Post Top Ad

sabato 21 gennaio 2017

Due chiacchiere con... Cristiano Pedrini - Recensione "Le regole di Hibiki"

Ospitiamo oggi sul nostro blog l'autore Cristiano Pedrini. Grazie, Cristiano, per aver gentilmente risposto alle nostre domande!
Parlaci un po' di te: 3 aggettivi per descriverti, cosa ti piace e cosa ami fare? Dunque… tre aggettivi… direi imperfetto, romantico e nostalgico… Cosa mi piace? Mhmm… il cioccolato, in ogni sua forma e gusto e amo leggere e scrivere, soprattutto la notte. Qual è il ruolo della scrittura nella tua vita? Un ruolo, oggi centrale, come lo fu quando iniziai a scrivere, nella tarda adolescenza. Poi dopo il classico “blocco dello scrittore” durato oltre vent’anni ho ritrovato una parte di me che credevo di aver perso ed invece lei era ancora lì, pazientmente, ad attendermi. Quali sono le difficoltà che s'incontrano durante la scrittura di un romanzo? Quali le tue, nello specifico? Penso, nel mio caso, la ricerca di informazioni. Da buon bibliotecario lavoro usando sia la rete che i cari, vecchi e a volte bistrattati libri. A volte poi mi stupisco di come certe notizie o aneddoti che trovi nella stesura di una storia, finiscano con il diventare una colonna portante di altre. Credo però che la difficoltà più grossa nello scrivere è avere la sicurezza che i messaggi che stai comunicando con i tuoi personaggi, le tue sensazioni ed emozioni, siano comprese e accolte dal lettore. Qual è la parte più divertente e affascinante? A me piace fermarmi a scoprire incastri che, nella stesura della trama si combinano senza che tu te ne accorda… seconda solo alla nascita dei personaggi principali, nascono spesso prima della storia stessa e con loro vivi non solo la quotidianità racchiusa nelle pagine del loro romanzo. A volte la realtà spesso accoglie quei personaggi e ti immagini a pensare cosa farebbero loro al tuo posto. Quali sono gli autori e le autrici che ami e da cui trai ispirazione? Confesso che leggo davvero poca narrativa. Preferisco la saggistica storica quindi non ho un vero autore di riferimento. C'è un romanzo a cui sei legato e che ogni lettore dovrebbe assolutamente leggere? Mio o di altro autore? Ah ah ah… Da dove nasce “Le regole di Hibiki?” Nasce da una semplice domanda. Cosa faremmo noi se, soli al mondo, circondati da un mondo a cui sembriamo invisibili, si trovassimo a sopravvivere? Perderemmo la nostra umanità? Ci lasceremmo sopraffare dalla rabbia? Perderemmo di vista ciò che siamo? Tenteremmo lo stesso di costruirci un futuro? “Le regole di Hibiki” è un viaggio alla scoperta di Hibiki, la cui parola chiave è “cambiamento”, e di Chris, che sa andare oltre le apparenze. Qual è il messaggio che hai inteso dare con la tua storia? Che le scelte di una persona, anche se all'apparenza possono apparirci lontane e urtarci non possono minare il futuro di una persona ma aiutarci a guardare oltre. Su cosa stai lavorando attualmente? Quali sono i tuoi progetti futuri? Cosa porterà questo 2017? Il primo romanzo che vedrà la luce è “INFINITY”, il terzo ed ultimo capitolo che completa le avventure di Julian Noah e Rey iniziate con “OPPORTUNTY” e proseguite con “RHAPSODY”. Un epilogo che metterà il diciassettenne nobile inglese di fronte al responsabile della morte dei genitori. Il secondo appuntamento sarà con il proseguo de “LE REGOLE DI HIBIKI” a cui sto lavorando da qualche settimana dove incontreremo il nostro giovane fattorino Hibiki alle prese con un ritorno da una vacanza con l’amato Chris e il fratellino Owen tutt’altro che piacevole… Infine… un inedito che giace da ormai due anni nel mio cassetto “L’OMBRA DEL PRINCIPE”, con i suoi protagonisti, Evan e Connor, sullo sfondo del mondo del teatro e che segue i passi della novella di Wilde "Il giovane re".. Come vi pare quest'anticipazione? E' possibile seguire Cristiano Pedrini su Facebook alla pagina Cristiano Pedrini Autore.
Titolo: Le regole di Hibiki Autore: Cristiano Pedrini Editore: FdBooks Pagg.: 183 Link per l'acquisto: Amazon Sinossi Hibiki ha una vita difficile alle spalle e un fratellino malato di cui prendersi cura. Si prostituisce per necessità, finché trova lavoro allo studio legale di Chris Page, tra i maggiori avvocati della city. La relazione fra i due si fa presto intima, Chris non sa resistere a quello sfacciato ragazzino a cui non mancano certo coraggio e orgoglio. Molti però sono gli ostacoli, Hibiki capirà ben presto che per sopravvivere in un mondo ostile dovrà seguire le proprie regole. 
Recensione
Hibiki è un ragazzo di diciotto anni con un nome bizzarro e un carattere ancora più frizzante. Pur essendo giovane, ha già sperimentato le sfumature più oscure della vita: sua madre è morta, lasciandolo solo con il fratellino Owen, di dodici anni. Hibiki, però, non si è lasciato sconfiggere e ha lottato con le unghie e con i denti per mantenere il fratello che adora, anche se lottare, in questo caso, vuol dire vendere il proprio corpo per una manciata di sterline. Ed è proprio così che inizia questa storia, facendoci subito scontrare con i toni bui del dolore che un ragazzino di diciotto anni non dovrebbe mai conoscere. Ma la vita riserva, sempre, delle nuove opportunità, anche per un ragazzo disilluso come Hibiki, e questa opportunità si chiama Chris, socio anziano di uno studio legale dove il ragazzo si presenta per un posto da fattorino. L'incontro tra i due mi è piaciuto molto, l'ho trovato originale e divertente, quello che però non mi aspettavo è l'interesse che, forse, un po' troppo velocemente l'avvocato dimostra nei confronti di Hibiki. Tutta la storia si sviluppa intorno a questo rapporto: Chris riesce a vedere la vera personalità di Hibiki, anche se il ragazzo, provato dalle crudeltà della vita, non si fa illusioni e sembra non volere l'aiuto di nessuno. Il personaggio di Hibiki è sicuramente complesso e ben delineato, come anche la figura di Owen, il quale più di una volta dimostra grande maturità e un forte senso di responsabilità. La famiglia è al primo posto nella vita di Hibiki ed è per questo che proteggere suo fratello anche a costo della propria vita rappresenta una priorità per lui, e quando Chris tenterà di fare breccia in quella fortezza, dovrà fare i conti con la resistenza del ragazzo. Le regole di Hibiki è un libro molto carino, con un bel ritmo e uno stile scorrevole. La trama si concentra molto sulla storia tra Hibiki e Chris, ma non è solo romance. L'autore, infatti, è stato bravo a condire il tutto con un pizzico di dramma, rendendo la trama più movimentata. Hibiki ne passa davvero tante... riuscirà a dimostrare chi è davvero? Ma, soprattutto, permetterà a Chris di prendersi cura di lui? È una bella storia, anche se c'è, forse, qualche dialogo di troppo e - fatemelo dire - mi sarebbe piaciuta una leggera spruzzata di peperoncino!
gennaio 21, 2017 / by / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento

Post Top Ad