Recensione in anteprima "Quando tutto crolla" (Serie Thirds #4) di Charlie Cochet

Titolo: Quando tutto crolla
Titolo originale: Rise & Fall
Serie: Thrids #4
Autrice: Charlie Cochet
Traduttrice: Valentina Chioma
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Paranormal / Poliziesco
Pagg.: 263
Data di uscita: 10 aprile 2017
Link per l'acquisto:

Sinossi 
A seguito di un attacco da parte della Coalizione, il team leader dei THIRDS, Sloane Brodie, rimane seriamente ferito, e Dexter J. Daley giura che Beck Hogan pagherà per ciò che ha fatto. Ma i piani di vendetta di Dex hanno vita breve. Con Ash ancora in congedo per via delle ferite riportate, Sloane in ospedale e la Destructive Delta nel mirino della Coalizione, il tenente Sparks non vuole rischiare. La squadra di Dex viene tolta dal caso e le indagini passate a un altro team leader: Sebastian Hobbs. 
Dex si rifiuta di farsi da parte mentre un’altra squadra dà la caccia a Hogan, e così decide di mettere a frutto le sue capacità di detective per trovare Hogan prima della Theta Destructive, costi quel che costi.
Con una lunga e dolorosa convalescenza davanti a sé, l’ultima cosa di cui Sloane ha bisogno è che il suo compagno se ne vada in giro a fare ricerche in città, specialmente se le sue bugie – anche se a fin di bene – iniziano a sfuggirgli di mano. Sloane conosce fin troppo bene il desiderio di vendetta, ma ci sono cose più importanti, come l’uomo che ha giurato di stagli accanto. 
Quando Dex si avvierà verso un sentiero oscuro, sarà compito di Sloane mostrargli cosa c’è in gioco e dare finalmente un nome a ciò che ha nel proprio cuore. 

Recensione 
Finalmente, dopo mesi di attesa spasmodica in cui la preoccupazione per la salute di Sloane era cresciuta in modo esponenziale, ritornano le avventure sentimentali e professionali della squadra dei THIRDS con "Quando tutto crolla" ovvero il quarto volume della serie.

Vestiti i panni della crocerossina volontaria (rigorosamente in latex bianco aderente... poi capirete il perché) a sostegno e cura della salute di Sloane, ho provato subito dalla prima pagina una forte empatia con le emozioni di Dex, ammutolito, disorientato e devastato interiormente dal ferimento del suo partner, letto proprio nelle ultime pagine del precedente titolo "Verso la rovina".  
La Cochet ci offre in questo nuovo episodio una trama coinvolgente e divertente, personaggi sempre più credibili e affascinanti, una buona dose di amore infuocato e azione, come sempre, molto emozionante. 
La consapevolezza dei sentimenti che prova Dex è assordante quando capisce di avere perso, per la prima volta nella sua vita, la testa per un uomo e non uomo qualsiasi, perché Sloane è "appassionato, complicato e intenso. Misterioso e pensieroso." Come dargli torto? Lo amo anche io... 


Per Dex diventa una questione d'onore e d'orgoglio dare la caccia a Beck Hogan, la mente dell'attentato, e cercare di vendicarsi, nonostante gli ostacoli messi sulla sua strada dal dipartimento stesso, a seguito del ferimento dei due agenti teriani di punta della squadra, Sloane e Ash. 
Ma la squadra è anche una famiglia e nessuno girerà le spalle a Dex per supportarlo nel suo intento. La prova di squadra è una bellissima chiamata corale, e tutti sono pronti a dare il loro contributo, nei modi più disparati. Perché Dex è cocciuto, una gran testa dura, vuole andare fino in fondo a causa del suo precedente vissuto, anche se questo significa mentire e mettere a repentaglio l'importanza delle relazioni della sua vita. 

«Quando un caso ti ossessiona è come se fossi un'altra persona. Allontani la tua famiglia, i tuoi amici, chiunque tenga a te. Lo so che vuoi arrivare in fondo a questa storia. Che vuoi giustizia. Ma non dovrebbe essere a discapito di chi ami.»

Oltre alle paturnie di Dex, in questo nuovo episodio, emergono all'evidenza del lettore anche altri personaggi adorabili: il ruvido Ash e il tenero Cael (forza, ragazzi, che facciamo il tifo per voi...), il brillante Calvin e il muto selettivo Hobbs (fatti non parole... 😆), l'agente speciale Austen Payne (invadente ma esilarante!), l'ex di Dex ovvero Lou, che darà una bella prova di carattere, Seb e le sue rivelazioni. 

Austen sollevò le mani davanti a sé. 
Quando parlò, non si rivolse a nessuno in particolare. 
«Domanda numero uno: state tutti facendo sesso l'uno con l'altro? 
Domanda numero due: come posso entrare anche io nel giro?» 

E che dire del mio amato Sloane? In questo libro è dolorante e convalescente, quindi non sarà subito in prima linea, ma sicuramente è molto presente a livello emotivo e psicologico, e ci darà tante soddisfazioni e gioie nella ricerca di un equilibrio tra il suo lato umano e quello teriano, oltre che nella maturazione del rapporto con Dex sotto vari punti di vista.

«Era troppo chiedere di avere un po' di pace e quiete, senza che il mondo andasse a rotoli, che esplodessero delle bombe, volassero dei proiettili, o il suo partner corresse in giro cercando di punire tutti i malfattori?» 

Con un finale divertente, molto appassionante e ricco di azione, i nostri amati THIRDS ci lasciano temporaneamente e ci danno appuntamento al quinto volume dal titolo "Against the grain", che sarà più incentrato sul POV di Ash e Cael, con la speranza che la "vecchia Betsy" di papà Maddock non faccia troppo male ai suoi destinatari!
Insomma, se non si è ancora capito mi sono divertita molto a leggere questo nuovo episodio dei THIRDS, a volte soffrendo, a volte imprecando, ma sempre con gli occhi a forma di cuore. 
Per me Charlie Cochet è una certezza, mi ha del tutto conquistata con questa serie e le sue citazioni sugli anni Ottanta, Star Wars e Indiana Jones... e non vedo l'ora di gustarmi tutte le prossime avventure, mentre bevo caffè e mangiucchio qualche orsetto gommoso. 

Commenti