Let's talk about books

9/30/2019

Recensione: "L'amico del dottore" (Serie Copper Point Medical #2) di Heidi Cullinan

by , in
Titolo: L'amico del dottore
Titolo originale: The Doctor's Date
Serie: Copper Point Medical #2
Autrice: Heidi Cullinan
Trad.: Veronica Zana
Editore: Dreamspinner Press
Genere: Contemporaneo 

Cover: Kanaxa 
Prezzo: € 6,99
Data di uscita: 1 ottobre 2019
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press 


Sinossi 
Il  peggior partito dell’ospedale e il freddo direttore del personale si odiano… e allora perché fingono di stare insieme?

Il dottor Owen Gagnon e il direttore delle Risorse Umane, Erin Andreas, sono noti per i loro scontri accesi in corsia. Non è quindi difficile immaginare la sorpresa della città quando Erin offre un’ingente somma di denaro per vincere un appuntamento con Owen all’asta degli scapoli dell’ospedale… e il dottore dal canto suo alza la posta in gioco insistendo che Erin si trasferisca da lui.

Copper Point non avrà idea di cosa stia succedendo, ma nemmeno Erin e Owen ne sono tanto sicuri. Il gesto di Erin voleva essere un modo per esprimere interesse nei confronti del dottore, ma Owen sospetta un secondo fine: crede che Erin voglia approfittare di lui per sfuggire al padre dispotico.

Quando il direttore del personale si ritrova immischiato in una spiacevole indagine interna, Owen si mette in testa di aiutarlo e di essere l’eroe che l’altro non ha mai avuto. Erin, dal canto suo, preferisce spendere le proprie energie cercando di salvare il dottore dalle tenebre di un passato che l’uomo non vuole raccontare. 

La loro relazione sarà anche finta, ma i sentimenti che provano sono reali. Tuttavia, quel legame non potrà durare se non riusciranno a mettere a tacere i demoni che li perseguitano. Per farlo non gli basterà lavorare insieme: dovranno avere fiducia l’uno nell’altro per guarire il proprio cuore. 

Recensione 
Heidi Cullinan con "L'amico del dottore", edito da Dremspinner Press e tradotto con la consueta bravura da Veronica Zana, ci riporta a Copper Point, tra le mura — e i segreti — dell' ospedale St. Ann. 

Nel primo libro, "Il segreto del dottore" (ne abbiamo parlato qui), che ha come protagonisti il Dott. Wu e l'infermiere strumentista Simon, abbiamo avuto l'occasione di incontrare Owen Gagnon, medico anestesista soprannominato "l'Orco", e Erin Andreas, direttore del personale e figlio del presidente dell'ospedale, i quali sono gli attori principali di questo secondo volume della serie Copper Point Medical

Owen e Erin sembrano l'esatto opposto l'uno dell'altro: tanto è esuberante, estroverso e collerico il primo, tanto è posato, algido e calmo il secondo. Sono ormai celebri in tutto l'ospedale le loro liti infinite: se tutto il personale medico cerca di stare alla larga da Owen, è solo il rigido responsabile delle risorse umane che ha il coraggio di rispondere e ribattere a ogni sua sfuriata e aggressione verbale. 
Grazie a un'asta di scapoli organizzata dall'ospedale per raccogliere fondi destinati all'apertura di un reparto di cardiologia, Erin prende la palla al balzo per "comprare" Owen e scoprire finalmente cosa si cela dietro la sua facciata di medico burbero e difficilmente accostabile. 

Heidi Cullinan ha scritto un libro in cui il romanticismo la fa da protagonista. Owen e Erin hanno vissuto durante l'infanzia e l'adolescenza dei periodi critici e complicati; entrambi stentano a creare un legame sentimentale solido ma, imparando a conoscersi, capiscono di essere anime affini che possono aiutarsi, sostenersi e dare vita a una relazione concreta e stabile. 
È molto intensa e commovente la descrizione dell'infanzia di Erin e di come — prima da bambino e poi da adulto — sia sempre andato in cerca dell'approvazione di un padre assente perché costantemente preso da altri mille impegni. Dover lottare per l'amore di Owen lo porterà finalmente a vedere tutto sotto la giusta prospettiva e a capire che deve essere felice per se stesso e non per compiacere gli altri.  
È stato bello ritrovare anche il resto degli amici conosciuti ne il "Segreto del Dottore", i quali sono una parte importante anche in questo secondo volume poiché aiutano e sostenengono, con consigli non sempre richiesti, questa nuova, bellissima coppia.
Parallelamente alla nascita del loro amore, Erin e Owen dovranno investigare su un caso di appropriazione indebita ai danni dell'ospedale che porterà alla luce alcune verità sulla vita dei personaggi più illustri di Copper Point. 

"L'amico del dottore" è un libro per i più romantici — i quali credono che il vero amore riesca a guarire anche l'anima più bistrattata e dolente — e per chi vuole sognare con due meravigliosi dottori che vi faranno sicuramente perdere la testa e innamorare.
9/27/2019

Libri in uscita: "Test of valor - Edizione italiana" (Serie Valor #2) di Keira Andrews

by , in
Titolo: Test of valor - Edizione Italiana
Titolo originale: Test of valor
Serie: Valor #2
Autrice: Keira Andrews 
Traduzione: Ilaria D'Alimonte
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 270
Data di uscita: 2 ottobre 2019 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon 

Sinossi 
Sono liberi dalla Casa Bianca, ma il loro amore proibito potrà sopravvivere nel mondo esterno?

Ora che suo padre non è più presidente, il ventiduenne Rafa Castillo può finalmente stare insieme all’ex agente dei servizi segreti Shane Kendrick. Shane ha rinunciato alla sua carriera per Rafa, nonostante i suoi colleghi abbiano messo in dubbio la sua sanità mentale e la sua moralità. Ansiosi di sfuggire a domande e pregiudizi, i due si sono creati una nuova vita insieme in Australia: anche se Shane si dibatte tra gli incubi e il suo istinto iperprotettivo e Rafa affronta le proprie insicurezze, sono più innamorati che mai.
Ora devono solo sopravvivere a una visita dell’ex presidente e di sua moglie.
I genitori di Rafa non approvano affatto la sua relazione con un quarantenne e sono determinati a farlo ragionare. Non capiscono come il loro figlio possa essere felice con un uomo più anziano, e dubitano delle buone intenzioni di Shane. Rafa e il suo compagno vorrebbero solo una vita normale insieme; ma quando all’improvviso si trovano a lottare per la sopravvivenza, devono anche dimostrare che la forza del loro amore può sconfiggere qualsiasi minaccia.

Questo gay romance di Keira Andrews è il volume conclusivo della duologia Valor. Anche il primo libro, Valor on the move, è pubblicato in Italia da Triskell Edizioni. 

Serie Valor: 
Valor on the move (Valor #1): recensione qui 

Keira Andrews biografia 
Dopo aver scritto per anni senza aver mai trovato la giusta ispirazione, Keira ha trovato la sua voce nel gay romance, che è diventato poi la sua passione.
Scrive storie di genere contemporaneo, storico, paranormal e fantasy, e le piace una buona dose di delizioso angst all’interno di esse. Keira, però, crede fermamente nel lieto fine.
E come disse Oscar Wilde: “I buoni finivano bene e i cattivi finivano male. Questo è il significato della narrativa.” 

Keira Andrews contatti
Sito web clicca qui
Facebook clicca qui
Twitter clicca qui

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
9/24/2019

Recensione: "Single" (Serie Papà Single #1) di RJ Scott

by , in
Titolo: Single
Titolo originale: Single
Serie: Papà Single #1
Autrice: R.J. Scott 
Traduzione: Claudia Milani
Editore: Self-Published
Genere: Contemporaneo
Prezzo ebook: € 3,99 
Prezzo cartaceo: € 9,99
Data di uscita: 20 settembre 2019 
Link per l'acquisto: Amazon 

Sinossi 
Ancora abbattuto per l’abbandono da parte dell’uomo che credeva di amare, cosa farà Ash quando si trova da solo con la figlioletta appena nata?

Determinato a costruirsi una famiglia e a concludere il percorso di gravidanza surrogata che aveva cominciato insieme al suo ex, quando Ash porta a casa la neonata Mia si ripromette di diventare il miglior papà del mondo. Niente può distoglierlo dal suo dovere autoimposto, nemmeno l’improvviso e vivo interesse che sembra nutrire verso il nuovo vicino. Tra la sfida di resistere all’attrazione sempre più forte che lo trascina verso Sean e vecchie e dolorose dispute familiari, Ash dovrà imparare che l’amore è l’unica cosa che davvero conta.

Quando il medico del pronto soccorso Sean si trasferisce insieme ai suoi amici nella villetta accanto a quella di Ash, giovane padre single e molto sexy, l’amore lo investe con una forza tale da lasciarlo senza fiato. Insieme i due uomini trascorrono momenti impregnati di sensualità, ma Ash è chiaro fin dall’inizio: nel suo cuore non c’è spazio per nessuno tranne la figlia. Allora perché Sean sembra essere l’unico che riesce a vedere quanto in realtà l’uomo sia spaventato, e come farà a dimostrargli che il suo unico desiderio è che loro tre diventino una famiglia? 

Recensione 
Le due cose che più adoro nel genere romance, sia che si tratti di F/M o di M/M, sono il romanticismo e la presenza di un papà. Quando ho letto sulla pagina di RJ Scott il post sulla pubblicazione del primo volume della serie Papà single, ho sperato con tutta me stessa che decidesse di tradurlo anche in italiano. E dopo aver esultato e letto questo piccolo gioiello, posso solo dire grazie per averlo portato in Italia e perché mi sono scoperta ancora  più innamorata della vita. "Single" di RJ Scott, tradotto da Claudia Milani, ormai sinonimo di alta qualità per le sue traduzioni impeccabili, bellissime e semplicemente perfette, è un gioiello da leggere e rileggere per tutto l’amore e la dolcezza che riesce a trasmettere. 

Asher Haynes è un uomo dolcissimo che vorremmo stringere tra le braccia più volte mentre ascoltiamo, proprio come dei confidenti, tutti i suoi dubbi sull'essere un buon papà per la sua piccola Mia. Lasciato dal suo fidanzato, con il quale aveva deciso di creare una famiglia, decide comunque di realizzare il suo desiderio di avere un bambino, e nonostante tutti i problemi emergenti dal dover gestire una neonata da solo, tra sonni mancati e attenzioni costanti, non si pente mai una volta della sua scelta. Così percepiamo tutto il suo amore per quel piccolo esserino che gli ha rapito non solo il sonno ma, completamente, anche il cuore. Non importa quanto sarà difficile ed estenuante, Mia è e sarà il suo unico amore per sempre.
Per questa ragione l'arrivo di Sean Robert nella sua vita sarà all'inizio destabilizzante. 
Il dottore è divertente, sexy e sempre pronto ad aiutarlo, ma Ash, per quanto sia attratto da lui, non ha tempo — seppure lo desideri — da dedicare a un uomo. Sean però non demorde perché Ash lo colpisce fin dal loro primo incontro, tanto da esserne stupito poiché abituato a storie veloci o, ancora di più, a mordi e fuggi senza ritorni. E fin dall'inizio Robert sa che l'attrazione per Ash non può ridursi a semplice sesso vista la sua condizione di neo-papà, e poi Mia è così morbida, delicata e bella da essere impossibile non innamorarsi anche di lei. 

In questa storia, che è un dolce e tenace corteggiamento nei confronti di Ash fino a un tenerissimo epilogo, conosciamo anche i migliori amici e coinquilini di Sean, Eric e Leo. Amici fin da piccoli, come Sean si rivelano uomini straordinari, dediti agli altri non solo durante lo svolgimento delle loro professioni — parliamo di un vigile del fuoco e di un poliziotto —, ma anche nel loro impegno serio e costante nel volontariato — e leggendo il libro ne capirete il motivo — e nei confronti di Ash, al quale offrono subito il loro appoggio. 
Altra menzione d'onore va alla sorella gemella del protagonista, Siobhan, l'ancora di salvezza di Ash nei momenti di crisi familiare e da neo papà. 

Essendo questo un libro incentrato sulle famiglie, ho apprezzato la decisione dell’autrice di estendere tale legame alle diverse generazioni, indagandone le dinamiche e i conflitti e soprattutto la presa di coscienza di quello che in fondo è l'unica cosa importante da amare, contro l’odio e l’intolleranza delle persone e delle istituzioni religiose. Traspare in questa parte della storia tutta la dedizione e il valore che RJ dà alla famiglia; sono pagine bellissime., forse tra le più belle che questa autrice abbia mai scritto — fermo restando che dei suoi libri ho letto soltanto quelli tradotti in italiano.
"Single" è un romanzo che, ripeto, consiglio caldamente di leggere perché riempie il cuore con il suo amore, e spero tanto — ma tanto — di non dover aspettare molto per leggere il secondo volume, visto che ho la sensazione che Eric e Brady ci regaleranno altrettanta tenerezza e amore.
Grazie, RJ, e grazie, Claudia, per questo meraviglioso gioiello.
9/24/2019

Recensione: "Finding Home - Edizione italiana" di Meg Harding

by , in
Titolo: Finding Home - Edizione italiana
Titolo originale: Finding Home
Autrice: Meg Harding
Trad.: Mariangela Noto
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 260
Data di uscita: 24 settembre 2019 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon 

Sinossi 
Jaden Matthews non ha mai conosciuto suo padre, né la sua famiglia, ma sta per fare un corso accelerato su cosa significa avere dei fratelli. Sì, perché dopo la morte della nonna, scopre di avere tre fratellastri, nonché di essere proprietario (in parte) di una palestra. A Serenity, in Florida. La qualità della sua vita a New York è ai minimi storici, e forse questa è la vacanza di cui ha bisogno per rimettersi in sesto. 

Chase Michaels ha lasciato il proprio futuro in un incidente d'auto quasi dieci anni fa, ma se n’è creato uno nuovo a Serenity. Uno che non prevede il lasciarsi coinvolgere sentimentalmente da persone che sono solo di passaggio.
Ma Jaden gli fa gettare alle ortiche il buon senso e lo stimola a reagire d’istinto. E lui ha un mese di tempo da trascorrere con l'uomo che lo ha fatto tornare a credere che a volte bisogna cogliere l'occasione quando si presenta. 

Recensione 
Nel 2018, se non erro, avevo già letto un libro di quest’autrice; adesso, dopo aver finito la lettura di "Finding Home" — ben tradotto da Mariangela Noto e edito da Triskell Edizioni — posso affermare senza tema di smentita che la bravura di Meg Harding si è riconfermata ai miei occhi grazie alla sua capacità di creare storie interessanti, arricchite da una giusta dose di romanticismo che rapisce il cuore. 

Jaden Matthews si lascia momentaneamente alle spalle la sua disastrosa vita a New York mettendosi in viaggio verso uno sperduto paesino della Florida, Serenity, per entrare in possesso dell’eredità lasciatagli dalla nonna paterna, che, pur non vedendolo da molti anni, lo ha sempre portato nei pensieri e nel cuore.
E forse è proprio il cuore quello che ha spinto la donna a condurlo nella propria città, come avesse compreso quello di cui Jaden ha bisogno per andare avanti con la sua vita.
Questo libro, infatti, potrebbe essere visto come la contrapposizione tra le grandi metropoli e i piccoli paesi, due luoghi in cui la vita e i rapporti umani si delineano in modo totalmente diverso. 
Jaden è il prodotto della Grande Mela, anche se, durante la lettura, ci accorgiamo che è anche il prodotto di sua madre, soprattutto per il modo in cui è stato cresciuto, e cioè con la pretesa e l'ambizione esagerata di emergere nel lavoro — visto che lei è la migliore — e con il desiderio, o vogliamo dire costrizione, che il figlio segua le sue stesse orme. 
Fin dal suo arrivo a Serenity, Jaden si trova catapultato in una realtà completamente diversa: sente i rumori della natura al posto di quelli del traffico, trova grandi spazi al posto dei grattacieli e abitanti che sanno tutto di tutto invece di essere estranei e disinteressati nei confronti degli altri. E, soprattutto, incontra una famiglia che fin dal principio si rivela piena di affetto nei riguardi del nuovo fratello appena giunto in città. A tutto questo scombussolamento aggiungiamo un dio greco, Chase, che dimostra immediatamente il proprio interesse per lui.
Quella che avrebbe dovuto essere una breve pausa al fine di sistemare la sua parte di eredità, diventa per Jaden la causa che metterà in dubbio i suoi primi 35 anni di vita. Solo allora, infatti, si chiederà se quello che è diventato sia stato opera della sua volontà o solo un modo per vivere secondo i dettami di chi aveva accanto — del suo quasi ex marito e di sua madre —, domandandosi infine dove siano finiti i suoi desideri, le sue passioni, quei sogni che aveva coltivato prima di diventare adulto.
Nel trascorrere i suoi giorni con i suoi tre fratellastri — Elliot, Zane e Phoenix Bannister — si rende conto, come non gli era mai successo, di far parte di una famiglia, di ricevere affetto incondizionato da persone che fino a pochi giorni prima erano per lui dei perfetti estranei e che, di contro, lo accolgono come il fratello finalmente ritrovato e che vorrebbero accanto per sempre. Jaden si ritrova finalmente a vivere, a fare qualcosa che gli interessa, a non sentire alcuna pressione esterna, quella spinta molesta a essere quell'uomo in cui non si riconosce più. 

Chase Michaels ha anche lui una storia da raccontare. Golden boy del liceo con un futuro assicurato nel football professionistico, dopo un incidente occorsogli in passato ha trovato la pace interiore in quel piccolo paese. Ma non solo: è stato anche adottato dai fratelli Bannister — per i quali la cordialità e l′affetto sono di gran lunga superiori all'intolleranza nei confronti dell'omosessualità — e qualsiasi sollecitazione su chi o cosa deve essere è finalmente un ricordo lontano. 
Jaden diventa quella persona che potrebbe rendere la sua vita perfetta, e toccherà a quest'ultimo decidere se le nuove prospettive che gli si sono aperte di fronte saranno più forti e più appetibili di un nuovo inizio a New York. Un ottimo incentivo saranno i loro momenti insieme, in cui Chase gli dona quello che nessuno gli ha mai donato: la possibilità di essere se stesso, di osare, di realizzare fantasie e tirare fuori quel talento artistico che aveva rinchiuso dentro di sé. 

"Finding Home" è una storia bellissima che merita di essere letta: sorprende e appassiona grazie ai suoi pub con tori meccanici o dalle atmosfere anni Ottanta, grazie ai vicini pettegoli ma divertenti, grazie a una natura rigogliosa e ad animali che scorazzano in ogni dove, e soprattutto per merito di personaggi perfettamente caratterizzati, che spingono a chiedersi se un posto come Serenity esista veramente in Florida — perché ′prepariamo le valigie e andiamoci di corsa′.
Insomma, la Grande Mela avrà il suo fascino, ma la tranquillità di un posto che sembra realizzare i sogni e che in forza del suo nome infonde già una bella speranza, ha tutta una sua particolare attrattiva, malgrado l'incognita e la preoccupazione di incrociare sul proprio cammino procioni affamati che ti imprigionano in casa, o il famoso alligatore della Florida... a passeggio.

9/24/2019

Libri in uscita: "Finding Home" di Meg Harding

by , in
Titolo: Finding Home - Edizione italiana
Titolo originale: Finding Home
Autrice: Meg Harding
Trad.: Mariangela Noto
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 260
Data di uscita: 24 settembre 2019 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon 

Sinossi 
Jaden Matthews non ha mai conosciuto suo padre, né la sua famiglia, ma sta per fare un corso accelerato su cosa significa avere dei fratelli. Sì, perché dopo la morte della nonna, scopre di avere tre fratellastri, nonché di essere proprietario (in parte) di una palestra. A Serenity, in Florida. La qualità della sua vita a New York è ai minimi storici, e forse questa è la vacanza di cui ha bisogno per rimettersi in sesto.

Chase Michaels ha lasciato il proprio futuro in un incidente d'auto quasi dieci anni fa, ma se n’è creato uno nuovo a Serenity. Uno che non prevede il lasciarsi coinvolgere sentimentalmente da persone che sono solo di passaggio.
Ma Jaden gli fa gettare alle ortiche il buon senso e lo stimola a reagire d’istinto. E lui ha un mese di tempo da trascorrere con l'uomo che lo ha fatto tornare a credere che a volte bisogna cogliere l'occasione quando si presenta. 

Meg Harding biografia 
Meg Harding si è laureata alla UCF e di recente ha completato un dottorato sull’editoria in Inghilterra. Scrivere è la sua passione da che ha memoria, ma non è mai riuscita a completare niente. È incredibilmente felice che questo suo handicap sia svanito ed è ansiosa di vedere dove la sua immaginazione la porterà in futuro. Va matta per i lieto fine, la spiaggia e i supereroi. Nella sua vita ideale possiede una riserva faunistica ed è circondata da cuccioli. È una cinefila, una lettrice vorace e una grandissima nerd. 

Meg Harding contatti 
Facebook clicca qui
Twitter clicca qui 
Goodreads clicca qui 
Blog/Sito web clicca qui 

Triskell Edizioni contatti: 
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
9/23/2019

Recensione: "Stirpe" (Serie Whyborne & Griffin #5) di Jordan L. Hawk

by , in
Titolo: Stirpe
Titolo originale: Bloodline
Serie: Whyborne & Griffin #5
Autrice: Jordan L. Hawk 
Trad.: Caterina Bolognesi
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Horror/Fantasy, Storico, Investigativo
Pagg.: 330 
Prezzo: € 4,99
Data di uscita: 20 settembre 2019
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon


Sinossi 
Tra il padre tiranno e il fratello dissoluto, Percival Endicott Whyborne ha sufficienti familiari problematici con cui doversela vedere. Perciò, quando sua sorella torna a Widdershins, chiedendo il suo aiuto per risolvere il mistero di una nave trovata alla deriva, Whyborne è riluttante a lasciarsi coinvolgere. Questo fino a quando un brutale omicidio non lo colpisce direttamente, obbligando lui e Griffin ad accettare il caso. 
L’indagine li porta a scoprire una cospirazione fatta di ricatti, omicidi e magia nera. Ma il segreto peggiore di tutti è quello interno alla famiglia stessa, uno che distruggerà tutto ciò in cui Whyborne aveva sempre creduto, non soltanto della sua famiglia, ma anche di se stesso. 

Recensione 
Percival Endicott Whyborne e Griffin Flaherty ritornano in splendida forma in "Stirpe" — edito da Triskell Edizioni e tradotto da Caterina Bolognesi — riportandoci in una Widdershins sempre più misteriosa e magica. 

Il quinto volume di questa bellissima serie inizia con i festeggiamenti anticipati del compleanno di Percy, coincidenti con il ritorno a casa dall'Inghilterra della sorella Guinevere, ora Lady Gravenwold. 
Il povero Whyborne sta sempre sulle spine durante questo genere di eventi mondani ma decide di partecipare comunque per il bene del compagno, che al contrario presenziando spesso e volentieri a cerimonie ed eventi pubblici riesce a procurarsi ottimi contatti per il suo lavoro d'investigatore privato. Durante questa cena, però, oltre a ricevere occhiate piene di odio dal fratello maggiore, Percy conosce due lontanti cugini inglesi del ramo degli Endicott, arrivati insieme alla sorella Guinevere e con i quali entra immediatamente in sintonia. Ma è proprio la sorella, inaspettatamente, a chiedere il suo aiuto catapultandolo verso un nuovo e pauroso mistero da affrontare. 

Se, a mio avviso, "Necropoli" (clicca qui) è stato un libro un po' di passaggio e per certi aspetti non all'altezza dei precedenti, con "Stirpe" Jordan L. Hawk torna con prepotenza e incisività al fascino gotico e agli eventi inspiegabili e misteriosi della cittadina di Widdershins e della famiglia Endicott Whyborne.
Mai come in questa avventura il nostro Percival dovrà combattare non solo contro delle entità misteriose, ma anche contro il suo stesso sangue, con i misteri della sua famiglia che rischiano di porre fine sia alla sua relazione con l'amato Griffin, sia alla sua stessa vita. 

Non voglio anticipare nulla degli avvenimenti raccontati — perchè il lettore deve viverli in prima persona insieme ai protagonisti — né dei fatti che accadranno e che vi faranno trattenere il fiato per la suspense e la tensione. Ma posso affermare con certezza che numerosi saranno i colpi di scena, i momenti in cui non si riuscirà a chiudere il libro perchè sarà necessario scoprire quello che sta per succedere ai nostri amati protagonisti. Ci sarà da soffrire, sperimenteremo un po' di timore per le spaventose creature che incontreremo durante la lettura e ci arrabbieremo per la testardaggine di Percy e Griffin, ma tutta questa sofferenza sarà ricompensata da un bellissimo epilogo, che ci farà innamorare ancora di più di questa meravigliosa serie. 

In "Stirpe" Jordan L. Hawk ha voluto mostrarci un altro aspetto della personalità di Percy, che abbiamo conosciuto come un uomo che ha passato la sua vita cercando di nascondersi — prima dalla propria famiglia, che lo vessava per la sua intelligenza e la voglia di imparare, e poi dal mondo — celandosi in uffici angusti e polverosi, tra libri scritti in lingue nella maggior parte dei casi sconosciute. In questo quinto volume lo troviamo invece alle prese con la possibilità di primeggiare, di essere al centro del potere, riconosciuto come uomo e non per le sue origini o per la storia della sua famiglia. 
Ma sarà proprio questa nuova sicurezza — questa necessità di tenere tutto sotto controllo — a corromperlo, spingendolo a a perdere di vista le persone veramente importanti. 
L'autrice con la sua abituale e graffiante ironia ci mostra, così, come anche il più mite degli uomini possa essere contaminato dalla brama di potere, dal sentirsi invincibile e infallibile, e come solamente l'amore del compagno e dell'amica più cara lo aiuteranno a essere e diventare, nuovamente, la persona che abbiamo conosciuto nei precedenti libri. 

Ho trovato molto bella l'evoluzione del rapporto tra Grif e Ival, ma ancora di più, a mio parere, lo è la figura della madre di Percy che in "Stirpe" ha un ruolo più centrale: finalmente riusciamo a conoscere questa fragile donna e, soprattutto, riusciamo a capire il rapporto che la lega al figlio minore in virtù dell'amore e del sostegno che gli ha sempre donato. 

Questo quinto volume della serie Whyborne & Griffin è per certi versi un giro di boa: si aprono prospettive diverse per i due protagonisti, i quali dovranno fare i conti con le rivelazioni apprese, nel tentativo di adattare la loro vita e di rinegoziare il loro rapporto dopo tutti gli sconvolgimenti cui andranno incontro. 
Considero, dunque, "Stirpe" uno dei migliori libri letti finora, sia per quanto riguarda la parte investigativa, sia per l'approfondimento dei personaggi. E adesso non mi resta che aspettare la prossima nuova avventura dei nostri beniamini, consigliandovi di leggere "Stirpe" ed eventualmente anche i capitoli precedenti nell'attesa del sesto volume.
9/20/2019

Recensione: "Nemico all'interno" (Serie The executive office #3) di Tal Bauer

by , in
Titolo: Nemico all'interno
Titolo originale: Enemy within
Serie: The Executive Office #3
Autore: Tal Bauer 
Trad.: Caterina Bolognesi
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo/Azione/Political thriller
Pagg.: 576
Data di uscita: 14 settembre 2019 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon 

Sinossi 
La Casa Bianca ha un infiltrato. 
Il presidente è in fuga per salvarsi la vita. 
Un generale traditore ha intenzione di distruggere il mondo. 
Quando tutto va in pezzi, di chi ti puoi fidare? 
Il presidente Jack Spiers è fuggito da Washington sula scia di un devastante attacco terroristico nella sede della CIA, pianificato dall'ex generale americano Porter Madigan. Mentre tutto il mondo lo crede morto nell'esplosione, in realtà Jack ha intrapreso una folle missione, infiltrandosi nella Russia occupata dai nemici per salvare l'amore della sua vita, l'ex agente dei Servizi Segreti e attuale First Gentleman, Ethan Reichenbach. 
Finalmente riuniti, Jack, Ethan e il deposto presidente russo, Sergey Puchkov, con l'aiuto della Presidente Elizabeth Wall, l'unica persona rimasta a Washington di cui Jack riesce ancora a fidarsi ciecamente, dovranno lavorare insieme per portare a compimento il loro piano disperato: scovare Madigan, nel suo nascondiglio nel punto più remoto del gelo artico, e sventare il suo piano di distruzione totale. 
In svantaggio numerico, con poche armi e un avversario terribilmente astuto, Jack, Ethan, Sergey e il resto del loro team dovranno lavorare duramente per riuscire a fermare Madigan e la sua armata.
Nell'ambiente desolato ed estremo dell'Artico, la loro volontà, la loro forza e persino il loro amore verranno messi duramente alla prova, spinti al limite quando posti di fronte a scelte durissime: scelte che pongono il fato del mondo al di sopra dell'amore nei loro cuori e della vita dei loro cari. Mentre tutto intorno a loro va in frantumi, Jack ed Ethan si trovano a combattere una guerra su due fronti: da una parte il nemico che possono vedere e, dall'altra, quello che si nasconde tra i loro ranghi. 
Di chi ti puoi fidare, quando il nemico è all'interno? 

Recensione 
D’inverno, quando la neve ammanta i paesaggi intorno a noi, la nostra mente avverte sensazioni di pace e silenzio. Una quiete per cui l’aria fredda e pulita si fa strada nel nostro corpo, ripulendolo dai gas nocivi che ci circondano, e infondendo nel nostro animo un inatteso, ma benvenuto, senso di calma. 
Quanto di più lontano dalla taiga siberiana e dai gelidi deserti artici che, insieme ai nostri eroi — e non usiamo questo termine a sproposito — siamo costrette ad affrontare in "Nemico all’interno", terzo e ultimo capitolo della serie The executive Office. Tra ghiacciai perenni che, con il loro spesso strato, ricoprono l’Artico da centinaia di anni, la neve che, impietosa, sferza il viso sospinta da venti che congelano l’aria nei polmoni, un cielo costantemente grigio e foriero di tempeste, ritroviamo Ethan e Jack, Sergey e Sasha pronti a tutto, pur di salvare il mondo dalla minaccia dell’ex generale Madigan.
In un avvicendarsi serrato di fughe e inseguimenti, di combattimenti all’ultimo sangue, in un territorio sempre più selvaggio e ostile, dove il nemico più pericoloso non è solo l’uomo bensì il luogo stesso in cui si trovano — una costante trappola mortale —, questi quattro uomini portano il peso della salvezza del mondo sulle spalle. Se dovessero fallire la missione, soltanto il desolante nulla attenderebbe il futuro dell’intero pianeta.
In questa partita serratissima, però, i nostri quattro valorosi non saranno soli. Su di loro veglia come un falco l’amico di una vita, Scott; faremo la conoscenza del capitano Anderson; ritroveremo il tenente Adam Cooper e la sua squadra di marines; e l’uomo che su tutti ha conquistato il cuore di Fede: Faisal, il principe erede al trono dell’Arabia Saudita. Tecnicamente — se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i — Faisal ha conquistato il cuore del tenente Cooper e Adam ha conquistato totalmente il cuore del principe, ma una ragazza può sempre sognare, no? 
Quanto estesa è, però, la fitta ragnatela di corruzione di Madigan? Potranno veramente fidarsi, questi uomini, gli uni degli altri? Sappiamo che c’è un traditore. Qualcuno con cui hanno condiviso lacrime e sangue. Esiste forse tradimento peggiore? E chi sarà la talpa ancora nascosta alla Casa Bianca? 
In un crescendo di tensione e inquietudine, Tal Bauer mescola continuamente le carte in tavola, portando il lettore a sospettare di tutti: nessuno escluso. Non contiamo nemmeno più le volte in cui abbiamo sbarrato gli occhi e ci siamo fatte prendere dal panico, a ogni piccola, dolorosa scoperta. 

Ma "Nemico all’interno" non è solo un thriller politico avvincente, è anche una storia d’amore. È la storia d’amore di Tal Bauer, perché da ogni parola scritta, da ogni azione, da ogni dettagliata descrizione, dalla cura anche del più piccolo particolare, si evince tutto l’amore che lo scrittore ha riversato in queste pagine. 
È la storia d’amore di Jack e Ethan, uniti più che mai. È la storia d’amore di Sergey e Sasha. Ah, le prime lacrime versate sono tutte per colpa loro! È la meravigliosa storia d’amore di Faisal e Adam — la delicatezza dell’autore e l’attenzione poste nell’affrontare l’amore omosessuale di un musulmano ci hanno illuminate e commosse. 
Le emozioni danzano sulla pelle del lettore.

E quindi intensa. Struggente. Mozzafiato. Adrenalinica. Commovente. Intossicante. Romantica. Passionale. Avvincente. Questi sono solo alcuni degli aggettivi che ci vengono in mente per descrivere una delle serie Male to Male più belle di sempre. Curata fin nei minimi dettagli e scritta con una passione pura. Una di quelle storie che si desidera leggere d’un fiato — perché si ha bisogno di arrivare al momento della verità — ma di cui si vuole assaporare ogni parola, perché le pagine scorrono una dietro l’altra in un dedalo di colpi di scena al cardiopalma. Allo stesso tempo è una di quelle storie di cui non vorremmo mai leggere la parola fine, perché i personaggi sono entrati talmente sottopelle da rendere quasi doloroso il distacco. Quasi duemila pagine da quando abbiamo conosciuto per la prima volta Ethan e Jack e ora ci sembra di dover dire addio a degli amici, a degli uomini coraggiosi che non hanno mai nascosto le loro debolezze ma che, anzi, hanno saputo trasformarle nella loro forza. 
La serie The Executive Office si è ritagliata un posto speciale nel nostro cuore e non solo... la nostra libreria non vede l’ora di ospitare anche quest’ultimo cartaceo, e voi non potete assolutamente perdere l’opportunità di leggerla!
9/18/2019

Libri in uscita: "Stirpe" (Serie Whyborne & Griffin #5) di Jordan L. Hawk

by , in
Titolo: Stirpe
Titolo originale: Bloodline
Serie: Whyborne & Griffin #5
Autrice: Jordan L. Hawk 
Trad.: Caterina Bolognesi
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Horror/Fantasy, Storico, Investigativo
Pagg.: 330 
Prezzo: € 4,99
Data di uscita: 20 settembre 2019
Link per l'acquistoTriskell - Amazon


Sinossi 
Tra il padre tiranno e il fratello dissoluto, Percival Endicott Whyborne ha sufficienti familiari problematici con cui doversela vedere. Perciò, quando sua sorella torna a Widdershins, chiedendo il suo aiuto per risolvere il mistero di una nave trovata alla deriva, Whyborne è riluttante a lasciarsi coinvolgere. Questo fino a quando un brutale omicidio non lo colpisce direttamente, obbligando lui e Griffin ad accettare il caso.

L’indagine li porta a scoprire una cospirazione fatta di ricatti, omicidi e magia nera. Ma il segreto peggiore di tutti è quello interno alla famiglia stessa, uno che distruggerà tutto ciò in cui Whyborne aveva sempre creduto, non soltanto della sua famiglia, ma anche di se stesso. 

Volumi della serie Whyborne & Griffin attualmente pubblicati in Italia
Widdershins (Whyborne & Griffin #1): recensione - clicca qui
Threshold (Whyborne & Griffin #2): clicca qui 
Stormhaven (Whyborne & Griffin #3): recensione - clicca qui 
Necropoli (Whyborne & Griffin #4): recensione - clicca qui 

La nostra intervista a Jordan L. Hawk: clicca qui

Jordan L. Hawk biografia 
Jordan L. Hawk è cresciuta nel North Carolina e non se ne è mai andata. I racconti d’infanzia su spiriti della montagna e su creature misteriose le hanno procurato un grande amore per tutto ciò che vaga di notte. Quando non scrive prepara birra artigianale e cerca di impedire ai suoi gatti di distruggere la casa. La serie campione di vendite Whyborne & Griffin (che ha inizio con Widdershins) si può trovare in formato cartaceo, ebook e audiolibro su diversi rivenditori online.
Se vuoi ricevere la newsletter di Jordan ed essere il primo a conoscere la data d’uscita dei nuovi titoli, oltre ad avere delle anteprime dei romanzi di prossima pubblicazione, puoi iscriverti al suo sito web: clicca qui

Puoi trovare Jordan L. Hawk agli indirizzi:
Web site clicca qui
Twitter clicca qui
Facebook clicca qui 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI

My Instagram