Let's talk about books

Recensione: "Un cielo pieno di misteri" di Rick R. Reed

Titolo: Un cielo pieno di misteri
Titolo originale: Sky Full of Mysteries
Autore: Rick R. Reed
Trad.: Victor Millais
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: contemporaneo
Cover Artist: Reese Dante
Pagg.: 222
Data di uscita: 14 agosto 2018 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press 

Sinossi 
Cosa accadrebbe se il tuo primo amore scomparisse e fosse dichiarato morto, ma tornasse vent’anni più tardi?

Questo il dilemma che Cole Weston è costretto ad affrontare. Ormai felicemente sposato con Tommy D’Amico, si ritrova catapultato in un presente surreale quando il suo primo amore, Rory Schneidmiller, ricompare inaspettatamente.

Dov’è stato Rory fino a quel momento? Ha viaggiato nel tempo? Cosa gli è successo vent’anni prima, quando una strana massa è comparsa nel cielo notturno e lo ha condotto nello spazio? Rory non ricorda niente di quel periodo. Per lui è come se fossero trascorsi solo pochi giorni.

Rory ama ancora Cole con la tipica passione del primo amore. E Cole non ha mai dimenticato Rory, ma Tommy è sempre stato la sua roccia, sempre al suo fianco da quando Rory è scomparso.

Cole è costretto a scegliere tra un idealizzato e passionale primo amore e il conforto di un lungo matrimonio. Come farà a decidere? Chi mai si trova ad affrontare un dilemma del genere? La risposta potrebbe nascondersi tra le stelle… 

Intervista all'autore: clicca qui 

Recensione 
Non saprei riconoscere quale emozione sia rimasta predominante dentro di me quando ho finito di leggere il nuovo libro di Rick R. Reed, "Un cielo pieno di misteri", edito da Dreamspinner Press. Dolore, speranza, amore, tutti legati a una combinazione di mistero e inesorabilità. Ho posato il lettore ebook con un nodo alla gola, che mi ha accompagnato anche a distanza di ore imprigionandomi nella storia di Rory, Cole e Tommy: una situazione che mi capita raramente, perché il più delle volte mi ritrovo già dopo pochi minuti immersa in una nuova lettura. Alla fine ho compreso la ragione di questo mio 'rapimento'. Rick, con la sua bravura narrativa, propria di un talento mai banale, ha racchiuso in un romance il mistero che caratterizza la vita, una parola breve ma carica di inestimabile valore. 

Per cominciare, degna di nota è la struttura narrativa scelta dall'autore. Leggendo la sinossi, si potrebbe pensare che i protagonisti della storia siano Cole e Tommy. Il loro presente ha alle spalle vent'anni di matrimonio e un'unione solida, che viene stravolta da un insospettabile ritorno del passato. In realtà, noi viviamo per circa metà del libro il passato di tutti e tre i protagonisti del romanzo. 
Rory, un ventitreenne pieno di brio e di gioia di vivere, non ha ancora lasciato andare l'adolescente che è stato fino a pochi anni prima. Attraverso il suo punto di vista e quello di Cole, veniamo a conoscenza del loro primo incontro, del primo bacio, dell'amore sbocciato in fretta e dell'inizio della loro convivenza. Viviamo la forza del loro sentimento assoluto e ricco di entusiasmo, il primo amore che racchiude in sé tutta l'esuberanza, la speranza del 'ogni cosa è possibile perché noi siamo invincibili insieme' e di quel divenire coppia che sembra la realizzazione di un sogno a occhi aperti. Quel futuro che non fa paura finché si resta uniti. 

Nel sogno romantico in cui sono immersi irrompe, però, la realtà, che rende tutto buio sottraendo al mondo ogni colore. Cole sperimenta la perdita, dolorosa ma ancora tinta della speranza che non sia accaduto l'inevitabile, che quanto perduto — e cioè Rory — possa ritornare. Ma il tempo, poco alla volta, uccide la voglia di vivere e ogni motivazione, svuota di significato il coraggio, la resistenza, il desiderio di farsi forza e continuare, finché la volontà  non spinge Cole, comunque, a sopravvivere. E il destino, per la seconda volta, gli mette davanti una persona, Tommy, che diventa la sua salvezza. 
Tommy è divertente, altruista, di una generosità senza eguali ed è comprensivo, tanto da accettare per ben vent'anni che una parte del cuore di Cole sia appartenuta — e appartenga — a Rory. 
Vent'anni perché tutto possa nuovamente cambiare, perché l'incertezza sugli eventi del passato e quell'antico legame mai davvero spezzato e dimenticato portino Cole a compiere una scelta, a guardare nuovamente al futuro considerando le carte che la vita gli mette a disposizione: realizzare il sogno che non lo ha mai abbandonato o restare sulla strada già tracciata e battuta, in quella sicurezza che ha dato un nuovo senso alla sua vita. Considerato che l'amore di Tommy resterà per sempre, solido e profondo come all'inizio della loro storia. 
Ma può il sogno diventare una nuova realtà ed essere più forte della realtà finora vissuta? 

Mescolando gli elementi di un romance contemporaneo con un tocco di fantascientifico e di mistero, in "Un cielo pieno di misteri" Rick R. Reed ci racconta la vita in tutte le sue evoluzioni e involuzioni, i voli e le cadute, le gioie della gioventù e la stabilità della maturità. Ci parla delle speranze che ci lasciamo alle spalle perché la vita non sempre è generosa, del desiderio di sopravvivere e ritornare finalmente a vivere, del tempo lento e inesorabile che, passo dopo passo, ci fa crescere e dimenticare l'entusiasmo tipico della giovinezza. Reed ci parla della necessità di osservare attentamente quello che abbiamo sotto gli occhi e che ormai è diventato abitudine; ci suggerisce di guardarlo con occhi nuovi per comprenderne il valore, lo stesso valore che non siamo mai stati capaci di cogliere. Ci parla del destino, che ci dà e ci toglie, in una concatenazione di eventi che sono comunque necessari e propri del passaggio dall'adolescenza alla vita adulta. E ci parla del mistero, perché appunto la realtà nasconde nelle sue mille sfaccettature significati e tracce che aspettano di essere riconosciuti per dare loro una giusta collocazione, per completare noi stessi e il nostro percorso. Quel mistero che ha, alla fine, il significato di casa, di un posto dove sentirci protetti, amati e parte di un qualcosa molto più grande di noi. Che sia in terra o in cielo, la casa sarà sempre il luogo che ci definisce e che non ci lascerà mai soli. 

Ancora una volta Rick R. Reed mi ha conquistato con la sua scrittura e con le sue storie così intense da rimanere impresse in modo indelebile. Un autore che colpisce nel segno, da leggere e rileggere e che consiglio caldamente. 

2 commenti:

  1. Risposte
    1. I loved everything about your book. You made me dream, cry, hope. You told about life and its mysteries with a sensibility that stole my heart. Grazie mille a te, grazie grazie!!!

      Elimina

My Instagram