Recensione: "Truthwitch" (Serie Witchlands #1) di Susan Dennard

Titolo: Truthwitch
Titolo originale: Truthwitch
Serie: Witchlands #1
Autrice: Susan Dennard
Trad.: Alessandro Vezzoli
Editore: Mondadori 
Collana: Fantastica
Genere: Fantasy
Pagg.: 432
Prezzo ebook: € 12,99 

Prezzo cartaceo: € 22,00
Data di uscita: 16 marzo 2021
Link per l'acquistoMondadori - Amazon - Kobo  

Sinossi 
Nelle Lande Stregate ci sono infiniti tipi di magia: tanti quanti i modi per mettersi nei 
guai, come ben sanno due giovani donne molto speciali.

Safiya è una Strega della Verità, ha il dono di riconoscere le menzogne. C'è chi ucciderebbe per avere quel potere, e così lei lo tiene ben nascosto, se non vuole essere usata come una pedina nello scontro tra gli imperi.

Iseult invece è una Strega dei Fili: sa vedere i legami invisibili che uniscono le persone attorno a lei, ma non riesce a percepire i sentimenti che la riguardano direttamente.

Le due ragazze hanno personalità complementari - impulsiva e focosa Safi, fredda e prudente Iseult - e soprattutto sono inseparabili. Tutto ciò che vogliono è essere libere di vivere le loro vite come un'avventura continua, ma le ombre della guerra si addensano sulle Lande Stregate. Con l'aiuto dell'astuto principe Merik, Safi e Iseult si troveranno a combattere contro imperatori, mercenari e uno Stregone del Sangue votato alla vendetta, decisi a tutto pur di dominare il potere di una Strega della Verità. 

Recensione 
"Truthwitch", libro I della serie Witchlands di Susan Dennard, edito da Mondadori e tradotto da Alessandro Vezzoli, ci porta in una terra piena di magia e leggende da scoprire. 

Le Lande Stregate stanno vivendo il diciannovesimo anno della Ventennale Tregua che i vari regnanti hanno sottoscritto dopo una sanguinosa guerra foriera di morte e distruzione nei diversi regni. Regni che devono la loro prosperità e il loro potere soprattutto alle Streghe e agli Stregoni che, con la loro magia, possono diventare i fautori della vittoria e della supremazia di coloro che li possiedono, soprattutto in vista della nuova guerra che cova nei desideri di molti regnanti. 

In questo quadro, dove ogni cosa può essere nuovamente messa in discussione, una Strega della Verità in grado di comprendere la veridicità o la falsità di ogni parola diventa l'oggetto più ambito e prezioso che ogni regnante vuole per sé. 
Safiya fon Hasstrel è l′ultima Strega della Verità, e per anni ha dovuto mantenere segreta la sua magia per non diventare il bersaglio di regnanti che bramano il suo potere, o vogliono ucciderla perché esso non venga utilizzato da altri. Erede di una ricca famiglia, non si è mai sentita davvero a casa se non accanto alla sua Sorella di Filo, Iseult det Midenzi, Strega dei Fili, in grado di leggere le emozioni e i legami di tutte le persone eccetto i propri. Le due ragazze sono state cresciute e addestrate da due Compagni di Filo, Mathew, Stregone della Parola, e Habim, uomo d′armi dello zio di Safiya. 

A causa di un tentato furto finito male, le due ragazze sono costrette a fuggire per salvare le proprie vite, e questo le porterà a dividere le loro strade. Una fuga, la loro, che sarà costellata di tradimenti e insidie pericolose, di intrighi politici ed esaltati Stregoni delle Maledizioni, tutti desiderosi di appropriarsi della loro magia o impegnati a insinuare accuse di crimini, in verità, mai commessi. Safiya e Iseult dovranno comprendere di chi potersi fidare e come agire, per ritornare insieme e uscire incolumi da un mondo che sembra sul punto di impazzire. 

Non voglio aggiungere altri particolari perché "Truthwitch" si è rivelato un libro in cui gli eventi vengono alla luce pagina dopo pagina; è una storia ricca di colpi di scena e situazioni sempre al limite della sopravvivenza. 
Susan Dennard è stata bravissima a creare un mondo dove la magia diventa la protagonista e muove tutto ed è capace di creare ma anche di distruggere senza alcuna remora. Una magia che anima personaggi perfettamente caratterizzati, i quali entrano nei cuori dei lettori e che, al di là dei loro poteri, rivelano un'anima che ci spinge a parteggiare per loro e che ci fa intravedere una verità e un'umanità ancora più profonda di quella che dimostrano. 
Difficile non restare affascinati dal principe Merik Nihar di Nubrevna, Stregone dell'Aria, che ha a cuore solo il suo popolo, ormai ridotto in povertà a causa della magia che ha distrutto e reso sterile il suo regno. 
Così come è affascinante il monaco Aeduan, Stregone di Sangue, che tutti considerano un demonio. Aeduan si mette sulle tracce delle due ragazze ma è incapace di far loro del male per un giuramento fatto anni prima nei confronti di una leggenda che potrebbe guarire tutti i mali esistenti. Una figura avvolta nel mistero, così come lo è la sua discendenza che nessuno conosce.
E laddove gli altri regnanti sono mossi da interessi personali per trionfare nella guerra alle porte, un altro regnante si appresta a dichiarare la sua, di guerra, quella che porterebbe alla morte di tutti gli esseri viventi.

"Truthwitch" è un primo libro in grado di lasciarti con il fiato sospeso e che reclama immediatamente la lettura del secondo volume. Ringrazio dunque la ce Mondadori per aver pubblicato tutta la trilogia — sapere come andrà finire per i nostri eroi è, dopo questa lettura, di vitale importanza — e per aver portato in Italia Susan Dennard, un'autrice piena di talento e che è entrata di diritto tra le mie preferite in assoluto.

Posta un commento

0 Commenti