Recensione: "Attacco controllato" (Serie Harrisburg Railers #4) di R.J. Scott & V.L. Locey

Titolo: Attacco controllato
Titolo originale: Poke Check
Serie: Harrisburg Railers #4
Autori: R.J. Scott & V.L. Locey
Trad.: Valentina Chioma
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 183 
Prezzo ebook: € 3,99 
Prezzo cartaceo: € 12,00 
Data di uscita:13 luglio 2020
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon - Kobo

Sinossi 
Stanislav “Stan” Lyamin è felice di giocare con i Railers. L’imponente portiere è benvoluto e rispettato, e sta mettendo su casa, anche se solo per sé, il suo gatto e la sua crescente collezione di carte dei Pokémon. A lui sta bene così.
Aveva donato il suo cuore a un uomo che poi se n’era andato, spezzandoglielo.
E ora quell’uomo è tornato nella sua vita, con lo stesso effetto devastante di sempre.
Questa volta, però, Erik non ha portato a Harrisburg solo la sua bellissima bocca e i morbidi riccioli biondi, ma anche una futura ex moglie e un bambino adorabile.
Nonostante Stan si fosse ripromesso di odiarlo per sempre, gli riesce sempre più difficile voltargli le spalle.
Erik Gunnarsson ha sempre sognato di giocare nella NHL, e mai avrebbe immaginato di ottenere un contratto con i Railers. Ora il destino lo ha fatto finire nella stessa squadra di Stanislav Lyamin, l’uomo a cui aveva spezzato il cuore senza pietà.
La loro relazione estiva era stata segnata da segreti e bugie, e la sua scelta di mettervi fine lo perseguita tuttora. Nel bel mezzo di un brutto divorzio e con un bambino a cui badare, Erik si ritrova nuovamente nella vita di Stan.
Ora non deve fare altro che essere il miglior padre possibile, dimostrare alla squadra che merita un’occasione di restare con loro e impegnarsi con tutte le sue forze per farsi perdonare da Stan.
È possibile convincere un uomo che ti odia a dare una seconda chance all’amore? 

Recensione 
Ho amato Stanislav “Stan” Lyamin sin dalla sua prima apparizione nella serie Harrisburg Railers e, volume dopo volume, è cresciuta dentro di me la curiosità di saperne di più sul suo bellissimo personaggio, che parla un inglese stentato, ha uno spirito pronto e arguto ed è sempre disposto ad aiutare i compagni di squadra e a divertirsi giocando con le carte dei Pokemon.
Ho letto quindi tutto d'un fiato "Attacco Controllato", quarto capitolo della serie, il cui protagonista è proprio il solido portiere dei Railers il quale finisce con il ritrovarsi in squadra l'unica persona che gli ha spezzato il cuore: lo svedese, anch'egli giocatore di hockey, Erik Gunnarsson. 

Il primo incontro tra i due non è facile. Dopo un iniziale momento carico di tensione, Erik cerca di spiegare il motivo per cui ha dovuto abbandonare Stan, che non riesce a perdonare l'ex amante. Il portiere però ha un cuore tenero, generoso e incline alla comprensione e, sebbene a fatica, comincia ad accettare la presenza di Erik e persino ad aiutarlo a inserirsi nella squadra.
Erik Gunnarsson proviene dalla serie cadetta della NHL; l'ingaggio da parte dei Railers è la sua opportunità per fare quel salto di carriera di cui ha tanto bisogno, soprattutto ora che ha un figlio piccolo e un'ex moglie a cui pagare il divorzio.
A differenza di Stan, il quale lo evita come la peste, Erik vorrebbe riallacciare i rapporti con l'ex amante: è ancora innamorato di lui e sa di avere commesso un grosso errore lasciandolo e non rivelandogli la verità sul proprio matrimonio affrettato e sulla nascita del figlio.

Ho veramente adorato il personaggio di Stan! RJ. Scott e V.L. Locey, con delicatezza e  un po' di sana ironia, ci mostrano la bellezza del suo cuore e la forza della sua mente, e di come senta la mancanza della sua famiglia, che vive in Russia. Le due autrici ci raccontano dei suoi tentativi di convincere la madre a raggiungerlo in America e di come sembri un bambino davanti alle infinite possibilità che gli si prospettano in questo nuovo e, per lui, magnifico Paese.
Stan però ha anche un lato più intimo che tiene segreto. Benché sia sempre in compagnia dei suoi compagni di squadra, che gli vogliono bene, e benché abbia una gattina che lo aspetta a casa tutte le sere, soffre la solitudine e rivedere l'uomo di cui è ancora innamorato, padre di un tenero bambino, gli fa desiderare un futuro di felicità che, stando alla realtà dei fatti, è convinto di non poter ottenere.
Il personaggio di Erik, invece, è forse quello meno tratteggiato. Di certo si comprende il motivo per il quale ha deciso di lasciare Stan, ma mi sarebbe piaciuto saperne un po' di più su di lui e sul suo passato. Però, a parte questo piccolo appunto, è molto bello e romantico il loro riavvicinarsi e il modo in cui Stan ed Erik creino una nuova famgilia.
È sempre bello, poi, ritrovare i personaggi principali dei romanzi precedenti e venire a conoscenza di una piccola anteprima sui protagonisti del prossimo libro.

"Attacco controllato" è assolutamente consigliato a tutti i fan degli Harrisburg Railers: Stan e Erik vi faranno sospirare, sorridere e commuovere!

Posta un commento

0 Commenti