Reading Rainbow Books

Let's talk about books

10/15/2018

Recensione: "C'era una volta un lupo" (Serie Lupi ribelli #1) di Rhys Ford

by , in
Titolo: C'era una volta un lupo
Titolo originale: Once upon a wolf 
Serie: Lupi ribelli #1 
Autrice: Rhys Ford 
Trad.: Veronica Zana
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: Paranormal, Werewolves/Shapeshifters
Cover Arstist: Reece Notley 
Pagg.: 107 
Data di uscita: 9 ottobre 2018 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press - Amazon

Sinossi 
Le giornate di Gibson Keller sono piuttosto monotone: si sveglia presto, fa qualche lavoretto, beve litri di caffè, e si prende cura del fratello maggiore Ellis, intrappolato nella sua forma di lupo da quando è tornato dalla guerra. È una vita semplice, fatta di lunghe corse su due gambe – o quattro – e serate tranquille… finché Ellis non insegue un bell’uomo giù da un dirupo, facendolo cadere nelle acque gelate vicino alla loro baita, e la vita di Gibson cambia per sempre. 

Per Zach Thomas, comprare un vecchio B&B è un nuovo inizio. Dopo essersi lasciato alle spalle la vita di città, desidera trovare solo pace e tranquillità, e fare delle escursioni lungo i sentieri dietro la sua proprietà sembra abbastanza sicuro; almeno finché un enorme lupo nero non lo insegue fino al lago, dove rischia quasi di affogare. Scoprire che i licantropi esistono davvero lo sconvolge, ma non quanto l’uomo che lo salva dalle acque gelide per poi accomodarsi nel suo cuore come se fosse casa propria. 

Amare un licantropo – amare Gibson con tutti i suoi segreti – presenta delle difficoltà, ma Zach è convinto che valga la pena lottare per il loro amore, soprattutto perché il suo cuore sa che sotto la maschera del grande lupo cattivo si nasconde un principe. 

Recensione 
Il tema dei licantropi e dei mutuforma è stato — ed è — ampiamente utilizzato nel romance, sia in quello classico sia nel male to male, quindi spesso gli elementi di base della trama dei vari romanzi sono simili: troviamo il riconoscimento dell'anima gemella o del compagno predestinato e i problemi e le avversità da affrontare per conseguire l'agognato lieto fine.
Ecco, con "C'era una volta un lupo", primo capitolo della serie Lupi ribelli, tradotto da Veronica Zana ed edito da Dreamspinner Press, Rhys Ford ribalta questa prospettiva e crea dei personaggi completamenti diversi e distanti dai mutaforma di cui sono solita leggere.
In primo luogo, sono tre i protagonisti del romanzo: non solo Gibson e Zach, ma anche il fratello di Gibson, Ellis, un lupo che si rifiuta di tornare nella sua forma umana. 
Fulcro della storia sono l'amore e la comprensione; non solo l'amore romantico e la passione che nascono tra due esseri umani, ma anche l'amore fraterno, la compassione nei confronti di chi ha sofferto e donato la propria vita per una missione.
Ed è proprio su questo sentimento che si fonda il libro, ovvero sulla necessità di aiutare Ellis a ritrovare se stesso, lottando insieme a lui contro i demoni ereditati da una guerra combattuta per difendere la propria patria. 
Ellis, infatti, reduce da un conflitto che lo ha visto tornare a casa spezzato e oppresso dagli orrori indicibili dei campi di battaglia, ha deciso di abbandonare la forma umana per vestire, giorno e notte, i panni più semplici del lupo.
Gibson Keller, combattendo contro la sua stessa famiglia, ha deciso di lasciare tutto per aiutare il fratello. Si trasferisce quindi nella baita di Ellis, nel mezzo della foresta di Big Bear, per accudirlo e per cercare di convincerlo a trasformarsi di nuovo. 
Ellis, però, incontra e insegue un ignaro escursionista, Zach Thomas, e spaventandolo lo fa cadere in un lago ghiacciato. Sentendo l'ululato del fratello, Gibson interviene e salva il ragazzo da morte certa.
Tra i due uomini l'attrazione è immediata; Zack corrisponde all'uomo ideale di Gibson ma il mutaforma ha un solo scopo nella vita: stare accanto al fratello. 
Zach, catapultato in un mondo che fino a quel momento pensava appartenesse solo alle favole, dopo avere rischiato di annegare, vede sotto ai propri occhi il lupo che lo ha inseguito diventare uomo. La sua vita, già provata da un grave incidente stradale che gli ha lasciato profonde cicatrici, cambia profondamente in una notte. 
Zach non ha paura e si scopre completamente affascinato da quei due uomini, non solo per la loro "diversità", ma anche per i sentimenti che provano l'uno per l'altro, per l'idea di famiglia che si sente fluire in quella piccola baita in mezzo al bosco, una sensazione che non ha mai provato in vita sua. 

L'autrice ci racconta la storia del lento avvicinamento fra i due protagonisti, i quali cercano di accantonare il reciproco interesse sforzandosi di creare almeno una solida amicizia. 
Gibson e Zach si scoprono lentamente facendo cadere l'uno le difese dell'altro. Sono entrambi uomini che hanno sofferto molto e non hanno ricevuto l'appoggio della famiglia di origine nel momento del bisogno; sono entrambi soli e alla ricerca di qualcosa o qualcuno in cui credere e da cui partire per poter vivere. 
Alla fine, il desiderio di aiutare Ellis spingerà i due ad assecondare il forte sentimento che li unisce, e grazie anche a questo amore e alla nuova famiglia in divenire, il mutaforma potrà iniziare il suo percorso verso la completa guarigione. 

Rhys Ford ha creato una storia magica, la cui ambientazione è descritta perfettamente. Ho avuto l'impressione di trovarmi anche io in quei meravigliosi boschi a passeggiare con Ellis, o davanti al fuoco a guardare lo spettacolo regalato dalla neve. Allo stesso modo, ho sofferto per il dolore di Ellis e per la sua necessità di rimanere in forma animale per non sentire più la disperazione, per non pensare. Ho vissuto l'angoscia di Gibson nel non riuscire ad aiutare il fratello, la frustrazione di conoscere l'uomo perfetto senza avere la possibilità di reclamarlo.  

"C'era una volta un lupo" è un libro che consiglio di leggere abbandonando i cliché dei mutaforma e tenendo presente che non siamo di fronte al solito romance in cui l'amore e la passione sono assoluti protagonisti. 
Forse, avrei forse preferito qualche pagina in più per comprendere appieno alcune situazioni, ma dal momento che questo è soltanto l'inizio della serie confido nei prossimi volumi.
10/12/2018

Recensione: "Quando si cade" (Serie Tucker Springs #6) di L.A. Witt

by , in
Titolo: Quando si cade
Titolo originale: After the fall
Serie: Tucker Springs #6
Autrice: L. A. Witt
Trad.: Eloriee
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 195 
Data di uscita: 28 settembre 2018
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi 
Dopo anni di risparmi, Nathan è finalmente riuscito a comprare il cavallo dei suoi sogni. Non vede l’ora di trascorrere l’estate a esplorare i percorsi da equitazione nelle montagne del Colorado sopra Tucker Springs in compagnia della sua Zarina. Purtroppo, durante la primissima uscita, un motociclista taglia loro la strada mettendo in fuga Zarina e lasciando Nathan con una gamba e una mano rotta, e un’estate rovinata.

Ryan è un solitario e un nomade, felice di accettare lavori a breve termine prima di trasferirsi in una nuova città. Sentendosi in colpa per aver provocato l’incidente che ha fatto finire Nathan con due gessi addosso, si offre di tenere in esercizio Zarina finché il ragazzo non guarisce.

A dispetto della pessima partenza, Nathan e Ryan presto diventano amici… e poi molto di più. Ma con un paio di pessime relazioni alle spalle, Nathan non vuole coinvolgimenti sentimentali, specie sapendo che Ryan non è tipo da mettere radici. Ma quando mai i sentimenti seguono una logica razionale? 

Recensione 
"Quando si cade", sesto volume della serie Tucker Springs di L.A. Witt, edito da Triskell Edizioni, ha come protagonisti due uomini che più che incontrarsi si scontrano. 

Nathan è in sella alla sua adorata Zarina quando una motocicletta sbuca dal nulla, spaventando il povero cavallo, che, involontariamente, disarciona il suo padrone, che resta a terra infortunato. Il motociclista, Ryan, gli presta subito soccorso e non solo. Una volta in ospedale, preso dal senso di colpa si offre anche di tenere in allenamento Zarina, dato che Nathan, con una gamba e una mano ingessati per tutta l’estate, non potrà di certo cavalcarla.
Da uno scontro e qualche momento sicuramente turbolento nasce pian piano un’amicizia, complici i sensi di colpi, la passione per l’equitazione, il piacere della reciproca compagnia e— perché no! — anche l’attrazione fisica. 
L’amicizia si evolve presto in qualcosa di più intimo e complice, tra baci e notte di passioni, e giorno dopo giorno anche il sesso diventa qualcosa di più profondo, sorprendendo lo stesso Nathan. 
Dopo diverse delusioni, Nathan ha promesso a se stesso che non avrebbe mai più avuto relazioni serie. Ancor di più con Ryan, un uomo sempre in viaggio, che non ha un luogo fisso dove vivere, non ha una casa. Che senso ha iniziare una storia con un uomo che entro pochi mesi andrà via? Ma si sa, l’amore è imprevedibile e per quanto una persona ci provi, i sentimenti non possono essere ignorati. 
Nathan dovrà allora affrontare le proprie incertezze, farsi coraggio e mettere da parte le proprie paure, perché per Ryan ne vale la pena. 

Devo ammettere che questo è il volume che mi è piaciuto di meno della serie. Ho trovato l’inizio un po’ lento e poco coinvolgente, e i personaggi poco approfonditi rispetto agli altri libri, ma non per questo non l’ho apprezzato, tutt'altro. 
"Quando si cade" è un libro che non deluderà gli appassionati di storie dolci e romantiche, e senza troppe pretese.

10/11/2018

Libri in uscita: "Curva di apprendimento" (Serie Lezioni di vita #4) di Kaje Harper

by , in
Titolo: Curva di apprendimento
Titolo originale: Learning Curve 
Serie: Lezioni di vita #4
Autrice: Kaje Harper 
Trad.: Cristina Bruni 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 404
Prezzo: € 5,99
Data di uscita: 15 ottobre 2018
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Sono trascorsi tre mesi da quando hanno sparato al detective Jared MacLean. È in via di guarigione, ma teme di non riuscire a rimettersi abbastanza da tornare al lavoro. Non ha però alcuna intenzione di arrendersi. La sua identità di poliziotto è ben radicata nelle sue vene e farà il possibile per riprendersi il distintivo.
Un tempo, Tony desiderava che Mac rimanesse per sempre a casa, al sicuro, ma vedere il marito combattere i suoi handicap è qualcosa di completamente diverso da un sogno che si avvera.
Quando Mac è chiamato a offrire una consulenza per un’indagine che riguarda uno degli studenti di Tony, dovranno entrambi affrontare vecchi demoni e nuove paure per trovare il modo di continuare il loro cammino assieme. 

Volumi della serie Lezioni di vita attualmente pubblicati in Italia
Lezioni di vita (Serie Lezioni di vita #1): recensione clicca qui 
E a tutti, una buonanotte (Serie Lezioni di vita #1.5): recensione clicca qui 
La cosa giusta (Serie Lezioni di vita #1.8): recensione clicca qui 
Allo scoperto (Serie Lezioni di vita #2): recensione clicca qui 
Compiti a casa (Serie Lezioni di vita #3): clicca qui 
Compensazioni (Serie Lezioni di vita #3.5): clicca qui 

La nostra intervista a Kaje Harper: clicca qui

Kaje Harper biografia 
Spesso mi sento chiedere che cosa significhi il mio nome. Non è nulla di esotico, davvero. “Kaje” ha lo stesso suono di “cage” [NdT. “gabbia” in inglese, pronunciato “keɪdʒ”]. È un vecchio soprannome.
Sono nata a Montreal, ma ho vissuto per trent’anni in Minnesota, lo stato famoso per avere due stagioni (quella delle tormente di neve e quella delle riparazioni stradali) e un inverno così bello da mozzarti il respiro. Avevo una zanzara come animale rappresentativo. Il Minnesota è un luogo tranquillo (a volte un po’ gelido), con abitanti gentili e che per me significa casa.
Scrivo da molto più tempo di quanto non voglia ammettere (quarant’anni *sussurra*), principalmente per mio diletto, in prevalenza romance M/M (e anche un po’ di mystery, fantasy, storico, Sci-Fi…). Ho anche scritto alcuni romanzi Young Adult (a volte con lo pseudonimo di Kira Harp).
Poi mio marito mi ha convinta, dopo diversi anni trascorsi a scrivere soltanto per me stessa, a provare a inviare un mio manoscritto a una casa editrice. Il mio primo vero romanzo, “Lezioni di vita”, è stato pubblicato nel 2011 con MLR Press. Ho un debole per i poliziotti dal cuore onesto che vivono nell’ombra e per gli insegnanti che dicono ciò che pensano. In questa serie, mi sono divertita a scrivere quattro romanzi e tre racconti brevi. Mi ha fatto molto piacere vedere quanto i lettori abbiano apprezzato Mac e Tony. 

È possibile seguire Kaje Harper su:
Website clicca qui
Facebook clicca qui 
Goodreads Author page clicca qui 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
10/04/2018

Libri in uscita: "Il principe degli Sciacalli" (Saga dei Quadranti #1) di Rebecca Moro

by , in
Titolo: Il principe degli Sciacalli
Serie: Saga dei Quadranti #1
Autrice: Rebecca Moro
Casa Editrice: Fanucci Editore
Genere: Fantasy
Pagg.: 496
Data di uscita: 4 ottobre 2018 
Link per l'acquisto: Fanucci Amazon

Sinossi 
In una manciata di giorni e in una lunga notte di sangue, la Schiera degli Sciacalli è riuscita a invadere il più forte tra i Quadranti dell’Impero umano, travolgendo la famiglia del Mastro e il suo stendardo. Nessuno degli storici alleati è accorso in loro aiuto e i Ti-jak, una razza di bestie semiumane dai corpi massicci e ricoperti di squame, hanno falciato qualsiasi resistenza. Gli unici sopravvissuti dei Daven-Furus, il principe Raven e le principesse Sarissa e Ioni, non possono che sottomettersi alla triade a capo degli invasori: Raven diventerà lo schiavo del Jekret, la guida militare, mentre le sorelle saranno date in sposa per rafforzare il seme di quella genia ripugnante ma invincibile. Ciascuno di loro sarà chiamato alla scelta più difficile: mutare a caro prezzo la propria natura, assumendo un ruolo non previsto in un destino avverso e ostile, fino a quando ciò che sembra un abisso senza fine, potrà trasformarsi in un’occasione di rinascita. Dalla fortezza tra le rocce di Rovelia sino alle cime proibite di Lacan, dalla polvere dei deserti alle torri di Mnar, il tempo del Quadrante di nordest scorre inesorabile verso la rovina, ma non è detto che gli invasori siano gli unici nemici. E talvolta persino un’alleanza con le bestie può rappresentare l’ultima speranza di salvezza. 

Il primo avvincente capitolo della Saga dei Quadranti. Sul campo di battaglia, dove oltre alle armi contano anche i sentimenti, il cruento confronto tra l’uomo e la bestia. Un fantasy che penetra l’abisso più profondo della natura umana per scatenare i suoi demoni, nella tradizione delle grandi saghe epiche e indimenticabili.
10/03/2018

LIbri in uscita: "Non si sa mai" di Mary Calmes

by , in
Titolo: Non si sa mai
Titolo originale: You Never Know
Autrice: Mary Calmes 
Trad.: Sara Linda Benatti
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 216
Cover Artist: Reese Dante
Data di uscita: 30 ottobre 2018 
Link per l'acquistoDreamspinner Press

Sinossi 
Hagen Wylie ha dei progetti: vivere nella sua città natale, essere in rapporti amichevoli con tutti, esplorare nuove relazioni, e ricostruire la sua vita dopo gli orrori della guerra. Niente complicazioni, questo è il piano. Sta andando tutto bene… finché non scopre che il suo primo amore è tornato a casa. Lui pensa che non sia un grosso problema, ma un incontro casuale con i due adorabili figli di Mitch Thayer lo mette proprio sulla strada dell’unico uomo che non è mai riuscito a togliersi dalla testa.

Mitch è tornato per tre ragioni: crescere i figli dove è cresciuto lui, trasferire la sua ditta di mobili e farla prosperare, e riconquistare Hagen. Anni di distanza hanno reso chiaro che il ragazzo che ha amato al liceo è l’unico che conta per lui. Qual è il problema? Da quando lui ha lasciato la città, non si sono più parlati.

Se vuole che Hagen si fidi di nuovo di lui, Mitch gli deve dimostrare che è maturato e che stavolta non intende mollare. Potrebbero avere un’altra occasione per amarsi, ma Hagen non vuole sentire ragioni: non intende ricominciare una relazione con Mitch. Però… non si sa mai. 

Mary Calmes biografia 
Mary Calmes crede nel romanticismo, nel lieto fine, e nella fiducia che mostrano i suoi personaggi nel poterlo raggiungere. Nelle sue vene scorre il caffè, pensa che la cioccolata dovrebbe essere un gruppo alimentare a parte, e attualmente vive nel Kentucky con un ninja peloso di tre chili che la protegge dagli uccellini, dai ragni e dai cani del vicino. 
Per rimanere aggiornati sulle sue riflessioni e il suo pandemonio (comprese le avventure del ninja), seguitela su Twitter @MaryCalmes o su Facebook e iscrivetevi alla newsletter dedicata ai suoi lettori, Mary’s Mob. 

Mary Calmes Book Blog clicca qui
Mary's Mob Newsletter clicca qui
Mary Calmes Website clicca qui

Dreamspinner Press contatti 
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI

My Instagram