Scaffale Rainbow #20

Titolo: Amicizie profane
Titolo originale: Profane Friendship
Autore: Harold Brodkey
Trad.: Delfina Vezzoli
Ed.: Fandango Libri 
Genere: Queer Fiction
Pagg.: 431
Data di uscita: 28 gennaio 2021
Prezzo cartaceo: € 25,00
Prezzo ebook: 6,99 
Link per l'acquisto: Fandango - Ibs - Amazon 

Sinossi 
“Il Genio”, così definì il New York Magazine Harold Brodkey, e lui, uomo schivo, cantore dei dolori dell’anima e del Sé, non mostrò mai di crederci troppo e tutto quello a cui si dedicò in vita lo fece nella speranza di essere scoperto poi, una volta morto.

Eppure il suo universo narrativo è diventato leggendario, un liquido amniotico denso nel quale calarsi per esplorare l’intimità della coscienza in una riflessione sul mondo filtrata dai sensi e dal ricordo.

E di ricordi tratta Amicizie profane, viaggio nella memoria apparso nel 1992, romanzo deliberatamente esplosivo, incompiuto, come se a raggiungerci oggi fosse un eco di Morte a Venezia di Thomas Mann. Figlio di uno scrittore americano espatriato nella città lagunare, Niles O’Hara è ancora un bambino quando, a metà degli anni Trenta, incontra ‘Onni’ Gallieni.

Dopo la parentesi della guerra, si ritrovano adolescenti in una città trasformata, e il loro attaccamento diventa esclusivo e imbarazzante. Complicità, emulazione, narcisismo sono alla base di un gioco di tenerezza e morbosità, di sfida e fascinazione reciproca, che li conduce a esplorare tutta la gamma dell’amicizia, anche oltre il limite del rapporto fisico. Onni diventerà un famoso attore di cinema, e Niles uno scrittore di successo.

Una storia d’amore nella incantata città dei Dogi, la storia di una passione antica che torna e monta con il montare delle acque, il racconto di un’amicizia fra due uomini, una seduzione che dura dall’infanzia alla maturità. Una ricerca incerta ma ardente dell’assoluto. 

Incipit
Bisogna che mi scusi per la narrazione che vi sto proponendo. È un tentativo di ritrarre la vera natura dell'amore valendosi di un modello che potrebbe anche non essere un vero esempio di amore e di cui comunque non mi compete la rappresentazione, dato che sono parte criminalmente in causa.
Commosso da certe canzoni e da certi quadri — nonché dal ricordo e dall'architettura di certe case e certe chiese che sembrano confermare il potere dell'emozione — e spinto altresì dall'odio per i rendimenti assoluti e per le idee di perfezione, ho dato forma letteraria a segnali superficiali, a residui, a vaghi accenni e a sintomi di percezioni, raccogliendoli in un racconto che non ho avuto il coraggio, il tempo o la bravura di finire... 

Harold Brodkey biografia 
È considerato uno dei maggiori scrittori americani del secolo scorso.
In Italia sono apparsi con vari editori tra il 1962 e il 1993 Primo amore e altri affanni (1958), Storie in un modo quasi classico (1988), Amicizie profane (1994), Questo buio feroce, Storia della mia morte (1996).
Nel 1991 ha pubblicato il romanzo a cui aveva lavorato per più di 30 anni, The Runaway Soul che Fandango tradurrà e pubblicherà per la prima volta in Italia.
Sempre Fandango ha riproposto nel 2011 Primo amore e altri affanni e nel 2012 Storie in un modo quasi classico

Fandango Libri contatti 
Facebook clicca qui
Twitter clicca qui
Sito web clicca qui

Posta un commento

0 Commenti