Post Top Ad

lunedì 20 marzo 2017

Recensione in Anteprima "Onorare la terra" (Serie Lang Downs #5) di Ariel Tachna

Titolo: Onorare la terra
Titolo originale: Cherish the land
Serie: Lang Downs #5
Autore: Ariel Tachna
Traduzione: Claudia Milani
Editore: Dreamspinner Press
Genere: Western
Pagg: 236
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press - Amazon
Data di uscita: 21 marzo 2017 

Sinossi
Il sogno di Seth Simms non è mai stato di diventare un jackaroo, e in effetti, stando a quanto dice il suo miglior amico Jason Thompson, non lo è. Ha solo avuto la fortuna, dieci anni prima, di trasferirsi a Lang Downs insieme al fratello. La vita nella stazione gli ha dato la stabilità necessaria a finire la scuola e frequentare l’università, ma il giovane non ha mai pensato che Lang Downs potesse diventare per lui il porto sicuro che sembra essere per tanti altri. Sa di essere troppo incasinato e crede che nessuno sarebbe disposto a prendersi in casa qualcuno con tutti i suoi problemi. 
Sin da piccolo, Jason ha avuto un solo scopo nella vita: lavorare a Lang Downs come veterinario al bisogno e come jackaroo il resto del tempo. Può così approfittare delle sporadiche visite di Seth per stare con lui, anche se il sogno di passare da amici ad amanti sembra destinato a non avverarsi mai, visto che il ragazzo è etero. 
Quando Seth torna a casa all’improvviso con l’intenzione di rimanere, Jason accoglie la notizia con la gioia che merita, ma destreggiarsi tra la relazione con un altro jackaroo e l’amicizia con il giovane meccanico non si rivela facile, soprattutto quando scopre quanto profondi siano i problemi di Seth e con quali mezzi il ragazzo cerchi di tenerli a bada.


Recensione 
Da Lang Downs non si scappa. Non si scappa dal suo forte richiamo protettivo, dal suo significato di appartenenza e di accettazione, dalla sua promessa di tenerezza e di fedeltà. Perché Lang Downs è un lembo di terra australiana che unifica la meraviglia e la spietatezza, la durezza e lo splendore della natura selvaggia, l'indecifrabile e la solidità di una dimora che cambia forma in continuazione, ed è un atto di amore, il tributo di Ariel Tachna alla vita di uomini che mischiano fatica e riposo, privazioni e godimento, dolore ed entusiasmo, coraggio e libertà. “Onorare la terra” è il capitolo conclusivo di una serie che racconta e attraversa la nascita e lo sviluppo di legami indissolubili; è un romanzo che affronta temi delicati con grazia e con equilibrio lucido, sostenuto da uno stile semplice e toccante, ed è soprattutto il libro di Seth e Jason: amici, quasi fratelli, sin dal loro primo incontro descritto nel secondo volume “Inseguire le stelle”, innamorati l'uno dell'altro, segretamente, perdutamente. Tornano a Lang Downs dopo la laurea – Jason perché lo desidera con tutto se stesso e Seth perché non riesce a trovare il proprio posto nel mondo – e assieme riprendono da dove si erano lasciati, ovvero da un'amicizia viscerale, profonda, sentita.

In realtà, il libro ruota intorno a due grandi colpi di scena, che sovvertono l'ordine delle cose e che ridefiniscono confini e relazioni in uno scenario di dolore apparentemente insensato, in cui la solitudine e l'assenza di un luogo in cui rifugiarsi quando ci si sente tristi o arrabbiati, diventano un'arma a doppio taglio, che ferisce e che travolge. Ariel Tachna, infatti, non ha paura di descrivere uomini che, nel momento del dolore, sanno di chiaroscuro e di debolezza, agguantati da una sofferenza di cui faticano a liberarsi e che li trascina sempre più giù, fino a quando non trovano il coraggio di dare un nome alle proprie paure, alle delusioni e alle frustrazioni. Seth e Jason sono il risultato di complessità contrapposte, di un passato che interagisce, dinamicamente, con il presente; l'amore che li lega, però, e che preme per emergere nonostante gli ostacoli e le difficoltà, li indirizza verso un senso di calma, di quiete, di costruttività.



Jason oltrepassa i limiti e l'isolamento di Seth con pazienza e devozione, con tutta la passione, la fiducia e la speranza di cui è capace, mosso da un sentimento potentissimo, da una certezza incrollabile, da un impeto che supera ambivalenze e condizionamenti.
Mentre la loro storia scorre tra le parole incisive e cariche di sensibilità di Ariel Tachna, la vita cambia, in un cerchio immaginario che racchiude non solo i due giovani protagonisti di "Onorare la terra", ma anche Jeremy e Sam ("Superare la notte" Vol. 3), che riscopriamo più forti e più uniti che mai; Ian e Thorne ("Domare le fiamme" Vol. 4); Chris e e Jesse ("Inseguire le stelle" Vol. 2); Caine Neiheisel e Macklin Armstrong ("Ereditare il cielo" Vol. 1), senza i quali Lang Downs non esisterebbe. Perché Lang Downs è una storia che vale una vita; è una famiglia che accoglie, che insegna ad amare perché ama tanto, che lascia andare chi ne fa parte, segnando una linea di confine che, tuttavia, non separa ma trasforma e che, anche con Seth e Jason, diventa opportunità, concretezza, l'orizzonte meraviglioso verso il quale guardare. Assolutamente consigliato! 

marzo 20, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad