Let's talk about books

6/28/2018

"Folco sotto il letto" (Serie Gemini #1) di Micol Mian e Sabrina Romiti - Recensione

by , in
Titolo: Folco sotto il letto 
Serie: Gemini #1 
Autrici: Micol Mian & Sabrina Romiti 
Casa Editrice: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 256 
Data di uscita: 21 giugno 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Si dice che ogni cane assomigli al proprietario: Folco, un cucciolo di chihuahua insicuro e diffidente, vive rintanato sotto il letto per scongiurare qualsiasi incontro ravvicinato con il mondo esterno. 
Per lo stesso motivo Mattia, il suo padrone, evita accuratamente di lasciarsi coinvolgere in possibili rapporti sentimentali e si veste di nero nella speranza di apparire il più scostante possibile: ha vent’anni, nessuna idea di cosa fare della sua vita e una storia d’amore travagliata alle spalle, che ha minato la sua autostima. 
Ogni estraneo è un potenziale pericolo, per Folco e Mattia.
Riuscirà Bruno, l’estroverso fotografo trentenne che abita nell’appartamento di fronte, a guadagnarsi la fiducia di entrambi e a far breccia nelle barriere che il ragazzo ha eretto a difesa della propria esistenza?
Con la testardaggine che da sempre lo caratterizza, con una buona dose di sfacciataggine e con la pazienza di chi è abituato a non arrendersi, Bruno prende per mano Mattia e lentamente guarisce le sue ferite. 
Dall’alto dei suoi dieci centimetri d’altezza, il piccolo chihuahua assisterà a questa progressiva educazione alla fiducia, sullo sfondo una Torino un po’ magica e un po’ misteriosa dove nulla è come sembra e tutto appare possibile. Perfino innamorarsi davvero. 

Recensione 
Quando ho la fortuna di leggere un libro che, in un modo tutto particolare, risponde alla ricerca di musicalità e autenticità, il mio primo pensiero — e forse anche il desiderio più grande — è quello di ringraziare l'autore. Nel caso di "Folco sotto il letto", primo volume della serie Gemini, edito da Triskell Edizioni, le autrici a cui devo il mio grazie più sentito sono due: Micol Mian e Sabrina Romiti. Poco più di 250 pagine in compagnia di Bruno e Mattia, e alla fine a insistere è una sorta di idea antica quanto l'uomo che credo di aver fatto mia molti anni fa: è la vita a offrire la materia in cui affondare e da cui trarre le storie più nuove. "Folco sotto il letto" raffigura chiaramente una storia d'amore nuova, che sfugge a qualsiasi tentativo di definizione. Di indubitabile, invece, c'è la facilità con cui ci si lascia ammaliare dalle sfumature che si insinuano in mezzo alle cose, dai significati che il racconto conferisce all'intrecciarsi degli eventi. Altrettanto indubitabile è la difficoltà, pungente, di condensare pensieri ed emozioni in poche battute. Ho deciso, quindi, di iniziare da qui: da un sentimento di profonda riconoscenza nei confronti delle due scrittrici, le quali mi hanno attirato in un salto verso qualcosa di inaspettato, verso un luogo entro cui si rimane aggrappati ai bordi dei sogni e delle parole. Verosimilmente perché, nel mondo raccontato da Micol Mian e Sabrina Romiti, c'è un senso a tutto. C'è un senso in cui quelle parole invitano a esplorare la realtà: non si limitano a spiegarla, ma ne definiscono gli spazi e i confini da cui si desidera essere inghiottiti. Per riconoscere e ricongiungersi con i propri. 
D'altronde stiamo parlando di una storia irrimediabilmente umana. Una storia di poesia, di sensualità e collisione. La storia di un ragazzo che si scontra con un ragazzo, e di come dal loro impatto nasca un legame ampio e irriducibile che accorcia le distanze. Fra due opposte visioni della vita, fra aspirazioni ed esperienze differenti. 

Le due autrici vogliono intrattenere e riescono nell'intento grazie a un talento narrativo che non lascia spazio né all'incertezza né all'approssimazione; mettono in scena personaggi, descrizioni, momenti e parole perfettamente al loro posto, e il risultato è il frutto di una profonda riflessione. Ogni frase è un'istantanea che riproduce immagini vividissime e un'atmosfera seducente. A suo modo familiare e unica. Come familiari e unici sono i due protagonisti, Bruno e Mattia. 

Sullo sfondo di una Torino cangiante e sfumata, ricca di angoli segreti, di magia e concretezza, Mattia, un adorabilissimo ventenne, vive seguendo regole sentimentali ferree e ben precise. Scontroso e introverso, appare dotato di ali invisibili con cui fugge e si muove nell'aria quando la terra e la realtà sembrano disattendere le sue aspettative e lo gettano nello sconforto. 
Mattia a dire il vero è un ragazzo vulnerabile e ferito, sarcastico quanto basta per difendersi dalla confusione e dalle tempeste emotive che la vita scatena. È spaventato, anche, dall'idea di crescere, di dover abbandonare e dire addio, una volta per tutte, alla sicurezza, al calore e all'attaccamento nei confronti di Valentino, il fratello gemello con cui convive. 
In questo momento decisivo per Mattia — segnato dal passaggio dall'adolescenza alla maturità — scivola abilmente Bruno, 30 anni, fotografo di professione, musicista per diletto. 
Bruno è una persona dinamica, curiosa, allegra; testardo e istintivo, ama i rapporti umani, il gioco, lo scherzo, la leggerezza delle cose. Ma anche lui nasconde una ferita bruciante, un passato che ritorna a brandelli e aderisce al suo corpo, alla sua memoria, a ogni oggetto disseminato nello spazio della sua esistenza. 

È su queste premesse che Micol Mian e Sabrina Romiti fondano la loro storia realizzando, davvero, un magnifico lavoro. 
La natura dell'amore, questo eterno dilemma impossibile da decifrare, si svela con una lentezza magnetica cui è impossibile resistere attraverso lo sviluppo della trama e dei personaggi. 
Tra Bruno e Mattia è un incrocio di sguardi, un rincorrersi a distanza, un avvicinarsi scandito dal tempo della scoperta, un lasciare spazio al mondo delle percezioni e del desiderio. Sino al momento in cui tutto — i tocchi casuali, le schermaglie verbali, le confidenze a bassa voce o le parole taciute — si trasformano in fiducia. Sino a quando rimandare l'inevitabile diventa uno sforzo enorme e irrazionale, e allora entrare l'uno dentro l'altro, pelle a pelle, è l'unica cosa che conta. 

Il tipo di romanzo che mi piace mette alla prova i protagonisti, li sfida con sincerità, ironia e passione, e Micol Mian e Sabrina Romiti fanno questo e molto di più. Esplorano la vita di Bruno e Mattia ma, soprattutto, le loro relazioni passate, il modo in cui sono state vissute, un tempo, e come sono percepite nel presente. Le autrici usano le parole per descrivere ciò che blocca il cambiamento, quella libertà che dà spesso le vertigini ma, allo stesso tempo, spinge a scegliere. E poi a dividere tutto, a prenderne una parte e a perdere il resto, ad allontanare il mito della perfezione, che è possibile mantenere solo ad altissimo prezzo per se stessi e per gli altri. 
Così, con allusioni più o meno velate, i pensieri, i dialoghi, gli accadimenti illuminano l'immagine che i personaggi si costruiscono addosso nel tentativo goffo e ingenuo di mascherare l'intimità del loro io e di ciò che ritengono segreto e inconfessabile. Lungo il solco interno di questa doppiezza misteriosa, la musica e la fotografia diventano la metafora per descrivere Bruno e Mattia e cogliere la differenza tra chi sono e come vorrebbero essere visti e amati. 
Ho apprezzato tantissimo il ricorso a questo tipo di doppio senso, all'alternanza di luci e ombre, di gioie e dolori, di piacere estatico e di cupe ostilità. Vi si riconosce un'ambiguità tenera, fragile, persino estrema che è l'ambiguità stessa della natura dell'uomo. 
Ma "Folco sotto il letto" è anche un romanzo leggero ed esilarante con effetti buffissimi di comicità che rispecchiano il disordine e le incoerenze della vita. È un romanzo emozionante, introspettivo, profondo e commovente in cui si mescolano l'intensità della poesia e una prosa curata, intima e calda, sussurrata in modo dolce e confidenziale. 
I capitoli, i cui titoli "a tema" rappresentano un indizio sui fatti narrati, alternano i punti di vista dei due protagonisti regalandoci uno sguardo personale, divertito e a volte anche lirico sulla loro vita e le loro scelte. 
Insomma, "Folco sotto il letto" è una lettura che ho amato tantissimo. Ho amato talmente tanto sia l'inavvicinabile ed enigmatico Folco sia i personaggi principali e secondari da essermi convinta di averli incontrati e conosciuti per davvero. Perché è facile rivedersi in Bruno e Mattia, dialogare con loro, emozionarsi con loro. Spero possano riconoscersi in tanti; spero che in tanti possano scoprire un mondo nuovo e diverso di cui innamorarsi e dove trovare bellezza, sogni e speranze. Per mettere finalmente a nudo la verità, e per trovare il modo di fermare il tempo:
Perché c’è un’immagine nascosta al di sotto di qualunque immagine, come c’è un abisso d’acqua al di sotto delle onde dell’oceano. Come un segreto.» Mattia chiude gli occhi. «E io voglio vedere al di là. Voglio vedere dentro.
6/27/2018

Libri in uscita: "Dark Soul II" (Serie Anima Nera #2) di Aleksandr Voinov

by , in
Titolo: Dark Soul II
Titolo originale: Dark Soul II
Serie: Anima nera #2
Autrice: Aleksandr Voinov 
Trad.: Ida Giannini 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 104 
Prezzo: € 3,99
Data di uscita: 3 luglio 2018 
Link per l'acquisto: Triskell

Sinossi 
Il cappio si stringe attorno al collo del boss della mafia Stefano Marino. Mentre Silvio Spadaro va all’attacco e colpisce i mafiosi russi che minacciano il potere del boss, all’interno della sua famiglia criminale si sta compiendo un ammutinamento. Il viceboss Augusto Viero sfida l’autorità di Stefano. Presto diventa chiaro che lui non può fidarsi di nessuno, eccetto forse di Silvio. 

Ma la presenza stessa di Silvio potrebbe distruggere tutto ciò che Stefano ha di caro: la sua posizione nella mafia, il rispetto dei suoi uomini e, ultimo ma non meno importante, il suo matrimonio. L’arrivo del fratello di Silvio, Franco, di ritorno dalla Legione straniera francese, è provvidenziale: un abile cecchino è indubbiamente benvenuto nel mezzo di una guerra brutale, ma per Stefano avere a che fare con due Spadaro potrebbe essere troppo. 

Volumi della serie Anima Nera attualmente pubblicati in Italia
Dark Soul (Serie Anima Nera): recensione clicca qui 

Aleksandr Voinov biografia 
Vincitore dell’EPIC Award e finalista dei Lambda, Aleksandr Voinov è un emigrato tedesco che vive vicino a Londra, dove lavora come redattore per una società di servizi finanziari. Spazia da fantascienza e fantasy al thriller e all’erotica, sia contemporaneo che storico.
Quando non scrive, studia terapie alternative, esplora siti storici e incontra altri scrittori. Mantiene da solo tre librerie di Londra con i suoi variegatissimi progetti di ricerca. I suoi interessi attuali riguardano le tradizioni magiche europee, la storia degli scacchi, le strategie militari dei Crociati, e l’età dell’oro della pirateria.

È possibile seguire Aleksandr Voinov su
Web site clicca qui 
blog clicca qui 
Twitter, dove twitta come @aleksandrvoinov
Potete anche iscrivervi alla sua newsletter clicca qui 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
6/26/2018

Libri in uscita: "In un battibaleno" di Damon Suede

by , in
Titolo: In un battibaleno
Titolo originaleLickety Split
Autore: Damon Suede 
Trad.: Martina Nealli
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: Western
Cover Artist: Reese Dante
Data di uscita: 24 luglio 2018 
Link per l'acquistoDreamspinner Press 

Sinossi 
In un battibaleno: l’amore non aspetta.

Patch Hastle è cresciuto in tutta fretta: scappato a gambe levate dal paesello del Texas orientale che gli ha dato i natali, s’è fatto una vita a New York come modello e DJ e non s’è mai voltato indietro. Anche quando i suoi vengono improvvisamente a mancare, il ragazzo torna a casa con l’intenzione di sbolognare la fattoria al primo magnate del petrolio che passa e far fagotto più veloce della luce. Peccato che il testamento metta le redini in mano al miglior amico di suo padre, nonché peggior nemico di Patch.

Tucker Biggs ha finito di andare a spasso per rodei: ha messo radici ed è diventato il guardiano-bracciante della fattoria degli Hastle. Sa bene che Patch lo detesta, ma quando il ragazzo ricompare in versione adulta, bello da impazzire, Tucker finisce per trasformare la rimpatriata in una bella lezione sull’esperienza e sui desideri.

È un bel gioco se dura poco, e sia Patch che Tucker sanno già che questo finirà in un battibaleno: appena venduta la fattoria se ne andranno ciascuno per la sua strada e tanti saluti. Purtroppo, però, a ogni secondo che passa le corde che legano il cittadino tutto in tiro e il bifolco dai jeans consunti si stringono sempre di più… E se non vogliono farsi disarcionare, dovranno entrambi capire cos’è che conta davvero, e dovranno farlo alla svelta. 

Damon Suede biografia
Damon Suede è cresciuto nel buco del culo dell’America di destra, da cui è fuggito non appena maggiorenne. È vissuto in ogni dove (Houston, New York, Londra, Praga), guadagnandosi da vivere come fotomodello, postino, promoter, programmatore, scultore, cantante, spogliarellista, bibliotecario, barista, tecnico, insegnante, regista… ma la scrittura è sempre stata il suo pane. È assieme da una decade all’uomo più affettuoso, affascinante, scaltro, divertente e nobile del pianeta.
Per quanto sia nuovo al genere M/M, Damon è stato per due decadi scrittore a tempo pieno per la stampa, il teatro e la televisione. Ha vinto qualche premio, ma le cose più preziose per lui sono altre: i suoi amici fantastici, la sua famiglia folle, il suo splendido marito, i suoi ammiratori leali e la sua Musa sciocca, severa, seducente, che continua a bisbigliargli all’orecchio anno dopo anno.
Damon sarebbe lieto di conoscere la vostra opinione.

È possibile seguire Damon Suede su
Website clicca qui
Goodreads clicca qui
Dreamspinner Press contatti 
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
6/25/2018

Libri in uscita: "Arance d'inverno - Una magica storia d'amore" di Marie Sexton

by , in
Titolo: Arance d'inverno - Una magica storia d'amore
Titolo originale: Winter oranges
Autrice: Marie Sexton 
Trad.: Chiara Fazzi
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Genere: fantasy
Data di uscita: 30 giugno 2018 
Pagg.: 281 
Prezzo ebook: € 5,99 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Ex baby star ed ex idolo delle ragazzine, Jason Walker è un ricalcitrante interprete di film di serie B, stanco di una carriera in declino. Così lascia Hollywood per l’Idaho settentrionale. Via dalla stampa, dai drammi di Los Angeles e dal migliore amico di cui è segretamente innamorato da anni.

Nella sua nuova vita c’è un unico problema: uno strano giovane, che solo Jason riesce a vedere, infesta la sua dependance. Benjamin Ward però non è un fantasma. È un uomo sospeso fuori dal tempo, intrappolato fin dai tempi dalla Guerra Civile in una magica prigione dalla quale può soltanto osservare le vite di quelli che lo circondano. Inoltre è dolce, divertente, carino da morire e va matto per i dozzinali show anni ’80. Ed è elettrizzato dall’idea di avere finalmente qualcuno con cui parlare.

Molto presto però, Jason scopre che passare tutto il proprio tempo con un uomo che nessun altro può vedere, né sentire presenta i suoi problemi: soprattutto quando i tabloid lo rintracciano e lo mettono in prima pagina. Lo sceriffo del posto pensa che Jason si droghi e il suo migliore amico che sia pazzo. Ma Jason sa di non avere perso la ragione. È una sfortuna che non possa dire lo stesso del proprio cuore. 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
6/22/2018

"Un passo alla volta" di K.C. Wells - Recensione

by , in
Titolo: Un passo alla volta 
Titolo originale: Step by Step
Autrice: K.C. Wells 
Trad.: Cristina Massaccesi 
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: contemporaneo 
Cover Artist: Paul Richmond
Data di uscita: 26 giugno 2018 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press 

Sinossi 
La situazione economica di Jamie è un vero disastro, anche se non è colpa sua, e l’ultima persona che si aspetta d’incontrare per caso in biblioteca è un buon samaritano. Malgrado la sua iniziale diffidenza circa le vere motivazioni di Guy, Jamie capisce in fretta che il suo salvatore è un uomo buono e generoso che, dopo aver avuto fortuna nella vita, non desidera altro che aiutare qualcuno in difficoltà. Il fatto che l’uomo sia gay non è un problema visto che Jamie non è interessato… o almeno così pensa.

Guy è felice di poter aiutare Jamie e i due sembrano andare d’accordo, fino a quando la curiosità del ragazzo non trasforma la loro relazione e Guy si ritrova a guardarlo con occhi diversi. Quella che era iniziata come un’offerta d’aiuto diventa qualcosa di completamente inaspettato… 

Recensione 
Un semplice incontro può cambiare totalmente una vita. Lo sa benissimo Guy Bass. Poco più che ventenne, ritrovatosi in una difficile situazione senza un'apparente via di uscita, incontra un uomo il quale si rivelerà essere la sua salvezza. A distanza di quasi vent'anni, Guy incontra Jamie, un giovane laureando che, durante una pausa caffè, gli confida come, nel giro di pochi mesi, sia scivolato in un girone infernale, tanto da mettere in dubbio la possibilità di realizzare il sogno di diventare avvocato.
Guy si rivede nel giovane Jamie e, riconoscente della fortuna sperimentata in passato, decide di aiutarlo, facendosi carico di tutte le sue spese, universitarie e private, e offrendogli anche un posto dove vivere. Dopo un’iniziale titubanza, Jamie accetta la sua generosa offerta, trasferendosi nella sua camera degli ospiti. 

Credo che esista un momento nella vita di tutti in cui si ha bisogno di un Guy Bass. Un mentore, una persona che ci supporti e ci aiuti nelle difficoltà, che sia nostro alleato nelle gioie e nei dolori. Jamie non riesce a credere alla fortuna che ha avuto nell'incontrare un uomo così generoso e altruista, una persona che non gli chiede nulla in cambio se non di impegnarsi fino in fondo nel realizzare il suo sogno. Quello che Jamie invece non immagina è che anche lui per Guy rappresenta una sorta di miracolo. La vicinanza e la compagnia del giovane studente spazzano via la solitudine nella quale si è abituato e costretto a vivere, dopo un grande amore finito tragicamente e altre storie, senza ombra di dubbio, negative. 
I due uomini scoprono di essere molto simili sotto diversi aspetti, tanto che la convivenza si trasforma ben presto in amicizia. Fino a quando alcuni amici fanno notare loro quanto affascinanti siano entrambi: da quel momento, Guy e Jamie iniziano a guardarsi con occhi diversi. 

"Un passo alla volta" di K.C.  Wells, tradotto da Cristina Massaccesi, edito da Dreamspinner Press, è appunto la storia di come, passo dopo passo, la vita delle persone possa cambiare ed evolversi. Dalla disperazione può arrivare una speranza, da una semplice convivenza può nascere un’amicizia, che poi si può tramutare in amore. Questo libro ci insegna che non esistono etichette, o meglio, che non dovrebbero esistere, perché, come afferma Ryan, il miglior amico di Jamie, “conta di più quello che una persona ha fra le orecchie di quello che ha in mezzo alle gambe.” Crescere significa affrontare la vita con l’aiuto degli altri, comprendere che ciò che ci fa stare bene, ci rende felici e ci permette di provare sensazioni mai vissute prima, va al di là delle etichette e delle differenze di età, le quali non contano se l’altra persona ci fa battere il cuore, donandoci tutta se stessa e la serenità di cui abbiamo bisogno. "Un passo alla volta" ci insegna anche a essere altruisti, a condividere le nostre fortune con le persone che si trovano in difficoltà, perché la vita ci restituirà tutto quello che abbiamo donato e molto di più. Tra i vari doni ci può essere anche la seconda opportunità di iniziare una vita dopo tanto dolore ed esperienze negative, cancellando la paura di mettersi nuovamente in gioco. 
Jamie e Guy rappresentano due generazioni con carichi di vita ben diversi, che esprimono i loro dubbi, incertezze e paure sempre con il coraggio di esporsi, perché desiderano iniziare un nuovo percorso insieme, ringraziando la sfortuna vissuta e il loro primo incontro, che è diventato l'inizio di una nuova esistenza, ancora più bella di quella che si era osato sognare. 

K.C. Wells ci regala una dolcissima favola moderna — forse troppo perfetta nel suo complesso, e appunto per questo voglio definirla una favola —, quella vita che tutti abbiamo sicuramente sognato a occhi aperti di riuscire a realizzare, dove tutto è possibile e perfetto, dove non esistono condizionamenti o compromessi, ma solo altruismo, amicizia, affetto e amore. Quella vita perfetta che i libri spesso ci regalano: un sogno che si realizza, un mondo senza etichette, la possibilità per tutti di essere felici e di trovare un amore in attesa di sbocciare da un semplice incontro e una chiacchierata davanti a un caffè.
6/21/2018

Libri in uscita: "8" di Dustin Lance Black

by , in
Titolo: 8
Titolo originale: 8 the play
Autrice: Dustin Lance Black 
Trad.: Chiara Messina
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Genere: contemporaneo/teatro-documentario
Data di uscita: 26 giugno 2018 
Prezzo ebook: € 3,99 
Prezzo cartaceo: € 10,00 
Link per l'acquistoTriskell Edizioni - Amazon 

Sinossi 
Bianco, uomo, eterosessuale: semplici etichette, che però, spesso, garantiscono diritti preclusi ad altri.

La storia della nostra società è – ed è sempre stata – costellata di lotte per il riconoscimento e l’affermazione di quei diritti. Lotte necessarie per ricordare al mondo che, a dispetto delle differenze e delle etichette, dinanzi alla legge meritiamo tutti di essere uguali.

Il 4 novembre 2008, in seguito a un referendum conosciuto col nome di Proposition 8, lo Stato della California abolì il diritto al matrimonio tra persone dello stesso sesso, introdotto dalla Corte Suprema degli Stati Uniti a maggio di quello stesso anno. Con lo stesso provvedimento tutti i matrimoni fino ad allora contratti furono dichiarati nulli.

Nel 2009, gruppi di attivisti e singoli cittadini si unirono alla lotta di due coppie gay e dei loro avvocati nel chiamare in giudizio lo Stato della California presso la Corte Federale nel tentativo di far dichiarare l’iniziativa incostituzionale.

8 è il racconto di quel processo, narrato direttamente dalle voci dei suoi protagonisti. È la celebrazione di un momento cruciale nella storia dei diritti civili ma, soprattutto, è un monito per tutti coloro che continuano a lottare per vedere riconosciuti quei diritti. 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
6/19/2018

Intervista a Rhys Ford - Recensione "Tutto qui" - Giveaway buono Amazon

by , in
Buon pomeriggio a tutt* :)
Abbiamo avuto l'onore in passato di ospitare Rhys Ford (clicca qui), ma in occasione dell'uscita del suo libro "Tutto qui", davvero intenso e imperdibile, abbiamo voluto chiacchierare di nuovo con lei, perché personaggi come Jake e Dallas meritano di essere letti e amati. Rhys, naturalmente, non si è tirata indietro e ci ha ancora una volta onorate della sua presenza.

Ciao, Rhys, grazie di cuore per avere accettato questa intervista, significa davvero molto per me!
Hi Rhys, thank you very much for accepting this interview, it meant a lot to me! 

Puoi parlarci di "Tutto qui"? Da dove nasce l'idea del romanzo e perché hai sentito l'esigenza di scriverlo? 
Can you describe your book There's this guy? Where did the idea for the novel come from? And why did you write this book? 

Innanzitutto, grazie per avermi ospitato! Lo apprezzo moltissimo! 

L'idea è nata dal desiderio di scrivere un libro di genere gay fiction/romance che descrivesse una persona in lotta per uscire dal lato più oscuro della sua vita. Ho voluto mostrare un uomo depresso che lavora su se stesso non solo per diventare felice, ma anche per imparare ad accettare di meritare quella felicità. Per fare questo, ho approfondito il punto più oscuro della vita di questo personaggio e ho iniziato a scrivere da lì. Ho pensato che fosse importante descrivere la sua salute mentale il più fedelmente possibile. 

First, thank you for having me here! I appreciate it so much! 

The idea came from wanting to write a gay fiction/romance depicting the struggle someone has to lift themselves out of the darkest part of their lives. I wanted to show a heart-sick man work not only to become happy but to learn to accept he is worthy of that happiness. In order to do this, I delved into the darkest point of this character’s life and started to write up from there. I felt it was important to depict his mental health as closely to real as possible. 

Come ti sei avvicinata alla scrittura dei personaggi di Jake e Dallas? 
How did you approach writing the characters of Jake and Dallas? 

Vengono da mondi completamente diversi. Dallas è assolutamente sicuro del suo orientamento sessuale e ha fiducia nelle sue capacità. È una persona che offre stabilità, un punto di riferimento per quelli che gli stanno intorno. E per lui innamorarsi è un grosso problema, perché Dallas ha un cuore così grande, e alla fine lo dona a un uomo il quale è veramente bello ma non lo percepisce. 

Jake è un artista appassionato, dotato di una mente molto creativa, ma è stato portato a credere di non valere nulla. Questo libro racconta esattamente come prende coscienza di essere degno d'amore e che il modo in cui gli altri lo vedono, soprattutto i suoi genitori, non può definire chi è. In tutto questo, Jake lavora per adempiere ai propri obblighi, ma non considera i propri bisogni degni di considerazione. Dallas inizia a percorrere insieme a lui il suo cammino di accettazione, e mentre Jake guarisce, i due si innamorano. 

They come from such different places. Dallas is very secure in his sexuality and confident in his abilities. He is a stablizer, someone who anchors those around him. And for him to fall in love is a big deal because Dallas has such a big heart and he finally gives it away to a man who truly is beautiful but does not see it. 

Jake is a soulful artist with such a creative mind but is brought up to believe he is nothing. This book is truly his story to become aware he is worthy of love and who he is cannot be defined by how other people see him, mostly his parents. Throughout it all, Jake works to meet his obligations but does not see his own needs as worthwhile. Dallas begins to walk with him on the journey of his acceptance and as Jake heals, they fall in love. 

Cosa ti è piaciuto di più della creazione di questo libro e perché?
What have you enjoyed most about the creation of this book and why? 

Questo libro è stato molto difficile da scrivere, perché avevo bisogno che il lettore comprendesse e vedesse quanto è cupa la vita di Jake, ma che credesse anche nel suo viaggio verso l'amare se stesso e Dallas. Mi è piaciuto intrecciare le loro vite insieme, specialmente quando Jake inizia a mettere a rischio se stesso e il suo cuore aprendosi a Dallas. La loro amicizia è un aspetto importante della storia come la loro relazione d'amore. Mi sono divertita a fare in modo che quell'equilibrio funzionasse. 

This book was very difficult to write because I needed the reader to understand... to see... how bleak Jake’s life was but also to believe his journey towards loving himself and Dallas. I enjoyed weaving their lives together, especially as Jake begins to risk himself and his heart by opening up to Dallas. Their friendship is as important to the story as their love affair. I enjoyed striving to make that balance work. 

Qual è la tua battuta di dialogo preferita?
What's your favorite line of dialogue from the book? 

Ah, non è tanto il dialogo, quanto piuttosto quello che Dallas fa per Jake, per dimostrargli davvero che lo ama :) È alla fine del libro. Ho adorato aggiungere quella parte. 

Ah, it’s not so much the dialogue but rather what Dallas does for Jake to really drive home that he loves Jake. *grins* It is at the end of the book. I loved folding that part in. 

Cosa puoi dirci del tuo prossimo libro e di quali progetti futuri sei più entusiasta?
What can you tell us about your next book, and what upcoming projects are you most excited about?

Oh, stanno succedendo tante cose! Sto finendo di scrivere l'ultimo volume della serie Kai Gracen e ho terminato la revisione del prossimo libro Ink 415, Savior, che uscirà a settembre. Ho anche lavorato a un racconto per un'antologia edita da Dreamspinner Press in uscita a ottobre. È un progetto di gruppo con TA Moore, Jordan L. Hawk, Jordan Castillo Price, Ginn Hale e C.S. Poe. Abbiamo rivelato qualcosa in merito, quindi cercatelo (clicca qui e qui). Stanno semplicemente accadendo un sacco di cose!

Grazie ancora per avermi ospitata! Sono sempre così commossa dal vostro supporto e spero di intrattenervi molto l'anno prossimo!

Oh, so much is going on. I am finishing the latest book in the Kai Gracen series and I finished the edits for the next 415 Ink book, Savior which will be out in September. I’ve also worked on a short story for an anthology out by Dreamspinner in October. It is a group project with TA Moore, Jordan L Hawk, Jordan Castillo Price, Ginn Hale and CS Poe (click here to go to the blogcover reveal and giveaway). Just a lot of stuff! 

Thank you again for having me here! I am always so touched by your support and I hope to keep you entertained a lot this coming year!

Grazie di cuore a te, Rhys! :) 
Thank you so much, again! 


Rhys Ford biografia 
RHYS FORD è nata e cresciuta alle Hawaii, poi se n’è andata a vedere il mondo. Dopo essersi masticata una pila di libri, un sacco di cibi strani, e un paio di fidanzati di passaggio, alla fine Rhys è approdata a San Diego, che è un gran bel posto ma ha davvero bisogno di più pioggia. 
Al momento Rhys lavora ammassando pixel grafici per una compagnia di gestione patrimoniale, a un piano molto in alto e con una vista fantastica vista sul mare, e ammette di condividere la casa con tre gatti, un batuffolo nero di Pomerania, un cane lupo in miniatura e un indomabile Cairn terrier rossiccio. Inoltre lavora come una schiava per mantenere in buono stato una Pontiac Firebird del 1979, un portatile Qosmio, e una macchinetta per il caffè rossa Hamilton Beach. 
Sito web: clicca qui 

***********

Titolo: Tutto qu
Titolo originale: There's this guy
Autrice: Rhys Ford 
Trad.: Sara Linda Benatti 
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: contemporaneo 
Cover Artist: Reece Notley 
Data di uscita: 19 giugno 2018 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press

Sinossi 
Come salvi un uomo che sta annegando, quando l’uomo in questione sei tu?

A Jake Moore il mondo va sempre più stretto. Ogni centesimo che guadagna come saldatore se ne va per le cure del padre moribondo, un uomo violento e autoritario che è tutta la famiglia che gli rimane. Come ha promesso alla madre defunta, Jake soffoca il suo desiderio verso gli uomini, ma questo lo lascia consumato dall’oscurità. 

Dallas Yates deve usare tutta la sua immaginazione per vedere le potenzialità del malconcio edificio art déco alla periferia di West Hollywood che sta trattando, ma quello che gli fa mettere la firma sul contratto è il sorriso timido del bell’artigiano che lavora dall’altro lato della strada. La loro amicizia diventa più profonda man mano che Dallas rimuove a uno a uno gli strati induriti che stanno soffocando l’anima di Jake. È facile amare l’uomo dolce e dal temperamento artistico che si nasconde dietro quella facciata rovinata, ma Dallas sa che per prima cosa bisogna che Jake impari ad amare se stesso. 

Quando il mondo gli crolla intorno, Jake cerca aiuto in Dallas, l’uomo a cui ha imparato ad appoggiarsi. È solo una questione di tempo prima che si lasci andare alla deriva in una vita che non ha mai voluto, e anche se desidera qualcosa di più, il passato lo perseguita, facendogli dubitare di valere davvero l’amore che Dallas desidera così disperatamente dargli. 

Recensione 
Quando ho iniziato a leggerlo, non sapevo cosa aspettarmi da questo romanzo. Alla fine, anche se non sono uscita dalla mia zona di comfort, "Tutto qui" è un libro che mi ha sorpresa. Se da una parte rappresenta un'esperienza travolgente e, in un certo senso, indimenticabile — ho avuto la possibilità di godere della scrittura sensibile e sensoriale di Rhys Ford e questo è un dono di cui sono grata —, dall'altra è anche il racconto di una vicenda autentica e umana. L'autrice affronta il tema della sofferenza soffermandosi non tanto sugli aspetti patologici della depressione, quanto piuttosto sul modo in cui le persone la attraversano e la affrontano. "Tutto qui" è un libro profondo, ricco e vero nella sua disarmante semplicità, e a rivelarne gradualmente gli aspetti più complessi sono le esperienze dei personaggi, principali e secondari. Perché, nonostante sia un M/M, "Tutto qui" non è soltanto un romance. È indubbiamente una storia d'amore, ma lo è in misura corrispondente a ciò che Rhys Ford narra e sceglie di sviluppare al di là dell'intreccio romantico. Ovvero, una storia di scoperta, di identità e di appartenenza che esplora agiti, sentimenti ed emozioni come il senso di colpa, la vergogna, il rimpianto, l'orgoglio, il pregiudizio, la rabbia e la violenza. Poiché è una storia che racchiude temi universali come possono esserlo la cultura familiare patriarcale, l'estraneità tra padre, madre e figlio, le incomprensioni, i tradimenti, l'intolleranza e l'omofobia. 
So che la mia descrizione potrebbe far pensare a una lettura di tipo avvilente, triste e demoralizzante, ma, in realtà, "Tutto qui" è crudo e gentile insieme. Rhys Ford si è presa il suo tempo per scrivere un romanzo — dalla prosa potente ed evocativa — il cui senso del luogo, della trama, dei tempi e dei dialoghi turba, intenerisce e commuove, perché risulta intrecciato alla comprensione dei sogni, dei desideri e delle speranze di tutti. 

Il libro si apre con una scena dolorosa e straziante, ed è il momento in cui conosciamo Jake Moore. Jake è un uomo spezzato e sull'orlo dell'autodistruzione. Tormentato psicologicamente, non ha mai sperimentato l'attesa e la possibilità di essere se stesso. Ha invece affrontato, durante l'adolescenza, eventi spiacevoli e difficili da cui è uscito sconfitto. La delusione e la vergogna hanno annientato l'immagine che aveva di sé, costringendolo a occuparsi dei bisogni di un padre ormai malato ma che è stato, un tempo, alcolizzato, rabbioso e violento. Il doversi prendere cura di un uomo che non è mai stato in grado di amarlo né di accettarlo, è stato, per Jake, quasi un fatto inevitabile, un obbligo e una decisione presa dalla madre, la quale è stata fondamentale per lui, nel bene e nel male. È in questa situazione di dipendenza comportamentale, di paura e di repulsione, cupa, tetra e senza apparente via d'uscita, che Jake incontra Dallas. Da quel momento in poi, ha inizio un lungo, complicato e incredibile viaggio verso la conoscenza, la riscoperta di sé e la guarigione che culmina in un finale romantico, magnifico e liberatorio. 

Tutti i personaggi del romanzo hanno uno sviluppo eccezionale: sono costruiti con cura e precisione e ci parlano con chiarezza e generosità. Dallas, ad esempio, sebbene sia forte, deciso e determinato — un uomo affermato da un punto di vista lavorativo e sociale —, sta ancora lottando per trovare il suo posto nel mondo. Quando conosce Jake, e inizia a frequentarlo, fa di tutto per tracciare un confine tra la propria spinta ad aiutare gli altri e il bisogno di assecondare le proprie esigenze e aspettative. Ma Jake e Dallas si guardano e si riconoscono. Vedono l'uno nell'altro la spontaneità, la sincerità, il rispetto di cui hanno bisogno. 
Rhys Ford mette in scena un rapporto intenso, che non è mai la lotta tra un vincitore e un perdente ma un dialogo e uno scambio costante di amicizia, di ascolto e di confronto. Rhys Ford concede a Jake e Dallas la possibilità di diventare amici e di andare l'uno incontro all'altro senza ferirsi, senza ingannare, tradire o mentire. 
È davvero emozionante assistere alla trasformazione di questi due uomini e, nello specifico, alla rinascita di Jake. Il suo difficile viaggio si traduce in un senso di luminosità e fascino, che passa anche attaverso l'aspetto sessuale della sua vita, e si riconosce nella bellezza del suo corpo, palpitante, leggero e finalmente vivo. 
Il suo desiderio di guarigione si manifesta, poi, nella sua personalità di vero artista. La componente creativa è davvero notevole e profonda in lui, è una dimensione che lo coinvolge completamente e lo aiuta a riconciliarsi con se stesso. Mentre Rhys Ford descrive Jake come posseduto dalla creatività, dal bisogno di produrre, di spogliare, modellare e controllare il metallo dando così spazio alla sua arte, anche la storia si spoglia del dolore, della rigidità, di ogni strato di sofferenza, paura e solitudine. Emerge tutta la capacità percettiva e intuitiva di Jake, la sua abilità nel dare una forma significativa non soltanto a ciò che avverte dentro gli altri, ma anche a ciò che custodisce dentro di sé.

Oltre all'amicizia e alla forza dei sentimenti di Jake e Dallas, "Tutto qui" ci regala una visione su alcune dinamiche familiari — sulle più felici e le più laceranti —, su come ci si possa sentire confortati all'interno di relazioni problematiche e su come possiamo essere responsabili del comportamento autodistruttivo di un membro della nostra famiglia. Di contro, l'autrice descrive anche l'amore, il sostegno, l'accettazione e la speranza che alcuni genitori nutrono per i loro figli. Come dimostra questo libro, le famiglie sono tutte molto diverse, e noi, in un modo o nell'altro, finiamo sempre per amarle. Semplicemente, in modi diversi.
Forse anche per questo motivo, "Tutto qui" è un romanzo fortemente inclusivo. Un personaggio che difficilmente dimenticherete, infatti, è quello di Celeste, la migliore amica di Dallas. Per inciso, e al di là di stereotipi e cliché, avrei bisogno anche io di una Celeste nella mia vita. 

Rhys Ford ha costruito una storia toccante e coinvolgente, che spinge il lettore a immedesimarsi in ognuno dei personaggi e nelle loro lotte. Per quanto mi riguarda, conoscere Jake e Dallas è stato come iniziare un viaggio emotivamente perfetto e trascinante che avrei voluto non finisse mai. Perché attraverso tutto il dolore, la sofferenza, il tormento e la crudeltà, a volte, l'amore nasce, cresce e sopravvive. E spesso trionfa. 


GIVEAWAY
Per l'occasione, grazie alla generosità e alla disponibilità di Rhys Ford, è possibile vincere un buono Amazon di 20,00 €. Per partecipare è sufficiente lasciare un commento alla fine del post.
Il vincitore, il cui nome sarà estratto attraverso il sito random.org e pubblicato sul blog alla fine del contest, avrà 48 ore di tempo per contattarci al seguente indirizzo email "readingrainbowbooksblog@gmail.com"; qualora non dovesse farsi sentire, procederemo con una seconda estrazione.
L'evento inizia oggi 19 giugno e si concluderà il 23 giugno 2018 alle ore 16. 
Grazie mille e buona fortuna a tutt* <3 

Abbiamo il piacere di annunciare la vincitrice del buono Amazon: Luisa & Milena! Complimenti, Luisa, e grazie di cuore a tutt* per aver partecipato ^_^ Continuate a seguirci per non perdere i prossimi eventi <3


My Instagram