Post Top Ad

venerdì 3 febbraio 2017

Recensione in anteprima "Prendere o lasciare" (Serie Storie di Toronto #3) di K.C. Burn

Titolo: Prendere o lasciare
Titolo originale: Cast off
Serie: Storie di Toronto #3 
Autrice: K.C. Burn 
Traduttrice: Veronica Zana 
Editore: Dreamspinner Press 
Genere: Romantic Suspense 
Pagg.: 207 
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press
Data di uscita: 7 febbraio 2017

Sinossi 
Il trentacinquenne Rick Haviland è un logopedista rispettato, ma mentre i suoi amici si stanno tutti accasando, lui rifiuta di rinunciare alla sua vita fatta di notti in discoteca e sesso senza impegno. Per lui le relazioni sono pericolose, perché ha un segreto da nascondere. Quando incontra Ian O’Donnell, responsabile commerciale di un sito sensazionalistico specializzato in scandali, Rick crede che le sue regole personali riguardo alle relazioni basteranno a proteggerlo da qualcosa di più dell’avventura di una notte. 
Quando Ian fa coming out, stanco del sesso anonimo e di nascondere segreti alla sua numerosa famiglia cattolica, Rick è proprio lì, ed è proprio il tipo d’uomo che a Ian piacerebbe conoscere meglio. La loro attrazione è immediata, irresistibile e reciproca. Ian convince Rick a infrangere sempre di più le sue regole, fino a far crollare le sue difese. Ma qualcuno osserva, qualcuno che desidera il fallimento di questa nuova relazione. Quando il lavoro di Ian diventa un mezzo per svelare il segreto di Rick, le loro carriere e i loro cuori rischiano di uscirne distrutti. 
Recensione
Siamo arrivati al terzo appuntamento della serie Storie di Toronto, e in questo libro ritroviamo due personaggi che abbiamo già incontrato nei precedenti volumi.
Ian O’Donnell, fratello di Kurt (protagonista del primo libro), è un playboy incallito, sempre alla ricerca di nuove ragazze.
Rick Havilard, uno dei migliori amici di Davy (compagno di Kurt), è uno spirito libero, sempre allegro e un po’ superficiale, alla costante ricerca di qualcuno con cui fare buon sesso, ma senza instaurare legami seri e duraturi.
Mai apparenza è stata più ingannevole però, perché in "Prendere o lasciare" Ian e Rick non sono affatto come li abbiamo conosciuti. Ci accorgiamo, infatti, fin da subito, di trovarci di fronte a due uomini che per circa un ventennio hanno nascosto al mondo la loro vera identità, il loro io più profondo, e la loro storia rappresenterà per entrambi una nuova rinascita.
Si parte in modo travolgente, con l’improvviso coming out di Ian e la sua irrefrenabile attrazione nei confronti di Rick, intensamente ricambiata, ma per quanto il sesso tra loro sia facile e strepitoso, quello che ne consegue necessiterà di un’accurata dedizione e perseveranza. Perché anche Rick ha i suoi segreti: una tragica esistenza che lo ha accompagnato fino ai diciotto anni e che non ha mai rivelato a nessuno. Ed è proprio Ian ad accorgersi che dietro la sua facciata giocosa e sfrontata, si cela in realtà un uomo che ha paura di aprirsi e soprattutto di amare.
Per il timore di perdere la sua famiglia, Ian non ha mai rivelato la sua omosessualità. La sua confessione rappresenta per lui la liberazione da tempo agognata e l’inizio della sua nuova vita, possibilmente, con lo stupendo Rick.
La loro storia è un susseguirsi di emozioni: l'iniziale e, comunque, sempre presente e forte attrazione li spinge a conoscersi, a comprendersi, ad accettarsi e alla fine ad amarsi. Un percorso non sempre facile, costellato di fughe e di accuse da entrambi le parti, di fraintendimenti e anche di un pizzico di suspense. Insomma, non ci sarà sicuramente da annoiarsi.

Dopo il loro primo incontro, Ian si rende conto di volere lo sfuggente e terrorizzato Rick nella propria vita, e costruisce con lui, con grande abilità e pazienza, un rapporto basato sull'amicizia più sincera, abbattendo poco per volta tutti i muri che l’uomo ha costruito per difendersi e soprattutto per imporsi di non amare.
Ho amato entrambi i personaggi, più dei precedenti, perché leggendo la loro storia e scoprendo ciò che si sono negati per anni, ho colto i loro timori e le loro fragilità, ma, allo stesso tempo, li ho visti uscire lentamente dal loro guscio di protezione per combattere fino in fondo e per ottenere quello che da sempre desiderano e che vedono realizzato nella vita delle persone che vivono e ruotano intorno a loro. Il senso di "Prendere o lasciare" è quello di vivere alla luce del sole e avere finalmente qualcuno da amare. Un percorso pieno di passione, di tenerezza, di lacrime e sorrisi di due uomini che, sicuramente, imparerete ad amare anche voi.





febbraio 03, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad