Let's talk about books

Recensione: "Non tentarmi" (Temptation Series #1) di Ella Frank

Titolo: Non tentarmi
Titolo originale: Try
Serie: Temptation #1
Autrice: Ella Frank
Trad.: Gianna Menarini
Editore: Newton Compton Editori 
Genere: Erotico/Contemporaneo
Pagg.: 381 
Prezzo ebook: € 0,99 
Prezzo copertina rigida: € 8,41 
Prezzo copertina flessibile: € 12,90 
Data di uscita: 31 gennaio 2019
Link per l'acquisto: Newton Compton - Amazon - Kobo

Sinossi 
Logan Mitchell adora il sesso. Da sempre consapevole di essere irresistibile, ha sfruttato la cosa a proprio vantaggio. Nel suo letto sono passati indifferentemente uomini e donne, perché il motto di Logan è: se qualcosa ti interessa, perché non provare? E adesso vuole Tate Morrison. Ma dopo essere uscito da quattro disastrosi anni di matrimonio, l’ultima cosa che Tate ha in mente è una relazione sentimentale. Desidera solo ricominciare da capo e concentrarsi sul suo nuovo lavoro in un bar di Chicago. Si è perfettamente accorto, però, di aver attirato le attenzioni insistenti di Logan Mitchell, un cliente del bar che non sembra abituato a ricevere un “no” come risposta. Notte dopo notte il carisma di Logan si scontra con le incertezze di Tate, finché una passione improvvisa travolge entrambi, rischiando di cambiare per sempre il corso delle loro vite…
Per entrambi è arrivato il momento di provare qualcosa di nuovo
Perché non lasciarsi tentare? 

Recensione 
Quando ho iniziato a leggere "Non tentarmi", primo volume della Temptation Series di Ella Frank, edito da Newton Compton Editori, ho temuto di essere entrata in un romanzo F/M, non tanto per la scena di sesso etero che apre il libro, quanto per la caratterizzazione di Logan Mitchell: bellissimo, sicuro di sé, desiderato da tutto ciò che respira, un uomo che non accetta un no come risposta. Insomma, lo stereotipo di tutti gli erotici male/female che mi ha spinto ad abbandonare la lettura del genere in questione — un po' per noia e un po' per una sorta di orticaria che insorge quando ne incontro uno in una storia.
A quel punto, ho anche temuto che Tate Morrison sarebbe stato l'ormai usurata donna zerbino con attributi anatomici maschili.
Quello che invece ho letto — anzi, letteralmente divorato — è stato uno dei più bei romanzi erotici M/M, e quindi inizio subito complimentandomi con l'autrice per essere riuscita pienamente nel suo intento. E voglio sottolineare la parola erotico, perché non credo che l'obiettivo di questo primo libro fosse quello di passare per una storia romanticissima, infarcita di dolci parole d'amore e di promesse matrimoniali. 
In buona sostanza, la storia di Logan e Tate si compone di sei libri, e il primo volume, "Non tentarmi", ruota intorno alla scoperta da parte di Tate di una sessualità che, prima di incontrare Logan, non aveva mai preso in considerazione. 

Logan è bisessuale, dunque passa facilmente dallo stare sia con uomini sia con donne, così come facilmente si lascia ogni amante alle spalle. Gli basta lanciare uno sguardo verso Tate, che lavora come barman in un pub nelle vicinanze del suo studio legale, per decidere che deve averlo a tutti i costi.
Tate, etero da sempre, fin dall'inizio non ha alcun desiderio di cedere a quell'uomo, che inizia a perseguitarlo per tutta la sera e durante le sere successive. In fondo, lui adora le donne formose, e magari, proprio come me, prova una certa idiosincrasia per certi soggetti, che credono di poter avere tutto e tutti. 
Eppure, anche a lui basta uno sguardo per stamparsi nella mente Logan, per coltivare un pensiero che diventa costante, un desiderio inspiegabile e potente come il fastidio che insorge a ogni  sua provocazione.
E sarà proprio una provocazione a dare il via alla loro storia sul piano fisico:

«Lo sai cosa vuoi fare», lo incoraggiò in tono seducente, pensando che doveva essere impazzito a fare una mossa così audace perfino per lui. «Non c’è nessuno qui e nessuno entrerà», sussurrò senza staccare lo sguardo dai tormentati occhi marroni. «Prova».

"Prova" — "Try", che è anche il titolo del primo volume nell'edizione originale. E Tate accetta di provare, ormai stanco di combattere contro un desiderio che diventa sempre più grande. 
Stare con Logan gli apre un mondo che non avrebbe mai creduto potesse interessarlo, sicuro delle proprie convinzioni e di gusti che sono sempre andati verso altre direzioni. 
Dopo comprensibili titubanze iniziali, Tate accetta la sua nuova sessualità, trovandola giusta e stupenda, tanto da non preoccuparsi, a un certo punto, di mostrare il suo legame con Logan anche davanti ad altre persone, baciando il suo amante in pubblico senza crucciarsi per l'opinione di chi li vede insieme. 
Qualcuno ha affermato che questo suo atteggiamento — un voltafaccia spigliato e privo di paranoie — è improbabile e scarsamente verosimile, ma vorrei sottolineare che il libro narra la storia di due uomini fatti e finiti, sicuri di ciò che sono e di quello che vogliono, e con un modo di pensare consono alla caratterizzazione che l'autrice ha scelto per loro. Le paranoie, o masturbazioni mentali, appartengono al solito personaggio femminile piatto — che ha tramandato nel tempo stereotipi e miti di genere — e, soprattutto, non illuminano gli uomini né tantomeno le donne mentre sono impegnati in certe attività. Pertanto, il nuovo Tate si accetta senza porsi tante domande e senza eccessivi drammi. 
A venir messe in discussione sono le persone che ne rimangono scandalizzate e che dovranno accettarlo per quello che è. 
Chi mette in discussione se stesso è, invece, Logan, l'uomo senza dubbi che tutto può. Riuscire a conquistare Tate è un'idea che, partendo dal piano fisico, si insinua nel profondo di sé, là dove ha seppellito i suoi sentimenti da anni. Il sesso tra i due protagonisti, così, diventa qualcosa di più grande della pura soddisfazione fisica, un legame che nessuno dei due, soprattutto Logan, si sarebbe mai aspettato, e questa sarà la parte che ci accompagnerà nel secondo volume della serie. 
L'amore, di cui molti avrebbero voluto leggere in questo libro, ci aspetta nei prossimi capitoli, perché anche Tate ha lanciato la sua provocazione a Logan, e vedremo se Logan  raccoglierà il guanto di sfida e sarà disposto a provare.

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram