Recensione: "Vendetta" di John Inman

Titolo: Vendetta
Titolo originale: Payback
Autore: John Inman
Trad.: Veronica Zana
Editore: Dreamspinner Press
Cover Artist: Maria Fanning
Genere: Mystery/Suspense
Pagg.: 178
Data di uscita: 19 settembre 2017
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press

Sinossi
Quando la vita di Tyler Powell crolla a pezzi a causa di un orribile crimine, il bisogno di vendicarsi prende il sopravvento. Trascorre ogni istante di ogni giorno a rimettere insieme i cocci della sua esistenza spezzata, concentrato su un unico pensiero: la vendetta.

Si arrenderà alla rabbia e diventerà proprio ciò che odia di più al mondo, un assassino?

Solo l’aiuto dell’ispettore della Squadra omicidi Christian Martin, il poliziotto incaricato del suo caso, fa intravedere a Tyler la possibilità di cominciare una nuova vita nell’incredibile abbraccio di un altro amore pronto ad accoglierlo. Un amore che non credeva più di poter avere.

Ma Tyler saprà accettare quell’amore nella sua vita, oppure si è già perso per sempre? Per lui la vendetta è diventata più importante della sua stessa felicità? E della felicità dell’uomo che lo ama? Tyler è determinato a trovare un modo per avere giustizia senza sacrificare la speranza di un futuro con Christian, ma sarà difficile, se non impossibile. E alla fine sarà costretto a prendere una decisione drammatica. 

Recensione

Vendetta di John Inman, edito da Dreamspinner Press, non è solamente un romance, un thriller o un poliziesco, ma è anche un libro che mette il lettore davanti a quello che può accadere quando una persona perde tutto, quando la vita viene spazzata via, in un attimo, senza nessuna spiegazione o motivo. 

Tyler Powell ha tutto ed è felice come non lo è mai stato nella sua vita quando, dopo un crimine efferato, si ritrova solo in una casa vuota, senza nemmeno la forza di uscire o di andare al lavoro. A Tyler è rimasto un solo desiderio, quello di riuscire a vendicarsi di chi gli ha distrutto la vita. Dopo la brutale aggressione che ha subito, l'unica cosa che considera positiva è la vicinanza di Christian Martin, il detective che ha il compito di investigare sul suo caso. 

Non voglio dilungarmi tanto sulla trama, per non sottrarvi il piacere di scoprire le diverse piste che verranno seguite al fine di arrestare i colpevoli, ma vorrei piuttosto soffermarmi sul modo in cui l'autore ha descritto il dolore e la rabbia del protagonista, contrapposte alla dolcezza e alla solida tranquillità del poliziotto. 

Tyler è un uomo duramente colpito dalla perdita che ha subito, e John Inman riesce a farci sentire e vivere tutta la sua sofferenza e il suo strazio. Durante la lettura del romanzo, ho provato il suo stesso dolore, ho vissuto insieme a Tyler il momento in cui si è reso conto che la sua esistenza è finita e che non è più possibile tornare indietro, a quella vita ricca, completa e felice. Ho anche provato la sua sete di vendetta, la rabbia che lo ha guidato e che lo ha spinto a vagare come un fantasma durante numerose notti fredde, per cercare chi lo ha strappato per sempre alla sua vita. 
Allo stesso modo, ho amato il personaggio triste e dolce di Chris che, con delicatezza e profonda empatia, cerca di insinuarsi nella bolla di dolore di Tyler, per aiutarlo a capire che quello che gli è successo è, sì, ingiustificabile, ma purtroppo anche possibile. Chris è un detective molto bravo che, grazie alla sua audacia e intelligenza, è riuscito a scalare velocemente la gerarchia del suo distretto, ed è anche un uomo molto solo, che ha praticamente donato la sua vita alla legge e alla tutela della giustizia. Quando scopre quello che è accaduto a Tyler, non può fare altro che lasciarsi condurre, più o meno consapevolmente, verso quell'uomo affranto e addolorato, cercando di riportarlo a un'esistenza felice. 

Vendetta non  un libro semplice: alcune scene sono proprio un colpo al cuore, e John Inman non ci risparmia, nel modo più assoluto, né la violenza né il dolore che segue, ma è tutto scritto in modo così realistico che sono pienamente convinta della necessità di ogni descrizione, di ogni sentimento cupo che nasce dalla tristissima esperienza di Tyler. 
D'altra parte, quando finalmente tornerà a riaccendersi la speranza nel cuore del protagonista, sarà veramente bello essere lì con lui, a credere che nella vita si possa essere meritevoli di una seconda possibilità
In definitiva, Vendetta è un libro che consiglio di leggere, così come consiglio di munirvi di una bella scorta di fazzolettini: c'è della tenerezza nel desiderio di sperare, insieme a questi due meravigliosi personaggi nati dalla penna di Inman, che la giustizia possa vincere e che sentimenti positivi come l'amore, l'amicizia, la lealtà, possano alla fine prevalere.  


0 commenti:

Posta un commento

 

Reading Rainbow Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang