Post Top Ad

mercoledì 7 giugno 2017

Recensione: "Una doppia vita, Silver & Tristano" di VD Prin

Titolo: Una doppia vita, Silver & Tristano 
Titolo originale: Silver&Tristano: Double Vie 
Autore: VD Prin 
Ambientazione: Los Angeles 
Cover design: PF Grafic Design di Franca Pilone 
Traduzione: Dalia Nobile 
Genere: Contemporaneo 
Formato: E-book 
Pagg.: 214 
Prezzo: € 4.00 
Data di uscita: 11 maggio 2017 
Link per l'acquisto: Amazon 

Sinossi 
Silver e Alexandra formano una coppia perfetta. Hanno un bambino di sei anni, Theo, una bella casa, un buon lavoro con stipendi adeguati. Lui è insegnante in una scuola privata, lei lavora in una grande azienda. Tra i bambini della classe di Silver c’è Mina, la figlia di Tristano Garibaldi, il capo di Alexandra. Tristano, un uomo freddo e rigido, è sposato con una donna snob e altera. Nell’arco di un anno scolastico, la coppia di Silver e Alexandra esploderà, ma non l'amicizia profonda che li lega e l’amore per il loro bambino. Nell’arco di un anno scolastico, Tristano capirà che può essere se stesso lasciandosi amare e vivendo veramente. Nell’arco di un anno scolastico, una nuova coppia nascerà dal dolore, ma anche nel piacere, nel divertimento, nella gioia e nella speranza di una vita da sogno. 

Recensione 
Datemi un foulard e iniziate la vostra seduzione
Silver e Tristano sono due uomini realizzati, che conducono esistenze che tutti invidierebbero: matrimoni che funzionano, splendidi bambini, soddisfazioni lavorative. Tutto appare perfetto, ma entrambi vivono una seconda vita, che nessuno conosce e dove possono svelare la parte nascosta che si cela in loro.
Questo libro ci racconta la loro storia, viaggiando su due binari paralleli che a un certo punto s’incontrano. 

Silver è un maestro delle elementari, sposato con la sua migliore amica Alexandra e amorevole padre di Theo; Tristano è a capo dell’azienda di famiglia, sposato con la gelida Manuella e con una bambina che adora, Mina. 
Silver è il maestro di Mina, un primo incontro tra papà e insegnante non li lascia indifferenti e segna l’inizio della loro amicizia, così come accadrà per i loro bambini.
E, poi, abbiamo la storia di Al e Sacha che ci racconta del sesso, dell’attrazione e della passione che si consuma all’interno di un club privato e di un foulard utilizzato per celare un'identità ma che, invece, ci aiuta a conoscere, ancora di più, due uomini che si nascondono al mondo e che si svelano poco alla volta a se stessi, in una relazione che in poco tempo trascende il puro atto fisico, diventando importante per entrambi.
Le strade ormai sono unite e solo togliendo quel foulard, i nostri due protagonisti potranno realizzare quello che hanno sempre desiderato: formare una famiglia con una persona che realmente amano. 

"Una doppia vita" cattura l'attenzione fin dall’inizio grazie a due personaggi meravigliosi, che accettano una vita a metà, due padri stupendi che, tuttavia, non potranno negare i loro sentimenti, e un amore che li spingerà a stravolgere le loro esistenze per creare insieme il loro futuro. 
"Una doppia vita" trascina il lettore nei desideri e nei tentennamenti dei due protagonisti, verso una meta che potrebbe essere la chiave della loro felicità, alla ricerca di una possibilità che non si ripercuota negativamente sulla vita delle persone che amano e che sono parte integrante delle loro esistenze, che per anni sono state tenute nascoste e che, finalmente, sono libere di sciogliere quel foulard, raggiungendo la completezza tanto agognata.
Un libro che consiglio di leggere perché parla di rinunce, ma anche di amore passionale e familiare, scritto e tradotto in maniera impeccabile. Un libro che, sicuramente, vi sedurrà e scalderà il cuore. 

Citazione preferita 
"Silver non tentò di scostarsi quando Tristano gli appoggiò le labbra sulle sue. Erano uniti solamente dalle labbra, le braccia lungo i fianchi, ma anche quel contatto fu abbastanza per dare l'impressione a entrambi di prendere fuoco come la paglia. Silver schiuse la bocca e Tristano lo imitò. Le loro lingue si sfiorarono, all’inizio piuttosto timidamente poi con maggior coraggio. Fu come se stessero duellando per vedere chi dei due avrebbe esplorato più a lungo la bocca dell'altro." 
  
giugno 07, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad