Let's talk about books

Scaffale Rainbow #6

Per la rubrica Scaffale Rainbow, vi segnalo l'uscita di una raccolta di venti racconti, che provengono dal mondo ispanico. L’Alessandro Polidoro Editore, in collaborazione con l’Università "L’Orientale" di Napoli e l’Istituto Cervantes, ha dato vita a una traduzione poetica e indimenticabile. Come indimenticabili sono le parole contenute in "Amapolas", ovvero i papaveri. Fiori dai petali sottili e delicati, i papaveri rappresentano la consolazione, lo stordimento e la sorpresa e, ancora, l'oblio, l'orgoglio sopito, il sonno dei sensi e del cuore. Con il loro rosso intenso, richiamano il sangue, sì, ma anche la passione, lancinante e viscerale. E appassionati, sognanti, violenti, affamati d'amore e sinceri sono i protagonisti di "Amapolas". La loro profonda umanità, così assoluta, imperfetta e reale, vi conquisterà. O quantomeno lo spero!

Vi lascio ai dettagli del libro e vi auguro, come sempre, un buon viaggio tra le parole. 

Titolo: Amapolas. Racconti dal mondo ispanico
Autori: AA.VV.
Collana: I Selvaggi 
Pagine: 244
Prezzo cartaceo: € 15,00
Data di uscita: 16 maggio 2018
Link per l'acquistoIbs

Sinossi
Amapolas narra dell’amore e odio di Rimbaud e Verlaine, di un moderno Dorian Gray e di suo marito che lo aspetta a casa, di passioni che sembrano un ossimoro nella propria essenza, come quella tra un ebreo e un sergente tedesco. Ma ancora, nelle pagine dell’antologia è possibile immedesimarsi in Claudio, Jaime, Jim e Santiago, o in Paula, Regina, Clara, Vanesa o nei “Belli Addormentati” che restano in attesa che qualcosa o qualcuno possa risvegliarli. La mappa dei venti racconti non ci porta solo dalla Spagna al Cile, al Messico, all’Argentina, alla Colombia, passando per gli Stati Uniti, ma ci conduce da luoghi remoti e dimenticati fino alle dicotomiche realtà metropolitane, ricche di occasioni ma spesso ancor più problematiche. Nell’antologia, il lettore si perde in viaggi onirici che esplorano amori angelici, in luoghi che trascendono il corpo e la realtà, ma allo stesso tempo si trova a fare i conti con la dimensione burocratica dell’amore: quella delle unioni civili e dei diritti dei cittadini.

Quelli di Amapolas sono amori veri, intensi, passionali, talvolta addirittura violenti, e che di certo esplorano tutte le sfaccettature e le implicazioni del sentimento che muove il mondo, libero dalle gabbie identitarie e dai confini di genere.

I racconti contenuti nell'antologia sono di:
Pedro Lemebel;
Jaime Velasco;
Van Krausser;
Carlos Pintado;
Yolanda Arroyo Pizarro;
Ángel Antonio Ruiz Laboy;
Roberto Quesada;
Alonso Sánchez Baute;
John Better Armella;
Will Rodríguez;
Fernando Iwasaki;
Nimphie Knox;
Rosa Montero;
Luisa Castro;
Eva Alarte Garví;
Elvira Navarro;
David Hernández de la Fuente;
Luis Antonio de Villena;
Luis García Jambrina;
Óscar Hernández Campano.
La prefazione è di Marco Ottaiano. 

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram