Let's talk about books

Recensione: "L'autunno del Texas" (Serie Texas #6) di R.J. Scott

Titolo: L'autunno del Texas
Titolo originale: Texas Fall
Serie: Texas #6
Autrice: R.J. Scott 
Traduzione: Rita Demaria
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 184 
Prezzo: € 3,99
Data di uscita: 5 marzo 2020 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Jack è determinato a creare una scuola di ippoterapia per bambini con bisogni speciali, senza tralasciare l’addestramento e l’allevamento dei suoi cavalli. Lui e Riley si sono finalmente adattati a una normale, tranquilla vita famigliare, anche se ciò non impedisce loro di sfruttare la stalla al massimo!
Ma la calma precede sempre la tempesta.
Riley e il suo nuovo assistente arrivano a Laredo e oltrepassano il confine verso Nuevo Laredo per esplorare un nuovo sito. Da lì in poi, le cose peggiorano molto in fretta. Riley rimane coinvolto negli affari dei Cartelli e, di colpo, Jack rischia di perdere tutto ciò che ha di più caro.
Se si aggiungono anche le storie di Vaughn e Darren, Robbie ed Eli, Liam e Marcus, Sean e Eden e il loro matrimonio mai celebrato, questo libro sembra promettere tutto ciò che si può desiderare da una storia della serie Texas. 

Recensione 
Ogni volta che annunciano la pubblicazione di un nuovo volume della serie Texas di R.J. Scott, pubblicata da Triskell Edizioni, inizio a contare i giorni che mi separano dalla lettura, esattamente come accade per le serie tv che seguo quando viene annunciata una nuova stagione.
E, leggendo, è proprio questo che immagino delle pagine di Texas: una serie televisiva che a ogni volume si arricchisce di nuovi personaggi, i quali diventano, di volta in volta, parte integrante della meravigliosa famiglia di Riley e Jack Campbell-Hayes. 

Fin dal primo volume, R.J. ci ha dimostrato come la sua immaginazione sia in grado di creare un racconto che non è soltanto una storia d'amore tra due uomini, benché la parte romantica sia l'elemento cardine di tutta la serie. Libro dopo libro, Riley e Jack hanno costruito — per sé e per gli altri personaggi — un luogo che li avvicina e li unisce, uno spazio fatto di altruismo e affetto che è anche un'idea, una vocazione ad aiutare coloro che sono stati spezzati da esperienze particolarmente dolorose o traumatiche e che hanno trovato — e trovano — nei due protagonisti, appunto, e nel ranch D una nuova casa e una nuova famiglia. 

In questi sei volumi Riley e Jack sono anche cresciuti, sono diventati uomini migliori, ben consapevoli che tutto è stato possibile grazie al loro incontro: la passione e il sentimento iniziali non si sono mai affievoliti e il tempo trascorso insieme li vede ancora eternamente innamorati, tanto da sorprendermi ogni volta di quanto profondo e unico sia il rapporto che li lega. 

A loro e alla loro famiglia allargata si unisce una nuova coppia, formata da Darren e Vaughn. Provenienti dal Bar Five — il ranch dove Liam ha trascorso un periodo di abusi a causa del fratello maggiore di Darren —, entrambi aiuteranno il ragazzo, così come gli altri uomini del D, a ottenere finalmente giustizia e a lasciare nel passato gli incubi che ancora lo tormentano; e cioè una terribile esperienza che ha provato molto anche questi due giovani uomini, desiderosi adesso di ricominciare in un posto dove il loro amore non sarà mai giudicato. 

Un ulteriore incidente sarà causa di preoccupazione e di momenti di vero terrore per Riley, che verrà rapito in un territorio dominato dalla criminalità organizzata, con gravi conseguenze che lo segneranno nel profondo. Naturalmente, sarà ancora grazie a Jack se riuscirà a superare il proprio trauma, trovando un nuovo alleato anche in Sean, il fidanzato di sua sorella che sta iniziando ad apprezzare e ad accettare, superando così i disaccordi del passato. 

Anche ne "L'autunno del Texas" RJ ci fa temere per i nostri ragazzi: momenti drammatici, gestiti sempre con grande bravura, ci ricordano che la vita è fatta di imprevisti dolorosi — di inciampi che possono portarci via la tranquillità e il mondo in cui viviamo — e che nessuno si salva da solo, nessuno può davvero farcela senza l'aiuto amorevole e incondizionato di chi ci sta accanto.

In questo sesto volume viviamo anche dei momenti di dolcezza assoluta: Jack e Riley sono due padri veramente eccezionali che, tra lavoro e mille altre tribolazioni, non fanno mancare nulla ai loro quattro figli che amano perdutamente. Si troveranno a consolare il cuore spezzato di Hayley, disperata per la sua prima delusione d'amore ma determinata ad avere la sua rivincita quando sarà più grande, alta, sexy e con le tette. Proveranno un immenso orgoglio per Max che, seppur tra tante difficoltà, si sta ambientando nella sua nuova famiglia con interazioni che sono piccole conquiste e grandi emozioni — un baby cowboy che con il suo pony Hatty dimostra tutta la tenacia e la determinazione di cui è capace. E infine Lexie e Connor, i due gemellini che, nonostante i pochi mesi di vita, hanno già fatto capire ai loro due papà come saranno una volta diventati grandi. 

Sarà anche la mia passione per i libri sui papà a farmi amare questa coppia sempre di più, ma Riley e Jack mi sono entrati nel cuore fin da subito e il mio amore per loro è cresciuto libro dopo libro — del resto, è impossibile non rimanere affascinati dalla loro libera e reciproca dedizione e dalla loro idea di unità familiare.
"L'autunno del Texas" è quindi un libro consigliatissimo e, RJ, incrocio le dita per un possibile e assolutamente necessario show televisivo: questa serie è davvero molto bella e lo merita eccome.

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram