Let's talk about books

Recensione: "Taming Teddy - Edizione italiana" (Serie Made Marian #2) di Lucy Lennox

Titolo: Taming Teddy - Edizione italiana
Titolo originale: TAming Teddy
Serie: Made Marian #2
Autrice: Lucy Lennox 
Trad.: Natascia Gandini
Editore: Triskell Edizioni 
Collana: Rainbow
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 290
Prezzo: € 4,99 
Data di uscita: 8 novembre 2019
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Teddy: Se c’è una cosa che non faccio, è proprio impegnarmi in una relazione. Non diventi un fotografo
pluripremiato restando in un unico posto. Sono sempre per strada, alla ricerca del prossimo scatto, del prossimo premio, del prossimo corpo sexy. Motivo per cui sono finito sul portico del dottor James Marian nel bel mezzo dell’Alaska. È conosciuto come l’Uomo che Sussurra alla Natura e voglio fotografarlo in azione. È riluttante all’inizio, ma posso essere persuasivo. 
Molto presto me lo ritrovo nel letto a dire sì ancora e ancora, ma la mia abilità a colpire e fuggire è bloccata da una tempesta nella contea di Denali. 

Jamie: Mi sono sempre visto come un uomo da matrimonio. Fino al momento in cui sono stato lasciato
sull’altare. Ora ho un nuovo motto: mai impegnarsi e mai innamorarsi. Così, quando un arrogante fotografo decide che sono la chiave del suo nuovo capolavoro, mi sembra l’accordo perfetto; lo sbruffone è in città solo per un breve incarico e poi se ne andrà. Nessun impegno, niente legami e nessuna possibilità di avere di nuovo il cuore spezzato.
C’è solo un problema: credo di essermi innamorato. Dopotutto, temo davvero di essere un tipo da
matrimonio. E lui di certo non lo è. 

Recensione 
James Marian, famoso veterinario specializzato in animali selvaggi, adora il silenzio che solo la natura incontaminata sa dare. 
Theodore Kodiak è un fotografo naturalista alla ricerca dello scatto perfetto che gli possa far vincere il Gramling Prize, il riconoscimento più importante per gli artisti che lavorano nel campo della fotografia. Nessuno meglio di Jamie — conosciuto da tutti come colui che Sussura alla Natura — potrebbe fargli raggiungere finalmente l'ambito traguardo. Teddy dunque vorrebbe arrivare il prima possibile in Alaska — dove Jamie attualmente lavora — per fotografarlo, ma riceve soltanto dinieghi assoluti dal veterinario, almeno fino al momento in cui, grazie a delle tecniche poche ortodosse ma spassosissime, riesce a ottenere il permesso di immortalarlo mentre lavora. 
Sin dal primo incontro scatta qualcosa fra i due uomini e ben presto la passione divampa tra loro, ma numerosi ostacoli, tra cui un ex geloso, tenteranno in ogni modo di dividerli. 

Abbiamo conosciuto Jamie Marian nel primo volume della serie Made Marian di Lucy Lennox: in "Borrowing Blue" (qui) è appena stato abbandonato all'altare dall'ormai ex fidanzato ed è importunato da un noto fotografo, che vorrebbe fare un reportage su di lui e sul suo lavoro. 
In "Taming Teddy", secondo capitolo sulla famiglia Marian sempre edito da Triskell Edizioni e tradotto da Natascia Gandini, scopriamo come il povero Jamie finirà con il cedere all'insistenza di Teddy e come due uomini all'apparenza tanto diversi potranno invece completarsi.
Entrambi i protagonisti non vogliono una relazione a lungo termine — Jamie perchè ancora scottato dal comportamento del precedente fidanziato; Theo, invece, costretto dal suo lavoro a viaggiare spesso oltreoceano, non riesce e non vuole impegnarsi in un rapporto sentimentale che, andando incontro a una fine inevitabile, gli procurerebbe solo dolore. Entrambi quindi hanno chiuso il loro cuore a ogni sentimento, ma innamorandosi capiranno che per amore si possono superare tutti gli ostacoli e le incomprensioni. 

Il libro inzia molto bene con dei divertenti scambi di mail e messaggi fra i due protagonisti, che battibeccano come due sposi di lunga data, ma dopo un inizio spumeggiante non ho più trovato la freschezza e l'ironia che invece sono presenti nel primo volume della serie. 
Jamie e Teddy sono dei personaggi, a mio parere, riusciti a metà: molto interessanti e ben descritti quando sono soli o insieme al gruppo di amici e parenti, mentre nelle scene in cui li vediamo interagire risultano a volte spenti e meccanici. I loro dialoghi sono un po' troppo lenti e in alcuni passaggi anche rindondanti, e purtroppo non sono  riuscita a percepire il sentimento che li lega. 
Ho invece amato i momenti che Jamie trascorre con gli animali selvatici, le descrizioni dei bellissimi paesaggi di Denali e i racconti sul passato di Teddy e sul suo rapporto controverso con il padre. 
È comunque molto bello rivedere la pazza famiglia Marian e Blue e Tristan ancora più innamorati. 

In ogni caso, consiglio di leggere "Taming Teddy" per proseguire la conoscenza, sempre più approfondita, dei fratelli Marian e per sognare tra le nevi e gli incredibili animali dell'Alaska selvaggia e incontaminata.

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram