Let's talk about books

Recensione: "Un principe a Natale" (Serie The Christmas Angel #7) di R.J. Scott

Titolo: Un principe a Natale
Titolo originale: Christmas Prince
Serie: The Christmas Angel #7
Autore: Anyta Sunday
Traduzione: Cristina Bruni
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo/Holiday
Pagg.: 147
Data di uscita: 24 dicembre 2019 
Prezzo: € 2,99 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Il principe Raphael, il figlio più giovane della famiglia reale di Montaunoit, è il custode della storia del suo Paese. A un’asta di Sotheby’s, soffia da sotto il naso del curatore Marc Chandler un oggetto che non vuole nemmeno. Solo perché può farlo.

Incontrare il bel curatore del British Museum mette sottosopra il mondo di Raphael e, quando la lussuria si trasforma in amore, il principe capisce che è giunto il momento di cambiare.

Può Marc essere davvero l’uomo che mostrerà a Raphael che non deve continuare a essere un principe solitario e che si può sempre scegliere la via dell’amore? 

Recensione 
Pensate a un incantevole piccolo regno al confine francese, a un affascinante principe e un curatore storico inglese, aggiungete la magia di un Natale innevato e un angelo che da più di due secoli regala a cuori solitari il vero amore con il loro “e vissero per sempre felici e contenti” e avrete "Un principe a Natale" di R.J. Scott, ultimo libro della romanticissima serie natalizia The Christmas Angel, edita da Triskell Edizioni

Marc Chandler è un curatore junior del British Museum, appassionato di tutto ciò che ha il sapore di storia. Invitato come rappresentante del museo a Sotheby's per acquistare una cassa contenente dei diari e degli appunti che testimoniano la vita del lontano 1880 nel piccolo regno di Montaunoit, Marc conosce, con l'occasione, il figlio più giovane del re. Quest'ultimo, disponendo di un budget molto più cospicuo del museo, si aggiudica il lotto, con sommo rammarico di Marc. 
Dopo l'acquisto, un battibecco non proprio reale nei bagni lascia in entrambi i giovani uomini una curiosità e un’attrazione che non si assopiscono nei mesi seguenti, tanto che Marc riceve, con suo grande stupore, un'offerta di lavoro direttamente a Montaunoit: dovrà creare la prima galleria ed esposizione della famiglia reale a Berneux.
Il principe Raphael-Alessandro Milland di Montaunoit, ultimogenito della coppia reale, deve la sua fama non solo alla sua nobile ascendenza, ma anche alla sua dichiarata omosessualità. I reporter lo inseguono alla ricerca di nuovi, succulenti pettegolezzi sulla sua vita privata e lo descrivono come un giovane uomo annoiato o tenebroso. Solo chi lo conosce bene sa che dietro le sue espressioni sempre contenute, create ad hoc per la stampa, si cela un uomo che ama profondamente la famiglia, il regno, ogni abitante che conosce personalmente — Raphael, in verità, ha a cuore solo il loro benessere e la loro felicità. Quello che nessuno sa invece è che, custodito nel cuore, coltiva il sogno di incontrare finalmente un uomo da amare per il resto dei suoi giorni e con cui costruire insieme una famiglia.
Fin da subito Marc attira il suo interesse, poiché Raphael scorge in lui una passione tenuta ben nascosta sotto un aspetto molto inglese; Raphael ne è talmente attratto da creare, grazie anche alla collaborazione di Victor, sua guardia del corpo ma ancora di più suo miglior amico, un posto di lavoro che gli consenta di avere Marc nel proprio regno e di conoscerlo quindi meglio, diventandone amico e magari chiedendogli un bacio.
Quello che inizia come un rapporto di lavoro — in cui Marc cerca di mantenere le distanze da Sua Altezza mentre Raphael cerca di abbattere le barriere e le differenze di rango — si trasforma, giorno dopo giorno, in un lavoro di squadra che avvicina i due uomini amanti della storia, fino a scoprire un mistero del passato della famiglia reale che avvicinerà anche i loro cuori.
Conoscere la famiglia del principe, vederlo interagire con i suoi sudditi, sperimentare il suo affetto incondizionato verso tutti, permetteranno a Marc di scoprire che il Principe Stronzo conosciuto all'asta altri non è che un uomo meraviglioso e con un cuore enorme — le favole possono diventare reali, anche per un uomo che non ha nobili natali ma che con la sua passione e i suoi incredibili occhi grigi può conquistare il più affascinante principe del pianeta.
E se in tutto questo ci mette lo zampino un angelo la cui voce avvicina cuori solitari desiderosi di innamorarsi, allora anche noi possiamo credere che la sua magia, dopo oltre due secoli, può portarci a vivere una favola anche in questi tempi moderni. 

Colonna sonora da abbinare alla lettura di "Un principe a Natale" di R.J. Scott 

White Christmas: clicca qui
Christmas (Baby Please Come Home): clicca qui 
Once in Royal David’s City: clicca qui
Christmas Lights: clicca qui 
Unintended: clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram