Reading Rainbow Books

Let's talk about books

3/18/2019

Recensione: "Prima che cali il giorno" (Serie La Volta #2) di Mary Calmes

by , in
Titolo: Prima che il giorno cali
Titolo originale: Late in the Day 
Serie: La Volta #2
Autrice: Mary Calmes 
Trad.: Sara Linda Benatti
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 186
Cover Artist: Reese Dante
Data di uscita: 19 marzo 2019
Link per l'acquistoDreamspinner Press - Amazon

Sinossi 
Terrence Moss. Conrad Harris. Gold Team Leader. Darius Hawthorne. La Volta. Fare il giocoliere con tutti questi nomi per alcuni potrebbe essere un problema, ma per Darius è la quotidianità. Quando un capitolo della sua vita si chiude, lui si lascia alle spalle un nome e le persone a esso collegate. In oltre quarant’anni è riuscito a tenersi alcuni colleghi, perfino qualche amico, ma nessun compagno. Qualcosa però sta cambiando.

Il più recente capitolo della sua esistenza si apre su uno scenario completamente diverso: una casa stabile, un’identità recuperata, una famiglia improbabile, e adesso la possibilità di incontrare di nuovo il solo uomo che Darius abbia mai amato, Efrem Lahm. I motivi della loro separazione sono ancora validi e sembra impossibile che i due possano fidarsi l’uno dell’altro. Ma Efrem ha già deciso che non lo lascerà andare… e Darius dovrà decidere se vuole mettere a rischio il suo cuore, prima che cali il giorno. 

Serie La Volta 
Basta un giorno (La Volta #1): qui 

Recensione 
"Prima che cali il giorno" è il secondo volume della serie La Volta di Mary Calmes, tradotto da Sara Linda Benatti
Incontriamo La Volta alla fine del primo volume, "Basta un giorno", come capo di un’organizzazione segreta che ha il compito di trovare e proteggere cose, misteri e individui, ma lo conosciamo più approfonditamente nel volume seguente, in uscita il 19 marzo per Dreamspinner Press. Fin dall’inizio, è evidente che tale organizzazione rappresenta una vera e propria possibilità di riscatto per uomini il cui destino sembra già segnato e senza speranza. Occorre, però, fare un passo indietro prima di addentrarci nel vivo della storia. 

In "Basta un giorno", conosciamo Ceaton Mercer, valoroso Marines e tiratore scelto, allontanato con disonore dopo aver disobbedito a un ordine che avrebbe condotto a morte certa il Gold Team, un gruppo speciale in missione segreta. Dopo questo drammatico episodio, un evento gli permette di entrare nelle grazie di un potente boss mafioso, diventando parte di un'autentica famiglia, di cui ha sempre sentito la mancanza. Anni al servizio del boss gli consentono, poi, di diventare il suo braccio destro fino a una nuova e sorprendente svolta, che cambia totalmente la sua esistenza: Ceaton sperimenta quel tipo di amore che mai avrebbe immaginato di incontrare e ottiene una possibilità di riscatto grazie a un uomo che non lo ha mai dimenticato e che gli deve la vita.
Il Gold Team Leader, conosciuto anche come Terrence Moss, Conrad Harris, nato come Darius Hawthorne e noto infine come La Volta, è il protagonista del secondo libro della serie, e il suo baricentro. Tante identità, le sue, per salvarsi e nascondere il vero se stesso, per necessità o per dovere. La Volta è stato un bambino in fuga da assassini, un soldato talmente bravo da dover abbandonare il suo grande amore per diventare un killer professionista, un uomo divenuto capo di un’organizzazione che agisce di nascosto e a livello internazionale e che si circonda di poche persone fidate — incontrate indossando ogni volta una maschera diversa — alle quali affida il compito di aiutarlo a proteggere se stesso e tutti coloro che ne hanno bisogno. 

Non voglio raccontarvi altro di questi due libri perché La Volta, oltre a essere una serie romance dove ogni protagonista trova o ritrova l'amore vero, è soprattutto la storia dei suoi protagonisti, del loro passato e di tutte le scelte che, nel bene e nel male, li hanno portati a diventare parte non solo di un'organizzazione, ma anche di una famiglia in cui lealtà e fiducia si affiancano all'affetto consolidato nell'amicizia che li lega. 
E in questo secondo volume, infatti, ritroviamo personaggi e protagonisti dei libri precedenti che hanno incontrato Darius, o Terrence, o Conrad, amici e protetti che sono rimasti nella sua vita nonostante egli se ne sia allontanato per non metterli in pericolo. 
Devo confessare che ritrovarli è stato emozionante, e Mary Calmes si diletta nel raccontarci fatti inediti sul proseguimento della loro vita e, se non li avete mai incontrati, dopo questa lettura magari sarete interessati a farlo. 
Così come ho amato rivedere i vecchi protagonisti, mi sono affezionata anche ai nuovi, caratterizzati molto bene. Personaggi letali, strafottenti, forse anche pieni di difetti, ma sempre pronti ad aiutare gli amici e a mettere a repentaglio la propria vita pur di proteggerli. Sono uomini che trovano il modo di riscattarsi, di mettere il proprio valore al servizio di un progetto più grande, ricostruendo una vita non più solitaria, ormai inscindibile dalla nuova fratellanza che Darius ha creato e crea intorno a sé. E, naturalmente, anche la parte romance è tutta da leggere, perché questi uomini freddi e spietati sono i migliori anche nelle loro passioni.
3/15/2019

Scaffale Rainbow #8

by , in
Titolo: Due o tre cose che so di sicuro
Titolo originale: Two or Three Things I Know for Sure
Autrice: Dorothy Allison
Trad.: Sara Bilotti
Editore: Minimum Fax
Genere: Memoir, Non-Fiction, Lgbt
Pagg.: 92 
Data di pubblicazione: 17 gennaio 2019
Prezzo cartaceo: € 12,00
Prezzo ebook: € 6,99
Link per l'acquistoMinimum Fax - Amazon - Ibs 

Sinossi 
Esistono tanti modi in cui i pettegolezzi di una generazione possono trasformarsi in leggende per chi li eredita. Lo sa bene Dorothy Allison che, con Due o tre cose che so di sicuro, ci regala un memoir intenso e lacerante che è piccolo gioiello. Illustrato con fotografie tratte dalla collezione personale dell’autrice, racconta la storia delle donne della sua famiglia – figlie, sorelle, cugine e zie – e degli uomini che le hanno amate, che spesso hanno abusato di loro e che, ciononostante, ne hanno condiviso i destini. E racconta la storia della stessa Dorothy e del percorso di riscatto che l’ha portata a scrivere La bastarda della Carolina, salutato anche in Italia come un capolavoro, e a conquistare, attraverso la parola e la reinvenzione letteraria, la propria personalissima salvezza.
Provocatorio, controverso e brutalmente onesto, il memoir della Allison ha la forza di raccontare di nuovo, da una prospettiva diversa e complementare, un mondo white trash nel quale bellezza e dolore, amore e crudeltà, sconfitta e riscatto non sono mai separabili, ma due facce di un’unica medaglia. 

Incipit 
«Ora vi racconto una storia», sussurravo alle mie sorelle, nascosta insieme a loro dietro le colline di terra rossa coltivate a fagioli e file su file di piante di fragole. I volti delle mie sorelle erano magri e appuntiti, avevano zigomi alti e occhi irrequieti, proprio come quello della mia mamma, quello di mia zia Dot, o il mio. Bifolchi, ecco cosa siamo, e cosa siamo sempre stati. Ci chiamano anche ceti bassi, plebaglia, classe operaia, poveri, proletari, pezzenti, rifiuti umani, o feccia. Da tutto questo, so far nascere storie. Storie carine o tristi, divertenti o drammatiche. E so adornarle di leggende, con l’atmosfera giusta e un po’ di romanticismo. 

***************** 

Titolo: Farla finita con Eddy Bellegueule
Titolo originaleEn finir avec Eddy Bellegueule
Autore: Édouard Louis
Trad.: Fabrizio Ascari
Editore: Bompiani
Collana: I grandi tascabili
Genere: Fiction, Lgbt
Pagg.: 175
Data di uscita: 13 ottobre 2016
Prezzo ebook: € 4,99 
Prezzo cartaceo: € 10,00
Link per l'acquistoBompiani - Amazon - Ibs 

Sinossi 
"Mi sono allontanato di corsa, subito. Giusto il tempo di sentire mia madre che diceva: "Cosa fa quel diavolo?" Non volevo restare con loro, rifiutavo di condividere quel momento. Ero già lontano, non appartenevo più a quel mondo ormai, la lettera lo diceva. Sono andato nei campi e ho camminato per buona parte della notte, il fresco del Nord, i sentieri sterrati, l'odore della colza, molto forte in quella stagione dell'anno. Tutta la notte fu consacrata all'elaborazione della mia nuova vita, lontano da lì." In realtà la ribellione contro i miei genitori, contro la povertà, contro la mia classe sociale e il suo razzismo, la sua violenza, i suoi riti, sono venuti dopo. Perché prima della mia rivolta contro il mondo della mia infanzia, è stato il mondo della mia infanzia a rivoltarsi contro di me. Troppo presto, infatti, sono diventato per la mia famiglia e per gli altri un motivo di vergogna, persino di disgusto. Non ho avuto altra scelta che scappare. E questo libro è il mio tentativo di comprendere. 

Incipit 
Della mia infanzia non serbo alcun ricordo felice. Non voglio dire che durante quegli anni io non abbia mai provato un sentimento di felicità o di gioia. Semplicemente, la sofferenza è totalitaria: fa scomparire tutto ciò che non rientra nel suo sistema. 

Édouard Louis biografia 
Édouard Louis è nato a Hallencourt nel 1992 e vive a Parigi.
Ha curato il volume Pierre Bourdieu: l’insoumission en héritage (PUF, 2013). È inoltre ideatore e direttore della collana “Des Mots” della Presses Universitaires de France. Farla finita con Eddy Bellegueule è il suo primo romanzo, diventato subito un caso letterario in Francia e tradotto in sedici paesi. Presso Bompiani ha pubblicato anche Storia della violenza (2016). 
3/14/2019

Libri in uscita: "Cuore di foglia, radici di pietra" (Serie Gli eredi della foglia #2) di Giuditta Ross

by , in
Titolo: Cuore di foglia, radici di pietra
Serie: Gli eredi della foglia #2
Autrice: Giuditta Ross
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Fantasy contemporaneo
Pagg.: 348
Data di uscita: 26 marzo 2019

Prezzo: € 5,99 
Link per l'acquisto: prossimamente su tutti gli store


Sinossi 
L’Alberopietra è risorto a nuova vita. Il sangue di Nairnering Cuordifoglia sparso sulle sue radici, credute ormai aride, ha ridato speranza a un intero regno. Finalmente Mojheardean può sedere sul Trono di Pietra e risollevare le sorti del suo popolo e, forse, delle intere stirpi fatate. Nair sa bene che non sarà sufficiente: non per la pace, né per lenire il tormento della sua anima nera. La corte di Pietrabuia non è un posto sicuro e lui ha fatto una promessa: farà qualunque cosa pur di risanare il suo debito.

Mojheardean ha lottato nell’ombra per tutta la sua vita. Ha combattuto, celando i propri intenti, contro la sua stessa stirpe maledetta dalla follia. Ha subito indicibili torture e ha giocato con astuzia ogni arma a disposizione per occupare la scomoda seduta del Trono di Pietra. Un’esistenza votata al riscatto per la sua gente, per un popolo che aveva smesso di sperare. Tra le insidie di una corte in bilico sull’orlo di un cambiamento epocale, Mo sa che quello non è che l’inizio e che mantenere saldo il regno richiederà un sacrificio ancora più grande.

Il suo pensiero, però, non fa che tornare a colui che ha salvato tutti loro, e si trova combattuto tra il desiderio di cedergli ogni cosa e il terrore di farlo. Ma lasciare avvizzire il proprio cuore potrebbe essere un prezzo che non è disposto a pagare. 

Volumi della serie Gli eredi della foglia
Alice, non è il paese delle meraviglie (Serie Gli eredi della foglia #1): clicca qui 

Giuditta Ross biografia 
Giuditta Ross è, prima di qualsiasi altra cosa, una sognatrice, un’irriducibile latitante della realtà. Giuditta è una lettrice affamata, una divoratrice di emozioni.
A tenerla con i piedi per terra ci sono un marito, una figlia e una gatta che fanno a turno per reclamarla al presente.
I suoi pensieri, preda di ispirazioni improvvise, vagano fin troppo spesso tra le faccende quotidiane e qualche scena di quel libro che piano sta prendendo forma, con risultati spesso improbabili.
È una seguace dell’immaginazione, una schiava della fantasia, un’adepta del sogno a occhi aperti.
Ecco spiegata la nascita di questo romanzo d’esordio: in fondo, Giuditta, non è che il frutto di un sogno che incredibilmente si avvera.

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
3/13/2019

Libri in uscita: "Zucchero e catrame" di Giacomo Cardaci

by , in
Titolo: Zucchero e catrame
Autore: Giacomo Cardaci 
Casa Editrice: Fandango Editore
Genere: Fiction
Pagg.: 282 
Data di uscita: 28 febbraio 2019 
Prezzo cartaceo: € 14,00 
Prezzo ebook: € 9,99
Link per l'acquisto: FandangoAmazon  

Sinossi 
Cesare è un bambino che chiacchiera e gioca a Memory con il suo circolo multietnico di Barbie, ha scelto Ines detta Lines come amica per non rimanere da solo icn fila a scuola, passa i suoi pomeriggi con una anziana che lo cosparge di profumo, detestata dai suoi genitori perché fomenta le sue stramberie. La sua vita di paese sarebbe potuta continuare sempre uguale, se a stravolgerla non fosse arrivato il trasferimento di tutta la sua famiglia in un monolocale ai bordi miserabili tra Milano e Cinisello. Al piano di sopra, però, abita Gabbo, da cui Cesare, ormai cresciuto, è dannatamente eccitato, perché Gabbo è tutto ciò che Cesare vorrebbe essere: uno deciso a prendersi dalla vita tutto, costi quel che costi. Per questo, quando suo padre viene arrestato, la madre si rifugia nel letto, il fratello scompare, Cesare decide di risalire dal fondale del proprio abbandono seguendo le tracce di Gabbo. Per entrare nel giro, però, Cesare deve smettere di essere Cesare, dire di sì a ogni tipo di richiesta ma anche abbandonarsi a una fascinazione morbosa simile a quella che prova per Gabbo. Una fascinazione che lo eccita come lo zucchero ed è ripugnante come il catrame, e che alla fine gli chiederà un conto molto, forse troppo, salato. Giacomo Cardaci torna al romanzo con una storia feroce, a tratti spiazzante, in cui i margini opachi tra disonestà, innocenza, odio, rabbia, si dissolvono, e i lettori saranno messi di fronte ai desideri inconfessabili che si nascondono in ognuno di noi.

Giacomo Cardaci biografia 
Giacomo Cardaci (Udine 1986), considerato una delle voci più interessanti della sua generazione, ha vinto, con i suoi racconti, numerosi premi letterari, tra cui il Pier Vittorio Tondelli e il Piero Chiara Giovani. Ha esordito con Alligatori al Parini, seguito da La formula chimica del dolore (Mondadori 2008, 2010). Il suo racconto Crioconservazione è stato pubblicato su Nuovi Argomenti

Fandango contatti 
Twitter clicca qui
Sito web clicca qui
3/13/2019

Contenuti e link del blog bloccati da Facebook - Comunicazione di servizio

by , in
Buon pomeriggio a tutt* 

Oggi, come ieri, non è un bel giorno! Facebook ci impedisce di pubblicare i contenuti che provengono dal blog: qualche buontempone omofobo poco arguto e per nulla gioviale — o, più semplicemente, qualche buontempone frustrato — li ha segnalati come offensivi e quindi censurabili, bloccando di fatto la nostra attività e procurandoci un danno non indifferente. 

Non sappiamo quali siano i contenuti considerati insultanti né quanto durerà il ban del dominio, che, purtroppo, si estende a tutti (nessuno ha il permesso di condividere i post presenti sul blog — non noi, non i nostri contatti barra amici, non i lettori della pagina). Ci scusiamo, dunque, per il disagio e vi chiediamo di continuare a seguirci e di pazientare, perché ci stiamo fortemente impegnando nel trovare una soluzione temporanea a questo blocco insensato. 

Nel frattempo, seguiteremo a scrivere, a pubblicare, a condividere su Twitter e Instagram, ringraziandovi per la fiducia che avete deciso di accordarci. I risultati raggiunti dal blog negli ultimi mesi, in termini di visualizzazioni, sono incredibili e inaspettati — sul serio —, e questa battuta d'arresto, questo colpo basso, può anche renderci tristi ma, di sicuro, non finirà con l'intimidirci. 

Grazie a tutt* di cuore per l'attenzione e, come sempre, #loveislove

Continuate a seguirci su tutti i social network! 
Facebook clicca qui
Twitter clicca qui 
Instagram clicca qui 
Goodreads clicca qui


My Instagram