Let's talk about books

Recensione: "Il segreto del dottore" (Serie Copper Point Medical #1) di Heidi Cullinan

Titolo: Il segreto del dottore
Titolo originale: The Doctor's Secret
Serie: Copper Point Medical #1
Autrice: Heidi Cullinan
Trad.: Veronica Zana
Editore: Dreamspinner Press
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 257 

Cover: Kanaxa 
Prezzo: € 6,99
Data di uscita: 23 aprile 2019
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press - Amazon


Sinossi 
Il nuovo brillante ma tenebroso dottore incontra il solare infermiere della porta accanto di Copper Point… e niente può impedire al loro amore di sbocciare. 

Il dottor Hong-Wei Wu arriva a Copper Point, Wisconsin, dopo che la pressione di un tirocinio presso un ospedale prestigioso ha bruciato la sua carriera ancora prima che cominciasse. Schiacciato dalla vergogna di aver deluso la sua famiglia dopo tutto quello che ha sacrificato per lui, si propone di vivere una vita tranquilla come chirurgo generale in una minuscola cittadina del nord. I suoi piani, però, non hanno tenuto conto di Simon Lane, il suo gentile, estroverso e attraente infermiere strumentista. 

Simon non è pronto ad affrontare un bel chirurgo rubacuori che continua a chiedergli aiuto per ambientarsi e che lo corteggia con fantastici piatti taiwanesi. Non c’è dubbio: il dottor Wu è interessato a lui, e Simon ricambia il suo interesse. C’è solo un problema: la politica del St. Ann scoraggia le relazioni tra i membri dello staff dell’ospedale, il che significa che tra loro non può esserci una storia … a meno che non aggirino le regole. 

Tuttavia, una relazione tenuta – letteralmente – nascosta nello sgabuzzino non può portare a un vissero per sempre felici e contenti. Simon non vuole essere un segreto, e Hong-Wei non vuole più impedirsi di vivere la propria vita. Per conquistare la felicità, dovranno far cambiare opinione all’amministrazione dell’ospedale. Ma quali altri segreti finiranno per scoprire su Copper Point… e su loro stessi? 

Recensione 
Fuggire. Dalle imposizioni, dalle regole, dalle aspettative dei familiari. Abbandonare di colpo tutto quello per cui si è lavorato e sofferto e andarsene. Scappare, per ritrovare se stessi. 
È da qui che parte l'avventura di Hong-Wei "Jack" Wu — protagonista del libro "Il segreto del dottore", edito da Dreamspinner Press e tradotto dalla brava Veronica Zana —, su un piccolo aereo di linea, che porta lo spaventato dottore in una lontana cittadina del Wisconsin, verso il suo nuovo lavoro nel piccolo ospedale di Copper Point. 
Ad accoglierlo all'aeroporto c'è l'infermiere strumentista — nonché suo futuro e unico assistente durante le operazioni chirurgiche — Simon Lane, il quale gli fa tremare il cuore grazie alla propria tenerezza e solarità. Forse, per Hong-Wei non è stato un terribile sbaglio accettare il posto di chirurgo in quel luogo isolato tra le montagne, rinunciando così a una splendida carriera presso alcuni degli ospedali più importanti del paese. Forse, è stato il destino a portarlo al St. Ann. Forse, la decisione di allontanarsi da tutto e tutti darà una svolta positiva alla sua vita: non otterrà i successi e gli encomi lavorativi desiderati, ma un compagno di vita, forse, sì.

È chiaro sin dai primi capitoli che "Il segreto del dottore" è un libro molto dolce e romantico. Ci trasporta in un piccolo ospedale di provincia tra la vita di medici e infermieri, facendoci appassionare alle loro crisi ma anche ai loro momenti di tristezza o di felicità.
Essendo un piccolo istituto di una zona rurale, la vita all'interno della clinica è strettamente legata a quella pubblica della cittadina che lo ospita. Il Dottor Wu, quindi, abituato a lavorare in grandi strutture, si ritrova a essere un po' spaesato all'interno di un ambiente in cui tutti si conoscono fin da bambini. Lo stesso Simon abita insieme a due dottori dell'ospedale con cui ha frequentato scuole medie, superiori e università.
La felice scelta narrativa di Heidi Cullinan ha reso ancora più evidenti le differenze culturali che intercorrono tra Hong-Wei e Simon: il dottore, infatti, è vicino alla tradizione orientale secondo cui un figlio deve essere degno della famiglia in cui è nato e deve renderla orgogliosa con un percorso di studi e di vita meritevole di essere ricordato. Hong-Wei ha rinunciato a tutto per seguire le orme dei genitori e, nel momento in cui avrebbe potuto raccogliere i frutti della fatica e dell'impegno, è crollato, allontanandosi con molta vergogna dai propri cari e dall'amata sorella.
L'autrice ci svela lentamente il passato di Hong-Wei. Quando facciamo la sua conoscenza, è pieno di dubbi e paure, in viaggio verso un futuro ignoto. Mentre la storia prosegue, però, anche Hong-Wei si svela lentamente, trasformandosi in uomo sicuro e certo di quello che vuole.
Mi è piaciuto molto scoprire un poco alla volta le piccole tessere che compongono il passato del dottore: a ogni rivelazione il lettore comprende sempre di più che Copper Point è il luogo ideale in cui vivere e che trasferirsi in un posto diverso da quello in cui è cresciuto è la scelta giusta per Hong-Wei.

A fare da contraltare al taciturno e riservato dottore c'è l'infermiere tuttofare Simon Lane. Simon non si vede in un luogo diverso da dove è nato e cresciuto; in passato ha provato l'esperienza di lavorare in un ospedale più grande ma è ritornato indietro spinto dalla profonda nostalgia di casa. Anche se è consapevole di non avere grandi opportunità professionali e sentimentali, ha deciso che il suo posto è Copper Point. 
Ho adorato il suo personaggio, sensibile e solare, innamorato delle fiction orientali e delle canzoni K-Pop. E ho adorato assistere al suo incontro con il dottor Wu all'aeroporto, quando capisce di essere nei guai!
I due uomini, infatti, si sentono immediatamente attratti l'uno dall'altro e, lavorando a stretto contatto, si rendono conto che la loro attrazione reciproca non può far altro che crescere: il feeling e l'intimità emotiva aumentano mentre passano del tempo assieme fuori e dentro l'ospedale.
La loro storia d'amore, però, non è priva di ostacoli. E difatti esiste un regolamento interno della clinica che vieta, pena il licenziamento, relazioni sentimentali fra colleghi. Ma Simon e Hong-Wei non riescono a vincere contro i loro sentimenti — riusciranno a tenersi stretto il lavoro senza rinunciare alla loro relazione?

"Il segreto del dottore" non ci racconta solo la storia di Hong-Wei e Simon, ma anche del  gruppo di amici che lavora nell'ospedale di St. Ann.
Per quanto mi riguarda, amo tantissimo i romanzi in cui i protagonisti sono accompagnati da altri personaggi, i quali rivestono un ruolo importante all'interno della narrazione: Owen Gagnon e Jared Kumpel, rispettivamente anestesista e pediatra dell'ospedale, sono i coinquilini di Simon e suoi amici dall'infanzia. Scoprendosi gay durante l'adolescenza, hanno sempre fatto fronte comune contro la mentalità un po' bigotta della loro città e si sono sempre spalleggiati l'un l'altro. Invadenti e un po' impiccioni, aiuteranno i protagonisti a concretizzare il loro sogno — sostenuti anche dai genitori di Simon e dal resto della comunità — e saranno i protagonisti dei prossimi volume della serie Copper Point Medical.

Heidi Cullinan è riuscita a scrivere un bel romance in cui parti leggere e allegre si alternano a quelle più serie. La difficoltà di Hong-Wei di integrarsi in una comunità tanto diversa da quella di Taiwan è sentita e ha un effetto coinvolgente sul lettore; è stato reso altrettanto bene, a mio avviso, il senso di colpa per aver deluso le aspettative della famiglia e per essere fuggito. E, infine, sono davvero molto divertenti l'ossessione di Simon per i drama orientali e i suoi spettacoli sulle note delle band più famose del K-Pop.
Superconsigliato!

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram