Let's talk about books

Recensione: "Training complex - Il complesso dell'allenatore" (Serie Training season #2) di Leta Blake

Titolo: Training complex - Il complesso dell'allenatore 
Titolo originale: Training complex 
Serie: Training season #2 
Autrice: Leta Blake 
Trad.: Raffaella Arnaldi 
Casa editrice: Triskell Edizioni 
Genere: Sportivo/Bdsm 
Pagg.: 382 
Data di uscita: 26 gennaio 2017 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Tenetevi forte. Matty è tornato!

Il pattinatore artistico Matty Marcus non avrà vinto l’oro olimpico, ma ha conquistato il cuore del mandriano Rob Lovely.
Dopo che Rob ha venduto il ranch e Matty ha appeso i pattini al chiodo, i due cominciano una nuova vita insieme a New York. Matty affronta una nuova sfida come allenatore, e la carriera di Rob come fisioterapista dovrebbe rappresentare il sogno di tutta una vita. Ma nella calura brutale della loro terza estate nella Grande Mela, Rob brama gli spazi dell’aperta campagna, mentre l’intensità della vita cittadina risveglia i demoni di Matty.

La situazione si fa incandescente: Matty esige pratiche sadomaso sempre più intense, il suo disordine alimentare schizza alle stelle e il suo comportamento si fa imprevedibile. Il compagno fatica a mantenerne il controllo. Dopo che un regalo d’anniversario fatto con le miglior intenzioni si rivela controproducente, Rob pensa ancora di poter gestire la crisi, ma la giungla d’asfalto si sta stringendo intorno a lui e i suoi meccanismi di autodifesa si vanno allentando.

Il loro amore è profondo, ma Rob dovrà ammettere i propri reali desideri, prima che entrambi precipitino nel caos. 

Recensione 
Dopo aver terminato la lettura del primo volume di questa serie, Training Season, e dopo aver appreso che ne esiste un secondo, ho atteso con trepidazione che fosse tradotto e pubblicato in Italia. Finalmente, è arrivato e, ancora una volta, Leta è riuscita a costruire una storia in grado di emozionare il lettore fin nel profondo. 

Avevamo lasciato Matty e Rob finalmente felici e insieme, dopo anni di sacrifici per inseguire un sogno che aveva portato alla rinuncia dei propri sentimenti, di quelli che ti aiutano a comprendere che il vero amore esiste e che c’è al mondo una persona che rappresenta la nostra metà e ci completa. Un sogno infranto, tra dolore e delusione, perché chi ancora tira le redini del pattinaggio artistico, vive di profondi e ingiustificati pregiudizi, tarpando le ali ad atleti pieni di talento.
Sono trascorsi tre anni dal primo libro e Matty e Rob vivono ancora nel loro piccolo appartamento a New York. Matty ha iniziato ad allenare le giovani promesse del pattinaggio, ancora sotto lo sguardo vigile e irremovibile di Valentina, la sua allenatrice. Una vita spesa insieme a Rob e un lavoro all'interno del circuito del pattinaggio, tanto amato e impossibile da abbandonare e dimenticare, dovrebbero essere sinonimo di felicità, amore e armonia tra i due protagonisti, e invece fin dall'inizio ci rendiamo conto che la situazione è completamente diversa. New York è una città che abbaglia con le sue luci e la sua maestosità, ma è anche in grado di schiacciarti, togliendoti entusiasmo ed energia vitale.
Matty è infelice: neppure nella città dove ha sempre desiderato vivere, riesce a splendere come vorrebbe. Non è il miglior allenatore sulla piazza, non è abbastanza ricco da potersi godere le gioie della grande metropoli e non è neanche la creatura più bella di New York. Tutto questo potrebbe far pensare a un capriccio dovuto alla sua vanità, ben giustificata se riportiamo alla mente la dedizione e la cura verso il suo corpo, il suo abbigliamento e il make up glitterato; nulla di così superficiale, purtroppo, perché il demone che divora Matty ha un nome terribile: disturbo del comportamento alimentare. Una sofferenza psichica che annienta e che genera e si nutre di pensieri negativi, convincendoti di non essere affascinante e di valere poco, tanto da non meritare nulla, neppure l’amore di un uomo che sicuramente ti abbandonerà. E mentre sfama la mente con idee frustranti e non-realistiche, dall'altro ti impone di distruggere il tuo corpo. Un cavallo impazzito che Matty riesce ad acquietare solo con le sessioni BDSM, richieste ripetutamente a Rob e in grado di donare un sollievo che diventa, con il passare del tempo, sempre più instabile e fugace.
Anche Rob non è felice, perché New York gli sta prosciugando ogni energia vitale. Di notte, sogna cieli stellati, ampie distese circondate dalle montagne dove regna il silenzio. Ma tace il suo disagio, perché la cosa più importante per lui è Matty, la loro vita insieme, riuscire a dargli tutto il suo aiuto e il sostegno possibili perché il suo compagno possa ritornare a splendere. Tuttavia, neppure l’amore può nulla contro un disturbo così grave, nulla senza l’aiuto di professionisti e specialisti. 

Training complex - Il complesso dell'allenatore è come una lenta discesa verso gli inferi di due uomini che, pur amandosi perdutamente, si ritrovano a un punto di non ritorno. Personaggi secondari saranno di enorme importanza per risolvere la situazione, ma spetterà ai due protagonisti saper cogliere quell'attimo di chiarezza che stravolge ogni prospettiva sproporzionata e dannosa, per risalire in superficie, salvare il loro amore e ritornare a respirare.
Come ho già scritto all'inizio, Leta è stata ancora una volta magistrale nel creare e condurre Matty e Rob verso la salvezza. I suoi protagonisti soccombono e si rialzano, lottano, litigano, cadono, arrivando anche a compiere gesti estremi pur di riuscire a far funzionare le cose, anche gettando la spugna nel momento di maggiore sconforto. Per quanto la situazione sia difficile e dolorosa, però, non possono fare a meno l’uno dell’altro: ci sono già passati, e sanno che non potrebbero sopravvivere nuovamente senza quel legame che li unisce sin dal loro primo incontro e ormai impossibile da recidere. 
Anche l’argomento dei disturbi alimentari viene trattato con attenzione e delicatezza, ben sapendo che esistono step lenti per combatterla, aiutati da persone competenti e specializzate. Sarà comunque una lotta che non avrà mai fine, come afferma Matty in conclusione di romanzo, consapevole del duro percorso da seguire ma ormai in grado di lottare: il nostro protagonista ha finalmente compreso il suo valore e soprattutto il punto verso cui rivolgere la sua attenzione. Una consapevolezza accompagnata da un nuovo inizio, per lui e per Rob, una nuova vita insieme, lì dov'è possibile rivedere la stella polare nel cielo e dove Matty potrà nuovamente brillare in tutto il suo splendore.

Nessun commento:

Posta un commento

My Instagram