Recensione: "Guida Ai Vizi E Alle Virtù Per Giovani Gentiluomini" (Serie Montague Siblings #1) di Mackenzi Lee

 

Titolo: Guida ai Vizi e alle Virtù per Giovani Gentiluomini
 Guida ai Pizzi e alla Pirateria per Giovani Gentildonne
Titolo originale: The Gentleman's Guide to Vice and Virtue
The Gentleman’s Guide to Getting Lucky
Serie: Montague Siblings #1
Autrice: Mackenzi Lee
Traduttrice: Sofia Castiglioni Reich
Editore: Mondadori 
Collana: Oscar Fantastica 
Genere: Storico/Young Adult Lgbt
Pagg.: 864 
Prezzo ebook: € 12,99 
Prezzo cartaceo: € 28,00 
Data di pubblicazione: 29 settembre 2020 
Link per l'acquisto: Mondadori - Amazon - Ibs 

Sinossi 
Guida ai Vizi e alle Virtù per Giovani Gentiluomini. Henry "Monty" Montague è nato per essere un gentiluomo, ma né i collegi più esclusivi d'Inghilterra né la disapprovazione del padre sono riusciti a imbrigliare le sue passioni: il gioco, il buon vino, e l'amore di una donna. O di un uomo. Monty si è infatti innamorato perdutamente del suo migliore amico, Percy, con il quale parte per il Grand Tour: un ultimo anno di fuga e di follie edonistiche prima di assumersi le sue responsabilità di lord. Ma un'incauta decisione trasformerà quel viaggio in una caccia all'uomo attraverso l'Europa, mettendo in discussione tutto il mondo di Monty.

Guida ai Pizzi e alla Pirateria per Giovani Gentildonne. Felicity Montague ha due obiettivi nella vita: evitare il matrimonio con Callum Doyle e iscriversi alla facoltà di medicina, riservata agli uomini. Una speranza però c'è: l'eccentrico dottor Alexander Platt sta cercando assistenti. Felicity dovrebbe recarsi da lui in Germania, ma non ha i soldi per il viaggio. Fortunatamente una donna misteriosa si offre di pagarglielo, purché la porti con sé travestita da sua cameriera. Quali sono i veri motivi di tanta insolita generosità? 

Recensione Guida ai Vizi e alle Virtù per Giovani Gentiluomini 
Dopo aver letto "Guida ai Vizi e alle Virtù per Giovani Gentiluomini" di Mackenzi Lee, edito da Mondadori, risulta praticamente impossibile non scoprirsi innamorati della sua autrice, il cui stile di scrittura è davvero coinvolgente ed eccezionale. 

Henry “Monty” Montague, visconte di Disley, è il protagonista della prima parte della Siblings Edition; la seconda ha come protagonista la sorella di Henry, Felicity, che tuttavia conosciamo e impariamo ad amare sin dalle pagine inziali della serie.

Lord diciottenne, Monty incarna l'ideale romantico dei giovani gentiluomini del 1700. Ricco, bellissimo e sfacciato, finalmente sta per coronare il suo sogno: per un anno sarà lontano da casa e famiglia, impegnato nel Grand Tour dell′Europa, come molti giovani aristocratici erano soliti fare prima di entrare a pieno titolo nella vita adulta. Il Grand Tour è l′occasione per visitare altri Paesi, imparare nuove lingue, conoscere usi e costumi altrui ed entrare in contatto con inimmaginabili bellezze artistiche. Tutte occasioni che a Monty non interessano perché, per lui, Grand Tour significa unicamente vivere un anno intero a stretto contatto con Percy, il suo miglior amico di sempre, di cui è — ça va sans dire — perdutamente innamorato. In loro compagnia troviamo anche la sorella minore di Monty appunto, Felicity, che lui ritiene noiosa e per nulla interessante vista la sua assurda passione per i romanzi d'amore che legge costantemente, in ogni occasione.
Il Tour, però, non comincia sotto i migliori auspici e si rivela essere molto vicino a una prigionia forzata, da cui il nostro protagonista non riesce a evadere, letteralmente: i tre giovani infatti sono sorvegliati da un tutore scelto e imposto loro dal padre di Henry — un uomo molesto che impedisce al piccolo Montague di godere appieno della compagnia di Percy nei modi e nei tempi progettati.
È durante una delle imposizioni del suo tutore — partecipare cioè a un ballo a Versailles — che il Tour programmato viene completamente stravolto: a causa del solito comportamento impulsivo e immaturo di Henry, i tre ragazzi sono costretti a fuggire dalla Francia e a dirigersi verso la Spagna, per restituire un oggetto che Monty ha sottratto — leggi: "rubato" — a una persona più o meno onesta e consegnarlo quindi ai suoi legittimi proprietari. 
Il finora noioso Tour diventa un′avventura in bilico tra la vita e la morte, tra briganti, tra aristocratici senza alcuna remora a uccidere per il potere e un rapimento da parte di pirati che, in verità, non lo sono così tanto. Se poi ci aggiungiamo anche maestri in alchimia e un cuore che può guarire da ogni malattia, quest'avventura diventa la storia di un Tour che alla fine si rivelerà ben diverso persino da quello che Monty aveva immaginato, perché lo aiuterà a crescere e a comprendere se stesso più di quanto usi, costumi e arte avrebbero fatto. 

Monty è il frutto del suo tempo e della sua classe di appartenenza, l′aristocrazia inglese, che è per lui un confortevole cuscino ma anche una gabbia incapace di trattenerlo all'interno delle proprie regole ristrette, e l′autrice è stata bravissima a delinearlo: ha creato un personaggio che pur rimanendo coerente all'epoca storica cui appartiene, ha in sé uno spirito prettamente contemporaneo. Monty è l′espressione rock del 1700, la star del pop che ama i vizi, essere lascivo con donne e uomini, bere a dismisura senza disdegnare anche qualche droga. Un giovane affascinante che non tiene a freno la lingua e ammalia tutti con le sue fossette micidiali — la sua migliore arma di seduzione di massa. La sua fama lo precede, è conosciuto in tutti i salotti buoni della società che conta, anche se lui non se ne cura, non si preoccupa di nulla se non del padre violento, che è l′unico da cui è terrorizzato pur continuando a sfidarlo.
L'unica persona che potrebbe cambiarlo, riuscendoci, è Percy. Per lui, Henry sarebbe disposto a diventare un uomo migliore, tanto da affrontare anche la morte per salvarlo da un destino aberrante, perché una vita senza il suo migliore amico, nonché unico grande amore, non avrebbe senso. E sarà per Percy che alla fine Monty sceglierà la strada più incerta ma anche l′unica in grado di renderlo veramente felice e libero. 
La loro storia e l′amore che vedremo sbocciare è un altro dei tratti che fanno di Mackenzi un′autrice che merita di essere letta. Ogni volta che il pensiero di Monty si rivolge al suo amato, la prosa diventa poesia e Monty si trasforma da sciocco irriverente in un ragazzo capace di amare con tutta l′anima e il cuore, tanto che un semplice bacio diventa più emozionante della classica e dettagliata scena di sesso. 

Vorrei terminare questa mia recensione parlando di Felicity, che è la protagonista della seconda parte della Siblings Edition. Impariamo a conoscerla e ad amarla sin da subito, scoprendo una quindicenne sorprendentemente intelligente che nutre il desiderio di essere una ragazza indipendente ed emancipata. I suoi romanzi d′amore si riveleranno ben altro e la sua presenza sarà più che fondamentale in molte pagine di "Guida ai Vizi e alle Virtù per Giovani Gentiluomini". Una ragazza tutta da scoprire, insomma, e che Monty imparerà per la prima volta ad apprezzare e ammirare intanto che ne conosce i sogni segreti e le aspirazioni. Così come vorrà smascherarli e conoscerli chi ha letto e leggerà questa prima parte, proiettadosi nel futuro di Felicity e del suo “Guida ai pizzi e alla pirateria per giovani gentildonne”.

Posta un commento

0 Commenti