Let's talk about books

Recensione: "Senza difese" (Serie Andare a segno #1) di Avon Gale

Titolo: Senza difese
Titolo originale: Breakaway
Serie: Andare a segno #1
Autore: Avon Gale 
Traduzione: Claudia Nogara 
Editore: Dreamspinner Press 
Genere: Contemporaneo 
Cover Artist: Aaron Anderson
Pagg.: 232 
Data di uscita: 27 marzo 2018
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press

Sinossi 
Il futuro di Lane Courtnall appare luminoso: a soli vent’anni è stato scelto dai Sea Storm di Jacksonville, una squadra di un campionato minore affiliato alla NHL, la lega nazionale di hockey su ghiaccio. Essere gay e praticare uno sport dove si scambiano certi insulti lo mette un po’ a disagio. Inoltre, dopo che ha fatto dei commenti senza riflettere, ha finito per alienarsi le simpatie dei compagni di squadra. Durante una partita contro i rivali per eccellenza, decide di dimostrare a tutti il suo valore e getta i guanti a terra per sfidare Jared Shore, enforcer dei Savannah Renegades. È uno strano modo per cominciare una relazione. 

Jared ha trascorso la maggior parte della carriera nelle leghe minori, è bisessuale e non gli importa che gli altri lo sappiano o meno, ma è determinato a evitare una storia seria dopo che l’ultima lo ha lasciato a pezzi. Gli basta una notte con il novellino Lane Courtnall per avere dei ripensamenti. Lane gli rammenta il motivo per cui ama il suo sport e gli fa capire che vale la pena rischiare per amore. Jared spera invece di mostrare a Lane come sentirsi a suo agio nella propria pelle, sul ghiaccio e fuori. Ma si trovano in momenti diversi delle loro carriere, ed entrambi dovranno decidere a cosa tengono di più. 

Recensione 
"Senza difese", primo volume della serie Andare a Segno di Avon Gale, edito da Dreamspinner Press, racconta le imprese sportive e romantiche di affascinanti e aitanti giocatori di hockey. 

Protagonisti del primo capitolo sono Lane Courtnall e Jared Shore, che militano rispettivamente nei Sea Storm e nei Renegades, due squadre avversarie dell'ECHL, una lega minore dell'hockey. 
Lane e Jared sono due uomini molto diversi da un punto di vista caratteriale che si trovano in un momento delle loro carriere praticamente agli antipodi. Lane è un ragazzo di vent'anni, è stato scelto dalle leghe maggiori di hockey ed è stato inviato in una squadra di provincia per fare esperienza; Jared, invece, è un veterano che non è mai riuscito a ottenere ingaggi nella NHL ed è ormai alla fine della propria carriera. 
I due si incontrano e scontrano durante una partita in cui Lane, nel tentativo di essere accettato dalla sua nuova squadra, sfida apertamente Jared a fare a pugni. 
La loro relazione inizia come una semplice avventura: Lane è alla sua prima esperienza e ha grosse difficoltà ad accettare di essere gay, mentre Jared, dopo un rapporto doloroso, non vuole impegnarsi. Con il trascorrere del tempo, però, i due giocatori si rendono conto di nutrire dei sentimenti intensi e che superano la semplice attrazione fisica.  

Lane è un ragazzo che ha votato la sua vita all'hockey, sa di essere bravo e di avere la possibilità di riuscire a entrare nelle squadre più importanti dell'NHL — ha il fisico, la forza, la velocità e la visione di gioco —, non è in grado invece di esprimere le sue capacità relazionali. È un ragazzo estremamente ingenuo, trasparente, senza filtri, dice tutto ciò che pensa. I primi approcci, non solo con Jared ma anche con i suoi compagni di squadra e con Zoe, una ragazza bisessuale che diventerà la sua prima migliore amica, sono spassosissimi. Avon Gale è riuscita a creare un personaggio speciale senza renderlo una macchietta, utilizzando un'ironia sottile senza fare ricorso alle solite battute scontate.   
Jared, invece, è un giocatore che non ha mai raggiunto traguardi illustri nello sport che pratica; si è sempre dedicato anima e corpo all'hockey, con sacrificio e con impegno, e ora si ritrova, a trentadue anni, a fare i conti con una carriera in dirittura di arrivo e con una vita da ricostruire. Non ha mai desiderato vivere una relazione seria e si è sempre accontentato di storie della durata di una notte. Non riesce, però, a stare lontano da quel ragazzo bellissimo ed eccentrico: Lane, infatti, lo spinge a prendere in considerazione l'idea di poter essere felice. Jared dovrà così trovare e affrontare la strada del perdono, liberandosi da ogni rancore e amarezza, riscoprendo, attraverso la passione che anima il compagno, lo sport da sempre amato e che gli ha donato tanto.

Avon Gale riesce ad armonizzare con bravura la parte sportiva con quella più romantica, grazie anche a dei dialoghi briosi e vivaci, dando vita a un libro in cui l'amore per il proprio compagno e per lo sport cura ferite profonde. Inoltre, utilizza il tema, ampiamente sfruttato nel romance, degli opposti che si attraggono, ma riesce a gestirlo in modo brillante spogliandolo della sua patina di banalità, divertendo e invitando alla riflessione.
Lane e Jared, nel concedere una possibilità a una relazione apparentemente senza futuro, scendono a patti con il loro passato: Lane riesce finalmente ad accettare la propria omosessualità e a capire che il suo orientamento non è l'unico aspetto che lo definisce, prende coscienza di se stesso e delle sue potenzialità, e Jared finalmente riesce a perdonarsi e a essere felice e grato per la vita che ha vissuto.

"Senza difese" è un romance puro in cui l'amore vince su tutto e con un bellissimo lieto fine assicurato. Avon Gale ha voluto darci, però, una visione più ampia curando anche i momenti in cui Lane e Jared interagiscono con gli amici, con i compagni di squadra e con le loro famiglie, costruendo dei personaggi complessi e credibili anche se di secondo piano.
Aspetto dunque il secondo libro, che racconta la storia di altri due giocatori già conosciuti nel primo, ma penso che l'irresistibile Lane e il romantico Jared rimarranno — grazie al loro amore e ai loro scambi di battute improbabili — a lungo nei miei ricordi.

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram