Let's talk about books

6/30/2017

V Tappa Blog Tour — Recensione: "Il Principe Prigioniero" (Serie Captive Prince #1) di C. S. Pacat

by , in
Si conclude oggi il BlogTour organizzato dalla Triskell Edizioni e dedicato a "Il Principe Prigioniero" (Serie Captive Prince #1) di C. S. Pacat. 
La V Tappa ha visto ieri il suo inizio sul blog Letture Sale e Pepe con la chiusura del Giveaway e la proclamazione del vincitore e prevede oggi un doppio appuntamento con noi di #RRB e Tre Libri Sopra Il Cielo per la recensione in anteprima. 
Quindi, bando alle ciance e... grazie di cuore alla Triskell Edizioni per questa entusiasmante opportunità e... buona lettura a tutti voi

 «C’è qualcuno in questa corte che non mi sia nemico?» 
«Non se posso impedirlo.» 


Titolo: Il Principe Prigioniero 
Titolo originale: Captive Prince 
Serie: Captive Prince #1 
Autrice: C. S. Pacat 
Traduzione: Claudia Milani 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Letteratura Lgbt/Storico/Fantastico 
Pagg.: 186 
Data di uscita: 30 giugno 2017 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Damen è un guerriero e un eroe per il suo popolo, nonché il legittimo erede al trono di Akielos. Ma quando il fratellastro si impadronisce del potere, Damen viene catturato, privato del suo nome e spedito a servire il principe di una nazione nemica come schiavo di piacere. 
Bellissimo, manipolatore e pericoloso, il suo nuovo padrone, il principe Laurent di Vere, rappresenta tutto il peggio della corte di quel paese. Ma all'interno di quella letale ragnatela politica niente è come sembra, e quando Damen si trova, suo malgrado, invischiato nelle macchinazioni per il raggiungimento del potere, è costretto a collaborare con Laurent per sopravvivere e salvare la sua casa.
Per il giovane condottiero, a quel punto vige una sola regola: non rivelare mai, in nessun caso, la propria identità, perché l’uomo da cui dipende è anche colui che, più di chiunque altro, ha motivo di odiarlo... 

Recensione 
Dietro la pietà si cela, a volte, la miseria e la crudeltà. Dietro l'accondiscendenza l'arte del depistaggio, della menzogna e dell'inganno. Dietro l'indifferenza l'ambizione e il veleno della mistificazione e della rivalità. E questo lo sanno bene i personaggi de "Il Principe Prigioniero" di C. S. Pacat, primo volume della serie Captive Prince, tradotto con grande sensibilità da Claudia Milani ed edito da Triskell Edizioni. Un libro paragonabile a un labirinto, a un meandro oscuro e impenetrabile, dove storia e personaggi si ramificano in una molteplicità di variazioni per poi raccogliersi e confluire in un corso limpido e unitario. Un libro che solleva domande, che avanza interrogando il lettore in un moto lento, intricato e ammaliante. Una lunga premessa austera, cedevole e dolce-amara che percorre direzioni contrastanti, che scompone e ricompone strati sovrapposti, mentre ci si perde e ci si ritrova alla ricerca di un intreccio senza un'apparente via d'uscita. 

A C. S. Pacat non si sfugge. Non si sfugge al suo avventuroso mondo fantasy né al suo stile pulito e preciso, poetico, imaginifico e visionario. Perché ne "Il Principe Prigioniero" ci sono luoghi suggestivi e senza tempo, imprese rischiose, affascinanti e inaspettate, intrighi, macchinazioni e colpi di scena, pudori, rancori e contrasti, slanci di affetto e di malvagità. Ne "Il Principe Prigioniero" si consumano violenze, turpitudini e ingiustizie, si esplorano temi disturbanti, scabrosi e immorali, si rappresentano passioni, astuzie e ingenuità, ma soprattutto si vive il desiderio, di gloria, di potere politico e sessuale. E una storia d'amore che si sviluppa lentamente, che nasce dall'odio e dall'avversione, dalla ripugnanza e dall'inimicizia. 

Damen, un guerriero valoroso e fiero, è l'erede al trono di Akielos. In seguito alla morte del padre, il suo fratellastro Castor lo tradisce e dopo averne delegittimato il potere, lo consegna in dono, sotto mentite spoglie, al regno nemico di Vere come schiavo sessuale agli ordini del principe Laurent. Ogni suo tentativo di fuga e di ribellione, però, si rivela inutile e, così, per sopravvivere e affrontare l'imponderabile Damen si adatta alle circostanze, accetta la sua nuova condizione e si sottomette. 
Benché con significati e sfumature diverse, infatti, quelle di Vere e di Akielos sono società schiaviste e uno schiavo non può rifiutare di soddisfare le esigenze e le richieste del suo padrone, soprattutto quando il suo padrone è un principe come Laurent. Perché uno dei maggiori punti di forza e di fascino de "Il Principe Prigioniero" non è soltanto il complesso intreccio narrativo, ma anche e soprattutto il complicato e sfaccettato rapporto che si instaura fra i due protagonisti. 

Nemici, rivali, profondamente diversi, Damen e Laurent si incontrano nel momento in cui rivestono un ruolo impari. Nonostante ciò, si respingono, sono in costante conflitto, mostrano emozioni e stati d'animo divergenti che raramente coincidono con i loro pensieri e che finiscono per allontanarli e rendere le loro interazioni vive, tormentate, vere.  
Damen è leale, aperto e sincero. È integro, fermo e con un forte senso dell'onore e non ha paura di affrontare ostacoli, aggressioni o la forza della spada. È spinto da un'autodisciplina e uno stoicismo senza pari. Non si piega e non si spezza perché ogni sua azione ha un unico scopo: difendere quello che ha di più caro al mondo. 
Laurent è cinico, insensibile, astuto e glaciale. Ha una grande capacità di percepire le contraddizioni, gli opposti e i punti deboli dei suoi nemici. Ama manipolare, servirsi di parole che graffiano ferocemente o che lusingano e ha sviluppato, probabilmente, nel tempo un'identità che, di fatto, non è sua: su di lui pesa l'invisibile, mentre vortica in una danza che suscita apprensione, ma anche tenerezza e curiosità. Se Damen è la passione, l'istinto e il sentimento, Laurent è il contrasto, la trepidazione e il turbamento. Sotto la distruttività, la ribellione e i suoi molteplici meccanismi di difesa si nasconde un uomo che conosciamo, nel primo volume, solo attraverso la voce narrante del libro ovvero quella di Damen, che osserva, scruta e descrive ciò che la realtà gli rimanda in un infinito gioco di specchi. Anche se tutto riflette chi lo racconta.
E dal momento che l'implicito, talvolta, fonda le relazioni e salva quel lembo di spazio inconsapevole su cui costruire fiducia e fedeltà, Damen e Laurent si ritrovano a inseguirsi, a illuminare dettagli nascosti, a guardare nell'abisso dei loro cuori, a dare vita a una tensione sessuale inquieta e seduttiva.
Damen e Laurent giocano la loro partita mentre sostengono un'atmosfera di cupa sensualità e intorno a loro ruotano personaggi indecifrabili, volubili, temerari e deboli. 

C. S. Pacat ritrae, con una lucidità e una chiarezza sofisticate e intriganti, una corte imbellettata e attaccata alla forma, decadente e dissoluta; ricorre a stilettate verbali raffinate e volgari e mette in scena una realtà purtroppo ancora attuale, declinata secondo le meschinità e le inadeguatezze dell'animo umano, trascinandoci verso un finale che emoziona, stupisce e apre le danze. A nuovi disarmanti intrighi. A nuovi giochi di potere. A nuovi colpi di scena. E all'amore impossibile, dilaniante, seducente e appassionato di Damen e del suo acerrimo e bellissimo nemico Laurent


6/29/2017

In uscita il 30 giugno "Il Principe Prigioniero" (Serie Captive Prince #1) di C. S. Pacat

by , in
Titolo: Il Principe Prigioniero 
Titolo originale: Captive Prince 
Serie: Captive Prince #1 
Autrice: C. S. Pacat 
Traduzione: Claudia Milani 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Letteratura Lgbt/Storico/Fantastico 
Pagg.: 186 
Data di uscita: 30 giugno 2017 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Damen è un guerriero e un eroe per il suo popolo, nonché il legittimo erede al trono di Akielos. Ma quando il fratellastro si impadronisce del potere, Damen viene catturato, privato del suo nome e spedito a servire il principe di una nazione nemica come schiavo di piacere. 
Bellissimo, manipolatore e pericoloso, il suo nuovo padrone, il principe Laurent di Vere, rappresenta tutto il peggio della corte di quel paese. Ma all'interno di quella letale ragnatela politica niente è come sembra, e quando Damen si trova, suo malgrado, invischiato nelle macchinazioni per il raggiungimento del potere, è costretto a collaborare con Laurent per sopravvivere e salvare la sua casa.
Per il giovane condottiero, a quel punto vige una sola regola: non rivelare mai, in nessun caso, la propria identità, perché l’uomo da cui dipende è anche colui che, più di chiunque altro, ha motivo di odiarlo... 

C. S. Pacat biografia 
C.S. Pacat, australiana di nascita, ha studiato all’università di Melbourne e ha vissuto in numerose città estere, tra cui Tokyo e Perugia. Al momento abita a scrive a Melbourne.
La trilogia Il principe prigioniero è stata inizialmente pubblicata online come web-fiction, scatenando un’attenzione virale prima di essere notata e acquistata dalla Penguin Usa, grazie alla quale è diventata un USA Today bestseller e ha ottenuto un immenso successo sia commerciale che di critica. 

Contatti Triskell Edizioni
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI 
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
6/29/2017

Recensione: "Polvere d'Oscurità" (Serie Legami di Sangue #4) di Agnes Moon

by , in
Titolo: Polvere d’Oscurità 
Serie: Legami di sangue # 4 
Autrice: Agnes Moon 
Editore: Self-Publishing 
Genere: Paranormal/Fantasy
Pagg.: 214 
Data pubblicazione: 5 giugno 2017 
Prezzo ebook: 3,49 
Link per l'acquistoAmazon

Sinossi 
Da quando è stato testimone delle efferatezze compiute dai Cacciatori dell’Occulto, Daniel Whitmore non riesce più a darsi pace, specie dopo l’incontro con un prigioniero molto speciale, un giovane vampiro che sostiene di conoscerlo. 
Un “buco” di trenta giorni nella sua vita, un affascinante signore della notte di nome Bastien che sembra sapere tutto di lui e una missione suicida in cui venderà cara la pelle, stravolgeranno il suo mondo e la sua visione della vita. 
Mentre l’intero Clan è sulle sue tracce, Thomas scopre di essere al centro di un piano orribile e malvagio, qualcosa che potrebbe distruggere per sempre il suo spirito. 
A volte lo sguardo di un nemico nasconde un animo puro, a volte dietro una vita eterna può celarsi un tormento infinito. Aidan è un essere misterioso e pieno di segreti, ma Thomas è convinto di poter arrivare al suo cuore... 

Un mix di romance, avventura e mistero ci accompagna verso l’epilogo della serie Legami di sangue, e quando infine l’ultima battaglia infurierà, vecchi e nuovi amici si scontreranno all’ultimo sangue contro un’entità diabolica e sfuggente, finché non resterà altro che… polvere d’oscurità.

Recensione
Con "Polvere d'Oscurità" volge al termine la serie Legami di Sangue di Agnes Moon e si chiude il sipario sulle avventure del Master Vincent de Saint-Bonnet e della sua famiglia vampiresca. 

Il volume precedente si era concluso con il salvataggio di Philip e del suo Coeur de Sang, il licantropo James, e con la scoperta di una prigione gestita dai Cacciatori in cui si eseguivano esperimenti sui non umani. Rimanevano, però, irrisolte due grandi questioni: cosa era successo fra Bastien, il secondo in comando e amico fraterno di Vincent, e il giovane cacciatore Daniel, incontrato nel libro dedicato a Mal e Boris? E dov'era finito il giovane novizio Thomas, catturato con Philip, e di cui si erano perse le tracce? 
"Polvere d'Oscurità" è, dunque, un libro che si snoda lungo due tracce narrative, grazie alle quali l'autrice ci farà conoscere la storia di Bastien e Daniel e quella del povero Thomas, che in prigionia troverà dei cari amici e, forse, anche l'amore. 

Dei quattro personaggi principali della storia, tre li avevamo già incontrati nei lavori precedenti di Agnes, ed ero molto impaziente di conoscere il loro passato.
Bastien è quello che più mi aveva intrigata durante la lettura della saga. L'antico vampiro, amico e consigliere di Vincent si è sempre presentato come una persona schiva e riservata, ma anche intelligente e sagace, sempre pronta a concedere il beneficio del dubbio e a volere conoscere le situazioni prima di giudicarle. È stato lui a far vedere sotto un'altra luce e una prospettiva diversa allo stesso Master la fuga e le azioni di Liam, favorendo così il loro riavvicinamento. 
Bastien si rivela, quindi, un personaggio molto complesso, con un passato difficile da dimenticare e con oscuri segreti che vengono portati alla luce dalla dolce ingenutà di Daniel, un ragazzo che non ha avuto l'opportunità di vivere la sua fanciullezza e la sua adolescenza a causa di un padre sconvolto dalla morte della moglie e che ha votato la sua vita e quella del figlio alla vendetta.
Parallelamente a questa storia, si svolge quella di Thomas, imprigionato, senza alcuna via di fuga, da un essere malvagio che lo ha catturato solamente perchè gli ricorda il suo amore perduto. 
Il giovane vampiro trova in questo luogo terrificante, però, degli amici, un piccolo mezz'elfo e il misterioso Aiden, che rivestirà un ruolo importante nel suo piano per fuggire e ricongiungersi finalmente al suo clan. 

"Polvere di Oscurità" è un libro corale: incontriamo tutti i personaggi che abbiamo imparato ad apprezzare e amare nei volumi precedenti; tutti i punti in sospeso trovano la loro risoluzione; tutti i personaggi hanno, per fortuna, il loro lieto fine e il cattivo viene finalmente sconfitto.
Lo stile di Agnes, diretto e pulito, ritorna anche in questo volume finale e sono immancabili i riferimenti a film e serie vampiresche, che stemperano un po' le situazioni più intense. Un volume, in definitiva, che gli appassionati della serie Legami di Sangue non possono perdere, soprattutto per assaporare la dolce conclusione delle avventure e disavventure di personaggi che, libro dopo libro, hanno conquistato il nostro cuore. 

6/28/2017

In uscita il 25 luglio "Un rifugio in gabbia" di Tempeste O'Riley

by , in
Titolo: Un rifugio in gabbia 
Titolo originale: Caged Sanctuary
Autrice: Tempeste O'Riley 
Traduzione: Cristina Fontana 
Editore: Dreamspinner Press
Genere: Bdsm/Contemporaneo
Pagg.: 186 
Data di uscita: 25 luglio 2017 
Link per l'acquistoDreamspinner Press

Sinossi 
Kaden Thorn, un chirurgo dentale con una vita tranquilla, non crede che troverà l’amore che tanto desidera. Un attacco omofobo gli è costato l’uso delle gambe, confinandolo su una sedia a rotelle. Ha perso la speranza di incontrare un Dom, o anche solo un compagno con preferenze più convenzionali, che lo ami. Quando la sua migliore amica lo costringe a partecipare a una cena, l’ultima cosa che si aspetta è di conoscere un Dom determinato che riesce a vedere al di là della sua carrozzina.
Deacon James è un architetto e un Dom esigente, ma ha passato gli ultimi due anni senza un sottomesso o un compagno. Quando un suo impiegato lo invita a una cena per conoscere la fidanzata, Deacon fiuta una trappola, ma accetta comunque. Si vanta di essere bravo a giudicare le persone, e quando incontra il giovane dentista, vede oltre la sua disabilità e trova un adorabile sottomesso che suscita in lui qualcosa di più di un semplice interesse.
I demoni e le paure che perseguitano Kade costituiscono per Deacon una sfida a usare tutto quello che ha imparato come Dom per guadagnare la sua fiducia e la sua sottomissione. Ma Deacon è determinato e combatterà per avere Kade al suo fianco e ai suoi piedi. 

Contatti Dreamspinner Press
Facebook CLICCA QUI 
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
6/28/2017

Segnalazione: "Hot Wednesday #4" di Taylor Kinnery

by , in
Titolo: Hot Wednesday #4
Autrice: Taylor Kinney 
Editore: Self-Publishing 
Genere: Bdsm 
Data di uscita: 28 giugno 2017 
Prezzo: € 0.99 
Disponibile suAmazon - Kobo

Sinossi 
I cambiamenti non sono mai semplici e Julian e Gabriel se ne accorgeranno presto...
Gabriel ha trovato finalmente il coraggio per cambiare le cose e tentare di conquistare il cuore di Julian. 
Il cammino per loro è ancora lungo e di sicuro le insicurezze di entrambi non aiutano, ma un passo avanti l'hanno fatto. 
Ora che vivono insieme riusciranno a essere sinceri e rivelare i propri sentimenti? 

Racconto erotico M/M di genere BDSM. Non adatto a chi non ama questo genere.
6/27/2017

Recensione "L'ironia del destino" (Serie L'ironia #2) di Mathias P. Sagan

by , in
Titolo: L’ironia del destino 
Titolo originale: L’ironie du destin 
Autore: Mathias P. Sagan 
Ambientazione: California 
Traduzione: Dalia Nobile per Quixote Translations 
Pagg.: 322 circa 
Genere: Contemporaneo 
Formato: E-book 
Serie: L’ironia  – Libro 2° 
Data di uscita: 25 Maggio 2017 
Link per l'acquisto: Amazon 

Sinossi 

Jesse Delgrange è uno studente in legge e convive con la sua migliore amica, Emma. È in cerca di un nuovo lavoro e sembra abbia trovato quello ideale, quando diventa baby sitter per una coppia di parrucchieri, Alan e Justin. Quando incontra il nuovo vicino di casa dei due uomini, fa di tutto per combattere la sua attrazione perché, da quando è stato licenziato dal suo precedente impiego per essere andato a letto con il suo datore di lavoro etero, ha giurato di non mai cadere più in quella trappola. 
Elliott Vital è appena tornato dagli Stati Uniti dove ha lasciato la sua ex-moglie con il suo exmigliore amico che si sono messi insieme, a loro dire, per colpa di un grande amore. Affranto, ha perso ogni certezza. Non solo, poiché non sa più nemmeno chi è. Etero o gay, le domande che si pone in ogni momento della giornata sono molto inquietanti. Ma avrà il coraggio di realizzare i suoi desideri e dichiarare il suo amore per il giovane della porta accanto? 

L'ironia di due destini che non avrebbero mai dovuto incrociarsi... 


Recensione
"L'Ironia del destino" è il secondo libro della dilogia L'ironia dello scrittore francese Mathias P. Sagan.
Dopo averli conosciuti nel primo volume "L'ironia della sorte", — una lettura molto coinvolgente, appassionante e imperdibile —, ritroviamo Alan e Justin, impegnati nella ricerca di una baby-sitter per il figlio, un bambino di sei anni un po' esigente.
Alla loro porta bussa Jesse, un ventiduenne studente universitario alla ricerca di un lavoro per potersi mantenere durante gli studi.
Nello stesso periodo, nell'appartamento accanto si trasferisce dagli Stati Uniti Elliott, che ha bisogno di riprendersi dal divorzio e dal tradimento della moglie con il proprio socio in affari.
I quattro uomini inziano a frequentarsi e passano sempre più tempo insieme, finché Jesse capisce di cercare e desiderare la compagnia di Elliott, anche se quest'ultimo ha messo bene in chiaro di essere eterosessuale.
Ma niente è immutabile e anche le persone possono cambiare. 

La storia creata da Mathias P. Sagan è semplice ma vera. Con una scrittura efficace ed espressiva, con dialoghi serrati e incalzanti l'autore ci racconta come un uomo di trent'anni, in questo caso Elliott, possa ridefinire il proprio orientamento sessuale nel momento in cui si sente attratto da una persona dello stesso sesso. 
Ho trovato molto realistico il modo in cui il protagonista scende a patti con la sua nuova attrazione: non è un cambiamento repentino, ma un evolversi lento e sentito, un rendersi conto che non c'è nulla di sbagliato ad amare un uomo, a volerlo e desiderarlo. Elliott studia, si informa, si mette in discussione, rivolgendosi e chiedendo consiglio persino alla moglie fedifraga e prendendo parte a delle chat di uomini gay.
Grazie a un incontro dopo l'altro, complice il piccolo Hugo, l'attrazione, l'intesa e l'amore crescono non solo per Elliott, ma anche per un Jesse alle prese con alcune difficoltà, come la paura di lasciarsi andare dopo avere avuto esperienze negative che lo hanno segnato.
Quello che differenzia "L'Ironia del destino" dai tanti libri simili per tematiche e argomenti è lo stile e la scelta narrativa di Sagan, che non si limita a raccontare la storia d'amore tra i due protagonisti, ma si sofferma anche sul loro vissuto, tanto che i personaggi finiscono per diventare persone reali con un passato denso allo spalle, fatto di famiglie, amici, studio e lavoro. Conoscerete e amerete, dunque, non solo Jesse ed Elliott, ma anche Alan e Justin e l'amica Emma, che incontrerà anche lei l'amore, e vi appassionerete a storie di vita vera, di famiglie, di coming out, di dolorosi addii.
Ho adorato particolarmente il finale, una fugace ma intensa visione dei protagonisti alcuni anni dopo, una scoperta felice della loro vita dopo la fine degli avvenimenti raccontati nel libro.
L'autore scrive nelle sue note iniziali che questa serie è composta solamente da due volumi, però spero che la Quixote Traslation ci porti altri romanzi di questo bravo e originale autore d'oltralpe. 


6/26/2017

Recensione: "Dipendenza Clandestina" (Serie Sotto Copertura #2) di Hayley B. James

by , in
Titolo: Dipendenza clandestina 
Titolo originale: Undercover Addiction 
Serie: Sotto Copertura #2 
Autore: Hayley B. James 
Traduzione: Olivia Marusi 
Editore: Dreamspinner Press 
Genere: Mystery/Suspense 
Data di uscita: 27 giugno 2017 
Link per l'acquisto:  Dreamspinner Press - Amazon

Sinossi 
Connor Bishop è un agente della Buoncostume della polizia di Seattle, ma la parte del lavoro che preferisce è andare sotto copertura. La sua missione attuale prevede che si avvicini a Riley Drapeau, un trafficante di esseri umani messo all’angolo dall’FBI e diventato un informatore. Connor deve spremerlo per raccogliere prove che riguardano la sua organizzazione, ma nel farlo scopre un Riley del tutto diverso da quello che si aspettava.
Colto alla sprovvista, Connor si appoggia a Lucas, il suo contatto col mondo esterno, ma viene travolto da Riley e dal tentativo dell’uomo di ripulire il proprio nome e provare che i suoi soci hanno fabbricato prove contro di lui.
Immerso nel buio mondo dei traffici illegali, Connor trova più facile credere a Riley che a quello che dice l’FBI, soprattutto quando c’è una fuga di notizie all’interno del Bureau. La scelta che Connor deve affrontare diventa ancora più difficile quando Lucas ammette i suoi sentimenti per lui e gli promette una vita al sicuro, lontano dai pericoli. Ma Connor non può negare che l’unico uomo con cui vuole stare è Riley. Ed è costretto a chiedersi se la sua dipendenza dal pericolo lo possa portare ad amare un criminale. 

Recensione 
Hayley B. James con "Dipendenza clandestina", secondo volume della serie Sotto Copertura, edito da Dremspinner Press, ci riporta nella difficile vita degli agenti della buon costume, questa volta della polizia di Seattle, e ci mostra come queste persone siano obbligate a vivere sul filo del rasoio, non solo per la pericolosità delle situazioni in cui si trovano e in cui sono infiltrati, ma soprattutto per i compromessi e le implicazioni che devono accettare per raggiungere i loro scopi.
Non tutto è bianco e nero, giusto e sbagliato, in realtà simili esistono molte zone con diverse sfumature di grigio, situazioni che, forse, non sono moralmente accettabili, ma che fanno capire che non sempre è corretto giudicare le persone e il contesto in cui si muovono senza conoscere e sapere. 

Connor Bishop è un serio rappresentante della legge che è appena rientrato da un lavoro di tre mesi sotto copertura in una banda di trafficanti di prostitute, e non riuscendo ad abituarsi facilmente alla vita "normale", accetta subito e di buon grado un altro incarico: dovrà interpretare l'assistente personale di Ryan Dapreau, un affascinante e pericoloso criminale che, in cambio di una pena minore, decide di collaborare con l'FBI.
La parte di rilievo del libro è sicuramente quella investigativa, ma in egual misura attira l'attenzione del lettore la relazione tra Ryan e Connor, due mondi che si scontrano e che, per amore, cercano di trovare un punto di incontro, una piccola zona grigia, appunto, dove sia possibile coesistere.
Ho amato questi due personaggi complessi e fragili, sempre pronti a ogni evenzienza, costantemente in allerta e in tensione, obbligati a essere uomini Alpha nel loro lavoro, ma che insieme, da soli e nell'intimità, riescono a mostrare la loro vera personalità, a confessare al compagno paure e sogni di una vita, soprattutto di quella che si vorrebbe avere.
"Dipendenza Clandestina" non è un libro semplice: Ryan non è un personaggio positivo, è un uomo che ha avuto una vita difficile e che invece di cercare di migliorarla ha scelto la strada della criminalità, più pericolosa, certo, ma di gran lunga più remunerativa. 
L'autrice, però, non ha voluto che il lettore avesse pena di lui per la sua infanzia mai vissuta, lo ha descritto, infatti, come un uomo consapevole delle sue azioni, cosciente di avere procurato sofferenza e di avere sfruttato per il suo tornaconto personale molti uomini e donne innocenti. Ma, allo stesso tempo, comprendiamo la sua condizione di uomo molto solo, che si rende conto di non avere mai avuto nessuno di caro accanto, perché non esiste nessuno che potrebbe soffrire, se lui scomparisse. 
Ed è questa duplicità che attrae il detective Bishop: Ryan è, sì, un criminale, ma anche una persona vera, che ha sofferto e ha cercato di sopravvivere giocando con le carte che la fortuna gli ha concesso, e che ha anche cercato, con i suoi modi e i suoi metodi, di aiutare altre persone abbandonate, senza niente e nessuno al mondo.
Connor è però molto combattuto, il suo ruolo di tutore della legge non può convivere con quello di un criminale, ed è convinto che per loro non potrà mai esserci un futuro. Questo suo dilemma peggiora nel momento in cui Lucas, collega e amico, gli rivela che ciò che prova per lui non è solo un sentimento di amicizia.
Il detective è perciò a un bivio: fidarsi di Ryan, sapendo che la loro storia finirà con un cuore spezzato, o scegliere la sicurezza dell'amore di una persona che conosce e di cui si fida. 
Anche Connor, però, ha i suoi fantasmi da combattere: tutte le indagini sotto copertura, le nefandazze di cui possono macchiarsi gli esseri umani lo stanno cambiando, e spesso non si riconosce più, non sa dove finisce lui e dove inizia il suo alter ego criminale.
In questo secondo volume incontriamo anche i protagonisti del libro precedente, anche loro alle prese con i demoni personali. Molto interessanti, poi, i personaggi secondari, tutti bene caratterizzati. 
Anche i dialoghi, brillanti ed efficaci, sono degni di nota, la trama è solida e presenta parecchi colpi di scena che, uniti ad una traduzione attenta e precisa, fanno di "Dipendenza clandestina" un libro che consiglio vivamente di leggere. 

6/24/2017

Estratto "Salvezza" (The Protectors #2) di Sloane Kennedy

by , in
Grazie alla generosità e alla disponibilità della Casa Editrice Quixote Edizioni, abbiamo il grande piacere di presentarvi un bellissimo e intenso estratto del libro "Salvezza", secondo volume di prossima uscita dell'imperdibile serie The Protectors, nata dalla formidabile penna di Sloane Kennedy

Dopo avere conosciuto e amato Jonas, Mace e Cole, i protagonisti de "Assoluzione" (CLICCA QUI), è arrivato il momento di scoprire quale verità si cela dietro la vita e la storia del misterioso, implacabile e affascinante Ronan Grisham. 

Quindi, pregustiamoci e godiamoci l'attesa con questo assaggio e... meno chiacchiere e più Sloane! 
Buon divertimento e buona lettura! 

***Estratto***  

I miei pensieri tornarono a Seth e potei davvero vedere la sua espressione mentre entrava nella sua cucina, il suo corpo dolorante ma sazio. Sarebbe stato nervoso, nel vedermi, ma sarebbe stato anche eccitato. Anche non sapendo che tipo di rapporto avremmo avuto, non sarebbe riuscito a trattenere l'emozione nel suo sguardo mentre mi guardava con occhi speranzosi, desiderando che lo prendessi tra le braccia e gli dicessi quanto fosse stata fantastica la notte precedente, desideroso di sentire la mia bocca sulla sua, mentre gli mostravo come tutto fosse cambiato tra di noi. 

Tutto era cambiato. Solo, non nel modo che voleva Seth. Non nel modo che volevo io. 

«Ti dispiace controllare il perimetro?» chiesi a Hawke lanciandogli una fugace occhiata. 

Mi studiò a lungo, ma non commentò. Si limitò a sfiorarmi mentre passava e si sporgeva fino a innalzarsi sopra il basso muretto che delimitava la parte anteriore della proprietà. Bullet seguì Hawke, quando si incamminò verso il lato della casa in modo da poter controllare la parte posteriore dell'appezzamento. Lasciai la mia macchina dove si trovava e lo seguii oltre il muro. Bullet tornò indietro correndo per farmi un saluto veloce e poi si mise di nuovo a caccia di Hawke. 

Non mi preoccupai di andare alla porta d'ingresso, una volta raggiunta la casa, perché dubitavo che Seth avrebbe risposto. Mentre camminavo lungo il retro della casa, vidi Hawke e Bullet scomparire dietro la fila di alberi alla destra della costruzione. 

Una volta raggiunto il patio, passai davanti alla porta dello studio, ma mi fermai quando scorsi Seth seduto alla scrivania di suo padre. Picchiai le nocche sulla porta e mi sentii immediatamente male quando lo vidi fare un salto sulla sedia. I suoi occhi si abbassarono quasi subito, quando si riprese, ma non mancai di recepire il messaggio non appena riportò l'attenzione al computer. 

«Seth,» dissi abbastanza forte, così da essere sicuro che mi avrebbe sentito. «Lo cambierò di nuovo.» 

Vidi la mascella di Seth irrigidirsi e odiai ammettere quanto mi eccitò. Per quanto amassi i momenti in cui Seth era voglioso e arrendevole tra le mie braccia, amavo anche questo lato di lui. Era un promemoria del fatto che non era un ragazzo innocente e ingenuo. Il mio Seth aveva un'anima dolce, ma una spina dorsale d'acciaio. 

Fanculo. Il mio Seth? Non era il mio niente. 

Con mia sorpresa, e con l'eccitazione del mio corpo traditore, Seth mi ignorò. Non mi preoccupai di avvertirlo di nuovo, perché ero troppo agitato. Avevo bisogno di far tornare entrambi a dove eravamo, prima che commettessi l'errore di toccarlo. Infilando una mano sotto la giacca, liberai dalla custodia una delle mie Glock e mi preparai a infrangere il pannello di vetro più vicino al chiavistello, quando il rumore di un colpo d’arma da fuoco si propagò nell'aria. Era in lontananza, ma abbastanza vicino da essere arrivato dalla proprietà di Seth. Mi assalì la preoccupazione e afferrai il telefono, premendo il tasto per la chiamata rapida di Hawke. 

«Che cos'era?» chiese Seth aprendo la porta. «È stato un colpo di pistola?» 

«Torna dentro,» ordinai quando si attivò la segreteria del numero di Hawke. 

«Ronan...» 

«Seth, torna dentro!» insistetti. «Blocca la porta e non uscire finché non torno.» 

Non aspettai di vedere se Seth avesse fatto ciò che avevo detto, perché stavo già correndo attraverso il cortile. In pochi secondi, sentii dei passi dietro di me e stavo per girarmi e ordinare a Seth di tornare indietro, quando intravidi del movimento nella fila di alberi. Un secondo più tardi, Hawke superò la vegetazione e, per quanto fossi sollevato nel vedere che sembrava incolume, mi caddero le braccia quando capii cos'aveva tra le braccia. 

«Bullet?» sussurrò Seth da dietro di me. «No,» gridò all'improvviso, e poi mi sorpassò correndo. Fu facile raggiungerlo prima che arrivasse a Hawke, ma non gli afferrai il braccio per allontanarlo dal suo cane perché mi accorsi che Bullet muoveva lievemente la testa. 

«Cos'è successo?» domandai a Hawke. 

Lui scosse il capo. «Non ho visto chi ha sparato. Il cane ha sentito qualcosa e si è allontanato. Poi ha iniziato ad abbaiare e un secondo dopo è arrivato il colpo. Sta sanguinando parecchio, Ronan,» spiegò Hawke a bassa voce, anche se, essendo proprio lì, Seth doveva averlo sentito. 

«Dallo a me,» dissi mentre prendevo il cane dalle sue braccia. «Puoi spostare la mia macchina da davanti al cancello?» 

Hawke annuì dopo aver dato a Seth una rapida occhiata. «Rimarrò qui di guardia,» mormorò. «Le chiavi?» 

«Dentro,» risposi, anche se i miei occhi erano fissi su Seth, che era diventato mortalmente silenzioso e sembrava congelato sul posto. Dal suo viso era scomparso tutto il colore, mentre fissava il suo cane abbandonato a peso morto tra le mie braccia. 

«Seth,» dissi con dolcezza, mentre cercavo di attirare la sua attenzione, ma con le mani impegnate non riuscii a farlo concentrare su di me. Potevo sentire il sangue che mi filtrava nella camicia, così rinunciai alle gentilezze e gridai: «Seth!» 

Sobbalzò al suono della mia voce, ma alla fine mi guardò. 

«Ho bisogno che tu vada a prendere le chiavi e metta in moto la tua auto, okay? E che chiami il tuo veterinario per assicurarti che sappiano che stiamo arrivando.» Seth riuscì ad annuire, ma non fece nessun'altra mossa, e i suoi occhi pieni di lacrime tornarono su Bullet. «Tesoro,» sussurrai nella disperata speranza di strapparlo dalla sua apatia. L'amore sembrò funzionare, perché Seth finalmente parve tornare in sé. 

«Per favore, Ronan, non posso perdere anche lui,» riuscì a dire con voce roca mentre le lacrime gli scivolavano sulle guance. 

«Non succederà,» promisi, anche se non avevo il diritto di farlo. Riuscivo a sentire il respiro affaticato e superficiale di Bullet contro il mio corpo e sperai che il cane resistesse perché, che mi piacesse o meno, era veramente tutto ciò che rimaneva a Seth. 

Perché non potevo più negare che Seth mi avesse perso. Solo che non era accaduto il giorno in cui mi ero allontanato da lui, ma la stessa notte in cui Trace era morto. Perché quella notte ero morto anch'io. 

***Fine*** 


Sinossi
Il chirurgo ortopedico Ronan Grisham ha perso tutto, il giorno in cui l'uomo che amava gli è stato portato via in un brutale attacco. Guidato dalla sete di vendetta, impiega il suo odio per costruire un gruppo clandestino che può fare ciò che non è stato in grado di fare in quel giorno fatale... togliere la vita ai colpevoli per salvare quella degli innocenti. Ma, anni dopo, è costretto ad affrontare l'unico legame con il suo passato che non può tagliare.
Sette anni dopo la perdita dei genitori in una violenta incursione a casa sua, che l'ha lasciato deturpato in modo permanente sia fuori che dentro, il ventunenne Seth Nichols sta cercando di rimettere insieme i cocci della sua vita, per poter prendere in mano le redini della multinazionale di trasporti del padre. Ma l'ultima persona che si aspettava tornasse nella sua vita è l'uomo che lui ha fatto scappare con un innocente bacio rubato. Con uno sfiorare di labbra, Seth è stato grado di fare a Ronan quello che non era riuscito a nessuno, sin dal giorno in cui Ronan stesso aveva guardato spegnersi per sempre la luce
negli occhi del suo compagno. Ha fatto sì che desiderasse di nuovo. Ma Ronan non può desiderare nessuno, meno di tutti il fratello minore del suo defunto amore. Perché anche un solo tocco di Seth potrebbe mandare in frantumi il suo mondo costruito con cura, e lui sa che non ci sarebbe possibilità ritorno da quello, non una seconda volta. Ma quando una serie di attacchi via via più aspri contro Seth forzano Ronan a tornare nella sua vita, Seth si rende conto che quella è la sua ultima possibilità per dimostrargli che può essere l'uomo di cui il chirurgo, ora a pezzi, ha bisogno. Solo che il Ronan che ricompare non è lo stesso di cui Seth si è innamorato tanto tempo prima... 

Biografia Sloane Kennedy 
Anche se da adolescente Sloane Kennedy ha sempre sognato di essere una scrittrice, non ha deciso di buttarsi nell'impresa fino al marzo del 2015, quando ha pubblicato il suo primo romanzo da autrice indipendente. Sin da allora, sono usciti più di una dozzina di suoi libri, inclusa la serie “Barretti Security”, best-sellers su Amazon, e le serie “Finding” e “Protectors”. Mentre all'inizio scriveva romance M/F, ha scoperto la sua vera passione nello scrivere gay romance e tutte e quattro le uscite più recenti hanno raggiunto il primo posto nella lista dei best-sellers Amazon, categoria Gay Romance, mentre Freeing Zane, l'ultimo romanzo della serie Barretti Security, è arrivato nella classifica di Amazon dei vincitori assoluti. Sloane è nata in Germania ed è cresciuta in Virginia e Wisconsin. Anche se attualmente vive in Wisconsin, il luogo in cui si è sempre sentita più a casa è Seattle, e molti dei suoi libri sono ambientati nella Citta di Smeraldo. Non è sposata, ma gestire due cani e tre gatti la tiene impegnata a sufficienza, e tre giovani nipoti occupano del resto del suo tempo libero. A Sloane piace condividere la propria passione per il romance con i lettori ed è davvero colpita da tutto il supporto che ha ricevuto sia dai fans che dai colleghi autori. 

Website CLICCA QUI 
Contatti CLICCA QUI 

Contatti Quixote Edizione: 
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI 
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
Store CLICCA QUI

6/22/2017

Recensione: "Cuore di terra rossa 3" (Serie Terra Rossa #3) di N. R. Walker

by , in
Titolo: Cuore di Terra Rossa 3 
Titolo ogirinale: Red Dirt Heart 3 
Serie: Terra Rossa #3 
Autrice: N. R. Walker 
Traduzione: Emanuela Graziani 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Cowboy / Contemporaneo 
Pagg.: 277 
Data di uscita: 26 giugno 2017 
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
La vita per Charlie Sutton non è mai andata meglio, né è mai stata così tanto piena. Ora che Travis è una presenza fissa alla Sutton Station e al suo fianco, Charlie si è convinto che non riuscirebbe a fare nulla di quello che c'è sulla sua lista di cose da fare, che continua sempre ad allungarsi, senza di lui.
Charlie può gestire un'attività che vale milioni di dollari, conseguire la sua laurea, cercare di portare avanti l'industria della carne bovina, occuparsi dei problemi dello staff, della salute cagionevole di Ma, e di un vombato che pretende attenzioni. Può anche fare i conti con una visitatrice inaspettata e delle notizie sconvolgenti.
Può occuparsi di tutto, finché ha Travis al suo fianco. 
Ma cosa succederebbe se lui non fosse più lì? 

Cuore di Terra Rossa 3 racconta di come Charlie Sutton si renda finalmente conto di poter essere l'uomo che Travis Craig merita, anche se non lo ha lì con sé. È una storia  che parla d'amore, del tenere duro, di lasciar andare e di tornare a casa. 

Recensione
Quando lo abbiamo incontrato per la prima volta, Charlie Sutton era esattamente come il deserto dove si erge la sua fattoria, la Sutton Station, una sconfinata terra rossa di 2.58 milioni di acri, sperduta nel bel mezzo nulla, una sfida quotidiana alla sopravvivenza, accettata e vinta dal protagonista della serie Terra Rossa, nonostante la sua giovane età. 
Come quel deserto, Charlie vive il suo tempo in silenzio e isolato dal resto del mondo, fino a quando un texano "tutto occhi blu e sorrisi disarmanti" non entra di prepotenza nella sua vita. Da quel momento in poi, ci si rende conto che né Charlie Sutton né il deserto, che lui tanto ama, sono mai stati come appaiono. La terra dell’Outback ha la sua voce, che va oltre le parole, udibili dalle persone che la vivono fino in fondo.
Dal primo al terzo libro udiamo la voce di entrambi, della terra e di Charlie, che finalmente riesce a sfondare quel muro fatto di silenzi e solitudine dietro al quale si è costretto e, poi, adeguato a vivere. 
Il vero Charlie emerge sempre più nel corso della serie: il suo coming out alla fattoria nel primo libro, il successivo dinanzi alla comunità di Alice Springs, la città più vicina che dista tre ore di macchina dalla sua proprietà, un ulteriore passo verso una maggiore consapevolezza di se stesso e dei suoi desideri.
In "Cuore di terra rossa 3" Charlie continua la sua bellissima ed emozionante evoluzione: si rivela non soltanto al mondo, ma soprattutto a se stesso. 
Se Travis è stato lo sprone iniziale, in questo libro, pieno di eventi, scoperte e rivelazioni, Charlie finalmente fa pace con se stesso fino in fondo, diventando l’uomo che ha sempre voluto essere. 
Il suo è un percorso lento che necessita di tanti passaggi in successione dove un’altra parte della sua personalità emerge e viene accettata: Charlie impara a vedere il gruppo di persone con le quali vive da anni non più come un insieme di collaboratori, ma come una famiglia vera e propria, ed estirpa i paletti che limitano il confine tra essere capo ed essere amico, quasi un fratello, quei paletti che da sempre lo hanno condizionato in quello che è giusto dire e in cosa è giusto fare. 
Un passato doloroso ritorna dopo l’abbandono in tenera età e viene accolto per quello che il presente può offrire, perché la vita è così, toglie e, successivamente, restituisce ciò che potrebbe rendere tutto migliore. Ma, soprattutto, Charlie fa pace, in modo definitivo, con il ricordo di un padre ancora fin troppo presente, nonostante siano passati alcuni anni dalla sua morte. Un padre che non aveva mai smesso di amarlo, incapace di manifestare i suoi sentimenti al figlio, ma così orgoglioso di lui da averlo detto pubblicamente in giro; un padre così simile a Charlie e di cui Charlie stava ricalcando le orme, fino a quando non sono arrivati l’amore e il desiderio di rappresentare il nuovo in quella parte di mondo così difficile da amare e da gestire, se non si possiede lo sguardo giusto per vederne le potenzialità e la sua estrema bellezza. Perché il viaggio che questa splendida autrice ci ha raccontato non è solo quello di Charlie verso la presa di coscienza di sé, ma è anche un viaggio in un mondo ancora troppo ancorato al passato e alle sua convenzioni, poco aperto alle innovazioni e soprattutto poco o per nulla tollerante verso le persone con diversi orientamenti sessuali. 
Charlie diventa l’emblema di un cambiamento che anche altri iniziano ad auspicare, perché amano quella terra rossa, la sua voce che va oltre le parole, una terra che non fa distinzioni così come non dovrebbero essercene nell’animo e nel cuore degli uomini che la vivono quotidianamente.
Scrivere una serie come questa e, soprattutto, in questo modo, non è affatto semplice. Nella sua nota biografica l’autrice dice di sognare ragazzi carini che si amano, ma è solo una piccola parte di quello che è il suo vero talento, uno di quelli radicati nel proprio DNA. Creare un personaggio e sezionarlo pezzo per pezzo, indagando nella sua mente, scavando in tutti i suoi desideri e paure, è estremamente difficile, perché si corre il rischio di cadere nel banale o in quei loop mentali che alla fine stonano e deconcentrano il lettore. N.R. Walker, invece, cattura, avvince e ci tiene stretti alla sua storia, con passione, sofferenza e un'ironia che ti fanno amare ogni pagina di questo libro, con i suoi Beatles, Sonny e Cher, Nugget e l’Orsetto Zuffa, gli imprevisti, il dolore, le separazioni che aiutano a diventare l’eroe di se stessi, le cadute e il risollevarsi per combattere nonostante tutto, con l’amore che ti fa fermare il cuore e ti fa guardare l’altro come se fosse in grado di appendere la luna in cielo. 
E per ultimo, ma non perché meno importante, parliamo di Travis Craig, che con la sua inesauribile energia e la sua solarità è riuscito a rendere tutto il mondo di Charlie perfetto, così come per tutti gli altri personaggi. Travis ha amato fin dal principio Charlie e la sua terra rossa, sentendo la loro voce e riuscendo a tirare fuori da entrambi la magia che era nascosta dentro di loro. Ha preteso e lottato per continuare a sentire quelle voci, vincendo tutti gli ostacoli e trovando alla fine la sua vera casa. Ha costretto Charlie a guardarsi dentro per scoprire il suo vero io, perché lui si potesse vedere con i suoi occhi. E sarà quello che accadrà nel prossimo libro, il libro di Travis, dove finalmente vedremo quella magia che lo ha fatto innamorare di Charlie e della sua terra. 

My Instagram