Let's talk about books

Recensione: "Quando si cade" (Serie Tucker Springs #6) di L.A. Witt

Titolo: Quando si cade
Titolo originale: After the fall
Serie: Tucker Springs #6
Autrice: L. A. Witt
Trad.: Eloriee
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 195 
Data di uscita: 28 settembre 2018
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Dopo anni di risparmi, Nathan è finalmente riuscito a comprare il cavallo dei suoi sogni. Non vede l’ora di trascorrere l’estate a esplorare i percorsi da equitazione nelle montagne del Colorado sopra Tucker Springs in compagnia della sua Zarina. Purtroppo, durante la primissima uscita, un motociclista taglia loro la strada mettendo in fuga Zarina e lasciando Nathan con una gamba e una mano rotta, e un’estate rovinata.

Ryan è un solitario e un nomade, felice di accettare lavori a breve termine prima di trasferirsi in una nuova città. Sentendosi in colpa per aver provocato l’incidente che ha fatto finire Nathan con due gessi addosso, si offre di tenere in esercizio Zarina finché il ragazzo non guarisce.

A dispetto della pessima partenza, Nathan e Ryan presto diventano amici… e poi molto di più. Ma con un paio di pessime relazioni alle spalle, Nathan non vuole coinvolgimenti sentimentali, specie sapendo che Ryan non è tipo da mettere radici. Ma quando mai i sentimenti seguono una logica razionale? 

Recensione 
"Quando si cade", sesto volume della serie Tucker Springs di L.A. Witt, edito da Triskell Edizioni, ha come protagonisti due uomini che più che incontrarsi si scontrano. 

Nathan è in sella alla sua adorata Zarina quando una motocicletta sbuca dal nulla, spaventando il povero cavallo, che, involontariamente, disarciona il suo padrone, che resta a terra infortunato. Il motociclista, Ryan, gli presta subito soccorso e non solo. Una volta in ospedale, preso dal senso di colpa si offre anche di tenere in allenamento Zarina, dato che Nathan, con una gamba e una mano ingessati per tutta l’estate, non potrà di certo cavalcarla.
Da uno scontro e qualche momento sicuramente turbolento nasce pian piano un’amicizia, complici i sensi di colpi, la passione per l’equitazione, il piacere della reciproca compagnia e— perché no! — anche l’attrazione fisica. 
L’amicizia si evolve presto in qualcosa di più intimo e complice, tra baci e notte di passioni, e giorno dopo giorno anche il sesso diventa qualcosa di più profondo, sorprendendo lo stesso Nathan. 
Dopo diverse delusioni, Nathan ha promesso a se stesso che non avrebbe mai più avuto relazioni serie. Ancor di più con Ryan, un uomo sempre in viaggio, che non ha un luogo fisso dove vivere, non ha una casa. Che senso ha iniziare una storia con un uomo che entro pochi mesi andrà via? Ma si sa, l’amore è imprevedibile e per quanto una persona ci provi, i sentimenti non possono essere ignorati. 
Nathan dovrà allora affrontare le proprie incertezze, farsi coraggio e mettere da parte le proprie paure, perché per Ryan ne vale la pena. 

Devo ammettere che questo è il volume che mi è piaciuto di meno della serie. Ho trovato l’inizio un po’ lento e poco coinvolgente, e i personaggi poco approfonditi rispetto agli altri libri, ma non per questo non l’ho apprezzato, tutt'altro. 
"Quando si cade" è un libro che non deluderà gli appassionati di storie dolci e romantiche, e senza troppe pretese.

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram