Recensione in anteprima "Risvegliami" (Serie Mates #1) di Cardeno C.

Titolo: Risvegliami
Titolo originale: Wake me up inside
Serie: Mates #1
Autore: Cardeno C.
Traduttrice: Barbara Cinelli
Genere: Paranormal
Pagg.: 248
Data di uscita: 28 febbraio 2017
Link per l'acquistoTriskell - Amazon

Sinossi
Considerato il più potente mutaforma da generazioni, Zev Hassick è sorpreso e confuso quando si scopre attratto dal suo migliore amico. Il suo molto umano, molto maschio, migliore amico. Un mutaforma deve accoppiarsi con una femmina della sua stessa specie per mantenere la sua umanità, quindi un mutaforma non può essere gay. Eppure tutto gli dice che Jonah è il suo vero compagno.
Mantenere una relazione con l’uomo che ha amato sin dall’infanzia non è facile per Jonah Marvel, ma non lascerà che la distanza o la bizzarra famiglia di Zev si metta di mezzo. Quando una strana malattia inizia ad affliggerlo, la necessità principale è salvare la propria vita e la propria sanità mentale per poter avere un futuro con Zev.
Zev e Jonah sanno di essere destinati a stare insieme, ma devono affrontare tradizioni radicate da generazioni e segreti a lungo sepolti che possono minacciare il loro futuro insieme. 

Recensione
I libri di Cardeno C. rappresentano per me, non necessariamente in quest'ordine, la coperta di Linus, un giorno sereno dopo un violento acquazzone, l'arcobaleno dopo la tempesta, il calore dopo il gelo dell'inverno, un abbraccio coccoloso dopo una cocente delusione e, infine, un invito ad usare l'immaginazione… in molteplici sensi! Così, quando la CE Triskell ha annunciato l’ultima uscita di febbraio, ho manifestato, in modo più o meno equilibrato, per giorni e giorni, tanta, ma tanta contentezza, perché, nella mia lista di “persone e cose che amo di più”, i mutaforma seguono immediatamente Cardeno. Senza ombra di dubbio.
Ora, dopo averlo letto, posso affermare che “Risvegliami” non tradisce le sue promesse: è un concentrato di dolcezza e di piacere assoluto, ed è la storia di due personaggi desiderosi di avventura, di voglia di libertà e di curiosità entusiasmante di conoscere il mondo.

Zev e Jonah sprigionano un’energia esclusiva, che diventa la cifra di calcolo di un legame segnato da un vincolo di tempo ineluttabile: l’Alpha del branco di Etzgadol e l’umano sono destinati a stare insieme, così dev'essere, così è scritto. Ma sebbene la dimensione del loro amore sia quella designata dal destino, Zev e Jonah superano il mito dell’amore romantico e iniziano un rapporto che li vede prima conoscenti, amici e compagni di gioco e, finalmente, amanti. Appassionati e curiosi, scoprono con stupore e gioia ogni dettaglio in grado di rafforzare il loro sentimento, con una complicità che scatena magia e che getta basi solide sulle quali proiettare passione, sogni e felicità, entro i confini di un amore che sa resistere alle incognite del futuro. Zev e Jonah, infatti, si concedono l’opportunità di esprimersi liberamente all'interno della loro relazione, di crescere insieme, cercando di adattarsi ai cambiamenti che l'ambiente produce.
Zev, un Alpha decisamente moderno e distante dall'idea di capobranco comunemente diffusa, coniuga le necessità individuali con le esigenze della coppia, riconosce il bisogno di indipendenza di Jonah, di autonomia e di fiducia, di autodeterminazione e di cura, di autosufficienza e di compromesso, adattandosi alle diverse situazioni che si presentano. Si mette in gioco, si apre al cambiamento e alla crescita personale, con generosità e senza forzature.
Jonah, da parte sua, supera le proprie ambivalenze e contrapposizioni, si affida a Zev e non ha paura di sviluppare nuovi percorsi di pensiero, è disposto a interrogarsi, a cambiare e a migliorare, lungo una storia che offre colpi di scena e verità sottaciute che vengono alla luce, perché la realtà può essere diversa da quella rappresentata o descritta, frutto, molto spesso, di un unico modo di vedere e di interpretare eventi e relazioni.

Con “Risvegliami” Cardeno C. ridefinisce il mondo sovrannaturale: il suo racconto ha sempre un sapore magico e antico, capace di trasportare il lettore in un universo del tutto irreale, ma ci viene restituito con una carica di significati molto potente e stimolante, ricca di immagini e di nuovi colori. 
La storia di Zev e Jonah è la cornice entro la quale l’autore affronta il tema del pregiudizio, della paura dell’estraneo, che porta con sé nuove regole, altri costumi, un sentire diverso.
Lo “straniero” porta novità, è vero, ma anche turbamento, perché sconvolge i principi di un sistema dai comportamenti fissi e dallo schema rigido che spingono all'isolamento, all'egocentrismo, fino all'aggressività e alla distruttività, in un desiderio spaventoso di rifiutare la differenza, perché si è spaventati dall'eventualità di un possibile cambiamento e ostili a ogni avventura del nuovo. Ma Cardeno C., attraverso una storia di esseri sovrannaturali, di aiuto, di compagnia, di amicizia e di amore, riafferma il diritto all'ospitalità, alla considerazione dell'altro come mistero e come portatore di valori che sfuggono agli schemi della nostra comprensione, alla fiducia, all'accoglienza, all'accettazione, alla comprensione a alla compassione.

Risvegliami” è il primo di tre volumi autoconclusivi dai protagonisti diversi, ed è una dolcissima favola attuale, caratterizzata da uno stile immediato e seducente, da una nota struggente di angst, da venature ironiche originali e da scene di passione eccitanti e coinvolgenti, libere, impetuose, calde e selvagge. Ma è soprattutto una tenerissima storia d’amore che si fa amare, perché è profonda come solo l’amore vero sa essere. Quello che non ha paura di ascoltare, di dare, di svelare e di conquistare. Non solo Zev e Jonah, ma chiunque abbia voglia di farsi trovare. In definitiva, 5 “rainbow & hot & awww” hearts!



Commenti