Post Top Ad

venerdì 27 gennaio 2017

Recensione "Istinto Primordiale" di Larissa Ione

Titolo: Istinto Primordiale
Titolo originale: Base Instincts
Autore: Larissa Ione
Cover design: Barbara Cinelli
Traduttrice: Deborah Tessari
Serie: Demonica
Genere: Fantasy
Formato: ebook 
Pagg.: 147
Prezzo: € 4.49 formato digitale 
Link per l'acquisto: Amazon - Triskell



Sinossi 
La vita di Raze, demone Seminus, dipende letteralmente dal fare sesso con creature femmine. Il problema è che lui non prova nessun desiderio nei confronti delle donne e gli è fisicamente impossibile avere rapporti sessuali con gli uomini. Per fortuna, lui e la sua migliore amica, Fayle, hanno un accordo che lo tiene in vita… ciononostante si sente solo. Trova un po’ di conforto nel suo lavoro di medico al Thirst, un club per vampiri, noto per la propria clientela turbolenta. Il suo mondo ben strutturato cade a pezzi quando incontra un maschio misterioso che gli fa desiderare ciò che non potrà mai avere. 
Slake è un assassino abituato a ottenere quello che vuole, e ciò che vuole ora è Raze. Ma desidera anche riprendersi la propria anima, che ha venduto quando era un demone molto diverso. Tutto quello che deve fare è catturare Fayle, una succube fuggiasca, e riconsegnarla alla sua famiglia. Quello che non si aspetta è di rimanere invischiato in una rete di bugie e nella sua attrazione per Raze. 
Raze e Slake devono destreggiarsi in un mondo pericoloso per poter stare insieme. Quando la gelosia di Fayle nei confronti del loro rapporto diventa una minaccia mortale, si ritrovano coinvolti in una battaglia non solo per proteggere il loro amore, ma anche per salvare le loro vite e le loro anime. 

Recensione 
Quando la Triskell ha annunciato l'uscita di "Istinto Primordiale" di Larissa Ione, sono letteralmente impazzita di gioia: amo questa autrice e adoro la serie Demonica e l'idea di leggere una nuova avventura ambientata in un meraviglioso mondo fantasy mi è quasi sembrata impossibile. 
Ci tengo a precisare che questo romanzo può essere letto indipendentemente dalla serie principale, perché contiene un utile glossario che riporta e spiega i termini più difficili e specifici, senza dover ricorrere, così, ai volumi precedenti.

Nel mondo fantastico creato dall'autrice convivono, in modo più o meno sereno, insieme agli umani i demoni, i vampiri, i mutaforma, i licantropi, gli angeli caduti e anche i terribili Cavalieri dell'Apocalisse.
In questo libro però si parla di demoni e, in particolare, di Incubi di tipo sessuale: i Seminus. Raze ne fa parte e grazie ai poteri di guarigione appartenenti esclusivamente alla sua razza è un medico che lavora sia all'Ospedale dei demoni, sia in un locale per vampiri, il Thirds. Come tutti i Seminus è condannato a fare sesso più volte al giorno per garantirsi la sopravvivenza, ma purtroppo gli unici rapporti consentiti sono quelli eterosessuali, e quindi Raze, che è attratto solamente da persone del suo stesso sesso, si ritrova costretto ad allacciare una relazione di mutuo soccorso con una succube, Fayle: la Demone, in cambio dei favori sessuali che concede a Raze, ottiene l'energia per vivere.
La situazione di Raze è disperata come sembra: è irrimediabilmente gay, ma non può avere rapporti sessuali completi con uomini senza l'apporto di una femmina. 
Slake è anch'egli un demone di una razza poco conosciuta e ha il compito di catturare Fayle e di riconsegnarla alla sua famiglia. 
Purtroppo, però, succede l'inammissibile: Raze e Slake sono irrimediabilmente attratti l'uno dall'altro, ma la loro relazione non può esistere per tanti, troppi gravi motivi. 
I due demoni, però, non hanno mai provato niente di simile per nessun altro prima di allora e sono accomunati da un passato tragico, che viene svelato ad un ritmo perfetto, poco per volta. Il libro è, poi, un susseguirsi di eventi in rapida successione, fino ad arrivare ad un meraviglioso finale. 
Ho adorato il colpo di scena che risolve la difficile situazione creatasi a sfavore dei due protagonisti: in perfetto stile Ione! 
Mi rivolgo a chi ha già letto gli altri libri della saga Demonica: la risoluzione del "piccolo" problema di Slake mi ha ricordato l'apparizione di un corposo branco di dolci cagnolini infernali, che hanno fatto presente la loro opinione ad un certo Cavaliere dell'Apocalisse! 😉

Oltre ad una trama ben costruita, l'autrice ha creato un libro che gli amanti del fantasy non possono farsi scappare, anche se in questo lavoro c'è molto di più: la disperazione dei due protagonisti, che non possono vivere liberamente la propria sessualità, è una denuncia da parte dell'autrice di quella parte di uomini e donne che ritiene che provare amore verso persone dello stesso sesso sia anormale. Raze e Slake, invece, dimostrano che l'amore è amore, qualsiasi sia il modo in cui lo si vive, nella speranza di non dover più assistere, anche noi, ad ingiuste condanne o ad episodi di odio immotivato.
Le scene di sesso sono molto passionali, ma, credetemi, l'autrice rispetto agli standard degli altri suoi libri si è molto limitata!!  
"Istinto primordiale" è un libro da non perdere per la bella traduzione e per conoscere un'autrice regina del fantasy, il cui stile accattivante vi farà avvicinare, quasi sicuramente, ai libri già pubblicati e appartenenti a questa serie, anche se tutti M/F!   




gennaio 27, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad