Let's talk about books

Recensione: "Oltre i libri" (Serie Beyond the Books #1) di Charlie Cochet

Titolo: Oltre i libri
Titolo originale: Beyond the Books 
Serie: Beyond the Books #1
Autrice: Charlie Cochet 
Trad.: Emanuela Graziani 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Paranormal 
Pagg.: 228 
Data di uscita: 31 dicembre 2018 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Racconti brevi dall’universo dei THIRDS

Unitevi a noi per celebrare l’universo dei THIRDS con questa collezione di racconti brevi scritti partendo da suggerimenti – prompt – inviati dai fans. A volte vogliamo saperne di più sui nostri personaggi preferiti. Da dove vengono, come sono diventati chi sono, le loro famiglie, le amicizie e i dolori passati. Questi frammenti di attimi nel tempo offrono uno sguardo all’interno delle vite dei nostri protagonisti preferiti dei THIRDS. Che parlino di prime mutazioni, della forgiatura di legami indistruttibili, o di una notte piena di bravate, queste storie di sicuro arricchiranno la vostra esperienza di lettura dei THIRDS. 

Recensione 
Non c’è lettore che non voglia sapere cosa faranno i personaggi dei libri che hanno tanto amato una volta terminato di leggere la loro storia. O cosa facevano prima che quella storia iniziasse. Stiamo in pratica parlando di prompt, che appunto raccontano la vita dei personaggi oltre i libri. È proprio quello che fa Charlie Cochet: rende felice i suoi amati lettori raccontando spezzoni di vita quotidiana dei personaggi. 
La Triskell Edizioni ha reso ancora più felice i lettori italiani raccogliendone alcuni in un unico volume intitolato, appunto, "Oltre i libri".  

Volete leggere di un Dex di cinque anni? Di un Cael bambino? Volete sapere come si sono conosciuti Calvin e Hobbes, o anche come Ash e Slaone hanno trascorso un particolare Ringraziamento quando erano ancora rinchiusi in quell’orribile centro? In questo libro troverete di tutto!

Se non avete letto i THIRDS, non potrete seguire i miei ragionamenti, ma chi ha letto la serie sicuramente si ricorderà della vendetta di Sloane nei confronti di Dex con l’erba gatta, o di quando si allude alla lezione sul sesso di Tony ai suoi figli… Sì, sono momenti solo accennati di cui però ora potremo leggere di più! 
Poiché ho adorato ogni singolo prompt — ok, forse ce n’è uno che non ho adorato in modo particolare, ma non vi dirò quale! —, voglio parlarvene in modo più dettagliato, senza alcuno spoiler, ovviamente.

I primi prompt mi hanno subito colpito al cuore. Sappiamo, almeno chi ha letto i volumi della serie già pubblicati, che i genitori di Dex sono stati uccisi una sera in cui avevano lasciato il loro bambino alle cure di Tony Maddock. Leggere di quando Tony arriva a casa Daley e trova il piccolo Dex giocare con il suo papà, leggere di quando John dice al suo migliore amico che sta preparando le carte affinché il suo bambino venga affidato a lui, leggere di quando Gina spiega al suo amico e a suo marito che non poteva lasciar soffrire Sloane, i Keeler e altri ragazzi come loro, è stato molto commovente. Così come lo è stato leggere di quando Maddock trova Cael, o quando lo porta a casa per la prima volta e lo presenta a un piccolo Dex di sei anni. 
Mi è piaciuto molto anche il prompt sul primo appuntamento di Cael, con un papà geloso e un fratello ancora più possessivo che cercano un modo per tenere d’occhio – o meglio dire spiare - il piccolo della famiglia. Tranquilli, qui ci sarà una bella sorpresa…

E vogliamo parlare dei prompt che vi faranno ridere e divertire? Il mio preferito è quello sull’educazione sessuale! Avete mai immaginato come Tony abbia gestito quella particolare lezione? Beh, pensate a un Maddock che parla di prostata a un Dex quattordicenne mentre vedono insieme un film porno. Non mangerete più pizza senza ridere! 

‹‹Oh mio Dio, è un porno!››
‹‹È educazione sessuale.››
‹‹A meno che il tizio della pizza non si fermi per spiegare all’altro come funzione il suo pene, è porno.››
‹‹Vedi quello, figliolo? Dan sta stimolando la prostata di Ronnie. La prostata è quella piccola…››
‹‹No.››
‹‹Sì. Ora fai attenzione.››

Vi descriverei tutta la scena per quanto ho riso, ma vi lascio scoprire la parte migliore!
Non voglio svelarvi nient’altro; sappiate solo che se, come me, state aspettando con trepidazione il libro su Seb e Hudson, potrete scoprire come si sono conosciuti, da quando Seb ha iniziato a chiamare Hudson Lobito e, come se non bastasse, troverete una piccola sorpresa a fine libro! 

Insomma, questo primo capitolo della serie Beyond the Books vi farà sentire ancora più legati a quei pazzi agenti THIRDS a cui ci siamo affezionati volume dopo volume, fino a sentirli un po’ parte di noi. Vivrete con loro momenti di vita quotidiani, situazioni imbarazzanti e altre dolcissime e commoventi. 
Non smetterò mai di ringraziare la bravissima traduttrice Emanuela Graziani e la Triskell Edizioni per aver dato la possibilità ai lettori italiani che non conoscono la lingua inglese di leggere questi meravigliosi prompt! 
Se amate i THIRDS tanto quanto me, è inutile che vi dica che dovete assolutamente leggere "Oltre i libri"!

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram