Let's talk about books

Intervista a Rhys Ford - Recensione "Tutto qui" - Giveaway buono Amazon

Buon pomeriggio a tutt* :)
Abbiamo avuto l'onore in passato di ospitare Rhys Ford (clicca qui), ma in occasione dell'uscita del suo libro "Tutto qui", davvero intenso e imperdibile, abbiamo voluto chiacchierare di nuovo con lei, perché personaggi come Jake e Dallas meritano di essere letti e amati. Rhys, naturalmente, non si è tirata indietro e ci ha ancora una volta onorate della sua presenza.

Ciao, Rhys, grazie di cuore per avere accettato questa intervista, significa davvero molto per me!
Hi Rhys, thank you very much for accepting this interview, it meant a lot to me! 

Puoi parlarci di "Tutto qui"? Da dove nasce l'idea del romanzo e perché hai sentito l'esigenza di scriverlo? 
Can you describe your book There's this guy? Where did the idea for the novel come from? And why did you write this book? 

Innanzitutto, grazie per avermi ospitato! Lo apprezzo moltissimo! 

L'idea è nata dal desiderio di scrivere un libro di genere gay fiction/romance che descrivesse una persona in lotta per uscire dal lato più oscuro della sua vita. Ho voluto mostrare un uomo depresso che lavora su se stesso non solo per diventare felice, ma anche per imparare ad accettare di meritare quella felicità. Per fare questo, ho approfondito il punto più oscuro della vita di questo personaggio e ho iniziato a scrivere da lì. Ho pensato che fosse importante descrivere la sua salute mentale il più fedelmente possibile. 

First, thank you for having me here! I appreciate it so much! 

The idea came from wanting to write a gay fiction/romance depicting the struggle someone has to lift themselves out of the darkest part of their lives. I wanted to show a heart-sick man work not only to become happy but to learn to accept he is worthy of that happiness. In order to do this, I delved into the darkest point of this character’s life and started to write up from there. I felt it was important to depict his mental health as closely to real as possible. 

Come ti sei avvicinata alla scrittura dei personaggi di Jake e Dallas? 
How did you approach writing the characters of Jake and Dallas? 

Vengono da mondi completamente diversi. Dallas è assolutamente sicuro del suo orientamento sessuale e ha fiducia nelle sue capacità. È una persona che offre stabilità, un punto di riferimento per quelli che gli stanno intorno. E per lui innamorarsi è un grosso problema, perché Dallas ha un cuore così grande, e alla fine lo dona a un uomo il quale è veramente bello ma non lo percepisce. 

Jake è un artista appassionato, dotato di una mente molto creativa, ma è stato portato a credere di non valere nulla. Questo libro racconta esattamente come prende coscienza di essere degno d'amore e che il modo in cui gli altri lo vedono, soprattutto i suoi genitori, non può definire chi è. In tutto questo, Jake lavora per adempiere ai propri obblighi, ma non considera i propri bisogni degni di considerazione. Dallas inizia a percorrere insieme a lui il suo cammino di accettazione, e mentre Jake guarisce, i due si innamorano. 

They come from such different places. Dallas is very secure in his sexuality and confident in his abilities. He is a stablizer, someone who anchors those around him. And for him to fall in love is a big deal because Dallas has such a big heart and he finally gives it away to a man who truly is beautiful but does not see it. 

Jake is a soulful artist with such a creative mind but is brought up to believe he is nothing. This book is truly his story to become aware he is worthy of love and who he is cannot be defined by how other people see him, mostly his parents. Throughout it all, Jake works to meet his obligations but does not see his own needs as worthwhile. Dallas begins to walk with him on the journey of his acceptance and as Jake heals, they fall in love. 

Cosa ti è piaciuto di più della creazione di questo libro e perché?
What have you enjoyed most about the creation of this book and why? 

Questo libro è stato molto difficile da scrivere, perché avevo bisogno che il lettore comprendesse e vedesse quanto è cupa la vita di Jake, ma che credesse anche nel suo viaggio verso l'amare se stesso e Dallas. Mi è piaciuto intrecciare le loro vite insieme, specialmente quando Jake inizia a mettere a rischio se stesso e il suo cuore aprendosi a Dallas. La loro amicizia è un aspetto importante della storia come la loro relazione d'amore. Mi sono divertita a fare in modo che quell'equilibrio funzionasse. 

This book was very difficult to write because I needed the reader to understand... to see... how bleak Jake’s life was but also to believe his journey towards loving himself and Dallas. I enjoyed weaving their lives together, especially as Jake begins to risk himself and his heart by opening up to Dallas. Their friendship is as important to the story as their love affair. I enjoyed striving to make that balance work. 

Qual è la tua battuta di dialogo preferita?
What's your favorite line of dialogue from the book? 

Ah, non è tanto il dialogo, quanto piuttosto quello che Dallas fa per Jake, per dimostrargli davvero che lo ama :) È alla fine del libro. Ho adorato aggiungere quella parte. 

Ah, it’s not so much the dialogue but rather what Dallas does for Jake to really drive home that he loves Jake. *grins* It is at the end of the book. I loved folding that part in. 

Cosa puoi dirci del tuo prossimo libro e di quali progetti futuri sei più entusiasta?
What can you tell us about your next book, and what upcoming projects are you most excited about?

Oh, stanno succedendo tante cose! Sto finendo di scrivere l'ultimo volume della serie Kai Gracen e ho terminato la revisione del prossimo libro Ink 415, Savior, che uscirà a settembre. Ho anche lavorato a un racconto per un'antologia edita da Dreamspinner Press in uscita a ottobre. È un progetto di gruppo con TA Moore, Jordan L. Hawk, Jordan Castillo Price, Ginn Hale e C.S. Poe. Abbiamo rivelato qualcosa in merito, quindi cercatelo (clicca qui e qui). Stanno semplicemente accadendo un sacco di cose!

Grazie ancora per avermi ospitata! Sono sempre così commossa dal vostro supporto e spero di intrattenervi molto l'anno prossimo!

Oh, so much is going on. I am finishing the latest book in the Kai Gracen series and I finished the edits for the next 415 Ink book, Savior which will be out in September. I’ve also worked on a short story for an anthology out by Dreamspinner in October. It is a group project with TA Moore, Jordan L Hawk, Jordan Castillo Price, Ginn Hale and CS Poe (click here to go to the blogcover reveal and giveaway). Just a lot of stuff! 

Thank you again for having me here! I am always so touched by your support and I hope to keep you entertained a lot this coming year!

Grazie di cuore a te, Rhys! :) 
Thank you so much, again! 


Rhys Ford biografia 
RHYS FORD è nata e cresciuta alle Hawaii, poi se n’è andata a vedere il mondo. Dopo essersi masticata una pila di libri, un sacco di cibi strani, e un paio di fidanzati di passaggio, alla fine Rhys è approdata a San Diego, che è un gran bel posto ma ha davvero bisogno di più pioggia. 
Al momento Rhys lavora ammassando pixel grafici per una compagnia di gestione patrimoniale, a un piano molto in alto e con una vista fantastica vista sul mare, e ammette di condividere la casa con tre gatti, un batuffolo nero di Pomerania, un cane lupo in miniatura e un indomabile Cairn terrier rossiccio. Inoltre lavora come una schiava per mantenere in buono stato una Pontiac Firebird del 1979, un portatile Qosmio, e una macchinetta per il caffè rossa Hamilton Beach. 
Sito web: clicca qui 

***********

Titolo: Tutto qu
Titolo originale: There's this guy
Autrice: Rhys Ford 
Trad.: Sara Linda Benatti 
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: contemporaneo 
Cover Artist: Reece Notley 
Data di uscita: 19 giugno 2018 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press

Sinossi 
Come salvi un uomo che sta annegando, quando l’uomo in questione sei tu?

A Jake Moore il mondo va sempre più stretto. Ogni centesimo che guadagna come saldatore se ne va per le cure del padre moribondo, un uomo violento e autoritario che è tutta la famiglia che gli rimane. Come ha promesso alla madre defunta, Jake soffoca il suo desiderio verso gli uomini, ma questo lo lascia consumato dall’oscurità. 

Dallas Yates deve usare tutta la sua immaginazione per vedere le potenzialità del malconcio edificio art déco alla periferia di West Hollywood che sta trattando, ma quello che gli fa mettere la firma sul contratto è il sorriso timido del bell’artigiano che lavora dall’altro lato della strada. La loro amicizia diventa più profonda man mano che Dallas rimuove a uno a uno gli strati induriti che stanno soffocando l’anima di Jake. È facile amare l’uomo dolce e dal temperamento artistico che si nasconde dietro quella facciata rovinata, ma Dallas sa che per prima cosa bisogna che Jake impari ad amare se stesso. 

Quando il mondo gli crolla intorno, Jake cerca aiuto in Dallas, l’uomo a cui ha imparato ad appoggiarsi. È solo una questione di tempo prima che si lasci andare alla deriva in una vita che non ha mai voluto, e anche se desidera qualcosa di più, il passato lo perseguita, facendogli dubitare di valere davvero l’amore che Dallas desidera così disperatamente dargli. 

Recensione 
Quando ho iniziato a leggerlo, non sapevo cosa aspettarmi da questo romanzo. Alla fine, anche se non sono uscita dalla mia zona di comfort, "Tutto qui" è un libro che mi ha sorpresa. Se da una parte rappresenta un'esperienza travolgente e, in un certo senso, indimenticabile — ho avuto la possibilità di godere della scrittura sensibile e sensoriale di Rhys Ford e questo è un dono di cui sono grata —, dall'altra è anche il racconto di una vicenda autentica e umana. L'autrice affronta il tema della sofferenza soffermandosi non tanto sugli aspetti patologici della depressione, quanto piuttosto sul modo in cui le persone la attraversano e la affrontano. "Tutto qui" è un libro profondo, ricco e vero nella sua disarmante semplicità, e a rivelarne gradualmente gli aspetti più complessi sono le esperienze dei personaggi, principali e secondari. Perché, nonostante sia un M/M, "Tutto qui" non è soltanto un romance. È indubbiamente una storia d'amore, ma lo è in misura corrispondente a ciò che Rhys Ford narra e sceglie di sviluppare al di là dell'intreccio romantico. Ovvero, una storia di scoperta, di identità e di appartenenza che esplora agiti, sentimenti ed emozioni come il senso di colpa, la vergogna, il rimpianto, l'orgoglio, il pregiudizio, la rabbia e la violenza. Poiché è una storia che racchiude temi universali come possono esserlo la cultura familiare patriarcale, l'estraneità tra padre, madre e figlio, le incomprensioni, i tradimenti, l'intolleranza e l'omofobia. 
So che la mia descrizione potrebbe far pensare a una lettura di tipo avvilente, triste e demoralizzante, ma, in realtà, "Tutto qui" è crudo e gentile insieme. Rhys Ford si è presa il suo tempo per scrivere un romanzo — dalla prosa potente ed evocativa — il cui senso del luogo, della trama, dei tempi e dei dialoghi turba, intenerisce e commuove, perché risulta intrecciato alla comprensione dei sogni, dei desideri e delle speranze di tutti. 

Il libro si apre con una scena dolorosa e straziante, ed è il momento in cui conosciamo Jake Moore. Jake è un uomo spezzato e sull'orlo dell'autodistruzione. Tormentato psicologicamente, non ha mai sperimentato l'attesa e la possibilità di essere se stesso. Ha invece affrontato, durante l'adolescenza, eventi spiacevoli e difficili da cui è uscito sconfitto. La delusione e la vergogna hanno annientato l'immagine che aveva di sé, costringendolo a occuparsi dei bisogni di un padre ormai malato ma che è stato, un tempo, alcolizzato, rabbioso e violento. Il doversi prendere cura di un uomo che non è mai stato in grado di amarlo né di accettarlo, è stato, per Jake, quasi un fatto inevitabile, un obbligo e una decisione presa dalla madre, la quale è stata fondamentale per lui, nel bene e nel male. È in questa situazione di dipendenza comportamentale, di paura e di repulsione, cupa, tetra e senza apparente via d'uscita, che Jake incontra Dallas. Da quel momento in poi, ha inizio un lungo, complicato e incredibile viaggio verso la conoscenza, la riscoperta di sé e la guarigione che culmina in un finale romantico, magnifico e liberatorio. 

Tutti i personaggi del romanzo hanno uno sviluppo eccezionale: sono costruiti con cura e precisione e ci parlano con chiarezza e generosità. Dallas, ad esempio, sebbene sia forte, deciso e determinato — un uomo affermato da un punto di vista lavorativo e sociale —, sta ancora lottando per trovare il suo posto nel mondo. Quando conosce Jake, e inizia a frequentarlo, fa di tutto per tracciare un confine tra la propria spinta ad aiutare gli altri e il bisogno di assecondare le proprie esigenze e aspettative. Ma Jake e Dallas si guardano e si riconoscono. Vedono l'uno nell'altro la spontaneità, la sincerità, il rispetto di cui hanno bisogno. 
Rhys Ford mette in scena un rapporto intenso, che non è mai la lotta tra un vincitore e un perdente ma un dialogo e uno scambio costante di amicizia, di ascolto e di confronto. Rhys Ford concede a Jake e Dallas la possibilità di diventare amici e di andare l'uno incontro all'altro senza ferirsi, senza ingannare, tradire o mentire. 
È davvero emozionante assistere alla trasformazione di questi due uomini e, nello specifico, alla rinascita di Jake. Il suo difficile viaggio si traduce in un senso di luminosità e fascino, che passa anche attaverso l'aspetto sessuale della sua vita, e si riconosce nella bellezza del suo corpo, palpitante, leggero e finalmente vivo. 
Il suo desiderio di guarigione si manifesta, poi, nella sua personalità di vero artista. La componente creativa è davvero notevole e profonda in lui, è una dimensione che lo coinvolge completamente e lo aiuta a riconciliarsi con se stesso. Mentre Rhys Ford descrive Jake come posseduto dalla creatività, dal bisogno di produrre, di spogliare, modellare e controllare il metallo dando così spazio alla sua arte, anche la storia si spoglia del dolore, della rigidità, di ogni strato di sofferenza, paura e solitudine. Emerge tutta la capacità percettiva e intuitiva di Jake, la sua abilità nel dare una forma significativa non soltanto a ciò che avverte dentro gli altri, ma anche a ciò che custodisce dentro di sé.

Oltre all'amicizia e alla forza dei sentimenti di Jake e Dallas, "Tutto qui" ci regala una visione su alcune dinamiche familiari — sulle più felici e le più laceranti —, su come ci si possa sentire confortati all'interno di relazioni problematiche e su come possiamo essere responsabili del comportamento autodistruttivo di un membro della nostra famiglia. Di contro, l'autrice descrive anche l'amore, il sostegno, l'accettazione e la speranza che alcuni genitori nutrono per i loro figli. Come dimostra questo libro, le famiglie sono tutte molto diverse, e noi, in un modo o nell'altro, finiamo sempre per amarle. Semplicemente, in modi diversi.
Forse anche per questo motivo, "Tutto qui" è un romanzo fortemente inclusivo. Un personaggio che difficilmente dimenticherete, infatti, è quello di Celeste, la migliore amica di Dallas. Per inciso, e al di là di stereotipi e cliché, avrei bisogno anche io di una Celeste nella mia vita. 

Rhys Ford ha costruito una storia toccante e coinvolgente, che spinge il lettore a immedesimarsi in ognuno dei personaggi e nelle loro lotte. Per quanto mi riguarda, conoscere Jake e Dallas è stato come iniziare un viaggio emotivamente perfetto e trascinante che avrei voluto non finisse mai. Perché attraverso tutto il dolore, la sofferenza, il tormento e la crudeltà, a volte, l'amore nasce, cresce e sopravvive. E spesso trionfa. 


GIVEAWAY
Per l'occasione, grazie alla generosità e alla disponibilità di Rhys Ford, è possibile vincere un buono Amazon di 20,00 €. Per partecipare è sufficiente lasciare un commento alla fine del post.
Il vincitore, il cui nome sarà estratto attraverso il sito random.org e pubblicato sul blog alla fine del contest, avrà 48 ore di tempo per contattarci al seguente indirizzo email "readingrainbowbooksblog@gmail.com"; qualora non dovesse farsi sentire, procederemo con una seconda estrazione.
L'evento inizia oggi 19 giugno e si concluderà il 23 giugno 2018 alle ore 16. 
Grazie mille e buona fortuna a tutt* <3 

Abbiamo il piacere di annunciare la vincitrice del buono Amazon: Luisa & Milena! Complimenti, Luisa, e grazie di cuore a tutt* per aver partecipato ^_^ Continuate a seguirci per non perdere i prossimi eventi <3


22 commenti:

  1. Antonella Pellegrino19 giugno 2018 19:50

    Adoro Rhys Ford, il suo stile e come riesce a rendere "vive" le sue storie. Non vedo l'ora di leggere Tutto qui. Bellissima intervista!

    RispondiElimina
  2. Semplicemente adoro. Bellissima intervista e se posso partecipo anche io ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! E felice che ti sia piaciuta ❤ Num. 2 ❤🍀

      Elimina
  3. C'è bisogno di ribadire quanto sia brava Rhys? Penso sia una scrittrice eccezionale adoro i suoi libri.. �� E poi è una persona squisita.

    RispondiElimina
  4. C'è bisogno di ribadire quanto sia brava Rhys? Penso sia una scrittrice eccezionale adoro i suoi libri.. �� E poi è una persona squisita.

    RispondiElimina
  5. Amo la sua serie su Cole McGinnis la sto continuando anche in inglese!
    Aspetto con ansia questo nuovo libro����

    RispondiElimina
  6. Adoro baci sporchi 😍😍😍. Partecipo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cole e Jae sono fantastici 😍 ma anche Jake e Dallas ti rubano il cuore ❤ num. 7 ❤🍀

      Elimina
  7. Intervista molto bella. Ho trovato il libro struggente e coinvolgente da entrambi i punti di vista. Jake ti spacca il cuore.. Brava Rhys

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rhys è una donna e un'autrice meravigliosa ❤ num. 8 ❤🍀

      Elimina
  8. Wow sembra così intenso *-*
    Ho già "Dirty Kiss" in WL, aggiungo "Tutto qui" che a primo impatto mi ispira anche di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi leggerli tutti, davvero, perché sono bellissimi e avvincenti ❤ num. 10 ❤🍀

      Elimina
  9. Oddio, oddio, oddio!!! Graie mille! Grazie a Rhys Ford <3 <3 <3

    RispondiElimina

My Instagram