Advertisement

Responsive Advertisement

Recensione: "Attenti ai nerd premurosi" di Charlie Cochet

Titolo: Attenti ai nerd premurosi
Titolo originale: Beware of Geeks Gifts
Autrice: Charlie Cochet 
Trad.: Emanuela Graziani 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 85
Prezzo: € 2,99 
Data di uscita: 28 settembre 2021
Link per l'acquistoTriskell - Amazon - Kobo 

Sinossi 
Julian “Quinn” Quintero, un burbero e duro agente della SWAT di Miami, è rimasto ferito sul lavoro, e non cerca altro che un po’ di pace e tranquillità per riprendersi, cosa difficile da ottenere a causa della sua numerosa famiglia cubana.
Un’avventura per prendere le medicine lo mette sulla strada del suo vicino nerd e che prepara brownie, Spencer Morgan. Spencer irrompe nella sua vita come una tempesta tropicale di sole e arcobaleni. Come c’era da aspettarsi, è caos a prima vista.
Quinn ha bisogno di un po’ di attenzioni, e Spencer decide che sarà lui a dargliele. Le loro vite molto diverse magari cozzano, ma forse loro due potrebbero anche trovare alcune cose in comune, e forse qualcosa di più. 

Recensione 
Quando si dice: I poli opposti si attraggono. Forse anche le persone, come i magneti, hanno un polo negativo e uno positivo che le spingono ad avvicinarsi, fino a stringere legami quasi impossibili da spezzare. Certo, alla base devono esserci dei valori fondamentali e comuni su cui costruire un rapporto; altrimenti, invece di avvicinarsi, le due calamite finirebbero per respingersi. I personaggi presentati da Charlie Cochet nei diversi libri che abbiamo letto finora rispettano sempre questa caratteristica. 

Ecco, dunque, che conosciamo Quinn Quintero, burbero agente della SWAT di Miami, e Spencer Morgan, adorabile e impacciato nerd magrolino che abita sul suo stesso pianerottolo. Complice un ferimento di Quinn sul lavoro, i due uomini avranno l’occasione di entrare in contatto, scoprendo che forse, probabilmente, un maschio alfa tutto d’un pezzo può trovare un caldo rifugio nelle braccia magre ma forti del giovane che ha deciso di nutrirlo e stargli vicino come se fosse una missione. 

Attenti ai nerd premurosi” è una storia tenera, piuttosto breve, con cui ci siamo rilassate per un paio d’ore. Per una volta niente angst — beh, poco, poco, pochissimo — niente drammi e sofferenze. Insomma, solo molta dolcezza, un po' di pepe e sensualità e qualche risata di cuore che fa bene all’anima. 
Vedere un uomo possente e scontroso messo in riga da un ragazzo piuttosto imbranato e armato di brownies ci ha fatto sorridere come due scemotte. Un altro aspetto che abbiamo apprezzato è sicuramente la chiassosa e vivace famiglia cubana di Quinn che irrompe nella vita dei due uomini con la potenza di un tornado! 

Certo, avremmo desiderato un maggiore approfondimento dei personaggi e, avendo scoperto la signora Cochet leggendo la bellissima serie Thirds, eravamo pronte a un po' di adrenalina ma, a parte l’incipit, la storia si concentra totalmente sul nascente rapporto tra Quinn e Spencer. Quindi, messe da parte aspettative più turbolente, abbiamo comunque trovato piacevole questo racconto. Far svagare la mente senza necessariamente stimolarla con immagini ad alto tasso emotivo è un buon modo per rilassarsi e, in questo periodo, ne avevamo davvero bisogno. 


Ti è piaciuto questo articolo? Per non perdere i post futuri, seguici cliccando sul pulsante

Posta un commento

0 Commenti