Let's talk about books

8/29/2019

Recensione: "Incanto" (Serie Enlightenment #2) di Joanna Chambers

by , in
Titolo: Incanto
Titolo originale: Beguiled
Serie: Enlightenment #2
Autrice: Joanna Chambers
Trad.: Claudia Milani
Casa Editrice: Triskell Edizioni 
Genere: Storico
Pagg.: 213 
Prezzo:  4,99
Data di uscita: 17 agosto 2019
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Due anni sono trascorsi da quando David Lauriston ha visto per l’ultima volta il nobile e cinico Murdo Balfour. L’occasione di un nuovo incontro giunge con la visita di re Giorgio IV nella capitale scozzese, per celebrare la quale Murdo viene inviato dal padre in rappresentanza dell’aristocratica famiglia. 

In passato, la separazione tra i due uomini era stata amara e, da parte di Murdo, rancorosa. Il tempo sembra tuttavia aver ammorbidito il risentimento del gentiluomo, al punto da fargli chiedere a David di godersi la rispettiva compagnia durante il suo soggiorno. 

Nonostante le iniziali riserve, quest’ultimo non riesce a fare finta di niente e in breve si trova alla porta, e tra le braccia, del precedente amante.

Ma altri personaggi del suo passato convergono in città e, mentre la pompa magna della visita reale si dispiega intorno a loro, David è trascinato in una catena di eventi che minacciano di distruggere ogni cosa: dalla sua carriera, alla sua serenità, al fragile legame che, nonostante tutto, sta nascendo tra lui e Murdo. 

Recensione
«Amo ancora e non amo,
e sono pazzo e non sono pazzo
(Anacreonte, Fr. 46)

Joanna Chambers possiede un'inclinazione e un talento non comune per la creazione di trame originali e avvincenti; ha un'immaginazione generosa e una capacità innata nel catturare dettagli fisici, storici e culturali senza perdere di vista la realtà emotiva dei personaggi. Lo abbiamo scoperto con "Provocazione" (qui), primo volume della serie Enlightenment — un romanzo sorprendente, ricco di intensità, struggimento e passione il cui ritmo coinvolge al punto da far sentire il lettore completamente immerso nell'epoca in cui è ambientato. E non solo perché è un libro che riporta con attenzione e cura fatti realmente accaduti, ma anche perché è uno spazio aperto in cui luoghi, eventi e persone reali si mescolano e si sovrappongono alla storia dei personaggi, i quali a loro volta si scontrano con la costruzione dei propri ricordi, con il desiderio e la perdita.
Ma "Provocazione" racchiude in sé molto di più: racconta, infatti, di un passaggio inevitabile che obbliga i protagonisti a confrontarsi con le inadeguatezze e le asperità della vita ed è, allo stesso tempo, la quiete prima di una tempesta che cambia tutto. Forse, per la prima volta dopo molto tempo, in meglio. 

Sono trascorsi due anni dagli avvenimenti del primo volume della serie, ed Edimburgo, sotto la più che trascinante regia di Sir Walter Scott, si prepara ad accogliere la visita solenne dell'impopolare Re d'Inghilterra Giorgio IV, che con il suo viaggio in terra di Scozia intende opporsi e spegnere l'eco delle rivolte popolari della cosiddetta Radical War
È in questo clima di fervente attesa e di entusiasmo collettivo — capace di avvicinare la piccola e grande nobiltà ai cittadini più poveri, creando una nuova identità nazionale scozzese — che David Lauriston incontra, fortuitamente, Lord Murdo Balfour. 
Vedersi e soprattutto avere modo di parlare, sebbene dopo un lungo periodo di separazione, risveglia in entrambi emozioni intense e incontrollabili — che rifuggono cioè qualsiasi tentativo di sottomissione —, e l'attrazione che li aveva uniti due anni prima diventa, in "Incanto", la chiave per aprirsi l'uno all'altro con maggiore profondità e convinzione. 

Prima di ogni altra definizione, però, "Incanto" è una storia di ineffabili passioni — familiari, politiche, culturali — che hanno il potere di distruggere o di plasmare le esistenze dei personaggi, principali e secondari. 
Joanna Chambers non si limita a scavare nella mente di David, né mira, senza tanti preamboli, a una rigorosa accuratezza storica ridondante e improduttiva; dipinge, invece, un mondo punteggiato di ricchezze e ambizioni sociali contrastate da disuguaglianze di ogni genere. Riconosce la scomoda realtà dell'Europa del 1822 e ne sfrutta le conquiste (poche) e le contraddizioni (tante) per raccontare una delle storie d'amore più commoventi di cui abbia letto quest'anno. 
Mentre David e Murdo si avvicinano, di nuovo, sia da un punto di vista fisico che psicologico, l'autrice inserisce elementi di suspense capaci di conferire ulteriore complessità a un universo già di per sé molto ricco. Il romanzo diventa, così, ancora più vivo, più coinvolgente e attuale. Innanzitutto perché la narrazione, avvolta inizialmente in un'atmosfera tranquilla, prende fiato e ritmo attraverso una galleria di personaggi intensi e indimenticabili, che lasciano emergere il coraggio e la comprensione, la violenza e le ritorsioni contro i più deboli e i vinti laddove concentrano il proprio sguardo sulla grandezza o la mediocrità della natura umana. Così, le vicende di David Lauriston e Murdo Balfour si intrecciano, ancora una volta, a quelle di Elizabeth Chalmers, una giovane donna che decide di lottare contro l'abuso e l'oppressione. 
Elizabeth, descritta con delicatezza e compassione, è un personaggio che vive in balia di una minaccia dura e ineluttabile. Eppure, osa sognare l'impensabile, nel tentativo di abbandonare il ruolo soffocante assegnatole da una società misogina, che la tiene violentemente sotto controllo. All'interno di questa cultura pervasivamente maschilista — nella quale la donna è un'assenza opaca poiché non marcata dal privilegio di genere e di classe — Elizabeth si ribella, rivendica la propia indipendenza e scopre di avere forza e coraggio. 
A David, Murdo ed Elizabeth si affianca, ancora una volta, Euan — forse, uno dei personaggi più sensibili e più attenti ai contrasti e agli ideali spirituali della serie. 
Euan è, due anni dopo gli eventi di "Provocazione", un uomo più maturo e avveduto: ha ceduto, sì, la propria autonomia a una causa politica che lo mette in costante pericolo, ma ha anche imparato sulla propria pelle che vivere nella menzogna e nel rancore comporta un dispendio di energie, di tempo e di attenzione doloroso e sterile. Euan ha imparato che "per quanto l’odio sia forte [...] l’amore lo è di più" e che "un uomo può combattere a lungo sostenuto dall’odio, ma combatterà fino alla morte per amore", perché "non siamo mai così nobili come quando amiamo." In tal modo, la sua apertura al cambiamento, il suo bisogno di rovesciare una condizione sociale coercitiva e innaturale regalano riflessioni intelligenti, ironiche e soprattutto sincere. 

Ma è la scoperta — lenta e allo stesso tempo inesorabile — di poter diventare padroni del loro destino il collante che unisce e consolida le relazioni di questi irresistibili personaggi. Perché tutti e quattro dimostrano che la storia è fatta da coloro che conoscono le leggi e sanno come infrangerle. 

David, Murdo, Elizabeth e Euan sono figure vibranti e vulnerabili, desiderosi di conoscere la passione e tutto quello che la vita ha da offrire. Anche se su piani diversi, infatti, per ognuno di loro la scelta di chi finiranno con l'amare solleverà, probabilmente, un interrogativo più importante ed emblematico: chi sarà la persona da cui si lasceranno amare. 
Per questo motivo, forse, il processo di formazione dei personaggi è la parte più potente del romanzo. Soprattutto perché passa attraverso la storia di David e Murdo, i quali iniziano a inseguire ciò che pensano e sentono di essere, pur pagando, ancora, un prezzo altissimo al conformismo e alle convenienze sociali e familiari. 

Tuttavia, considerato che ogni incontro lascia una traccia, entrambi hanno appreso e accolto un nuovo punto di vista. Se in "Provocazione" sedurre ed essere sedotto significa sfidare se stesso e l'altro — e la sfida contempla la sconfitta e il rifiuto —, in "Incanto" David e Murdo vengono colpiti nella loro autenticità. 
Dopo essersi detti addio, entrambi hanno avuto modo di riflettere sulle regole imposte loro dalla società e dal moralismo — quelle stesse regole interiori che hanno avvelenato la loro esistenza, soprattutto quella di David. Ritrovarsi, pertanto, significa rendersi estranei a ciò cui prima si era legati per scoprire nuove possibilità. Implica un'arrendevolezza esaltante, la necessità di lasciarsi trasportare dall'altro per essere condotto nel suo mondo. 
David, ormai consapevole che la vita si rivela più facile se non sai cosa ti stai perdendo, non intende più essere remissivo e impaurito. Dopo aver dolorosamente conosciuto lo spettro del rimpianto, trova il coraggio di osare, di conoscersi davvero e di farsi carico delle conseguenze che una simile scelta può comportare. 
Murdo, dal canto suo, ha scoperto che si può essere onesti con se stessi e la propria natura — per quanto fragile essa possa essere — accettando di correre dei rischi, esprimendo senza mentire i propri pensieri e le proprie emozioni. La corazza che sino a quel momento lo ha protetto dai fallimenti e dalle sconfitte — e che lo ha reso immune da qualsiasi partecipazione emotiva — comincia a perdere la sua durezza, e lo allontana da quella stessa atroce solitudine sperimentata da David. 

È dunque bellissimo il modo in cui David e Murdo si avvicinano, riconoscendo di essere l'uno la speranza dell'altro. Emoziona la volontà di concedersi lo spazio necessario per esprimere, o tacere, tutto ciò che è successo loro, provando a misurarsi con quella diversità che ha sempre caratterizzato il loro rapporto. Pur temendo ciò che non conoscono, si lasciano andare ai sentimenti, al loro potere di trasformare la realtà, e la reinterpretano secondo i propri desideri. 

Del libro, però, mi è davvero difficile dimenticare il momento in cui David decide di accettare l'invito di Murdo presentandosi, infine, a casa sua. Joanna Chambers descrive la scena in maniera toccante senza essere melodrammatica — qualità che apprezzo moltissimo in un autore. La narrazione è così musicale, luminosa e intensa da lasciare senza fiato. Il linguaggio, il susseguirsi degli eventi e le emozioni di David, soprattutto, sottolineano la complessità del desiderio e della passione, la cui forza prorompente si abbatte sul suo animo come un maglio e lo trascina senza che lui possa opporre alcuna resistenza. 

Ma la bellezza di "Incanto" si nasconde anche nei non detti, nelle visioni e nei temi profondi che vengono alla luce senza un'eccessiva verbosità. Joanna Chambers descrive i risvolti psicologici dei personaggi con estrema bravura; ne cattura le diverse sfumature in un romanzo che è sicuramente narrativa di intrattenimento ma di qualità. 

E di tutte le storie che descrivono cosa significhi innamorarsi davvero, quella di David e Murdo ha un posto speciale nel mio cuore. Per la trama, la coerenza e l'ambientazione, per i dialoghi credibili, per lo stile asciutto e, al tempo stesso, denso di significato. E soprattutto perché Joanna Chambers ci spinge a identificarci in una relazione contrastata e difficile, che appartiene a un tempo lontano e all'apparenza distante dal nostro sentire. Nella certezza che l'amore sa essere sempre avvincente e universale perché sa sempre provocare, sedurre e alla fine, quando siamo fortunati, anche trasformare e conquistare. 
E allora che delizia! Che gioia! Che incanto!

8/27/2019

Libri in uscita: "Gentleman Wolf" (Serie Capital Wolves Duet #1) di Joanna Chambers

by , in
Titolo: Gentleman Wolf
Serie: Capital Wolves Duet #1
Autrice: Joanna Chambers
Casa Editrice: Self-Published
Genere: Storico/Paranormal/Suspense
Pagg.: 216 
Prezzo:  3,99
Data di uscita: 26 agosto 2019
Link per l'acquisto: Amazon - Kobo

Sinossi 
An elegant werewolf in Edinburgh...

1788. When Lindsay Somerville, the most elegant werewolf in Paris, learns that the man who held him in abject captivity for decades is on his way to France, intent on recapturing him, he knows he must leave the Continent for his own safety. Lindsay cannot take the risk of being recaptured—he may have been free for a century but he can still feel the ghost of his old chains under his fine clothes.

...on a mission...

While he's in Edinburgh, Lindsay has been tasked with acquiring the "Naismith Papers", the writings of a long-dead witchfinder. It should be a straightforward mission—all Lindsay has to do is charm an elderly book collector, Hector Cruikshank. But Cruikshank may not be all he seems, and there are others who want the papers.

...meets his match

As if that were not enough, while tracking down the Naismith Papers, Lindsay meets stubborn architect Drew Nicol. Although the attraction between them is intense, Nicol seems frustratingly determined to resist Lindsay's advances. Somehow though, Lindsay can't seem to accept Nicol's rejection. Is he just moonstruck, or is Nicol bonded to him in ways he doesn't yet understand?

Note: this is the first book of a duology – the story continues and will complete in the second book, Master Wolf. 

Joanna Chambers biografia 
Joanna Chambers ha sempre voluto scrivere. Anche quando studiava, mentre cercava un lavoro appropriato, quando si è sposata e ha avuto dei figli, Joanna ha sempre passato ore e ore a fissare fogli bianchi e a masticare biro.
Poi però tutto è cambiato quando ha riscoperto il suo amore per il romance e ha trovato la sua musa. 
E alla sua musa piacciono il vino rosso e il caffè, e non permette a Joanna di pulire casa o guardare la televisione. 

Joanna Chambers contatti 

Facebook clicca qui
Twitter @Chambersjoanna
Instagram clicca qui
Goodreads clicca qui
Web site clicca qui
8/27/2019

Libri in uscita: "Il fantasma non ha pagato il conto" (Serie The Ghost Wore Yellow Socks #2) di Josh Lanyon

by , in
Titolo: Il fantasma non ha pagato il conto
Titolo originale: The Ghost Had an Early Check-Out 
Serie: The Ghost Wore Yellow Socks #2 
Autore: Josh Lanyon 
Trad.:Raffaella Arnaldi
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Mystery 
Pagg.: 190 
Prezzo: € 3,99 
Data di uscita: 3 settembre 2017 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Vivere e disegnare a Los Angeles.
L’artista Perry Foster, che adesso vive a L.A. insieme all’ex Navy SEAL Nick Reno, va in soccorso dell’eccentrico Horace Daly, leggendaria star di film classici dell’orrore come Perché non muori, mia dolce? e Sette spose per sette demoni.

Horace è l’anziano proprietario del celebre ma ora fatiscente Angel’s Rest, hotel di Hollywood che si vocifera essere infestato da fantasmi. Ma per quanto ne sa Perry, la cosa più inquietante di quel posto sono i folli residenti, uno dei quali pare determinato a calare il sipario per sempre su Horace e su chiunque gli metta i bastoni tra le ruote. 

Josh Lanyon biografia 
Autrice best-seller di oltre sessanta romanzi Male/Male che mischiano intricati misteri, avventure mozzafiato e disinibite storie d’amore tra protagonisti maschili, JOSH LANYON è stata definita «una delle voci più influenti della narrativa M/M contemporanea.»
I suoi libri sono stati tradotti in nove lingue. Il thriller poliziesco Facile bersaglio è stato il primo titolo Male/Male a essere pubblicato da Harlequin Mondadori. I protagonisti della serie Adrien English sono stati eletti «Miglior coppia» dal gruppo di Goodreads dedicato ai romanzi Male/Male. Josh ha vinto un Eppie Award, è stata quattro volte finalista ai Lambda Literary Award (due volte nella categoria polizieschi a tematica gay), ed è stata la prima vincitrice del titolo di «Miglior autrice M/M di sempre» assegnato da Goodreads. 
Josh è sposata e vive nel sud della California. 

Serie The Ghost Wore Yellow Socks 
Il fantasma dai calzini gialli (The Ghost Wore Yellow Socks #1): clicca qui

Josh Lanyon contatti 
Facebook clicca qui
Twitter clicca qui
Instagram clicca qui
Goodreads clicca qui 
Sito web clicca qui 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito web CLICCA QUI
8/26/2019

Recensione: "Dim Sum Asylum" di Rhys Ford

by , in
Titolo: Dim Sum Asylum
Titolo originale: Dim Sum Asylum
Autrice: Rhys Ford 
Trad.: Sara Linda Benatti
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: Mystery/Suspense, Urban fantasy
Cover Arstist: Anne Cain
Data di uscita: 27 agosto 2019
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press - Amazon

Sinossi 
Benvenuti al Dim Sum Asylum, il Manicomio dei Dim Sum, in una San Francisco dove un caso è noioso e banale quando la polizia deve inseguire una statuetta alta mezzo metro con degli impressionanti baffi alla Fu Manchu, che è scomparsa da un santuario e se ne corre in giro per Chinatown lasciandosi dietro una scia di magia sessuale e caos.

Roku MacCormick, ispettore della divisione Crimini Arcani di Chinatown, deve affrontare una quantità di sfide che vanno ben al di là del suo retaggio umano-faerie, dei draghi ringhianti che stanno a guardia dei portali di C-Town e dell’esplosione di una fabbrica di noodle. Infatti, oltre alle interferenze di una famiglia mafiosa che vuole tenere a distanza e a un serial killer esperto di incantesimi che deve assolutamente trovare, dopo un caso andato a rotoli, a Roku tocca accollarsi Trent Leonard, un nuovo partner di cui non si può ancora fidare.

Anche se preferirebbe restarsene a casa con Bob the Cat a riempirsi di whiskey fino ad addormentarsi, ogni giorno Roku indossa distintivo e pistola, deciso a servire e proteggere la città che ama. Quando l’oscuro e sotterraneo mondo magico di Chinatown rende la sua vita un inferno e il caso su cui lavora si rivela letale, è Trent che bada a coprirgli le spalle e, a detta del suo nuovo partner, anche a guarire il suo cuore. Per Roku, però, Trent è pericoloso quanto i mostri e i criminali che hanno giurato di abbattere. 

Recensione 
In una San Francisco fradicia di nebbia, con il fiato corto e i polmoni in agonia per la mancanza di ossigeno ci troviamo lanciati nientepopodimeno che all’inseguimento di un ladro di uova di drago! È quindi con le ali ai piedi che incontriamo per la prima volta l’ispettore di polizia, divisione Crimini Arcani, Roku MacCormick. 

Con mirabile talento Rhys Ford ci introduce in un mondo in cui gli esseri umani si mescolano con creature fatate e in cui draghi e dragonesse si ergono a guardiani ringhianti dei portali di Chinatown, volando indisturbati sulle teste dei passanti. 
Abbiamo già avuto il piacere di leggere alcuni dei lavori di ispirazione fantasy di questa istrionica scrittrice e li abbiamo adorati, perché Rhys non si limita a creare storie e a scriverle, lei te le fa vivere! Le descrizioni accurate e surreali di luoghi realmente esistenti, strettamente connessi con elementi di magia, e la profonda caratterizzazione dei personaggi — dai principali a quelli secondari — rendono le sue storie delle piccole opere d’arte.
Bastano poche righe per venire risucchiati nei vicoli di C-Town, in un puzzle di abitazioni affastellate le une sulle altre, tirate su con pezzi di recupero, a creare un patchwork di colori e di materiali. 
L’ironia pungente e l’umorismo asciutto di Roku conquistano fin dalla prima battuta, accrescendo, nel lettore, il desiderio di sondare l’anima guerriera che si cela nel nucleo profondo di questo ragazzo, nato in parte umano, in parte fae.
A quanto pare, però, non è soltanto il lettore a rimanere incantato da questa affascinante creatura, sprezzante del pericolo e con il cuore rattoppato alla bell’è meglio — un uomo che ha chiuso a chiave sentimenti quali l’amore e la fiducia, dopo che le persone a lui più care gli sono state strappate via nel modo più violento e crudele. Sembra che Trent Leonard, il suo nuovo partner, massiccio, con un tocco di severità sul bel viso da dio norreno, non sia per nulla immune ai profondi occhi cangianti di Roku e a quelle ali fantasma da libellula che gli percorrono la schiena, per l’intera lunghezza, sotto una pelle pallida. 
Trent, che fin dal primo giorno si erge a protettore del suo nuovo partner, non esita a seguirlo anche nei vicoli più angusti e pericolosi, mentre una pioggia martellante e furibonda libera la sua rabbia liquida sulla città. 
In effetti, leggendo "Dim Sum Asylum" abbiamo preso talmente tanta acqua – lenzuolate di pioggia gelida e tagliente, per dirlo con le parole di Rhys — che ci siamo più volte sporte dalla finestra alla ricerca di un raggio di sole, giusto per non avere la sensazione di annegare; tra l’altro, piove veramente mentre stiamo scrivendo queste parole. Per dire...
Fede è rimasta ancora una volta incantata dalla penna e dal talento di Rhys Ford, grazie anche al mirabile lavoro di traduzione svolto. Manu invece ha affinato il suo spirito poliziesco per scoprire chi si cela dietro le sparizioni e le probabili morti che coinvolgono Roku, perdendosi in indagini che, ben presto, rivelano una natura sempre più personale dietro la casualità. 

Tra maledizioni da annullare, riti magici e inseguimenti mozzafiato, dove l’arma più efficace da puntare contro i malviventi non è quasi mai una Glock ben oliata bensì un sacchettino ricolmo di foglie di tè o di sale, si snoda un'appassionante narrazione in cui si fondono miti e dèi, dove la dea del fuoco hawaiiana, Pele, viene invocata insieme alla potente dea irlandese Morrigan, e dove bisogna saper distinguere un incantesimo di stampo orientale da uno di stampo occidentale, se si vuole sperare di farlo svanire. 
Nel mezzo di questo turbinio di eventi, Roku si ritroverà a fare i conti con un passato che non vuole abbandonarlo e un futuro che non sapeva nemmeno di volere ma che sta prepotentemente richiedendo la sua attenzione, nella forma solida e protettiva di Trent. 

Ora, non vi resta che armarvi di ombrello e lasciarvi sedurre dalle magiche parole di Rhys Ford. Attenzione, però: una volta entrati nel suo mondo fantastico, ritornare alla realtà potrebbe essere davvero difficile!
8/24/2019

Recensione: "McFarland’s farm - Edizione italiana" (Serie Hope #1) di Cardeno C

by , in
Titolo: McFarland's farm - Edizione italiana
Titolo originale: McFarland’s farm
Autore: Cardeno C. 
Traduzione: Valentina Chioma
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 106 
Data di uscita: 24 agosto 2019
Prezzo: € 3,99 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Storie emozionanti. Solidi legami. Amore eterno.

Il ricco e attraente Lucas Reika vive la sua vita come una festa, passando da un bar e da un uomo all’altro. Facendosi beffe della richiesta di iniziare a guadagnarsi da vivere da parte del padre, proprietario di numerosi ristoranti, seduce invece un cuoco molto apprezzato del loro locale di punta. Ciò spinge il genitore a dargli un ultimatum: può perdere l’accesso al denaro di famiglia o andare a vivere nel bel mezzo del nulla insieme a un uomo per cui prova segretamente un profondo desiderio. 

Jared McFarland, uomo riservato e gran lavoratore, ama la sua fattoria ai margini di Hope, in Arizona, ma vorrebbe avere qualcuno da cui tornare a casa alla fine delle sue giornate. Per fare un favore a un amico accetta di ospitare l’uomo per cui ha una cotta da molto tempo. Ma quando Lucas invade il suo cuore oltre che i suoi spazi, deve decidere quanto di se stesso è disposto a rischiare, e se può offrirgli abbastanza da farlo rimanere lì dopo la fine del castigo del padre. 

Recensione 
C’erano una volta due principi solitari…

Jared McFarland, 32enne alto, possente, forgiato dal lavoro quotidiano della gestione di una fattoria agricola; un uomo “tutto d’un pezzo”, silenzioso, pacato, abitudinario, rispettoso e... segretamente attratto da Lucas Reika.
Lucas Reika, 24enne magro ma non gracile — ci tiene particolarmente a questa precisazione —, splendidamente in forma grazie a un'attenta alimentazione e all'allenamento in palestra, amante del divertimento e della vita goliardica, irriverente, sfacciato, altezzoso e... segretamente attratto da Jared McFarland.

"McFarland's Farm" è il primo volume di una serie finora inedita in Italia — grazie Triskell Edizioni per averla portata da noi —, di uno fra gli autori che amiamo di più: romance per eccellenza per far palpitare il cuore, e hot abbastanza da far arricciare le dita dei piedi. 

La penna — o, probabilmente, ormai sarebbe più corretto dire i tasti del computer — di Cardeno C. e l’ottima traduzione di Valentina Chioma ci fanno volare fino a Hope, cittadina dell’Arizona di tremila anime; un luogo dove tutti si conoscono da sempre e in cui l'intera comunità è pronta ad aiutare il singolo individuo in difficoltà. Insomma, noi siamo pronte a trasferirci, abbiamo già pronte le valigie. 
Hope è anche il nome della serie, in cui Cardeno racconta storie romantiche racchiuse in poche pagine. E non neghiamo che avremmo voluto leggere molto di più riguardo a questi splendidi ragazzi. Noi, che adoriamo sviscerare i background dei personaggi, avremmo voluto avere ben più di un semplice assaggio dei loro incontri precedenti: ci sarebbe piaciuto assaporare qualche momento in più della loro quotidianità. Ma ci piace pensare che Cardeno, come nelle migliori favole della buonanotte, abbia voluto lasciare al lettore spazio alla fantasia, alla possibilità di sognare e di rendere perfetta la storia per ognuno di noi. 

Jared e Lucas non potrebbero essere più diversi tra loro. A un primo sguardo si ha la sensazione che non possano avere proprio nulla in comune, ma una convivenza forzata ci darà — e darà loro — l’opportunità di comprendere e conquistare ciò che entrambi bramano di più ma che hanno sempre rifuggito: l’amore! Il bisogno di avere al proprio fianco la persona che ci accetta per come siamo, il compagno su cui appoggiarci ma per il quale siamo noi stessi la sua roccia, colui che ci completa e ci rende migliori.
Alla fine, quindi, Jared e Lucas sono complementari, insieme sono una coppia che si bilancia perfettamente. Entrambi hanno delle cicatrici, più o meno visibili, che li hanno segnati, e insieme riusciranno a capire che, forse, proprio grazie a quelle cicatrici, sono da sempre  l’uno agli occhi dell’altro quella persona unica e speciale da amare per tutta la vita.

"McFarland's Farm" è una lettura molto dolce con una spolverata di piccante. La storia di Jared e Lucas è da leggere più e più volte, e può tenerci compagnia in quel paio d’ore della giornata in cui abbiamo bisogno di farci coccolare un po’. Quindi, se non avete della cioccolata calda sotto mano, questo è il libro che fa per voi. 
E, come ogni favola che si rispetti, secondo voi come finirà? 
Ve lo diciamo noi:
E vissero, per sempre, felici e contenti. 
8/23/2019

Libri in uscita: "L'ultima sfida" (Serie Thirds #10) di Charlie Cochet

by , in
Titolo: L'ultima sfida
Titolo originale: Tried and True 
Serie: THIRDS #10
Autrice: Charlie Cochet 
Trad.: Emanuela Graziani 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Paranormal
Pagg.: 340
Prezzo: € 5,99 
Data di uscita: 30 agosto 2019
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Quando l’agente dei THIRDS Dexter J. Daley ha conosciuto il Caposquadra Sloane Brodie, non avrebbe potuto immaginare che andare a sbattere contro il suo nuovo partner – letteralmente – avrebbe scosso entrambi i loro mondi. Adesso, a distanza di quattro anni da quel momento, hanno affrontato pericoli, combattuto battaglie sia personali che professionali… e si sono innamorati profondamente. Il loro matrimonio finalmente è all’orizzonte, e sono pronti a stare insieme e a rendere ufficiale il loro legame. Purtroppo, proprio quando inizia il conto alla rovescia per il gran giorno, un nemico dichiara guerra ai THIRDS…
Con la loro famiglia in pericolo, Dex e Sloane vengono messi alla prova su quanto siano disposti a sporcarsi le mani per salvare quelli a cui vogliono bene. E mentre vengono svelati dei segreti e un tradimento sconcertante, Dex e Sloane devono fare appello alla loro famiglia della Destructive Delta per il gran finale, per mettere fine all’organizzazione segreta responsabile di tanta devastazione.
Dovranno schivare un sacco di proiettili lungo la via per l’altare ma, con la felicità a portata di mano, sono determinati ad arrivarci a qualunque costo... 

Volumi della serie Thirds attualmente pubblicati in Italia: clicca qui 

Charlie Cochet biografia
Charlie Cochet è un’autrice di giorno e un’artista di notte. Sempre pronta a piegarsi ai voleri della sua musa capricciosa, niente le risulta impossibile quando si tratta di seguire la sua passione. Dal genere storico al fantasy, dal contemporaneo alla fantascienza, i suoi protagonisti avranno molte occasioni di lottare contro il male, ma anche di intraprendere romantiche storie d’amore!
Charlie vive nella Florida centrale ed è a completa disposizione di un Doxiepoo desideroso di conquistare il mondo. Quando non scrive, di solito potete trovarla immersa nella lettura, nel disegno o in un buon film. Vive di caffè, si nutre di musica e ama avere notizie dei suoi lettori. 

Charlie Cochet contatti
Sito web clicca qui
Blog clicca qui
E-mail charlie@charliecochet.com
Facebook clicca qui
Twitter @charliecochet
Tumblr clicca qui
Pinterest clicca qui
Goodreads clicca qui
THIRDS HQ clicca qui 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI 
Twitter CLICCA QUI 
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
8/22/2019

Libri in uscita: "Barebones" di Nykyo

by , in
Titolo: Barebones
Autrice: Nykyo
Editore: Triskell Edizioni
Collana: Rainbow
Genere: Storico 
Pagg.: 424
Data di uscita: 28 agosto 2019
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Mar dei Caraibi, 1669. Il Capitano Lennox ha appena affondato una nave nemica e riportato a bordo del suo vascello un ricco bottino, ma non trae alcun piacere da quell’effimera vittoria. 
Il suo animo è segnato da una profonda cicatrice, proprio come il suo viso. Ha scordato il calore e la tenerezza. Non crede nell’amicizia, non cerca legami. Tutto ciò che desidera è la vendetta.
Nessuno tra i suoi uomini è in grado di capirlo fino in fondo. Almeno fino all’arrivo di Jack Smith, l’ultimo acquisto della ciurma, il giovane uomo che tiene sempre la schiena ben dritta, anche se ha provato sulla propria pelle il morso della frusta. Forse lui potrebbe comprendere.
Lennox lo osserva e prova emozioni contrastanti. Jack risveglia i suoi sensi, lo incuriosisce, riesce ad abbattere le sue difese. Il Capitano ne è quasi spaventato. Ha una missione da compiere, un giuramento al quale tenere fede, non può lasciarsi distrarre.
Eppure non c’è scampo. Jack lo travolge con la forza di una tempesta. Lo spinge a porsi domande scomode. Il passato conta più del presente? Davvero per quelli come lui non esiste un futuro? È sensato sperare ancora nella felicità? 
Trovare le risposte a questi interrogativi, per Edward Lennox sarà l’impresa più rischiosa di tutte.

Prezzodi lancio: €4.99 anziché € 5,99 - fino a fine mese. 

Nykyo biografia 
Nykyo, che ovviamente non si chiama davvero così, è nata nel 1975, nell’assolata Sardegna, ma si sente sempre un po’ bambina. Ha una passione per la scrittura fin da quando frequentava le elementari, ama il Giappone (ecco spiegato lo pseudonimo) e prova un amore incondizionato per il pattinaggio che è sbocciato quando aveva appena quattro anni e non avrà mai fine.
Felicemente sposata a un marito che la appoggia qualunque cosa scriva e con una bimba che adora farsi raccontare le favole della buona notte inventate da mamma, nella “vita di tutti i giorni” è una leguleia dall’aspetto irreprensibile, ma davanti al foglio bianco di Word si trasforma in un’inguaribile romantica con una spiccata preferenza per le storie d’amore M/M. 

Nykyo contatti 
Facebook clicca qui
Twitter clicca qui

Triskell Edizioni contatti 
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA 
Sito CLICCA QUI

My Instagram