Post Top Ad

lunedì 30 gennaio 2017

Recensione "Il debito" di K.C. Wells

Titolo: Il debito
Titolo originale: Debt
Autrice: K.C. Wells
Traduttore: Cristina Fontana
Editore: Dreamspinner Press
Genere: contemporaneo/bdsm 
Pagg.: 246 
Data di uscita: 24 gennaio 2017
Link per l'acquisto: Dreamspinner Press - Amazon

Sinossi
A Mitch Jenkins viene a mancare la terra sotto i piedi quando la relazione di due anni con il suo compagno arriva a una brusca fine. Sono passati due mesi e lui sta ancora soffrendo. Nel tentativo di risollevargli il morale, un collega lo conduce in un club ʻsegretoʼ. Mitch non è minimamente interessato a quei giovani gay che si pavoneggiano, finché non nota in fondo alla sala un ragazzo con il naso infilato in un libro, incurante dell’ambiente circostante. Adesso sì che Mitch è interessato. 
Nikko Kurokawa vuole estinguere il proprio debito e andarsene dal Black Lounge. Guadagnarsi la libertà non è un compito semplice, specialmente quando inizia ad attirare l’attenzione. La vita diventa un po’ più facile da sopportare quando conosce Mitch. Lui non è come gli altri uomini che frequentano il club. Mitch lo intriga e riesce a catturare il suo cuore, dandogli il coraggio di affrontare qualsiasi cosa. A breve Nikko sarà fuori di lì, e lui e Mitch potranno capire se esiste un futuro per loro. 
Nessuno dei due ha tenuto conto di chi non vuole che Nikko se ne vada... 

Recensione
Se dovessi definire questo romanzo con una sola parola, questa sarebbe Amore, perché questa lettura mi è sembrata un inno all’Amore, quello con la A maiuscola, incondizionato e infinito. È in questo clima, infatti, che è cresciuto Mitch Jenkins nei primi 45 anni della sua vita: due genitori innamorati come fosse ancora il primo giorno, due sorelle e un fratello, una famiglia che lo ha sempre amato e sostenuto nelle sue scelte e che ha accettato il suo orientamento sessuale con serenità e affetto. Avendo sperimentato questa atmosfera di grande felicità e sostegno, Mitch da sempre sogna di riuscire a crearne una anche per sé: trovare Mr. Perfezione, l’uomo giusto che possa diventare il suo compagno di vita e il suo per sempre. Tuttavia, Mitch ha sempre avuto poco successo in campo sentimentale: è sempre stato lasciato da uomini imperfetti e superficiali, l'ultimo dei quali gli ha persino attribuito la colpa del fallimento della loro relazione. Comprensibilmente, ne esce distrutto e noi lo incontriamo nel momento in cui incertezze e sensi di colpa lo tormentano e lo spingono a mettere in dubbio la sua capacità di avere una relazione duratura nel tempo. Anche la vita di Nikko Kurokawa è incentrata sull’Amore: quello che prova per suo fratello maggiore Ichy, che lo ha cresciuto quando, ancora adolescenti, hanno perso entrambi i genitori. Per salvare Ichy da un losco giro e da uomini pericolosi, Nikko accetta di pagare il suo debito lavorando come prostituto nel club privato di proprietà dell’uomo che ha incastrato suo fratello.
Il primo incontro tra Mitch e Nikko è meraviglioso e impacciato, un'esperienza nuova sia per l'uno che per l'altro, caratterizzata da un'estrema dolcezza che si trasforma in passione crescente e in un legame speciale e sorprendente, sebbene siano entrambi consci della particolarità del momento, che non potrà mai diventare qualcosa di più. E' proprio al Black Lounge, infatti, che i due s’incontrano. Invitato da un collega, Mitch si sente un pesce fuor d’acqua all'interno del club, per nulla interessato a fare sesso con i ragazzi messi in mostra in vetrina come fossero merce da acquistare. Tuttavia, la sua risoluta decisione si sgretola quando posa gli occhi sul ragazzo dai lineamenti orientali che, a differenza degli altri, se ne sta in un angolo intento a leggere un libro: per un professore d’inglese come lui è come essere colpiti direttamente al cuore. Mitch diventa, così, l'isola felice di Nikko, la meravigliosa bolla di felicità in cui l'oggetto lascia il posto all'essere umano, ed è sempre Mitch a fare di tutto per salvarlo dalla sua orrenda realtà, rischiando tutto con l’appoggio della sua meravigliosa famiglia. Mitch, dal canto suo, si convince di non provare nulla per Nikko, ma non può scappare a lungo dai sentimenti che prova.

Nikko, nel frattempo, precipita rapidamente nella bruttezza della sua situazione, vittima di un uomo che lo sta ingannando in relazione al debito da pagare e ai clienti che richiedono i suoi servigi. La prima regola del BDSM, infatti, prevede che entrambi i partner siano consenzienti, ma nel caso di Nikko la realtà è diversa, perché lui è a tutti gli effetti un sub per costrizione. Quello che è costretto a subire ci viene narrato attraverso i suoi ricordi e le sue sofferenze, fisiche e psicologiche, che dopo ogni incontro incrementano il suo senso di vergogna e di umiliazione.

Questo libro è l’inno all’Amore di Mitch e Nikko, della meravigliosa famiglia Jenkins e di tutti coloro che sognano e combattono fino in fondo, superando un passato difficile e doloroso, per ottenere il proprio per sempre, quella seconda opportunità che sia la perfezione della vita.
Le scene d'amore controbilanciano il dolore che si vive all'interno del club, e i due protagonisti sono sensibili e capaci di donarsi tenerezza e passione, incarnando l'uno la priorità dell'altro, in un rapporto che li aiuterà a riconquistare la fiducia e il rispetto perduto.


gennaio 30, 2017 / by / 1 Comments

1 commento:

Post Top Ad