Let's talk about books

12/28/2019

Recensioni Serie The Christmas Angel

by , in
Se volete immergervi nel calore e nella magica atmosfera natalizia, The Christmas Angel è la serie che fa per voi.

Eli Easton, Kim Fielding, Jordan L. Hawk, L.A. Witt, N.R. Walker, Anyta Sunday e R.J. Scott, in compagnia di un'antica quanto enigmatica statuetta in legno raffigurante un meraviglioso angelo di Natale, vi porteranno in giro per il mondo. Attraverso secoli di storia, vi faranno vivere la passione, l'incanto e il prodigio misterioso dell'amore.

L'angelo di Natale di Eli Easton 
Recensione di Manu & Fede: clicca qui
Le dita di Trent scivolarono sulla sua mascella, accarezzandola con dolcezza, e l’uomo si avvicinò. Era più alto di Alec di una buona testa e, così vicino, Alec dovette inclinare il capo all’indietro per incontrare i suoi occhi. Si trovava in una posizione vulnerabile, e di sicuro quello era il motivo per cui il suo cuore batteva così furiosamente.
«State cercando di sedurmi,» mormorò, cosa che intendeva essere un’osservazione impertinente, ma uscì dalla bocca senza fiato.
Il signor Trent sorrise. «Davvero? E funziona?»
Alec non disse nulla, ma la risposta era sì. Funzionava benissimo. 

L'angelo di Summerfield di Kim Fielding
Recensione di Daphne: clicca qui
Senza interrompere il bacio, Xeno lo spinse, guidandolo attraverso la stanza e contro la parete, quasi inciampando su qualcosa di voluminoso sul pavimento. Alby lasciò cadere il cappello. Xeno continuava a premere, come se cercasse di fondere i loro corpi assieme, come se la sua vita dipendesse dall’abbinare ogni parte di sé alla parte corrispondente di Alby.
Glorioso. Era glorioso, e non si sarebbe per niente sorpreso se l’angelo fosse apparso da un momento all’altro per mettersi a cantare. Era come se avesse passato la sua intera vita a morire di fame e l’avesse capito solo quando gli avevano messo davanti un banchetto imbandito. Oh, e quando il banchetto fosse finito, niente gli sarebbe mai parso altrettanto buono. 

L'angelo del prestigiatore di Jordan L. Hawk 
Recensione di Sunflower: clicca qui
Fece per girarsi verso l’uscita, quando una voce chiara e squillante lo chiamò: «Signore? Credo che abbia qualcosa di mio.»
Sorpreso, Edward guardò il palco e vide Fiend che lo osservava, un piccolo sorriso sulle labbra. Gli occhi di Fiend erano di un grigio caldo e, quando allungò la mano, tutto il suo corpo si inchinò con grazia verso Edward.
Il calore avvampò dentro di lui. «Io... non so cosa intenda,» riuscì a dire nonostante l’improvvisa tensione in gola.
Quell’incantevole sorriso rimase fisso su di lui. «Controlli il cappello.»
Sorpreso, Edward abbassò lo sguardo e vide una carta da gioco infilata in modo ordinato nella banda.
Come diavolo ci era riuscito quel Fiend? [...]
Beh, se quell’uomo si aspettava che reagisse come un bifolco di campagna, era condannato alla delusione. [...] Ma prima che potesse fare anche solo due passi, Fiend ritirò la mano e si raddrizzò. «Ho cambiato idea. Non ne ho bisogno fino allo spettacolo di questa sera. Vi sarei grato se foste così gentile da restituirmela all’intervallo.»
E con ciò, Fiend si voltò e cominciò a dare ordini alla sua assistente. Del tutto imbarazzato, Edward uscì dal teatro, con la carta ancora stretta nella mano.
Pensò di guardarla più da vicino solo quando raggiunse la strada. Distese le dita e vide il Re di Cuori.

Il desiderio di un soldato di N.R. Walker 
Recensione di Barbara: clicca qui 
«Ma non importa ciò che pensano le altre persone. Conta quello che provi qui dentro,» continuai, portandomi la mano al petto. «Conta ciò che senti davvero, quindi non c’è nulla di male in quello. È solo amore, Richard. Che differenza fa se è con un uomo o con una donna?» 


L'angelo bisbetico di Anyta Sunday
Recensione di Manu & Fede: clicca qui 
«Ho sentito dire al bisbetico che se Bianca riuscirà a fregarlo e uscire di nascosto, avrà il permesso di frequentare un ragazzo.»
Luca si erse in tutta la sua altezza con una scintilla di speranza che gli brillava negli occhi. «Sul serio?»
«Giuro.» A Pax era venuto mal di testa, per quanto era esausto. «Ora, se per piacere mi mostri dov’è il letto…»
Luca lo afferrò per un polso e lo trascinò davanti alla porta d’ingresso per recuperare la chitarra e la sacca da viaggio. «Portiamo le tue cose in camera.»
«Perfetto.»
«E cominciamo a tramare.»
Gli scappò un sorriso. Era Pax Polo. Tramare e un’ossessione morbosa per la propria faccia erano il suo pane quotidiano.
Ricacciò indietro uno sbadiglio. Il letto poteva attendere.
C’era del caos da provocare. 

Un principe di Natale di R.J. Scott 
Recensione di Cinzia: clicca qui 
Spostai un po’ il pollice per accarezzargli lo zigomo e lui socchiuse gli occhi.
«Che cosa fai?» chiese a voce bassa.
«È dall’asta che volevo toccarti così,» ammisi.
Sollevò una mano e la mise sopra la mia, fermando il movimento. «Questo è lavoro, Altezza,» disse, ma non spostò la mano. Volevo baciarlo così tanto, ma per me era tutto nuovo. Glielo dovevo chiedere? O baciarlo e basta? Maledissi la mia mancanza di esperienza nel corteggiare qualcuno, più abituato a sveltine rapide e anonime che a essere sincero con un altro uomo.
«Voglio baciarti,» dissi, e attesi. Fu un’azione incredibilmente educata o stupida.
«Non sarebbe giusto,» ribatté, anche se sporse la lingua per inumidirsi le labbra e potei vedere il desiderio nei suoi occhi.
«Non lo farò. Devi essere tu a baciarmi,» dissi. È importante che venga da te, che non ti obblighi a fare ciò che non vuoi, che mi attenga al protocollo, e quando ci baceremo, sarà alle tue condizioni.

12/28/2019

Recensione: "L'angelo del prestigiatore" (Serie The Christmas Angel #3) di Jordan L. Hawk

by , in
Titolo: L'angelo del prestigiatore
Titolo originale: The magician’s angel
Serie: The Christmas Angel #3
Autore: Jordan L. Hawk
Traduzione: Cristina Bruni
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Storico/Mystery
Pagg.: 116
Data di uscita: 24 dicembre 2019 
Prezzo: € 2,99 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Il prestigiatore d’avanspettacolo Christopher Fiend vive per i riflettori. La sua grande chance per diventare finalmente famoso lo attende a Chicago, la prossima tappa nel circuito dopo la cittadina di Twelfth Junction.
Edward Smith non vuole avere niente a che fare con il teatro di proprietà della sua famiglia, almeno finché Christopher non attira la sua attenzione durante la serata di apertura, regalandogli un’esibizione molto “speciale” durante l’intervallo.
Quando viene rinvenuto un cadavere durante il numero di Christopher, i sospetti cadono subito su di lui. Christopher ed Edward dovranno indagare assieme per riabilitare il suo nome e permettergli di arrivare a Chicago in tempo. Edward sa che non deve affezionarsi a un uomo che uscirà dalla sua vita dopo due giorni, ma il suo cuore e un angelo molto speciale hanno altri piani in mente. 

Recensione 
Non avrei mai creduto che un breve racconto avrebbe potuto coinvolgermi così tanto, emozionarmi così tanto, e invece è stato proprio così.
"L'angelo del prestigiatore", racconto di Jordan L. Hawk, terzo volume della serie natalizia The Christmas Angel, è una di quelle storie romantiche che si vedono in tv e ai cinema nel periodo natalizio. Se siete tra quelle persone che adorano questo genere di film, di sicuro questo racconto — così come gli altri della serie — fa per voi. 
Motivi in più, poi, per leggerlo? Un mistero da risolvere, sogni da realizzare che forse, in realtà, non lo sono, e un amore a prima vista tra due uomini davvero deliziosi.

Christopher è un prestigiatore e ha un desiderio nel cuore: diventare un mago, meglio dire un illusionista, famoso. Passare dalle esibizioni in piccole cittadine ai teatri di grandi metropoli, far parte di circuiti importanti, esibirsi in città come New York è il suo sogno. Ma è davvero ciò che vuole, o è solo determinato a voler dimostrare che può riuscirci? 
Aveva davvero incentrato i sogni del suo futuro sul dimostrare di potercela fare a persone che erano morte da anni?
Edward è un contabile e si occupa delle finanze del Iowan Chateau Theater, il cui proprietario, dopo la morte del padre, è suo fratello Tobias. I fratelli Smith hanno il teatro nel sangue ma in modo molto diverso: se Tobias è appassionato di quel mondo e desidera portare avanti quanto più possibile la passione del padre, Edward resta nel ramo soltanto perché deve ,e soprattutto, per aiutare suo fratello, il quale non accetta che sia arrivato il momento di chiudere... Tobias chiede soltanto un altro po' di tempo, un'ultima occasione per rimediare ai debiti lasciati dal padre, e quest'occasione può essere proprio lo spettacolo natalizio, in particolare l’esibizione conclusiva di Christopher Fiend, “il fantastico mago”!
Cristopher ha un piccolo aiuto, dal canto suo, un oggettino che, a quanto sembra, gli ha spesso portato fortuna: una statuetta in legno di un angelo donna dai capelli rossi, dalle ali spiegate e uno sguardo molto, molto vivido.
Guardò l’angelo di legno tra le mani. «Mi porterai fortuna, vecchia signora?››
Nel momento in cui il prestigiatore sale sul palco del teatro per le prove, l'attrazione tra lui e Edward è immediata: basta uno sguardo, un sorriso smilzo di Christopher e un rossore di guance di Edward perché i due provino un desiderio ineluttabile l'uno per l'altro. E il fatto che Chris porti alla giacca un garofano verde non lascia dubbi a Edward. Già, perché quel garofano, per chi ovviamente ne conosce il significato, è la prova che il giovane contabile non ha soltanto immaginato cosa si nasconde davvero dietro lo sguardo del prestigiatore, un uomo particolarmente affascinante. 
Grazie a un trucchetto con una carta — che, chissà come, finisce direttamente nel cilindro di Edward — i due hanno uno scottante incontro nell'ufficio di Tobias. Un incontro che dovrebbe essere unico se non fosse che un collega di Chris viene trovato morto nel mobiletto che lui utilizza per il suo spettacolo. Va da sé che il primo sospettato d’omicidio è proprio il prestigiatore, ma solo Edward può sapere che non è lui l'assassino e di certo non può svelarne il motivo...
Lo spettacolo viene annullato, il teatro chiuso e Chris rischia di perdere il treno che lo condurrà all'occasione per realizzare il suo sogno.
Edward e Christopher, allora, decidono di indagare e scoprire il nome dell'assassino per far sì che Chris possa partire, nonostante ciò spezzi di già il cuore di Edward.

Non voglio dirvi altro sulla trama perché, anche se è una novella, credetemi quando vi dico che sia la romantica storia tra i due giovani sia il mistero dell’omicidio vi prenderanno più di quanto potreste immaginare. Personalmente, ho trovato più coinvolgente questo racconto che altri romanzi, seppur famosi, e più andavo avanti nella lettura, più sentivo un calore dentro di me per questi due uomini, i quali inaspettatamente conoscono l’amore della loro vita e, proprio grazie a ciò, conoscono anche meglio loro stessi: Christopher desidera davvero diventare un mago famoso, viaggiare di città in città senza avere un luogo dove vivere in maniera stabile, una vera casa? E Edward è davvero così indifferente verso il teatro di famiglia e diffidente verso gli artisti come pensa di essere? Chissà, forse è davvero merito di quella innocente statuetta intagliata da un mastro intagliatore circa due secoli prima!
«Di certo, anche se me lo avessero detto, non ci avrei creduto.» Christopher bevve a sua volta dalla bottiglia. «Vivere in un solo posto, essere follemente innamorato di un contabile…» «Mi sono innamorato di un artista, è davvero incredibile,» esclamò Edward con un sorriso.
A chi altri farà conoscere l’amore “l’angelo di Natale”? Basta che leggiate tutti i racconti della serie per scoprirlo! 

Colonna sonora da abbinare alla lettura di "L'angelo del prestigiatore" di Jordan L. Hawk 

The Entertainer: clicca qui
Down By The Old Mill Stream: clicca qui
Maple Leaf Rag: clicca qui
They Didn't Believe Me: clicca qui 
At the Christmas Ball: clicca qui
Hope I don't fall in love with youclicca qui 
12/27/2019

Recensione: "Un principe a Natale" (Serie The Christmas Angel #7) di R.J. Scott

by , in
Titolo: Un principe a Natale
Titolo originale: Christmas Prince
Serie: The Christmas Angel #7
Autore: Anyta Sunday
Traduzione: Cristina Bruni
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo/Holiday
Pagg.: 147
Data di uscita: 24 dicembre 2019 
Prezzo: € 2,99 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Il principe Raphael, il figlio più giovane della famiglia reale di Montaunoit, è il custode della storia del suo Paese. A un’asta di Sotheby’s, soffia da sotto il naso del curatore Marc Chandler un oggetto che non vuole nemmeno. Solo perché può farlo.

Incontrare il bel curatore del British Museum mette sottosopra il mondo di Raphael e, quando la lussuria si trasforma in amore, il principe capisce che è giunto il momento di cambiare.

Può Marc essere davvero l’uomo che mostrerà a Raphael che non deve continuare a essere un principe solitario e che si può sempre scegliere la via dell’amore? 

Recensione 
Pensate a un incantevole piccolo regno al confine francese, a un affascinante principe e un curatore storico inglese, aggiungete la magia di un Natale innevato e un angelo che da più di due secoli regala a cuori solitari il vero amore con il loro “e vissero per sempre felici e contenti” e avrete "Un principe a Natale" di R.J. Scott, ultimo libro della romanticissima serie natalizia The Christmas Angel, edita da Triskell Edizioni

Marc Chandler è un curatore junior del British Museum, appassionato di tutto ciò che ha il sapore di storia. Invitato come rappresentante del museo a Sotheby's per acquistare una cassa contenente dei diari e degli appunti che testimoniano la vita del lontano 1880 nel piccolo regno di Montaunoit, Marc conosce, con l'occasione, il figlio più giovane del re. Quest'ultimo, disponendo di un budget molto più cospicuo del museo, si aggiudica il lotto, con sommo rammarico di Marc. 
Dopo l'acquisto, un battibecco non proprio reale nei bagni lascia in entrambi i giovani uomini una curiosità e un’attrazione che non si assopiscono nei mesi seguenti, tanto che Marc riceve, con suo grande stupore, un'offerta di lavoro direttamente a Montaunoit: dovrà creare la prima galleria ed esposizione della famiglia reale a Berneux.
Il principe Raphael-Alessandro Milland di Montaunoit, ultimogenito della coppia reale, deve la sua fama non solo alla sua nobile ascendenza, ma anche alla sua dichiarata omosessualità. I reporter lo inseguono alla ricerca di nuovi, succulenti pettegolezzi sulla sua vita privata e lo descrivono come un giovane uomo annoiato o tenebroso. Solo chi lo conosce bene sa che dietro le sue espressioni sempre contenute, create ad hoc per la stampa, si cela un uomo che ama profondamente la famiglia, il regno, ogni abitante che conosce personalmente — Raphael, in verità, ha a cuore solo il loro benessere e la loro felicità. Quello che nessuno sa invece è che, custodito nel cuore, coltiva il sogno di incontrare finalmente un uomo da amare per il resto dei suoi giorni e con cui costruire insieme una famiglia.
Fin da subito Marc attira il suo interesse, poiché Raphael scorge in lui una passione tenuta ben nascosta sotto un aspetto molto inglese; Raphael ne è talmente attratto da creare, grazie anche alla collaborazione di Victor, sua guardia del corpo ma ancora di più suo miglior amico, un posto di lavoro che gli consenta di avere Marc nel proprio regno e di conoscerlo quindi meglio, diventandone amico e magari chiedendogli un bacio.
Quello che inizia come un rapporto di lavoro — in cui Marc cerca di mantenere le distanze da Sua Altezza mentre Raphael cerca di abbattere le barriere e le differenze di rango — si trasforma, giorno dopo giorno, in un lavoro di squadra che avvicina i due uomini amanti della storia, fino a scoprire un mistero del passato della famiglia reale che avvicinerà anche i loro cuori.
Conoscere la famiglia del principe, vederlo interagire con i suoi sudditi, sperimentare il suo affetto incondizionato verso tutti, permetteranno a Marc di scoprire che il Principe Stronzo conosciuto all'asta altri non è che un uomo meraviglioso e con un cuore enorme — le favole possono diventare reali, anche per un uomo che non ha nobili natali ma che con la sua passione e i suoi incredibili occhi grigi può conquistare il più affascinante principe del pianeta.
E se in tutto questo ci mette lo zampino un angelo la cui voce avvicina cuori solitari desiderosi di innamorarsi, allora anche noi possiamo credere che la sua magia, dopo oltre due secoli, può portarci a vivere una favola anche in questi tempi moderni. 

Colonna sonora da abbinare alla lettura di "Un principe a Natale" di R.J. Scott 

White Christmas: clicca qui
Christmas (Baby Please Come Home): clicca qui 
Once in Royal David’s City: clicca qui
Christmas Lights: clicca qui 
Unintended: clicca qui
12/27/2019

Recensione: "L'angelo di Summerfield" (Serie The Christmas Angel #2) di Kim Fielding

by , in
Titolo: L'angelo di Summerfield
Titolo originale: Summerfield's Angel 
Serie: The Christmas Angel #2
Autrice: Eli Easton 
Traduzione: Cristina Bruni
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Storico
Pagg.: 122
Data di uscita: 24 dicembre 2019 
Prezzo: € 2,99 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Dopo il duro inverno del 1888, che ha posto fine al suo lavoro come cowboy in Nebraska, Alby Boyle torna a New York alla ricerca della famiglia da tempo perduta. Ma non riesce a trovare sua madre e i suoi fratelli da nessuna parte e, dopo tutti quegli anni passati lontano, non si sente più a casa a Five Corners. Le sue prospettive sembrano oscure come i vicoli di notte.

Quando si ferma ad ammirare la statuina di un angelo nella vetrina natalizia di un grande magazzino, Alby incontra Xeno Varnham-Summerfield. Ricco, bello ed entusiasta, Xeno regala ad Alby un po’ di allegria temporanea. Ma realizzare i suoi sogni d’amore e di una vera casa… beh, per lui potrebbe richiedere qualche magia natalizia. 

Recensione 
I romanzi di Kim Fielding contengono storie di persone comuni, che conducono all'apparenza vite ordinarie, a volte anche ai margini della società. In realtà, questi personaggi sono dei veri e propri sopravvissuti che in modo davvero commovente trovano — quasi senza cercarla — un'esistenza nuova e piena di significato. Anche "L'angelo di Summerfield", secondo volume della serie The Christmas Angel, è la storia di un uomo comune, il cui racconto non lascia dubbi sulla nostra capacità di realizzare sogni, speranze e desideri, persino i più reconditi, soprattutto durante il magico periodo del Natale. 

Nel 1888, dopo aver trascorso metà della sua vita nel Nebraska svolgendo il duro lavoro del cowboy, Alby Boyle fa ritorno a New York nella speranza di ritrovare la propria casa d'origine, la madre e i fratelli perduti. Uno scampato pericolo — che tanto somiglia a una combinazione divina — mette sul suo cammino Xenocrates Varnham-Summerfield, che da quel momento diventa per Alby un vero e proprio angelo custode. 
Il loro destino, però, sembra viaggiare su binari opposti. A prima vista, i due sono distanti e profondamente diversi. Eppure, la vivacità e la gioia di vivere di Xeno — la cui personalità è espansiva, energica, socievole e allegra — obbligano Alby a uscire dalla sua zona di comfort. Xeno colora le giornate tristi e malinconiche di Alby di emozioni nuove, di situazioni che portano con sé tanta tenerezza e passione. 

E così un pizzico di suspense, una spolverata di magia e un'ambientazione storica curata e ben delineata rendono "L'angelo di Summerfield" un viaggio davvero piacevole e in perfetta sintonia con la stagione natalizia. 
Nella New York di Bowery Street e dei Five Points di fine Ottocento, tra la YMCA locale frequentata da giovani gay simpatici e gentili, tra i cowboy urbani realmente esistiti della Tenth Avenue e le vetrine dei negozi allestite a festa — tutti elementi che diventano parte integrante della trama — ci si lascia conquistare dalla frizzante tensione romantica che scorre tra Alby e Xeno. E malgrado l'incertezza influenzi a volte le loro interazioni — solo alla fine del racconto si scoprirà se e come la promessa d'amore verrà mantenuta — questi due dolcissimi protagonisti tirano fuori il meglio l'uno dell'altro. 
Naturalmente, anche loro agiscono e si muovono sotto la guida dell'angelo intagliato a mano nel 1750 da un mastro intagliatore inglese. Facciamo la conoscenza di questa piccola, meravigliosa statuetta nella Londra de "L'angelo di Natale" di Eli Easton (ne abbiamo parlato qui) e la ritroviamo più di un secolo dopo nell'America de "L'angelo di Summerfield" di Kim Fielding, perché la magia supera ogni ostacolo e distanza, ricordandoci che l'amore non ha confini, non fa distinzioni e supera ogni aspettativa, anche quella che non sappiamo di coltivare. 


Canzoni da abbinare alla lettura di "L'angelo di Summerfield" di Kim Fielding 

I'll Be Home For Christmas: clicca qui 
Have Yourself A Merry Little Christmas: clicca qui
12/26/2019

Recensione: "L'angelo bisbetico" (Serie The Christmas Angel #6) di Anyta Sunday

by , in
Titolo: L'angelo bisbetico
Titolo originale: Shrewd Angel
Serie: The Christmas Angel #6
Autore: Anyta Sunday
Traduzione: Eloriee
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo/Holiday
Pagg.: 300
Data di uscita: 24 dicembre 2019 
Prezzo: € 4,99 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Pax Polo è il chitarrista spaccone dei Serenity Free. 
O meglio: era il chitarrista spaccone dei Serenity Free.
Al momento sfoggia un occhio nero e i suoi amici l’hanno cacciato dalla band, oltretutto tre settimane prima di Natale. Una bella botta per il suo ego smisurato, ma… pazienza.
Non c’è problema.
Grazie alla sua bravura nell’origliare le conversazioni altrui, a un sorprendente puntale a forma di angelo e a un losco accordo che gli consentirà di aprire un concerto del suo gruppo preferito, Pax riuscirà a rientrare nelle grazie della sua band.
Non deve far altro che diventare amico di Clifford, il bisbetico del quartiere, per la durata delle vacanze. Distrarlo un po’ per consentire alla sorella minore del ragazzo di uscire di nascosto.
Facile come suonare un brano di Beethoven per principianti. Un gioco da ragazzi.
Che ci vuole?
In fondo, Pax è bravissimo a fare amicizia. Ha un mucchio di amici. Il bisbetico non può certo dargli del filo da torcere. O forse sì? 

Recensione 
È il 1999. In questa nuova, frizzante avventura targata Anyta Sunday, sbarchiamo a Dunedin, nella ventosa Nuova Zelanda. 
Mancano pochi giorni al Natale, l’aria è piacevolmente calda e il pohutakawa — l’albero di Natale neozelandese dai grandi e sgargianti fiori rossi — è il nascondiglio perfetto per due giovani che cospirano contro i vicini di casa. 
Pax, vanesio chitarrista rock, deve assolutamente farsi amico il bisbetico Cliff, se vuole realizzare il sogno di una vita: suonare come band di apertura per il proprio gruppo preferito; Luca, radioso diciannovenne italiano trapiantato in Nuova Zelanda, vuole fare il possibile per avere accesso al cuore di Bianca, la ragazza di cui è perdutamente innamorato. 
“Be’, io ti conosco. Sei Pax Polo, l’adorabile combina guai. Ti prego, trama con me. Libera la mia Bianca.” “Non potevamo farlo a casa?” “E se il bisbetico ci avesse sentiti?”
Ed è così che in pochissime righe ci ritroviamo in un'esilarante commedia, con protagonisti degni delle più belle opere di William Shakespeare. Non è un caso che il nostro Cliff sia definito un bisbetico. La vita però ha già chiesto un pegno a questo ragazzo così serio e autoritario. Dopo la morte dei genitori, infatti, si è ritrovato, poco più che ventenne, a dover badare non solo a se stesso ma anche alla giovane, esuberante e bellissima sorella. Nulla per lui è facile. La sua vita è costellata di obiettivi da raggiungere. Non ha tempo per fantasticare e vivere spensieratamente come un ragazzo della sua età. La sua anima soffre e il suo cuore si sta inaridendo. 
“Toccalo,” ordinò Bianca. “Toccalo e ricorda. Forse è magico proprio come credevano loro. Forse scioglierà il blocco di ghiaccio che ti ritrovi al posto del cuore. Porca miseria, prendilo.”
Siamo in una commedia però, ricordate? Una tenera commedia ambientata nel periodo natalizio, e chissà se un puntale antico più di duecento anni, un piccolo angelo con ali dorate e occhi che sembrano osservarti l’anima, potrà operare la sua magia? Certo, quando l’irriverente Pax se lo ritrova improvvisamente tra le mani, non immagina che la sua vita stia per subire uno scossone di proporzioni epiche. E chi potrebbe mai pensare che da un inganno, da un’amicizia nata per forza – o per un magico gioco del destino — nascerà una dolcissima storia d’amore? 

Amiamo la scrittura delicata ma per nulla ingenua di Anyta Sunday; amiamo come i suoi personaggi, seppur molto giovani, abbiano una maturità che la maggior parte delle persone non raggiunge nemmeno in età più che adulta; amiamo la sfrontatezza e l’irriverenza sempre presenti in uno dei due protagonisti e la sua controparte più tranquilla e pacata che, normalmente, bilancia la coppia. 
Ne "L’angelo bisbetico" tifiamo a pieni polmoni per Pax, perché la sua missione, sebbene iniziata per uno scopo egoistico, si tramuta velocemente in qualcosa di molto più grande: il desiderio di far sorridere apertamente quel ragazzo sarcastico e tutto d’un pezzo. Il dolore in quegli occhi è uno sprone costante per Pax che, giorno dopo giorno, si ritroverà a voler passare il tempo con Cliff, bramando il suo sguardo e le loro schermaglie. 
E potremmo, secondo voi, non amare incondizionatamente il nostro bisbetico preferito? Ma certo che lo amiamo! Lo adoriamo! Perché Cliff è solidità e forza, è quella presenza rassicurante che spinge ad abbandonarsi tra le sue braccia. È intuito e gentilezza. Potrebbe dunque Pax resistere al suo richiamo? E riuscirà Pax ad abbattere le alte mura che Cliff ha eretto a protezione del suo cuore? 
Forse, con l’aiuto di un piccolo angelo magico tutto può diventare possibile... 

Colonna sonora da abbinare alla lettura di "L'angelo bisbetico" di Anyta Sunday

Clair de Lune: clicca qui
Notturno N° 20: clicca qui
Quinta Sinfonia di Beethoven: clicca qui
Sonata al chiaro di luna: clicca qui
Beethoven's 5 Secrets - OneRepublic - The Piano Guys: clicca qui
Carol of the Bells: clicca qui 
Jingle Bells: clicca qui 
All I Want for Christmas Is You: clicca qui
12/26/2019

Recensione: "Il desiderio di un soldato" (Serie The Christmas Angel #5) di N.R. Walker

by , in
Titolo: Il desiderio di un soldato
Titolo originale: A Soldier’s Wish
Serie: The Christmas Angel #5
Autore: N.R. Walker
Traduzione: Emanuela Graziani
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Storico/Holiday
Pagg.: 194
Data di uscita: 24 dicembre 2019 
Prezzo: € 3,99 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Gary Fairchild è orgoglioso di essere uno studente universitario hippie, e protesta contro la Guerra del Vietnam perché crede nell’amore e nella pace. Per lui non si tratta soltanto di un movimento controculturale: per lui è uno stile di vita. Quando vengono messi in vendita i biglietti per “l’Aquarium Exposition, 3 giorni di Pace & Musica”, meglio conosciuto come Woodstock, vuole andarci assolutamente. 

Richard Ronsman è un ragazzo di campagna fuori dal mondo che vive nell’ombra del padre autoritario. Ha nascosto il suo segreto più oscuro per guadagnarsi l’amore dell’uomo, ma nulla è mai abbastanza, neanche offrirsi volontario per la Guerra del Vietnam. E pochi giorni prima della sua partenza, viene invitato da un hippie seducente a unirsi a lui per andare a un festival di musica.

Tre giorni di musica, droghe, pioggia, fango e amore forgiano, tra questi due uomini molto diversi, un legame che influenzerà il resto delle loro vite. Condividono sogni e paure, e quando Richard viene mandato in guerra, si scambiano lettere e amore. Per il suo primo Natale a casa, a Richard viene regalata una decorazione speciale a forma di angelo che potrebbe fare avverare il desiderio di un soldato. 

Recensione 
Gary Fairchild e Richard Ronsman si incontrano per caso in una di quelle classiche tavole calde che si vedono spesso nei film americani. Anche se sono entrambi giovani e belli, non potrebbero essere più diversi: Gary è un universitario hippie che insieme ad alcuni amici sta andando a White Lake, per quella tre giorni di Pace & Musica che passerà alla storia come il festival di Woodstock; Richard sta lasciando la sua fattoria per andare a combattere nel Vietnam. Come noi lettrici di romance sappiamo bene, però, incontri simili segnano l'inizio perfetto di una dolce e struggente storia d'amore. E "Il desiderio di un soldato" di N.R. Walker, quinto volume della serie The Christmas Angel, edito da Triskell Edizioni, sicuramente non ci delude: invita a sognare e a sperare veramente che il Natale e i suoi angeli possano esaudire i desideri delle persone innamorate! 

La passione tra Gary e Richard esplode immediatamente: Richard riesce ad accettarsi e a comprendere nel profondo che la sua attrazione per gli uomini non è contro natura ma solamente amore. L'incontro con Gary è davvero decisivo perché lo aiuta a superare la disapprovazione dei genitori e l'odio che nutre verso se stesso. Vorrebbe veramente rimanere con Gary per sempre, ma la guerra lo reclama — Richard deve partire per il Vietnam.
Sebbene non si soffermi sugli aspetti più crudi della guerra, N.R. Walker ci rende partecipi dei loro sentimenti senza essere didascalica. Grazie alle lettere che i due ragazzi si scambiano durante il periodo in cui sono lontani, condividiamo la sofferenza procurata dal vivere un amore a distanza, condividiamo il dolore per i numerosi commilitoni caduti in battaglia e ci appassioniamo al modo in cui Gary cerca di sostenere il compagno, e cioè con generosità e mediante la forza delle proprie parole. 
In un'epoca in cui l'omosessualità non è ancora socialmente accettabile, Gary e Richard riescono a crearsi una nuova ed entusiasmante vita lottando senza sosta per avere il loro lieto fine. 
L'incontro, poi, con l'antica statuetta di un angelo intagliato poco prima di Natale esaudirà il loro desiderio di felicità.

In definitiva, "Il desiderio di un soldato" è un bel racconto pieno di speranza, ottimo per questo periodo natalizio, dove l'amore è il vero e assoluto protagonista. 

Colonna sonora da abbinare alla lettura di "Il desiderio di un soldato" di N.R. Walker 

Give Peace A Chance: clicca qui
For What It's Worth: clicca qui
Blowin' in the Wind: clicca qui
The Star-Spangled Banner: clicca qui 
With A Little Help From My Friends: clicca qui
Fortunate Son: clicca qui 
Proud Mary: clicca qui
Piece of My Heart: clicca qui 
My Generation: clicca qui 
I Don't To Be A Soldier: clicca qui 
Aquarius (Let the Sunshine in): clicca qui
Happy Xmas (War Is Over): clicca qui  
Imagine: clicca qui

My Instagram