Reading Rainbow Books

Let's talk about books

10/20/2018

Recensione: "Q*pid" di Xavier Mayne

by , in
Titolo: Q*pid
Titolo originale: Q*pid
Autrice: Xavier Mayne
Trad.: Veronica Zana
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: contemporaneo
Cover Artist: Reece Notley
Pagg.: 312
Data di uscita: 28 agosto 2018 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press 

Sinossi 
Il programma di un computer può comprendere l’amore meglio del cuore umano?

Archer, l’intelligenza artificiale del servizio di incontri online Q*pid, è consapevole che gli esseri umani non prendono sempre le decisioni migliori, e per questo motivo comincia a prenderne di bizzarre al posto loro. 

Fox Kincade è l’ultimo scapolo superstite nel suo gruppo di amici ed è al settimo cielo quando scopre di avere un nuovo match sulla sua app di incontri Q*pid: quel match, secondo l’avanzata stregoneria di Archer, dovrebbe essere l’amore della sua vita. Si aspettava una donna, ma si ritrova abbinato a Drew Larsen, un timido dottorando dall’aria un po’ nerd, che come lui ha cominciato a perdere le speranze in amore. 

Drew e Fox hanno poco in comune, a parte il fatto di essere entrambi etero. O così hanno sempre creduto. Tuttavia, mentre imparano a conoscersi, si rendono conto che Archer potrebbe aver avuto l’idea giusta. Il loro percorso non è facile: hanno bisogno di lasciarsi alle spalle l’immagine che hanno sempre avuto di loro stessi e del vero amore, ma con l’aiuto di Archer – e di alcuni amici che sono rimasti loro fedeli durante gli alti e bassi di quella nuova relazione – forse troveranno il modo di intrufolarsi l’uno nel cuore dell’altro. 

Recensione 
Fox Kincade e Drew Larsen non potrebbero essere più diversi, ma grazie a Q*pid — un sito di incontri che si prende un po' troppe libertà allorquando ignora i parametri di genere specifici dei clienti, utili a trovare il partner ideale — vengono scelti come coppia perfetta, anche se nessuno dei due ha mai sperimentato un'attrazione sessuale e sentimentale verso persone del proprio sesso.
Ed è proprio da quell'errore di programmazione che inizia questo bel libro di Xavier Mayne, edito da Dreamspinner Press e tradotto con cura da Veronica Zana, in cui è narrata la storia di due uomini che partendo da uno sbaglio finiranno con il conoscere veramente loro stessi. 

Fox Kincade ha programmato nei minimi particolari la sua vita e ha raggiunto tutti gli obiettivi che si era prefissato. Ha un buon lavoro, una bella auto e un appartamento elegante; ciò che gli manca è l'ultimo tassello da inserire nella sua dettagliata programmazione, ovvero una moglie.
Drew è uno squattrinato dottorando in Storia, e la sua vita sociale sarebbe praticamente inesistente se non fosse per gli appuntamenti che gli procurano Q*pid e un'arzilla vecchietta vicina di casa, dispensatrice di saggi — e divertentissimi — consigli.
Quando entrambi i ragazzi decidono di aprire la loro vita virtuale alla nuova intelligenza artificiale Archer — la quale promette di presentare ai single l'anima gemella o la persona intellettualmente ed emotivamente più giusta con cui entrare in contatto e costruire un futuro —, non si sarebbero aspettati di essere accoppiati a una persona dello stesso sesso.
Dopo un primo momento di rabbia e incredulità, però, i due capiscono che stanno molto bene insieme, e tra loro nasce una bella amicizia. Perché, in effetti, il super programma non ha commesso un errore vero e proprio, ha soltanto deciso di bypassare un piccolo elemento, quello delle preferenze sessuali. 

L'autore attraverso le sue scelte narrative ci dà la possibilità di pensare e vedere come potrebbe essere la nostra vita se non avessimo delle identità sessuali precostituite e condizionate dall'ambiente. 
Drew e Fox hanno sempre pensato di essere eterosessuali; è stato ed è normale per loro pensarla in quel modo e non hanno mai messo in discussione le proprie caratteristiche né, tantomeno, la loro personalità. Invece, nel momento in cui si concedono l'opportunità di frequentarsi e di conoscersi, capiscono che nulla è immutabile e permanente, e che la vita, come la sessualità, è fluida e modificabile. 
Dal mio punto di vista, il loro avvicinamento lento e graduale è entusiasmante ma anche necessario, perché quando Drew e Fox decidono di darsi del tempo per conquistare l'equilibrio tanto desiderato, comprendono che l'amore non ha paletti. 
Ho trovato perfetti anche i personaggi secondari, che vanno in aiuto dei due protagonisti e li sostengono nella loro presa di coscienza: ho amato la rude e ironica amicizia di Chad per Fox e la saggezza un po' sopra le righe della signora Schwartzmann. 

Xavier Mayne si è rivelato una bella e piacevolissima sorpresa. Dialoghi scoppiettanti, personaggi ben definiti, scherzosi e pungenti, una trama un po' distante dai soliti cliché del romance hanno dato forma e sostanza a un libro veramente ben fatto che consiglio assolutamente.
10/17/2018

Libri in uscita: "Blow Out the Candles" (Serie Breathe #2) di Grazia Di Salvo

by , in
Titolo: Blow Out the Candles 
Serie: Breathe #2
Autrice: Grazia Di Salvo 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Contemporaneo 
Pagg.: 355 pagine 
Prezzo: € 5,99 
Data di uscita: 27 ottobre 2018
Link per l'acquistoAmazon

Sinossi 
Prima di baciare il suo migliore amico, Cody Myles è sempre stato convinto di essere eterosessuale. Ha una vita costruita alla perfezione, in fuga dai dolorosi pregiudizi del luogo in cui è cresciuto, e l'ultima cosa che si aspetta è di finire a letto con un uomo che non conosce.
Jake Blanchard vive alla giornata: lavori occasionali e scopate di fortuna sono l'unico sfogo che ha per dimenticare il vuoto lasciato dalla morte del suo migliore amico, Cassian Doyle.

In Cody, Jake vede soltanto uno sfogo, un tentativo di annullare i pensieri, che l'altro è più che felice di assecondare. Non sono necessarie parole, entrambi possono sopravvivere con i loro segreti. Quando si ritrova costretto a chiedergli aiuto, però, Jake scopre ben presto che Cody è una persona a cui è fin troppo semplice affezionarsi. Anche se tra quelle parole non dette si celano una notte di sbagli e una bambina rimasta sola al mondo. 

Volumi che compongono la serie Breathe
Breathe (Serie Breathe #1): recensione - clicca qui 

Grazia Di Salvo biografia 
Grazia Di Salvo è nata un paio di decenni fa in terre che si narra non esistano, e sta lavorando alla realizzazione del suo sogno di vivere tra la Scozia e il Texas con un branco di cani, gatti e furetti.
Ha iniziato a scrivere da piccolina, quando riempiva quaderni e quaderni delle originalissime avventure della bimbetta animalista in fuga dai suoi orribili zii per frequentare una prestigiosa scuola di maghi e streghe in Inghilterra. Incredibilmente non ha avuto troppo successo.
Ha studiato tecnica manga e si è specializzata in narrazione, che racchiude un po’ entrambe le sue grandi passioni: scrivere e disegnare. Ama la calma, il tè verde giapponese e il fuoco. È Ariete, Volpe, Gallo e Corniolo di nascita, e ha un’insana fissazione per i segni zodiacali che non ha mai voluto ammettere.
È affascinata dalla psicologia e adora ascoltare la voce dei poveri martiri nella sua testa che le parlano delle loro emozioni. Ogni tanto, quando si affeziona a loro, decide che non può lasciarli lì, allora mette tutto su carta e spera che un giorno qualcuno possa amarli almeno quanto lei.

Potete contattarla su:
Facebook: clicca qui
Twitter: clicca qui
Blog: clicca qui
Email: gracedsauthor@gmail.com 

Triskell Edizioni contatti
Facebook CLICCA QUI
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
10/17/2018

Libri in uscita: "La lunga strada tortuosa" (Serie Un insolito triangolo #4) di TJ Klune

by , in
Titolo: La lunga strada tortuosa
Titolo originale: The Queen & the Homo Jock King
Serie: Un insolito triangolo #4 
Autore: TJ Klune 
Trad.: Claudia Milani 
Editore: Dreamspinner Press 
Genere: Contemporaneo 
Cover Artist: Paul Richmond 
Pagg.: 340 
Data di uscita: 6 novembre 2018 
Link per l'acquistoDreamspinner Press 

Sinossi 
La famiglia non è sempre definita dal sangue, ma da coloro che ci rendono completi e contribuiscono a costruire la nostra identità.

In questa storia ormai giunta alla fine, Bear e Otter saranno messi alla prova come mai prima.

Una ragazzina che non ha un altro posto dove andare bussa alla loro porta.

Una telefonata improvvisa comunica novità inaspettate.

Un fratello torna finalmente a casa dopo aver imparato a camminare da solo.

E, mentre questi tre elementi convergono, le vite di tutti subiranno una svolta dalla quale sarà impossibile tornare indietro.

Cominciando con Un insolito triangolo e proseguendo con La nostra identità e L’arte di respirare, TJ Klune ci parla di famiglia e affetto fraterno, di amore e sacrificio. In questo capitolo finale, gli eventi del passato servono a lastricare la lunga e tortuosa strada che porta a un futuro che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. 

La serie Un insolito triangolo
Un insolito triangolo (Serie Un insolito triangolo #1): clicca qui 
La nostra identità (Serie Un insolito triangolo #2): clicca qui 
L'arte di respirare (Serie Un insolito triangolo #3): clicca qui 

La nostra intervista a TJ Kluneclicca qui 

TJ Klune biografia 
Quando TJ Klune aveva otto anni, prese una penna e un foglio e cominciò a scrivere la sua prima storia (che risultò poi essere la sua lunghissima versione epica del videogame ‘Super Metroid’: non pensava che il gioco finisse in maniera adeguata e voleva offrire la sua versione. Purtroppo non ha mai ricevuto risposta dalla casa produttrice del gioco). Adesso, due decadi dopo, il cast di personaggi nella sua testa è diventato molto più vasto. Ma va bene, perché di recente è diventato uno scrittore a tempo pieno e può dare loro il tempo che meritano. 

Da quando è stato pubblicato, TJ ha vinto il Lambda Literary Award nella categoria Best Gay Romance, ha combattuto tre leoni che hanno minacciato di attaccare lui e il suo villaggio, ed è stato scelto da Amazon per aver scritto uno dei migliori libri GLBT del 2011. 

E una di queste cose non è vera. 

(È la cosa del leone. La cosa del leone non è vera.) 

Dreamspinner Press contatti
Facebook CLICCA QUI 
Twitter CLICCA QUI
Instagram CLICCA QUI
Sito CLICCA QUI
10/16/2018

Scaffale Rainbow #7

by , in
Per la rubrica Scaffale Rainbow, aggiungiamo nuovi titoli Lgbtqia alla nostra lista dei "libri da leggere assolutamente" sempre in continua espansione. E dal momento che amiamo viaggiare tra le pagine di buoni libri, alla ricerca di luoghi nuovi tutti da scoprire, ci divertiamo anche a consigliarli caldamente. 
Vi auguriamo quindi di trovare il romanzo adatto a voi e vi diamo appuntamento al prossimo Scaffale, augurandovi una buona, buonissima lettura!


Titolo: Larchfield 
Titolo originale: Larchfield
Autrice: Polly Clark 
Trad.: Federica Bigotti
Editore: Edizioni di Atlantide 
Genere: Narrativa, Storico, Lgbt
Pagg.: 352 
Data di pubblicazione: 17 luglio 2018
Prezzo cartaceo: € 26,00
Link per l'acquistoAtlantide - Tabook 

Sinossi 
Dora e Wystan sono due persone che non appartengono. Due outsider che cercano a fatica il proprio posto nel mondo. Dora è una giovane scrittrice che ha abbandonato la carriera universitaria a Londra per occuparsi della bambina che sta per nascerle, Wystan è il poeta W.H. Auden, qui colto subito dopo gli studi a Oxford. Un romanzo, toccante e visionario al tempo stesso, sul coraggio di essere se stessi. E di affrontare, nonostante tutto, la propria verità. 

Larchfield è un esordio raro. 
Un libro opera di un talento davvero impressionante. 
Richard Ford

Un romanzo bellissimo: appassionante, lirico e sorprendente.
John Boyne

Misterioso, fantastico, coinvolgente.
Louis De Bernieres

Magnifico.
Alexander McCall Smith

Appassionante.
Margaret Atwood

Da leggere tutto d'un fiato. Come ho fatto io.
Marina Lewyca 

Chi poteva saperlo che a volte l'amore viene a prenderti, a trascinarti via dalle ceneri della tua vita, dal terribile cuore vuoto della quotidianità? 

Polly Clark biografia
Nata a Toronto nel 1968, vive a Helensburg, sulla costa ovest della Scozia, dove Auden scrisse Gli oratori e dove è ambientato Larchfield. Poetessa e scrittrice, vincitrice di importanti premi come l'Eric Gregory Award e finalista al T.S Eliot Prize, è stata indicata da Mslexia come una delle dieci poetesse emergenti degli ultimi dieci anni. Con il suo esordio Larchfield ha rivelato il suo unico talento di grande narratrice, conquistando consensi internazionali.

*************

Titolo: Ragazzi, che giornata! Diari 1977 - 2002
Titolo originale: Theft by Finding: Diaries 1977-2002
Autore: David Sedaris
Trad.: Matteo Colombo
Editore: Mondadori - qui
Collana: Scrittori italiani e stranieri
Genere: Narrativa contemporanea
Pagg.: 468 
Data di pubblicazione: 28 agosto 2018
Prezzo cartaceo: € 21,00
Prezzo ebook: € 9,99
Link per l'acquisto: Amazon - Kobo - Feltrinelli - Ibs 

Sinossi 
Per quarant’anni David Sedaris ha tenuto un diario in cui ha registrato qualsiasi cosa catturasse la sua attenzione: i commenti fatti alle spalle, i gossip più salaci, i colpi di scena delle soap opera, i segreti confessati da totali sconosciuti. Tutte queste osservazioni sono la materia originaria, viva e pulsante, dei suoi lavori, il luogo dove ha perfezionato le sue frasi più ingegnose e audaci. 

Ora Sedaris condivide questa scrittura privata con i lettori. Ragazzi, che giornata! è la storia di come un dropout con problemi di droga, un debole per la Casa Internazionale del Pancake e un’incapacità cronica di tenersi un lavoro stabile sia diventato una delle persone più divertenti del pianeta. La scrittura di questo diario (non troppo privato) è quella che ha reso David Sedaris un autore di culto nel mondo: graffiante e ironica, con un orecchio assoluto per tutto ciò che è fuori dal comune e una generosità che nemmeno il suo senso dell’umorismo da misantropo riesce a nascondere. Questo libro dimostra quanto il suo autore abbia un occhio chirurgico per penetrare a fondo la nostra realtà. E al contempo ricorda che, se siete perspicaci e curiosi come Sedaris, la vostra vita non conoscerà nemmeno un giorno di noia.

Se volete sapere come funziona la testa di un genio, questo è un buon modo per iniziare! 

Sedaris trova sempre il modo di raccontare sapendo che più sarà irriverente e più il lettore si potrà identificare.
Stefania Vitulli

I comici sono spesso gente infida (lo sappiamo bene noi italiani 2018), ma possono riservare bellissime sorprese. Come questa affascinante stenografia di una vita americana.
Antonio D'Orrico 

David Sedaris biografia 
David Sedaris (Johnson City, New York, 1956) di origini greche, si è iscritto alla Kent State University dell'Ohio per poi intraprendere un'esistenza equamente divisa tra viaggi e lavori poco ortodossi. Nel 1987 si è diplomato all'Art Institute di Chicago e nel 1992 ha debuttato come comico alla radio. Con Mondadori ha pubblicato Ciclopi (2003), Holidays on Ice (2003), Me parlare bello un giorno (2004), Mi raccomando: tutti vestiti bene (2006), Diario di un fumatore (2007), Quando siete inghiottiti dalle fiamme (2009), Bestiole e bestiacce (2011) ed Esploriamo il diabete con i gufi (2014). 

*************

Titolo: Giorni senza fine
Titolo originale: Days Without End
Autore: Sebastian Barry
Trad.: Cristiana Mennella
Editore: Einaudi - qui
Collana: Supercoralli
Genere: Narrativa moderna e contemporanea
Pagg.: 232 
Data di uscita: 2 ottobre 2018
Prezzo ebook: € 9,99 
Prezzo cartaceo: € 19,00
Link per l'acquisto: Amazon - Kobo - Feltrinelli - Ibs 

Sinossi 
L'America di metà Ottocento è un posto senza pace. A ovest gli indiani si oppongono all'aggressiva avanzata dei bianchi tentando di difendere il territorio in cui hanno sempre vissuto, mentre a est si riversano gli europei in fuga dalla carestia, illusi di aver trovato la salvezza. Thomas McNulty ha solo quindici anni quando, rimasto orfano, decide di tentare la sua fortuna lontano dall'Irlanda e approda sulle coste americane. Qui Thomas incontra per caso John Cole che ha all'incirca la sua stessa età e i suoi stessi problemi. È simpatia immediata. Con un colpo di fortuna, i due trovano lavoro in un saloon: ripuliti ed elegantemente vestiti da donna, dovranno ballare con i minatori regalando loro un po' di femminilità in un postaccio di frontiera in cui il gentil sesso è merce rara. Ma la vita è impietosa e, quando i loro visi e corpi cominciano a tradire la realtà, Thomas e John devono inventarsi qualcos'altro. Stavolta, per guadagnarsi la pagnotta, si arruolano nell'esercito. Finiscono così in mezzo alle praterie, carnefici riluttanti nella guerra massacrante contro gli indiani. Anche Winona è una vittima innocente di questa guerra sanguinosa: rimasta sola al mondo, ritrova in John e Thomas quello che più assomiglia a un paio di genitori. A legare lo strano trio un amore fuori dal comune, che ha il sapore di una promessa di libertà. Ma allo scoppio di una nuova guerra, quella civile, anche se ormai sono passati a un'occupazione totalmente diversa, Thomas e John non vogliono abbandonare i vecchi amici e si riuniscono a loro indossando l'uniforme blu dell'Unione. Assistono ancora a violenze, ingiustizie e orrori indicibili: la strada da percorrere sembra lunga e tortuosa, i nemici innumerevoli, l'elenco di avventure tutto da scrivere. Thomas racconta quello che vive e vede in prima persona, colorando di amore e umanità l'orizzonte di quei giorni che sembrano senza fine. 

Questo è il mio romanzo preferito dell’anno: un’epopea americana straordinaria, a volte violenta, a volte tenera, che racconta con grande lirismo il destino di due giovani uomini. 
Kazuo Ishiguro 

Sebastian Barry è considerato uno dei piú grandi autori irlandesi contemporanei. Giorni senza fine ha vinto il Costa Award, il Walter Scott Prize for Historical Fiction, l'Independent Bookshop Award ed è stato finalista al Man Booker Prize. 

Nel 2018, Sebastian Barry è stato nominato «Irish fiction laureate».
10/15/2018

Recensione: "C'era una volta un lupo" (Serie Lupi ribelli #1) di Rhys Ford

by , in
Titolo: C'era una volta un lupo
Titolo originale: Once upon a wolf 
Serie: Lupi ribelli #1 
Autrice: Rhys Ford 
Trad.: Veronica Zana
Casa Editrice: Dreamspinner Press 
Genere: Paranormal, Werewolves/Shapeshifters
Cover Arstist: Reece Notley 
Pagg.: 107 
Data di uscita: 9 ottobre 2018 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press - Amazon

Sinossi 
Le giornate di Gibson Keller sono piuttosto monotone: si sveglia presto, fa qualche lavoretto, beve litri di caffè, e si prende cura del fratello maggiore Ellis, intrappolato nella sua forma di lupo da quando è tornato dalla guerra. È una vita semplice, fatta di lunghe corse su due gambe – o quattro – e serate tranquille… finché Ellis non insegue un bell’uomo giù da un dirupo, facendolo cadere nelle acque gelate vicino alla loro baita, e la vita di Gibson cambia per sempre. 

Per Zach Thomas, comprare un vecchio B&B è un nuovo inizio. Dopo essersi lasciato alle spalle la vita di città, desidera trovare solo pace e tranquillità, e fare delle escursioni lungo i sentieri dietro la sua proprietà sembra abbastanza sicuro; almeno finché un enorme lupo nero non lo insegue fino al lago, dove rischia quasi di affogare. Scoprire che i licantropi esistono davvero lo sconvolge, ma non quanto l’uomo che lo salva dalle acque gelide per poi accomodarsi nel suo cuore come se fosse casa propria. 

Amare un licantropo – amare Gibson con tutti i suoi segreti – presenta delle difficoltà, ma Zach è convinto che valga la pena lottare per il loro amore, soprattutto perché il suo cuore sa che sotto la maschera del grande lupo cattivo si nasconde un principe. 

Recensione 
Il tema dei licantropi e dei mutuforma è stato — ed è — ampiamente utilizzato nel romance, sia in quello classico sia nel male to male, quindi spesso gli elementi di base della trama dei vari romanzi sono simili: troviamo il riconoscimento dell'anima gemella o del compagno predestinato e i problemi e le avversità da affrontare per conseguire l'agognato lieto fine.
Ecco, con "C'era una volta un lupo", primo capitolo della serie Lupi ribelli, tradotto da Veronica Zana ed edito da Dreamspinner Press, Rhys Ford ribalta questa prospettiva e crea dei personaggi completamenti diversi e distanti dai mutaforma di cui sono solita leggere.
In primo luogo, sono tre i protagonisti del romanzo: non solo Gibson e Zach, ma anche il fratello di Gibson, Ellis, un lupo che si rifiuta di tornare nella sua forma umana. 
Fulcro della storia sono l'amore e la comprensione; non solo l'amore romantico e la passione che nascono tra due esseri umani, ma anche l'amore fraterno, la compassione nei confronti di chi ha sofferto e donato la propria vita per una missione.
Ed è proprio su questo sentimento che si fonda il libro, ovvero sulla necessità di aiutare Ellis a ritrovare se stesso, lottando insieme a lui contro i demoni ereditati da una guerra combattuta per difendere la propria patria. 
Ellis, infatti, reduce da un conflitto che lo ha visto tornare a casa spezzato e oppresso dagli orrori indicibili dei campi di battaglia, ha deciso di abbandonare la forma umana per vestire, giorno e notte, i panni più semplici del lupo.
Gibson Keller, combattendo contro la sua stessa famiglia, ha deciso di lasciare tutto per aiutare il fratello. Si trasferisce quindi nella baita di Ellis, nel mezzo della foresta di Big Bear, per accudirlo e per cercare di convincerlo a trasformarsi di nuovo. 
Ellis, però, incontra e insegue un ignaro escursionista, Zach Thomas, e spaventandolo lo fa cadere in un lago ghiacciato. Sentendo l'ululato del fratello, Gibson interviene e salva il ragazzo da morte certa.
Tra i due uomini l'attrazione è immediata; Zack corrisponde all'uomo ideale di Gibson ma il mutaforma ha un solo scopo nella vita: stare accanto al fratello. 
Zach, catapultato in un mondo che fino a quel momento pensava appartenesse solo alle favole, dopo avere rischiato di annegare, vede sotto ai propri occhi il lupo che lo ha inseguito diventare uomo. La sua vita, già provata da un grave incidente stradale che gli ha lasciato profonde cicatrici, cambia profondamente in una notte. 
Zach non ha paura e si scopre completamente affascinato da quei due uomini, non solo per la loro "diversità", ma anche per i sentimenti che provano l'uno per l'altro, per l'idea di famiglia che si sente fluire in quella piccola baita in mezzo al bosco, una sensazione che non ha mai provato in vita sua. 

L'autrice ci racconta la storia del lento avvicinamento fra i due protagonisti, i quali cercano di accantonare il reciproco interesse sforzandosi di creare almeno una solida amicizia. 
Gibson e Zach si scoprono lentamente facendo cadere l'uno le difese dell'altro. Sono entrambi uomini che hanno sofferto molto e non hanno ricevuto l'appoggio della famiglia di origine nel momento del bisogno; sono entrambi soli e alla ricerca di qualcosa o qualcuno in cui credere e da cui partire per poter vivere. 
Alla fine, il desiderio di aiutare Ellis spingerà i due ad assecondare il forte sentimento che li unisce, e grazie anche a questo amore e alla nuova famiglia in divenire, il mutaforma potrà iniziare il suo percorso verso la completa guarigione. 

Rhys Ford ha creato una storia magica, la cui ambientazione è descritta perfettamente. Ho avuto l'impressione di trovarmi anche io in quei meravigliosi boschi a passeggiare con Ellis, o davanti al fuoco a guardare lo spettacolo regalato dalla neve. Allo stesso modo, ho sofferto per il dolore di Ellis e per la sua necessità di rimanere in forma animale per non sentire più la disperazione, per non pensare. Ho vissuto l'angoscia di Gibson nel non riuscire ad aiutare il fratello, la frustrazione di conoscere l'uomo perfetto senza avere la possibilità di reclamarlo.  

"C'era una volta un lupo" è un libro che consiglio di leggere abbandonando i cliché dei mutaforma e tenendo presente che non siamo di fronte al solito romance in cui l'amore e la passione sono assoluti protagonisti. 
Forse, avrei forse preferito qualche pagina in più per comprendere appieno alcune situazioni, ma dal momento che questo è soltanto l'inizio della serie confido nei prossimi volumi.

My Instagram