Post Top Ad

venerdì 4 agosto 2017

Recensione: "Mezzaluna" (Serie The Assassin Shifters #4) di Sandrine Gasq-Dion

Titolo: Mezzaluna
Titolo originale: Half Moon Rising
Autrice: Sandrine Gasq-Dion
Ambientazione: Stati Uniti
Traduzione: Sara Benatti  per Quixote Translations
Pagg.: 160 circa
Genere: Paranormal
Formato: E-book
Serie: The Assassin Shifters Vol.4
Prezzo: 3,40 €. Disponibile anche su KU
Data di uscita: 2 Agosto 2017 
Link per l'acquisto: Amazon

Sinossi 
Dicono che non si può mai tornare a casa...
Dopo più di dieci anni, Troy Bishop sta andando a casa, dalla famiglia che si è lasciato alle spalle quando i suoi genitori sono morti. Quello che non sa è che sta per ricevere molto più di quello che si aspetta...
Sawyer Quinton è in attesa del suo compagno da quando ha memoria, e sta cominciando a pensare che non lo troverà mai. Finché Troy Bishop non torna alla riserva.
L'attrazione è immediata per entrambi gli uomini, ma uno dei due nasconde un segreto, e l'altro dovrà finalmente aprire il suo cuore.
A volte non puoi tornare a casa... e a volte, quando lo fai... non vai più via. 

Recensione 
Eccoci arrivati al quarto episodio della saga The Assasin Shifters della brava Sandrine Gasq-Dion. Ritorniamo, dunque, nello stato di Washington, nei luoghi della riserva indiana già esplorati nel precedente capitolo, "Alla luce della Luna", al quale peraltro si collegano le avventure di Troy Bishop e Sawyer Quinton. 
Avevamo già incontrato i due uomini nei volumi precedenti: il primo fa parte del "non A-Team" insieme a Mateo, Josh e Sam (le cui avventure sono state narrate nei precedenti libri), mentre il secondo fa parte del branco dei nativi americani, a cui appartengono anche Sam e Dakota.
Dopo l'ultima missione in cui ha rischiato la vita, Troy fa ritorno nella riserva di Washington, l'unico posto che ha sempre considerato casa e in cui si era trasferito da bambino insieme ai genitori. 
L'esercito e il lavoro, che per lungo tempo hanno riempito la sua vita, ormai, non gli regalano più gli stimoli di una volta: forse anche lui, così come i suoi amici, ha bisogno di trovare un punto fermo, un luogo e, soprattutto, una persona con cui iniziare una nuova fase della sua esitenza.
Sawyer è il maggiore di quattro fratelli; orfano di madre morta di parto, è da sempre alla ricerca della sua anima gemella. È un ragazzo dolce ma risoluto e nutre un forte senso di appartenenza nei confronti della famiglia e della comunità in cui vive. Dopo aver conosciuto e incontrato Troy soltanto da bambino, rimane sconvolto quando, rivedendolo, capisce che è la persona che aspetta da sempre.
Come in ogni libro fantasy che si rispetti, nel momento in cui i due uomini si incontrano, l'attrazione scoppia immediata. Sawyer, però, è combattuto perché Troy è un umano e non è a conoscenza della sua vera natura. 
Sebbene siano compagni predestinati, i due uomini riusciranno a superare le differenze che li dividono? E chi è che, nel frattempo, trama nell'ombra e attenta alla vita di Troy? 

Ho letto con piacere, anche grazie alla bella traduzione, questa nuova avventura dei miei "Assassin Shifters" preferiti ed è stata una sorpresa gradita ritrovare i protagonisti dei libri precedenti.
Troy e Sawyer sono bei personaggi, la loro storia d'amore è molto romantica e al tempo stesso passionale: posso dire, senza tema di smentita, che ci troviamo di fronte alla coppia più "calda" della serie! L'autrice, infatti, ha scritto belle scene hot, piene, sì, di amore ma anche di estrema sensualità.
Sono ben caratterizzati  tutti i personaggi di contorno — il resto del branco e i genitori di Sam e di Sawyer —, e ho apprezzato tantissimo la bravura di Sandrine Gasq-Dion nel dare spessore e un'identità propria e definita a ognuno di loro.
Anche se alcune scelte ricordano un po' il libro precedente, ne consiglio la lettura (come consiglio la lettura di tutta la serie) a chi ama le storie di licantropi e anche a chi vuole staccare dalla realtà e immergersi nella vita piena di amore e passione di questi avventurosi e intrepidi Assassin Shifters, che vi ruberanno, come hanno fatto con me, un pezzetto di cuore. 


agosto 04, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad