Advertisement

Responsive Advertisement

Recensione: "Dedicato a te" (Serie Rhythm of Love #1) di Neve Wilder

Titolo: Dedicato a te
Titolo originale: Dedicated
Serie: Rhythm of Love #1
Autrice: Neve Wilder
Trad.: Victor Millais
Editore: Triskell Edizioni 
Collana: Rainbow
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 345
Prezzo ebook: € 4,99 
Prezzo cartaceo: € 13,00
Data di uscita: 3 luglio 2021
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon - Kobo 

Sinossi 
“La nostra hit più popolare è una canzone d’amore che ho scritto per il mio compagno di band. E lui non ne ha idea.” 

Capelli arruffati, occhi profondi, sempre sballato: Les Graves è un autore di testi che ha abbracciato il credo edonista dell’abuso in ogni aspetto della vita. Fatica a stare fermo, a rimanere sobrio, a rifiutare il divertimento, ma con una penna in mano è capace di dare fuoco alla pagina.
La musica era il biglietto di sola andata che avrebbe permesso a Evan Porter di lasciare la remota pozzanghera dov’è nato e la passione che lo ha tenuto al caldo quando suonava agli angoli delle strade, sostenendolo nel suo lavoro senza prospettive come barista. Ha consacrato ogni accordo, ogni canzone, ogni goccia di sudore a rendere Porter & Graves un successo. Lui è quello con la testa sulle spalle, il maestro silenzioso, la cintura di sicurezza che impedisce a Les di perdere del tutto il controllo. E si sta stancando di interpretare sempre il ruolo del salvatore.
Sul palco la loro intesa è elettrica, ma lontano dai riflettori è tutta un’altra storia.
Angoscia, irriverenza e livelli nucleari di tensione sessuale irrisolta confluiscono in questo racconto su due rocker, svariati segreti, un album fallito e un incubo pubblicitario gettati in uno chalet isolato con un’unica possibilità di riscatto. Evan e Les troveranno la loro armonia oppure coleranno a picco insieme alla loro carriera musicale? 

Dedicato a te” è un romance indipendente di 92.000 parole su due amici bisessuali che diventano amanti; contiene anche una finta relazione, una serra poco collaborativa, pessime decisioni sui social media e un lieto fine al limite dell’eccessivo. 

Recensione 
Neve Wilder approda in Italia con un libro che parla di amicizia, di cambiamenti, di paura e amore. Di due uomini che, per il timore di affrontare le proprie debolezze, rischiano di perdere tutto.
"Dedicato a te", primo volume della serie Rhythm of love, edito da Triskell Edizioni e tradotto da Victor Millais, ruota intorno alla storia di una solida amicizia che si trasforma in amore. 

Les Graves e Evan Porter non potrebbero essere più diversi: Les è la rappresentazione perfetta della rock star di successo con innumerevoli amanti, vizi smodati e una personalità sopra le righe. Evan, invece, è ferocemente attaccato alla sua privacy, cerca di stare lontano dalle telecamere e dagli eccessi. Tali differenze non hanno impedito il nascere di una forte amicizia e anche di una grande affinità, che ha permesso loro di imporsi sulla scena della musica internazionale. Tuttavia, dopo due lavori riusciti, il duo Graves/Porter è incappato in un album che ha riscosso un mediocre successo di pubblico e che ha messo in crisi anche la loro amicizia. Adesso si trovano di fronte a un bivio doloroso ma inevitabile: scegliere la loro relazione o la loro carriera? 

"Dedicato a te" inizia proprio in questo attimo sospeso, nel momento in cui il rapporto tra i due uomini si sta lentamente avviando verso una fine irreparabile — la sintonia che li aveva uniti all'inizio, infatti, è svanita per via del lavoro e delle tante cose non dette. 
L'autrice descrive questo tormento in modo molto delicato e profondo: è un'inquietudine intrisa di una cupa malinconia, l'amara, disincantata certezza di Les ed Evan che la loro amicizia sta lentamente morendo. 

Ho percepito lo sconforto dei due protagonisti per l'incapacità di riuscire a sanare una situazione che si sta facendo sempre più critica. Con grande bravura Neve Wilder ha fotografato i loro sentimenti, la difficoltà di essere onesti con sé stessi e di ammettere che l'amicizia è mutata in qualcosa di diverso. Ma non è sempre facile abbandonare ruoli e schemi collaudati, e Les ed Evan hanno troppa paura di rovinare il loro rapporto di complicità e la loro intesa lavorativa per cambiare la loro relazione. 
Ho apprezzato moltissimo che l'autrice non abbia scelto la carta — semplice, facile e banale — del melodramma per narrare questa storia; anzi, credo che i due protagonisti siano veramente ben caratterizzati, profondi nei loro pensieri senza essere stucchevoli o pedanti. 
Ho trovato interessante anche la descrizione dell'industria musicale e della pressione mediatica che deve sostenere una band famosa perseguitata dagli immancabili e onnipresenti paparazzi. 

"Dedicato a te" è un libro che consiglio a chi ha voglia di conoscere due personaggi intensi e passionali che sono alle prese con scelte difficili: sperimenteremo una profonda malinconia a causa di un'amicizia che si è incrinata e sta irrimediabilmente terminando, e alla fine ci stupiremo un po' grazie a un finale davvero romantico, che soddisferà appieno tutte le amanti del romance.

Posta un commento

0 Commenti