Post Top Ad

mercoledì 15 novembre 2017

Recensione: "Il ragazzo con la valigia" (Serie C'era una volta un ragazzo #1) di Chris Ethan

Titolo: Il ragazzo con la valigia 
Titolo: The Guy with the Suitcase
Serie: C'era una volta un ragazzo #1
Autore: Chris Ethan 
Trad.: Phoenix Skyler
Editing a cura di Miriam Mastrovito
Editore: Dream Trek Imprint
Data di uscita: 9 novembre 2017
Pagg.: 110
Prezzo: €4.99
Link d’acquisto: Amazon 

Sinossi 
Pierce è un senzatetto.
Giovane e tenace, vive per le strade di New York City da sei mesi, da quando i suoi genitori l’hanno cacciato dalla loro perfetta casa cristiana di periferia. È gay. E sta pagando le conseguenze derivanti dall’essere fedele a se stesso. 
Rafe è un senzatetto.
Ed è anche malato. Impressionabile ma tutt’altro che innocente, è scappato di casa da quasi un anno. La sua malattia lo sta lentamente uccidendo. Ma lui non è un caso senza speranza. Ha imparato a cavarsela. Notti di passione a pagamento gli garantiscono caldi ripari dall’imminente inverno newyorkese.
E poi c’è una valigia. La valigia di Pierce, che nasconde segreti a tutti, persino al suo proprietario.
Quando i mondi dei due ragazzi si scontrano, le loro vite si intrecciano e, mentre le circostanze sembrano metterli in ginocchio, il destino ha altri piani per loro. 

Attenzione: contiene linguaggio maturo, le strade di New York City, scelte di vita difficili, tensione sessuale, bruti ostinati e una storia d’amore da favola. 

Recensione 
Due ragazzi soli, abbandonati, con l'unica colpa di volere essere se stessi. È questo che accomuna Rafe e Pierce, dei senzatetto, senza un luogo dove vivere né una famiglia da cui tornare. Incontrandosi, però, i due ragazzi capiranno che non sempre è necessario stare da soli e nascondersi, ma avere degli amici, anche in una situazione come quella che stanno vivendo, può essere la scintilla che dà inizio alla loro rinascita. 
È una storia di tristezza e di rabbia quella che ci racconta Chris Ethan ma, allo stesso tempo, piena di speranza e di vita, di voglia di ricominciare e di rimettersi in gioco anche quando sembra che qualsiasi cosa remi contro ogni aspettativa o desiderio. 

Il ragazzo con la Valigia altri non è che Pierce Callahan, un affascinante e ironico ex studente di college che, cacciato di casa dalla famiglia cattolica nel momento in cui rivela di essere gay, si ritrova a dover lottare giorno dopo giorno per sopravvivere nel freddo inverno di New York. Pierce non abbandona mai una valigia, ricordo del nonno che, con grande coraggio, ha fatto coming out a 65 anni, rivelando la propria omessesualità, e dopo essere stato allontanato dai figli, ha cominciato a viaggiare per il mondo; quella valigia diventa quindi il simbolo di quello che il giovane vuole diventare: un uomo realizzato e orgoglioso di essere ciò che è.   
Non si perde d'animo, Pierce, è sicuro che il suo futuro non potrà essere quello di un senzatetto, quindi, con perseverenza e metodo, cerca di ricostruirsi una vita. Durante il suo duro cammino incontra il dolce e allegro Rafe Soto, anche lui ragazzo di strada, con un passato difficile quanto il suo. Il rapporto fra i due ragazzi inizia in modo un po' burrascoso, ma dopo aver approfondito la loro conoscenza, danno inizio a una bella amicizia che si trasformerà in amore. 

Ho trovato Il ragazzo con la valigiaprimo libro di Chris Ethan tradotto in italiano, una buona lettura, soprattutto perché l'autore è riuscito a parlare di argomenti molto delicati, come l'omofobia, i rapporti familiari difficili e la malattia, senza pietismo o un'eccessiva drammatizzazione. 
Anche se devono lottare per avere, a fine giornata, un posto caldo dove dormire e qualcosa da mangiare, Pierce e Rafe mantengono il carattere e la positività di due ragazzi ventenni, ed è l'amicizia la parte importante della loro relazione. Grazie al loro affetto e al sostegno reciproco, i due riescono ad affrancarsi dalla loro condizione di vagabondi e, facendosi forza a vicenda, lottano per riuscire ad avere una vita normale, come qualsiasi altro ragazzo della loro età. Poi, lentamente e soltanto in un secondo momento, arriva l'amore, il primo amore, quello che fa battere il cuore come mai prima, e con questo arrivano le prime incompresioni, l'insicurezza di non essere abbastanza per l'altro e la paura di non farlo felice. Chris Ethan descrive molto bene il rapporto che lega i due ragazzi, lo rende speciale in una situazione di estrema difficoltà come quella che devono affrontare Rafe e Pierce. 
Interessante poi la dicotomia che riguarda i personaggi secondari: se da una parte l'autore ci presenta due famiglie orribili e senza scrupoli, capaci di cacciare via i figli perchè non "conformi" alle loro regole religiose, dall'altra, ci fa conoscere delle persone speciali che, con buon cuore e affetto, accompagnano i due protagonisti verso la loro crescita e maturazione. 

Il ragazzo con la valigia somiglia a una favola moderna, di quelle che, in un primo momento, fanno infuriare per le ingiustizie subite dai protagonisti, ma che alla fine scaldano il cuore: chi predilige la bontà, l'impegno e la perseveranza riesce sempre a raggiungere la propria felicità.
novembre 15, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad