Post Top Ad

lunedì 11 settembre 2017

Recensione "Contro ogni logica" (Serie THIRDS #5) di Charlie Cochet

Titolo: Contro ogni logica 
Titolo originale: Against the grain 
Serie: THIRDS #5 
Autrice: Charlie Cochet 
Trad.: Emanuela Graziani 
Editore: Triskell Edizioni 
Genere: Poliziesco/Paranormal 
Pagg.: 237 
Data di uscita: 13 settembre 2017 
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Ash Keeler, membro della Destructive Delta, è l'agente della Difesa più forte dei THIRDS, è sboccato e ha un caratteraccio.
Ma con il suo modo duro e diretto di affrontare le cose ottiene sempre dei risultati, com'è evidente anche dalla sua recente operazione all'interno della Coalizione. Grazie all'abilità di Ash e all'aiuto della sua squadra, i THIRDS riescono a sgominare il gruppo estremista omicida, non prima però che Ash si prenda una pallottola per salvare il suo compagno di squadra, Cael Maddock.
Di conseguenza, il segreto di Ash inizia ad affiorare, e lui non riesce più a ignorare quello che c'è nel suo cuore.
Cael Maddock sa bene cosa sia il dolore. Come agente della Ricognizione per la Destructive Delta, si è districato con successo nella giungla urbana che è New York, procurandosi le sue cicatrici lungo il percorso. 
Tuttavia, niente che abbia affrontato è paragonabile alla sfida che rappresenta per lui il cuore di Ash Keeler, il suo compagno di squadra presumibilmente etero. 
Ed essere innamorati non è l'unico pericolo che lui e Ash dovranno affrontare quando si riapriranno vecchie ferite ed emergeranno nuovi segreti che li costringeranno a mettere in dubbio vecchie alleanze. 

Recensione

Chi ama la serie THIRDS di Charlie Cochet, edita da Triskell Edizioni, ha atteso l’uscita di Contro ogni logica con trepidazione. Personalmente, ho letto questo romanzo sopraffatta da un mix di emozioni, sorridendo e imprecando, spesso lasciando via libera alle lacrime. Avevo alte aspettative e non sono rimasta delusa. A differenza dei libri precedenti, in questo i protagonisti sono gli agenti Ash Keeler e Cael Maddock e la cosa mi incuriosiva molto. Avevo paura che, essendomi affezionata particolarmente a Dex e Sloane, mi sarebbe parso strano leggere di personaggi che non fossero loro. Non è stato così. 

Avevamo lasciato Ash nelle mani del Sergente Maddock e della sua Vecchia Betsy e Contro ogni logica inizia proprio da lì. 
Maddock è un personaggio che io adoro, un po’ perché ha avuto abbastanza fegato da crescere Dex, un po’ perché è come il “Grande Fratello” (diciamolo, quando serve sa essere anche molto autoritario): sa tutto. Finge di essere all’oscuro delle relazioni e dei sentimenti dei suoi ragazzi, nonché degli altri membri della squadra Delta, ma in realtà è un grande osservatore. Riesce a comprendere chi gli sta attorno, cogliendo ogni particolare, ogni espressione, ogni piccolo gesto o parola sussurrata. Quindi, non mi ha sorpreso quando ha riassunto Ash in poche parole: ‹‹So che dietro a quel tuo ruggito feroce c’è un tizio che non è sicuro di sé come finge di essere. Sei aggressivo e, ammettiamolo, uno stronzo.›› 

Mi sono trovata pienamente d’accordo con le parole di Maddock. Lo ammetto, odiavo Ash. Burbero, aggressivo, permaloso, prepotente.  Nonostante, in fondo, sapessi che doveva esserci un motivo perché Keeler fosse sempre così stronzo (sono del parere che tutti noi siamo il risultato delle nostre esperienze e del nostro passato, proprio come “Simba”), non riuscivo ad andare oltre la sua facciata. Ho iniziato ad avere un po’ più di stima in lui dal terzo volume dei THIRDS, Verso la rovina. Lì avevo capito subito che Ash non era ciò che sembrava. Eppure, ci sono state alcune cose che mi hanno piacevolmente sorpresa, a differenza di Quando tutto crolla, perché stavo iniziando a conoscere quello stronzo dal cuore tenero e dall’anima pura. Sapevo che mi sarebbe poi piaciuto e lo avrei ammirato, ma dovevo averne le prove. Anche perché adoro i personaggi complicati, quelli che hanno difficoltà ad accettare il proprio essere per un motivo o per un altro, quelli che soffrono a causa di un evento passato e che “credono” di non meritarsi la felicità, ma che allo stesso tempo darebbero la vita per le persone che amano e che farebbero di tutto per proteggere la loro famiglia e i loro amici, anche se sono stressanti, perché parlano sempre e mangiano troppo. Questo è Ash: un uomo tutto d’un pezzo fuori ma rotto all’interno. Poi incontra Cael. 

‹Fa paura, vero?›› 
‹‹Cosa?››
‹‹Come una persona possa diventare tutto il tuo mondo. Un giorno sei lì che ti fai i fatti tuoi e poi subito dopo dai a qualcuno tutta la tua fiducia, il tuo amore, il tuo cuore, 
tutto quello che sei. Li cedi e speri per il meglio.›› 

Cael mi è paciuto fin da Costi quel che costi, primo volume della serie: ho un debole per i ragazzi insicuri e timidi, ma Cael non è solo questo. Cael vive la vita con entusiasmo, è dolce, gentile e altruista. E, soprattutto, sa tirare fuori gli artigli, in tutti i sensi, quando è necessario, quando è "incazzato", quando è ferito, quando i suoi cari sono in pericolo. Cael ha sempre avuto dei problemi con la sua forma teriana, perché più piccolo e meno forte rispetto ai suoi compagni di squadra, grandi felini. Il fatto che la sua famiglia lo tratti ancora come se fosse un bambino, non lo aiuta, anzi lo infastidisce a dir poco. Sarà proprio Ash a fargli capire che se suo fratello, suo padre e lui stesso sono così protettivi nei suoi confronti, non è perché credono che sia incapace di difendersi: 


‹‹Io, tuo fratello e tuo padre non pensiamo a te come a un bambino. Pensiamo a te come qualcuno che amiamo con tutto noi stessi, che non possiamo sopportare di vedere ferito o peggio. Farò tutto il necessario per proteggerti. Anche se dovessi odiarmi per questo.›› 

La storia di Ash e Cael è una storia d’amore, di fiducia, di crescita, di sogni che diventano realtà. È una di quelle storie che si sviluppano lentamente, pagina dopo pagina, e che ti ammaliano, ti tengono incollato al libro e che leggi tutto d’un fiato. Perché entrambi hanno un passato alle spalle che ancora li tormenta e che affronteranno insieme. Cresceranno e supereranno le proprie paure uno accanto all’altro, sostenendosi a vicenda, anche se non sarà facile per nessuno dei due. Ash è follemente innamorato, ma ci vorrà del tempo perché riesca a liberare i suoi sentimenti e a mostrarli in pubblico. 


“Avrebbe dovuto saperlo. Una parte di lui se l’era aspettato, eppure vederlo succedere 
era stato più doloroso di quanto avesse immaginato. Non si aspettava che Ash lo presentasse come il suo fidanzato, ma lasciare che Hanna pensasse che fosse impegnato 
in una relazione con una donna? Vaffanculo. E vaffanculo Ash Keeler” 

Il suo avvicinarsi e poi allontanarsi di nuovo, il suo camminare in punta di piedi, faranno soffrire Cael, che ha già vissuto l’inferno a causa di un suo ex. Ma l’amore è un sentimento potente che non può essere ignorato, più forte di ogni paura, di ogni doloroso avvenimento passato. 


‹‹Sì. ti amo, Cael. Ho lottato contro questo sentimento per tanto tempo, e non posso più farlo. Più che altro, non voglio farlo.›› Deglutì visibilmente e incontrò lo sguardo di Cael. ‹‹Mi impegnerò di più. Non voglio ferirti. Quando lo faccio, mi uccide. Mi occuperò delle mie cose, lo prometto, ma nel frattempo, voglio che tu stia con me.›› Intrecciò insieme le loro dita. ‹‹Lo ammetto, non so che cazzo sto facendo, ma finché lo faccio con te, so che starò bene.›› 

Contro ogni logica approfondisce anche il rapporto tra Ash e Dex, che diciamo la verità non è un tipo facile da gestire. La relazione di Dex con il migliore amico di Ash li porterà inevitabilmente ad avvicinarsi e i loro battibecchi e frecciatine sono divertenti quanto teneri. 


“Non l’avrebbe mai ammesso, ma considerava Dex parte della sua famiglia. Una specie di cognato seccante. Sei contento che renda felice tuo fratello, ma dannazione, a volte vorresti soltanto dargli un pugno su quella sua stupida faccia sorridente. Chi diavolo sorrideva così tanto, comunque? Un pazzo, ecco chi.” 

Per non parlare del meraviglioso rapporto tra Ash e Sloane. Di questo non avevamo dubbi, ma lo abbiamo sempre visto dal punto di vista di Sloane. È meraviglioso leggere di quanto Ash ammiri il suo migliore amico, di quanto sia felice per lui e di come darebbe la vita per lui. Per di più, io adoro i libri in cui, oltre alla storia d’amore principale, c’è tutto un contorno, rappresentato da amici e famiglia. Quindi, potete capire la mia gioia e soddisfazione per ogni scena tra Ash e Sloane e per quelle familiari tra Dex, Cael e Tony, che mi hanno fatto ridere e divertire. 
Sicuramente c’è meno azione dei volumi precedenti e non mi è stato difficile intuire alcune cose, ma non mancano la tensione e l’adrenalina, per lo più nel finale, e, credetemi, non ho mai desiderato così tanto la morte di un personaggio! Quando leggerete, sono sicura che concorderete con me. Inoltre, questo libro mi ha aiutato a rivalutare un altro personaggio che non odiavo ma che mi stava parecchio antipatico. 
Insomma, in questo quinto volume della serie THRDS scopriamo un nuovo Ash e impariamo molto più del passato di Cael e della sua personalità.
Contro ogni logica è un libro emozionante, che vi colpirà al cuore. Charlie Cochet, con la sua immensa fantasia, il suo stile e il suo talento, ha la capacità di far immergere il lettore nella storia, di farlo immedesimare nei personaggi, di fargli provare le loro stesse emozioni. Sono sicura che adorerete questo libro come l’ho adorato io. Ovviamente, adesso non vedo l’ora che arrivi il seguito, di cui sia qui che nel volume precedente sono già state gettate le basi. 
  
settembre 11, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad