Let's talk about books

Recensione: "Sani e salvi" (Serie Twist of Fate #2) di Lucy Lennox & Sloane Kennedy

Titolo: Sani e salvi
Titolo originale: Safe and Sound
Serie: Twist of Fate #2
Autrici: Lucy Lennox & Sloane Kennedy
Trad.: Andrea Dioguardi
Editore: Triskell Edizioni 
Collana: Rainbow
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 350 
Prezzo: € 5,99 
Data di uscita: 3 agosto 2019
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
È da una vita che affogo. Pensavo che non avrei mai trovato qualcuno che capisse cosa provo… 
Aiden Vale, conclamato casanova, ha tutto ciò che si può desiderare: è bello, ha una carriera di successo, è ricco sfondato e tutti gli uomini si gettano ai suoi piedi… consapevoli che si tratterà solo dell’avventura di una notte. L’ultima cosa di cui ha bisogno è un legame profondo che lo porti ad aprirsi più del previsto. Eppure, quando entra in gioco il destino, Aiden si innamora di qualcuno che rischia di abbattere tutte le sue barriere, un ragazzo che cela un segreto doloroso. 

Ho finalmente l’occasione di tornare a essere libero. Alla libertà non rinuncerò mai più…
Ash Valentine vuole solo una via d’uscita e l’ultima cosa di cui ha bisogno è un altro uomo che controlli ogni aspetto della sua vita. Alla disperata ricerca dei soldi che gli servono per scappare dal compagno violento, Ash accetta un lavoro temporaneo in un bar della zona. Non si aspetta di stringere nuove amicizie, né soprattutto di conoscere l’enigmatico e affascinante Aiden Vale, un cliente abituale del bar, che lo ricopre di gentilezze.
Timoroso di tornare a dipendere in tutto e per tutto da qualcun altro, Ash rifiuta a più riprese le offerte di aiuto di Aiden. Ma quando capisce che dietro la volontà di Aiden di salvarlo si nasconde ben altro, Ash inizia a chiedersi se non si sia imbattuto in qualcuno altrettanto bisognoso di aiuto. 

So che mi vuole salvare, ma se fosse lui a dover essere salvato?
Mentre l’incerta amicizia si evolve, alcuni segreti reconditi tornano in superficie: tra l’atteggiamento iperprotettivo dell’uno e il desiderio di indipendenza dell’altro, il rimorso per chi non è riuscito a salvare tormenta il fragile animo di Aiden, costringendolo ad affrontare una verità che da lungo tempo ha preferito ignorare. 

Con il rischio di perdere ciò che hanno appena conquistato, riusciranno Aiden e Ash a trovare un modo per accettare il loro passato o il dolore finirà per travolgerli? 

Recensione 
"Sani e salvi", secondo volume della serie Twist of Fate di Lucy Lennox e Sloane Kennedy, tradotto da Andrea Dioguardi e edito da Triskell Edizioni, è riuscito laddove il primo mi aveva appena sfiorato, conquistandomi fino in fondo. 
Aiden Vale e Ashton Valentine sono la ragione principale del mio entusiasmo, perché è davvero difficile non affezionarsi e non combattere insieme a questi due giovani uomini per vederli finalmente felici e realizzati. 

Abbiamo conosciuto Aiden nel primo volume della serie (qui) nelle vesti di miglior amico di Bennett. Dapprincipio non particolarmente simpatico — con il suo stile impeccabile che trasuda non soltanto ricchezza, ma anche la sicurezza incrollabile di avere tutto il mondo ai propri piedi — scopriamo in questo libro che la sua supponenza è solo una facciata, di cui comprendiamo l'origine scavando nella sua vita privata e, soprattutto, nel suo passato.
Ricco di famiglia, ne ha ereditato i soldi ma non l'affetto a causa di un incidente fatale avvenuto quando era adolescente. Pur avendo un futuro radioso e assicurato nell'agenzia che lo assume subito dopo la laurea, decide di mettersi in gioco aprendone una sua, in una città estremamente competitiva come New York, al solo scopo di dare al fratello minore un lavoro entusiasmante privo di gavetta e costrizioni. 
Aiden così si dimostra una persona estremamente altruista che ama dare ai suoi cari tutto quello di cui hanno bisogno per essere felici. 
Quando incontra per la prima volta Ashton, comprende che la sua vita è arrivata a un punto di svolta: renderlo felice e, soprattutto, metterlo al sicuro diventano la sua priorità. 

La storia di Ashton spezza il cuore del lettore perché la vita, a un certo punto, sembra solo capace di maltrattarlo e tormentarlo. Una grave malattia e il rischio di morire distruggono le sue speranze e un futuro brillante e di successo nel mondo dello sport; la morte tragica e improvvisa dei genitori, e un fidanzato, Billy, che, sfruttando la sua patologia e il dolore di essere solo al mondo, si erge a suo salvatore con il diritto di umiliarlo e abusare di lui, trasformano la sua esistenza in un vero inferno.
Approfittando di una trasferta lavorativa di Billy, Ashton decide di iniziare a programmare la propria fuga dal fidanzato aguzzino e dalla città, trovando, grazie al destino e a una passione sfrenata per Star Trek, un lavoro in una caffetteria a tema. Ed è proprio qui che incontra Aiden. 

A questo punto, galeotto sarà un diario, che aiuterà Ash e Aiden a scoprire di essere anime gemelle: i demoni di Ashton sono gli stessi di Aiden, così come il dolore per tutto quello che hanno perduto. 
Consapevole di ciò, e con una lungimiranza capace di intuire la causa della sofferenza di Ashton, Aiden cercherà in tutti i modi di avvicinarsi a lui, abbattendo a poco a poco le sue barriere, anche grazie all'aiuto di Lucky, ormai figlio adottivo di Bennett e, in un futuro neppure tanto lontano, di Xander — Lucky, che con il suo essere un sedicenne diretto e senza freni, ancora una volta è tra i personaggi più riusciti. 
Per entrambi i protagonisti l'attrazione è istantanea, ma ci vorrà del tempo per curare le ferite; ci vorrà del tempo affinché Ashton ritrovi quella fiducia in se stesso che la vita e soprattutto Billy gli hanno ingiustamente sottratto. E con Aiden al suo fianco, ogni sogno diventerà possibile. 

Come ho detto all'inizio, ho amato questo secondo volume. Tutti i personaggi secondari fanno da cornice ai protagonisti in modo impeccabile — e insieme a loro passiamo da momenti esilaranti ad altri pieni di dolore e di tensione, in un susseguirsi di eventi che tengono viva l'attenzione e la curiosità del lettore. 
Ho apprezzato la scelta delle due autrici di non indugiare in descrizioni esplicite e dettagliate degli abusi che sarebbero risultate, a mio avviso, come malsano voyeurismo. Basta il dolore di Ashton e quello che esprimono gli occhi di Aiden e degli altri amici per comprendere la gravità della situazione. 

La storia di Ash e Aiden, pur essendo particolarmente drammatica per i temi affrontati, è fatta di dolcezza, amore e rispetto. Di sostegno e di speranza. Di quella tenacia che incita a non mollare, qualunque sia la situazione, perché grazie alla volontà e alla passione tutto è possibile, anche l'impensabile.

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram