Post Top Ad

mercoledì 5 aprile 2017

Recensione in anteprima "Un passo avanti" (Serie Ricordi #2) di Felice Stevens

Titolo: Un passo avanti
Titolo originale: One step further
Serie: Ricordi #2
Autrice: Felice Stevens
Traduttrice: Rita De Maria
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Pagg.: 261
Data di uscita: 5 aprile 2017
Link per l'acquisto: Triskell - Amazon

Sinossi 
Alex Stern ha tutto: è di bell’aspetto, affascinante, fa un lavoro che ama ed è l’amicone del gruppo. Vive la vita al massimo nella città che non dorme mai. Ma Alex è anche un maestro della finzione, e neppure il suo migliore amico vede il dolore che il ragazzo nasconde così bene. Lo stesso Alex non è sicuro di chi sia o cosa stia cercando, sa solo che non l’ha ancora trovato. 

Come veterinario, Rafe Hazelton ama tutti gli animali che incontra. A loro non importa della sua balbuzie o se preferisce gli uomini. Il loro è un amore incondizionato, ma la sua vita è comunque vuota: gli animali possono arrivare fino a un certo punto. Delle nuove amicizie lo convincono ad abbattere il muro di solitudine dietro cui si è rifugiato fin dall’infanzia e a scoprire cosa si stia perdendo. 

Alex e Rafe instaurano così un’amicizia che diventa sempre più intima, ed entrambi giurano che la loro relazione continuerà fin quando durerà il divertimento. Ma quando vecchi dolori tornano a galla e segreti nascosti per anni vengono rivelati, Alex e Rafe scopriranno che accettare ciò che hanno nel cuore e fare il passo successivo potrebbe donare loro la più grande ricompensa alla fine del tunnel. 

Recensione
Prendete un ragazzo solare, allegro, amante della vita e del divertimento a costo zero, ma con un dolore sordo al centro del petto che non lo molla mai, perché quel dolore, lui, non vuole condividerlo con nessuno. Prendete un uomo prestante, bello come il sole, veterinario di successo, con un'esistenza apparentemente perfetta, che nasconde un disagio che lo costringe a lavorare sulle sue emozioni, ogni giorno della sua vita. Aggiungete una buona dose di romanticismo, un pizzico di malizia e una spruzzata di peperoncino… avrete la ricetta perfetta per creare un piccolo capolavoro: "Un passo avanti" di Felicia Stevens, edito da Triskell edizioni

"Un passo avanti", secondo capitolo della serie Ricordi, vede come protagonisti Alex e Rafe. Il primo, infermiere già conosciuto nel primo libro dell’autrice, "I ricordi del cuore", è un ragazzo affabile e socievole. È il classico giullare di corte, colui che anima le feste, amico di tutti e di nessuno, mattatore delle serate in compagnia. Ha un carattere frizzante, solare ed è sempre allegro. 
Questo, almeno, è come lo vedono gli altri. La realtà è ben diversa. Alex, infatti, è un ragazzo dal cuore d’oro, dolce e altruista, che ha deciso di erigere, intorno a sé, un muro così alto e solido da non poter essere abbattuto da nessuno, neanche da Micah, il suo migliore amico. Alex ama divertirsi, non prende nulla sul serio, tranne forse il suo lavoro che ama alla follia, si butta nella vita senza pensare troppo, alla costante ricerca di una felicità che, sebbene effimera, riesca a lenire il costante dolore che si porta dietro da tutta la vita. Durante la festa dell’addio al celibato del suo migliore amico, Alex incontra Rafe, prestante veterinario con un fisico da paura e dolci occhi scuri. 
È un tipo taciturno, Rafe, che ama stare per i fatti suoi; Alex, però, non può fare a meno di rimanere colpito proprio da questo atteggiamento riflessivo e, grazie ad un compagno peloso, cerca, in tutti i modi, di frequentarlo.
Rafe è un uomo che ha sofferto moltissimo nella vita. Ha un passato doloroso alle spalle ed è deciso a dimenticarlo, ma il disagio che è nato e cresciuto con lui, lo induce a balbettare quando si sente nervoso, ed è costretto, così, a fare continui esercizi su se stesso e a controllare le sue emozioni.
È un incontro-scontro quello che avviene tra Alex e Rafe, due uomini apparentemente diversi che si ritrovano a sintonizzarsi sulla stessa lunghezza d’onda. Rafe ha paura e, a causa del suo carattere chiuso, non riesce a fidarsi degli altri come vorrebbe. Alex e Rafe si sentono attratti l’uno dall’altro, complici in una vita che ha messo a dura prova entrambi e che gli riserverà, ancora, delle amare sorprese… 


"Un passo avanti" è il primo libro che leggo di questa autrice; confesso, infatti, di non aver ancora letto il primo volume di questa serie. Posso dire, però, che Alex e Rafe sono due personaggi che mi hanno colpito davvero moltissimo. Caratterizzati alla perfezione, complice anche il doppio punto di vista in terza persona, ci aprono entrambi le porte per accoglierci nel loro piccolo mondo interiore. È un libro dove l’introspezione la fa da padrona, dove le debolezze, i piccoli e grandi dolori, la sofferenza del passato e quella del presente ci accompagnano dalla prima all’ultima pagina.
Leggere questo libro è stato per me come un bellissimo, emozionante viaggio. Ho amato il carattere dolce e pacato di Rafe, la sua delicatezza e la tenacia che ha dimostrato nel cercare di convivere, ogni giorno, con un problema che lo fa sentire in difetto col mondo. Un difetto che, agli occhi innamorati di Alex, si trasforma in tenerezza allo stato puro. E l’amore, si sa, vince sempre su tutto. 
Leggendo "Un passo avanti", ho visto, con gli occhi velati di lacrime, le barriere cadere sotto il peso di sentimenti puri e autentici, i muri sgretolarsi sotto le carezze gentili, le sicurezze prendere il posto delle insicurezze, l’amore soffocare l’odio e la comprensione vincere sulla paura. 
È una storia che tocca tanti temi, alcuni davvero difficili da affrontare e, per questo, faccio i miei complimenti all’autrice, che ha saputo trattare, con estrema delicatezza, l’omofobia, la violenza psicologica, la balbuzie e la perdita di una persona cara.
Durante la lettura, più di una volta, mi sono dovuta fermare per riprendere fiato. La sincerità con la quale entrambi i protagonisti affrontano la nascita della loro relazione è, a tratti, disarmante. Niente giochi di parole, niente sotterfugi, niente segreti: Io sono così, mi piaci, ti desidero… ma non ferirmi, non potrei farcela.
Questo libro è amore allo stato puro… sentimenti che emergono dalle pagine, ti avvolgono e si sedimentano nel cuore, facendolo palpitare. È tutto realistico, e le scene d’amore dolci, appassionate, mai banali. E, alla fine, una spolverata di zucchero a velo… che ti mette in pace col mondo e ti fa sospirare. D’amore. 

aprile 05, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad