Recensione "Assoluzione" (Serie The Protectors #1) di Sloane Kennedy

Titolo: Assoluzione
Titolo originale: Absolution
Autore: Sloane Kennedy 
Traduzione: Nela Banti  
Serie: The Protectors #1
Ambientazione: Stati Uniti d'America
Genere: Romance - Suspense
Formato: E-book  / Cartaceo
Pag.: 350 
Prezzo: € 4,99 disponibile anche su Kindle Unlimited 
Data di uscita: 2 marzo 2017
Link per l'acquisto:  Amazon

Sinossi 
Dopo quattro anni all'estero, l'artista Jonas Davenport è tornato a casa per iniziare a costruire il suo sogno di un proprio studio d'arte e di una galleria d’esposizione. Ma non appena è pronto a gettarsi per sempre alle spalle l'oscurità del suo passato, quella ritorna rombando con una vendetta. L'unica cosa che trattiene l'ex poliziotto Mace Calhoun dall'infilarsi la pistola in bocca, dopo una perdita impensabile, è il suo ruolo in un'associazione clandestina che cerca di ottenere giustizia per gli innocenti, togliendo le vite ai colpevoli. Mettere fine alla vita del giovane artista che ha commesso crimini innominabili contro le vittime più vulnerabili, dovrebbe essere la cosa più semplice del mondo. Allora, perché non riesce a convincersi a premere quel grilletto? Dopo anni a combattere in una guerra senza fine, che gli ha risucchiato l'anima, il Navy SEAL Cole Bridgerton è tornato a casa per affrontare un'altra battaglia: gestire la scoperta che la sorella minore, scappata da casa otto anni prima, è persa per sempre. Ha bisogno di risposte e l'unica persona che può dargliele è un giovane uomo che cerca a fatica di ricomporre la propria esistenza. Ma non si sarebbe mai aspettato di provare qualcosa di più per il tormentato artista. Cole e Mace. Uno vive secondo le regole comuni, l'altro si crea le proprie. Uno cerca giustizia attraverso la legge, l'altro con la propria pistola. Due uomini, uno la luce, uno l’oscurità, ritroveranno se stessi e si scopriranno l'un l'altro, una volta che saranno costretti a rimanere fianco a fianco per proteggere Jonas da un male invisibile, che non si fermerà davanti a nulla pur di ridurre al silenzio per sempre il giovane artista. 

Ma le cicatrici di ognuno sono profonde, e persino la forza di tutti e tre assieme potrebbe non essere sufficiente a salvarli... 

Recensione
Dopo aver letto la parola FINE in Assoluzione, ho pensato soltanto a cinque cuori moltiplicati per tutte le emozioni e per la bellezza di cui è intriso questo libro, che ti afferra sin da subito, stringendo la sua presa pagina dopo pagina e impedendoti di sfuggirgli.


Assoluzione è la storia di tre uomini spezzati, che rubano il cuore del lettore per poi stritolarlo mentre mettono a nudo se stessi, condividendo le loro personali tragedie e il loro dolore: Jonas, con la perdita della sua innocenza, allontanato da una famiglia incapace di amarlo, e convinto di essere l’unico colpevole del suo orribile passato; Mace, che si trasforma in un angelo vendicatore, Fiat Justitia - Giustizia sia fatta, per riscattare in qualche modo ciò che ha perduto, ma incapace, ormai, di perdonarsi; infine Cole, con il ricordo di una famiglia felice che non esiste più, ma che vorrebbe comunque salvare, sebbene non sia in grado di salvare nemmeno se stesso.


Tre personaggi che si ritrovano, a un certo punto della loro vita, a percorrere la stessa strada, spinti da motivazioni diverse, e che poco alla volta scoprono l’inganno che li unisce e, soprattutto, il cammino da intraprendere per ritrovarsi e trovare quello che di cui hanno bisogno: la stabilità emotiva, l’amore e la loro definitiva assoluzione.
La loro storia è un continuo crescendo, una scoperta di verità celate, un duro viaggio dentro se stessi, per estirpare, tra graffi e sangue, definitivamente, il dolore e il tormento, una continua confessione che fa sempre più male e che dilania i tre protagonisti e il lettore, poiché svela vicende che paralizzano e raggelano.


L’autrice ha creato un libro meraviglioso, un capolavoro, perfetto anche nella traduzione e nella cura del testo. Non ci sono attese inutili né tempi morti, non è un libro facile o d’evasione, non lascia al lettore un attimo di respiro, tra stilettate al cuore e corse per salvarsi la vita. Tuttavia, c’è anche di più, molto di più: c’è un meraviglioso legame che nasce fin dalle prime pagine, fatto di rabbia, di tenerezza e di passione, che va anche contro ciò che sarebbe dovuto accadere; un intreccio intenso e struggente di tre uomini distrutti, ormai incapaci di sperare, ma che imparano ad amare e ad amarsi nuovamente; una seconda possibilità che solo assieme, Jonas, Mace e Cole, possono realizzare, perché sono complementari e indispensabili, un'opportunità che promette una nuova casa, uno steccato, dei cani e dei bambini, la famiglia che non ci rifiuterà, che ci è stata tolta e che ci riporta a un passato felice.

Lo consiglio nel modo più assoluto e aspetto con impazienza di leggere i prossimi libri di questa stupenda serie e, possibilmente, anche di altre firmate Sloane Kennedy, che mi ha conquistata e che, ne sono certa, conquisterà anche con voi.



Citazione
"Dolore, speranza, afflizione... Avevo visto tutto. E mentre lui tornava nella stanza, tutto quello che avrei voluto fare era avvolgerlo tra le mie braccia e chiedergli chi fosse è perché avesse bisogno di usare un pennello per raccontare al mondo cosa stesse provando."



Commenti